La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Capacità motorie Dipendono da: fattori genetici  Allenamento Capacità motorie Dipendono da: fattori genetici  Allenamento Capacità coordinative Originate.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Capacità motorie Dipendono da: fattori genetici  Allenamento Capacità motorie Dipendono da: fattori genetici  Allenamento Capacità coordinative Originate."— Transcript della presentazione:

1 Capacità motorie Dipendono da: fattori genetici  Allenamento Capacità motorie Dipendono da: fattori genetici  Allenamento Capacità coordinative Originate dal sistema nervoso Capacità coordinative Originate dal sistema nervoso Mobilità articolare Capacità condizionali Originate dal sistema muscolare e dai processi energetici Capacità condizionali Originate dal sistema muscolare e dai processi energetici Determinano: precisione  efficacia  tempestività Determinano: precisione  efficacia  tempestività Determinano durata  intensità  ripetizioni  rapidità locomotoria Determinano durata  intensità  ripetizioni  rapidità locomotoria Prestazione motoria generalispecialiforzarapiditàresistenza

2

3 CAPACITA’ CONDIZIONALI IL POTENZIAMENTO FISIOLOGICO CONSISTE IN UN VERO E PROPRIO POTENZIAMENTO DELLA SALUTE, IN QUANTO MIGLIORANDO L’EFFICACIA DEGLI APPARATI E LE QUALITA’ FISICHE DELL’ORGANISMO, SI DIVENTA PIU’ RESISTENTI CONTRO LE MALATTIE E GLI INFORTUNI.

4 LE CAPACITA’ CONDIZIONALI SONO QUELLE CAPACITA’ FISICHE CHE DIPENDONO DA FATTORI BIOLOGICI ED ENERGETICI (disponibilità di energia) CHE FUNGENDO DA BASE PER I MOVIMENTI, NE CONDIZIONANO L’EFFICACIA.

5 LE CAPACITA’ CONDIZIONALI POSSONO ESSERE RICONOSCIUTE NELLA : 1.FORZA 2.RESISTENZA 3.VELOCITA’ / RAPIDITA’ 4.FLESSIBILITA ’

6 LA FORZA “DIPENDE DAI MUSCOLI”

7 LA RESISTENZA “ DIPENDE DAGLI APPARATI CARDIO CIRCOLATORIO E RESPIRATORIO”

8 LA VELOCITA’ / RAPIDITA ’ “DIPENDE DAL SISTEMA NERVOSO”

9 LA FLESSIBILITA’ “DIPENDE DALLE ARTICOLAZIONI”

10 Resistenza Aerobica DEFINIZIONE “CAPACITA’ DI PRODURRE LAVORO IN PRESENZA DI OSSIGENIO FINO ALLA COMPARSA DELLA FATICA”

11 FATTORI DA CUI DIPENDE -DAL CUORE -EFFICACIA DEGLI SCAMBI GASSOSI” -CAPILLARIZZAZIONE -CONCENTRAZIONE DI MIOGLOBINA”

12

13 METODI PER LO SVILUPPO 1.LAVORO CONTINUATO O INTERVALLATO 2.FREQUENZA CARDIACA 130/140 b/m 3.Durata minimo 15’ 4.Con la palla minimo 3’ 5.INTENSITA’ 1/3 FORZA MUSCOLARE 6.RIPETIZIONI +DI 30 7.RECUPERO TRA LE RIPETIZIONI 2-3 MINUTI

14 PERIODO OTTIMALE PER LO SVILUPPO NEL CICLO DI FORMAZIONE: ANNI NELLA SEDUTA: A FINE SEDUTA

15

16 RESISTENZA ANAEROBICA DEFINIZIONE “CAPACITA’ DI PRODURRE LAVORO IN ASSENZA DI OSSIGENIO FINO ALLA COMPARSA DELLA FATICA”

17 FATTORI DA CUI DIPENDE “CAPACITA’ AEROBICHE DELL’ORGANISMO” “GRADO DI FORZA”

18 GRADO DI PERFETTIBILITA’: “BUONO” FONTI ENERGETICHE: “ANAEROBICHE LATTACIDE”

19 METODI PER LO SVILUPPO 1.DURATA DELLO SFORZO DA 40”- 4’ 2.INTENSITA’ SUB-MASSIMALE b/m 3.PAUSA TRA LE RIPETIZIONI 4.RECUPERO TRA LE RIPETIZIONI 2-3 MINUTI 1. DURATA DELLO SFORZO: 15 – 20 RIPETIZIONI 2.INTENSITA’ 2/3 DELLA FORZA MAX 3.RECUPERO TRA LE RIPETIZIONI 2-3 MINUTI

20 PERIODO OTTIMALE PER LO SVILUPPO NEL CICLO DI FORMAZIONE: ANNI NELLA SEDUTA: A FINE SEDUTA

21

22 VELOCITA’ DEFINIZIONE “CAPACITA’ DI ESEGUIRE MOVIMENTI CON LA MASSIMA RAPIDITA’ “

23 COMPONENTI DELLA VELOCITA’ 1.VELOCITA’ DI REAZIONE 2. RAPIDITA’ DI MOVIMENTI 3. CAPACITA’ DI ACCELERAZIONE

24 FATTORI DA CUI DIPENDE 1.CALIBRO DEGLI ASSONI NERVOSI 2.FREQUENZA DEGLI STIMOLI 3.SINCRONIZZAZIONE DEGLI STIMOLI 4.% DI FIBRE BIANCHE (VELOCI F.T.) 5.CAPACITA’ DI COORDINAZIONE 6.CONDIZIONE DELLA FORZA VELOCE

25 GRADO DI PERFETTIBILITA’: “SUFFICIENTE” FONTI ENERGETICHE: “ATP – PC – ANAEROBICHE ALATTACIDE”

26 METODI PER LO SVILUPPO RIPETIZIONI DI GESTI ESEGUITI IL PIU’ RAPIDAMENTE POSSIBILI E PER UN BREVISSIMO TEMPO RISPETTANDO QUESTI PRINCIPI: 1.LIMITATISSIMA DURATA DELLO SFORZO 6 – 8 SECONDI 2.RECUPERO COMPLETO 30” - 180” 3.NUMEROSE RIPETIZIONI PER AUTOMATIZZARE IL MOVIMENTO 4.CONCENTRAZIONE MENTALE 5.FRESCHEZZA FISICA

27 PERIODO OTTIMALE PER LO SVILUPPO NEL CICLO DI FORMAZIONE: ANNI (RAPIDITA’) NELLA SEDUTA: ALL’INIZIO SEDUTA SUBITO DOPO LA “MESSA IN AZIONE”


Scaricare ppt "Capacità motorie Dipendono da: fattori genetici  Allenamento Capacità motorie Dipendono da: fattori genetici  Allenamento Capacità coordinative Originate."

Presentazioni simili


Annunci Google