La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La proposta ENER.BIT per la gestione della pubblica illuminazione in coerenza con il Progetto LUMÌERE : i primi dati sui Comuni soci. Il progetto di GESTIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La proposta ENER.BIT per la gestione della pubblica illuminazione in coerenza con il Progetto LUMÌERE : i primi dati sui Comuni soci. Il progetto di GESTIONE."— Transcript della presentazione:

1 La proposta ENER.BIT per la gestione della pubblica illuminazione in coerenza con il Progetto LUMÌERE : i primi dati sui Comuni soci. Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière 1 BIELLA, PALAZZO GROMO LOSA 17 APRILE Relatore : Alberto PROSPERO

2 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière ENER.BIT è società pubblica operante secondo il modello dell’ in house providing nei confronti dei propri soci : PROVINCIA DI BIELLA e CORDAR IMM S.p.A. (53 Comuni). Si occupa della gestione energetica degli edifici pubblici e dell’efficienza energetica della pubblica illuminazione esclusivamente per conto dei propri soci. Adotta quale modello gestionale il contratto di rendimento energetico EPC (Energy Performance Contract) Opera con le modalità specifiche della ESCo (Energy Service Company) ed è accreditata presso il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) quale società di servizi energetici (SSE) per l’ottenimento dei Certificati Bianchi. 2

3 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière IL PROGETTO LUMIÈRE* LUMÌERE è un progetto di Ricerca e Trasferimento strutturato da ENEA con l’obiettivo di promuovere l’efficienza energetica nel settore dell’illuminazione pubblica ed in particolare favorire la riduzione dei consumi di energia elettrica degli impianti d’illuminazione dei Comuni. ENEA è l’Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile. Il decreto legislativo n. 115 del 30 maggio 2008 ha assegnato all'ENEA le funzioni di Agenzia Nazionale per l'Efficienza energetica. Tra le azioni è previsto il supporto tecnico- scientifico e consulenza per lo Stato, le Regioni e gli Enti Locali per la predisposizione degli strumenti attuativi necessari al conseguimento degli obiettivi indicativi nazionali di risparmio energetico 3 * fonte ENEA

4 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière IL PROGETTO LUMIÈRE* LUMÌERE è finanziato dalla Ricerca di Sistema Elettrico Nazionale nell’ambito dell’Accordo di Programma tra ENEA e Ministero dello Sviluppo Economico per la realizzazione di attività di ricerca volte al miglioramento ed innovazione del sistema elettrico nazionale a diretto beneficio dei cittadini dei Comuni italiani ( fondo alimentato con la componente A5 della bolletta elettrica ). 4 Sono pubblicate sul sito delle LINEE GUIDA (settembre 2012) che rappresentano e si propongono ai Comuni italiani quale strumento di supporto metodologico e cognitivo ai fini dell’avvio di processi di efficientamento energetico degli impianti di pubblica illuminazione e scaricabili dal link * fonte ENEA

5 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière IL PROGETTO LUMIÈRE* LE LINEE GUIDA trattano i seguenti aspetti: 5 1) Obiettivi del progetto 2) Riscatto di rete da parte del Comune 3) Messa a norma impianto e redazione PRIC 4) Redazione di audit energetico 5) Progetto preliminare 6) Bando di gara 7) Realizzazione progetto di riqualifica 8) Supervisione, gestione e manutenzione * fonte ENEA

6 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière IL PROGETTO LUMIÈRE* Promozione efficienza energetica nel settore Riduzione consumi energia elettrica degli impianti di IP Riduzione delle emissioni di CO 2 in atmosfera Identificazione e sviluppo di una metodologia operativa Creazione network Ricerca-Industria-Professionisti-PA-ESCo Competenza gestione impianti da parte pubblici amministratori Promozione interventi riqualificazione impianti IP Individuazione percorsi standardizzati per efficientamento impianti IP Impostazione percorso verso sviluppo smart cities Diffusione e trasferimento risultati * fonte ENEA 6 1) Obiettivi del progetto

