La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Immanuel Kant Del Prete Giuliana IV B s.a Liceo Virgilio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Immanuel Kant Del Prete Giuliana IV B s.a Liceo Virgilio."— Transcript della presentazione:

1 Immanuel Kant Del Prete Giuliana IV B s.a Liceo Virgilio.

2 Kant nacque nel 1724 nella periferia di Königsberg.Era quarto di undici figli (o nove, secondo altri), dei quali solo cinque raggiunsero l'età adulta. Nel 1737 muore la madre: Kant, tredicenne, la consegnò alla tomba il 23 dicembre.Nel 1740 Kant, secondo miglior allievo della classe, uscì dal Collegio per intraprendere studi filosofici di teologia, di letteratura latina e di matematica.Nel 1770 lavorò come vice-bibliotecario presso la Reale Biblioteca, e successivamente riuscì a ottenere la cattedra di metafisica e logica all'Università di Königsberg, dove svolse la professione sino alla morte avvenuta nel È in questi anni che scrisse le sue tre più grandi opere: la Critica della ragion pura, la Critica della ragion pratica e la Critica del giudizioCritica della ragion puraCritica della ragion praticaCritica del giudizio Immanuel Kant “Il cielo stellato sopra di me,la legge morale dentro di me”

3 Critica = Analisi Della = Analisi sulla ragione dalla ragione Ragione = Facoltà di pensare Pura = Non applicata Critica della Ragion pura Analisi trascendentale

4 Critica della Ragion pura Dottrina del metodo Dottrina degli elementi Logica trascendentale Estetica trascendentale

5 Attiva (quando organizza le intuizioni empiriche attraverso due forme a priori) Passiva (quando riceve i dati dell’esperienza) Conoscenza sensibile SpazioTempo

6 Le 3 idee fondamentali sono: AnimaDio Mondo Intesa come totalità assoluta dei fenomeni interni Intesa come totalità di tutte le totalità e fondamento di tutto ciò che esiste Intesa come totalità assoluta dei fenomeni esterni

7 Le critiche sulle 3 prove dell’esistenza di Dio OntologicaCosmologica Fisico teologica Il concetto di perfezione divina ne implica l’esistenza Gli enti del mondo sono contingenti (possono esistere o non esistere) e perciò necessitano di una causa necessaria e non contingente L’ordine della natura necessita un artefice (essere perfettissimo) che l’abbia ordinata L'esistenza non è un predicato, una proprietà che possa ricavarsi da un concetto. L'esistenza, la realtà, è un fatto e può essere solo l'esito di un accertamento empirico. Qui si fa un uso improprio del concetto di causa, perché connette fatti di esperienza (il mondo) e Dio, che non è oggetto di esperienza. Il concetto di causa ha senso solo nel mondo sensibile, al di fuori di esso è privo di significato L'ordine implicherebbe un ordinatore, non un creatore

8 Logica trascendentale AnaliticaDialettica Intelletto:Facoltà con cui pensiamo i dati sensibili tramite i concetti a categorie Ragione:Facoltà attraverso la quale cerchiamo di spiegare la realtà oltre il limite dell’esperienza tramite le 3 idee di anima,Dio e mondo

9 Le categorie sono 12 e si dividono in: QuantitàQualitàRelazioneModalità UnitàRealtàDell’inerenza e sussistenza (sostanza e accidente) Possibilità - Impossibilità PluralitàNegazioneDella casualità e dipendenza (causa ed effetto) Esistenza - Inesistenza TotalitàLimitazioneDella comunanza (azione reciproca tra agente e paziente) Necessità - Contingenza

10 Aritmetica e geometria sono scienze a priori L’aritmetica si fonda sull’intuizione pura del tempo La geometria si fonda sull’intuizione pura dello spazio


Scaricare ppt "Immanuel Kant Del Prete Giuliana IV B s.a Liceo Virgilio."

Presentazioni simili


Annunci Google