7 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière IL PROGETTO LUMIÈRE* Impianti in “proprietà parziale” del Comune Impianti realizzati in regime di concessione con o senza contributo dell’Ente Definizione degli aspetti operativi per il riscatto 7 2) Riscatto di rete da parte del Comune 3) Messa a norma impianto e redazione PRIC * fonte ENEA. Redatto dalla Pubblica amministrazione per caratterizzare e controllare gli impianti esistenti sul territorio comunale, e per disciplinare le nuove installazioni, anche in relazione ai tempi e alle modalità di adeguamento, manutenzione o sostituzione di quelle esistenti

8 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière IL PROGETTO LUMIÈRE* L’audit energetico è uno strumento di diagnosi tecnica e di supporto decisionale con l’obiettivo di:  conoscere lo stato di consistenza (o stato di fatto) dell’impianto di illuminazione pubblica;  raccogliere i dati dei consumi storici riferibili all’impianto, sia energetici che relativi alla manutenzione (ordinaria e straordinaria);  individuare lo stato di qualità ed efficienza dell’impianto  caratterizzare l’uso dell’impianto  razionalizzare linee, quadri elettrici e posizionamento punti luce 8 * Fonte ENEA. 4) Redazione di audit energetico (1 di 2)

9 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière IL PROGETTO LUMIÈRE* L’audit energetico è uno strumento di diagnosi tecnica e di supporto decisionale con l’obiettivo di:  individuare eventuali interventi di risparmio energetico attuabili  individuare le tecnologie efficienti più adatte alla tipologia dell’impianto  elaborare una stima degli eventuali risparmi conseguibili a seguito degli interventi  elaborare una stima dei costi degli interventi ipotizzati  elaborare un’ipotesi di progetto di riqualificazione energetica 9 * Fonte ENEA. 4) Redazione di audit energetico (2 di 2)

10 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière IL PROGETTO LUMIÈRE* Le risultanze dell’audit energetico saranno basilari per la predisposizione di un progetto preliminare o definitivo di riqualificazione degli impianti da porre a base di gara. 10 * Fonte ENEA. 5) Progetto preliminare 6) Bando di gara Indizione di appalto pubblico ossia di contratto a titolo oneroso, stipulato per iscritto tra una stazione appaltante o un ente aggiudicatore e uno o più operatori economici, aventi per oggetto l'esecuzione di lavori, la fornitura di prodotti, la prestazione di servizi come definiti dal codice dei contratti pubblici.

11 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière IL PROGETTO LUMIÈRE* A seguito dell’esperimento di gara di appalto pubblico si procede all’esecuzione dei lavori attraverso attività di direzione e collaudo delle opere e dei servizi appaltati. 11 * Fonte ENEA. esercizio degli impianti garantendone la resa ottimale acquisto e fornitura delle migliori condizioni sul mercato di approvvigionamento di energia elettrica monitoraggio continuo degli impianti con verifica delle prestazioni gestione e manutenzione degli impianti con garanzia di risultato 7) Realizzazione progetto di riqualifica 8) Supervisione, gestione e manutenzione

12 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière PRESUPPOSTI LEGISLATIVI 12. D.LGS 115/08 e s.m.i. “Attuazione della direttiva 2006/32/CE relativa all'efficienza degli usi finali dell'energia e i servizi energetici e abrogazione della direttiva 93/76/CEE.” Prevede il ricorso a strumenti finanziari innovativi, compresi i contratti di rendimento energetico, per il risparmio energetico negli edifici (art. 13). In questo modo i piani d’investimento di efficienza energetica correlati alla gestione del servizio energia sui patrimoni pubblici, mediante il solo ricorso all’utilizzo della spesa corrente, generalmente garantita nei bilanci pubblici, così evitando i vincoli stabiliti dal Patto di stabilità della finanza pubblica per le spese d’investimento.

13 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière PRESUPPOSTI LEGISLATIVI 13. D.M : “Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni.”. La norma prevede per la P.A. la possibilità di accedere all’agevolazione sulla base della presentazione di un contratto di rendimento energetico sottoscritto con una ESCO (art.3) – Certificati Bianchi.

14 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière PRESUPPOSTI LEGISLATIVI 14. Deliberazione della Giunta Regionale 4 marzo 2013, n : “Approvazione di schemi capitolato tipo d'appalto per l'implementazione di contratti di rendimento energetico, di cui all'art. 13 del D. lgs. 115/2008, per l'affidamento della gestione del servizio energia nei patrimoni immobiliari sanitari e socio-sanitari degli Enti Locali, nonche' del servizio di gestione della Pubblica Illuminazione.”

15 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière IL PROGETTO 15. Da STATUTO ENER.BIT si occupa di : promozione e realizzazione di interventi diretti alla valorizzazione delle fonti energetiche, al risparmio e/o all'uso plurimo delle fonti di energia; miglioramento dell'efficienza energetica, iniziative di ricerca finalizzate allo sfruttamento delle condizioni ottimali di approvvigionamento energetico a favore dei Comuni compresi nell'ambito territoriale della Provincia di Biella e della provincia stessa diagnosi energetica relative all'illuminazione pubblica con particolare riguardo al risparmio energetico ed alla predisposizione dei Piani Regolatori Comunali per l'illuminazione (PRIC).

16 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière IL PROGETTO 16. GARA UNICA per la fornitura di elettricità, gestione, riqualificazione degli impianti di illuminazione pubblica su scala provinciale secondo lo schema di cui alla D.G.R. 4 marzo 2013, n Funzione di Centrale di Committenza attraverso accordo consortile di cui all’art. 30 del TUEL, per il servizio di : a) acquisto energia elettrica b) esercizio impianti c) manutenzione ordinaria d) interventi di riqualificazione energetica, adeguamento normativo o tecnologico.

17 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière IL PROGETTO 17. CONTENUTI DELLA GARA UNICA DI APPALTO: esercizio degli impianti di illuminazione pubblica di proprietà dei Comuni. fornitura dell’energia elettrica progetto esecutivo di un “ Piano degli interventi finalizzati a generare una riduzione dei consumi elettrici ed una maggiore efficienza energetica e luminosa degli impianti di pubblica illuminazione comprensivo di censimento e procedura di riscatto ” eventuale realizzazione degli interventi di adeguamento normativo sugli impianti.

18 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière IL PROGETTO 18. CONTENUTI DELLA GARA DI APPALTO manutenzione ordinaria, programmata-preventiva e straordinaria degli impianti oggetto di consegna

19 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière MODELLO DI GESTIONE ENER.BIT ENER.BIT (ESCo) Comune Banche Società appaltatrici Risparmio in bolletta Certificati Bianchi

20 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière IL PROGETTO 20. Audit “leggero” su 26 Comuni soci CORDAR IMM catalogando : n° punti luce proprietà comunale n° punti luce proprietà terzi costo medio annuo energia elettrica costo medio annuo manutenz. punti luce del comune costo medio annuo manutenz. punti lice di terzi

21 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière I PRIMI DATI SUI 26 COMUNI 21

22 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière I PRIMI DATI SUI 26 COMUNI 22 Numero abitanti equivalenti : n° punti luce proprietà comunale : 3.153n° punti luce proprietà terzi : 7.919Energia annua assorbita proprietà comunale : kWhEnergia annua assorbita proprietà terzi : kWhCosto medio annuo energia elettrica : ivaCosto medio mensile energia elettrica : 0,196 €/kWh + ivaCosto manutenz. ordinaria proprietà comune : ivaCosto manutenz. ordinaria proprietà terzi : ivaCosto medio manutenz.e ord. pr. comune : 16,67 €/p.luce + ivaCosto medio manutenz. ord. pr. terzi : 36,89 €/p.luce + iva

23 Il progetto di GESTIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE per i Comuni soci di ENER.BIT. La scelta di adesione all’approccio metodologico del Progetto Lumière I PRIMI DATI SUI 26 COMUNI 23

24 24 GRAZIE PER L’ATTENZIONE!


Scaricare ppt "La proposta ENER.BIT per la gestione della pubblica illuminazione in coerenza con il Progetto LUMÌERE : i primi dati sui Comuni soci. Il progetto di GESTIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google