La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Maggio 2005 8605IZ01Ipsos Public Affairs SONDAGGIO DI OPINIONE “Il ruolo della PA tra Federalismo e Fiscalità” SONDAGGIO DI OPINIONE “Il ruolo della PA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Maggio 2005 8605IZ01Ipsos Public Affairs SONDAGGIO DI OPINIONE “Il ruolo della PA tra Federalismo e Fiscalità” SONDAGGIO DI OPINIONE “Il ruolo della PA."— Transcript della presentazione:

1 Maggio IZ01Ipsos Public Affairs SONDAGGIO DI OPINIONE “Il ruolo della PA tra Federalismo e Fiscalità” SONDAGGIO DI OPINIONE “Il ruolo della PA tra Federalismo e Fiscalità”

2 Maggio IZ01 Ipsos Public Affairs METODOLOGIA: CAPI - Computer Assisted Personal Interviews CAMPIONE: Maggio 2005 – 800 interviste PERIODO DI FIELDWORK: 3-4 Maggio 2005 UNIVERSO DI RIFERIMENTO: 800 interviste presso un campione di individui residenti in Italia di 18 anni e oltre, in famiglie con telefono. Il campione sarà stratificato e casuale, selezionato in base a: oQuote per sesso; oEtà; oArea geografica di residenza; oAmpiezza del Comune di residenza Metodologia e Campione MARGINE DI ERRORE STATISTICO: Compreso fra +/- 0,6% e +/- 3,1%

3 Maggio IZ01 Ipsos Public Affairs SESSO UOMO48% DONNA52% CLASSI D’ETA’ % % 55 e più36% Base: Totale intervistati (805) Metodologia e Campione AREA GEOGRAFICA Nord - Ovest27% Nord - Est12% Centro - Nord18% Centro - Sud21% Sud e Isole23% AMPIEZZA COMUNE DI RESIDENZA Fino a ab.33% – ab.22% – ab.21% Oltre ab.24%

4 Maggio IZ01 Ipsos Public Affairs CONDIZIONE PROFESSIONALE Imprenditore/Libero Professionista/Dirigente 9% Commerciante/Artigiano/Agricoltore/Autonomo 6% Impiegati/Insegnanti 21% Operai/Prof. Esecutivi/Altro dipendente 10% Disoccupati 3% Studenti 10% Casalinga 19% Pensionati/Altro non occupato 22% Base: Totale intervistati (805) Metodologia e Campione TITOLO DI STUDIO Laurea13% Diploma di maturità40% Licenza media33% Elementare/ nessuno14%

5 Maggio IZ01 Ipsos Public Affairs KEY POINTS

6 Maggio IZ01 Ipsos Public Affairs La pubblica amministrazione per la maggioranza degli Italiani (53%), deve essere tesa a dare a tutti la possibilità di una vita dignitosa e favorire lo sviluppo della società: è quindi maggioritaria una concezione “attiva” della Pubblica Amministrazione con un ruolo “sociale e collettivo”, rispetto ad un ruolo di “fornitore di servizi” al singolo individuo, oppure “di difesa – tutela dei cittadini” o di “organizzazione della vita collettiva e della convivenza”. Coerentemente con questa funzione riconosciuta alla Pubblica Amministrazione, le tasse vengono vissute dai più (57%, che sale al 60% per i lavoratori) come un contributo del singolo alle esigenze e necessità collettive, piuttosto che il pagamento per dei servizi ricevuti (41%). Risulta importante notare come tra i più giovani tale differenza scompaia: metà dei giovani vivono le tasse come il pagamento di un servizio, l’altra metà come un contributo alle esigenze di tutti. Se da una parte esiste quindi una forte tensione etica collettiva al ruolo della PA ed alla natura della contribuzione, questa non trova ancora, nella percezione della maggior parte dei rispondenti, un appagamento nell’effettivo servizio che la PA riesce a offrire. Infatti pensando alla PA prevalgono gli aspetti negativi, critici (lenta e burocratica, impone troppi vincoli), piuttosto che i riferimenti ad una struttura che aiuti i cittadini a vivere meglio. L’insofferenza verso il servizio offerto dalla PA sembra non essere stato attenuato dalle riforme di decentramento e federaliste degli ultimi anni, che paiono essere vissute con una certa freddezza. Key points

7 Maggio IZ01 Ipsos Public Affairs Infatti esiste una forte identità “localista” in quasi metà degli italiani, che si sostanzia in un senso di appartenenza rispetto alla propria regione o comune (43%) e di affinità con le persone della propria zona anche se molto diverse (48%); dall’altra solo il 38% del campione ritiene positivo il federalismo, per il 62% è invece negativo, accentua le differenze e rischia di creare disuguaglianze. Le riforme degli ultimi anni non sembrano essere andate nella direzione auspicata, ossia quella di un miglioramento della PA che consenta di allontanarsi dallo stereotipo evidenziato in precedenza (lenta e burocratica, troppi vincoli): attualmente per i più si sono notati pochi effetti, mentre coloro che evidenziano dei mutamenti li ritengono prevalentemente negativi, specie se riferiti al fisco (42% di negativi) alla burocrazia (33% di negativi), al lavoro e sviluppo (34% di negativi) ed alla possibilità di esercitare un controllo sulla Pubblica Amministrazione (27% di negativi). Queste negatività spiegano quindi la freddezza verso la riforma federale, nonostante la forte tensione “localista” ancora presente in quasi metà del campione. In quest’ambito la PA dovrebbe esercitare un ruolo importante: in particolare garantire equità di trattamento ed uniformità del servizio al cittadino (78%), nonché essere un agente attivo della coesione sociale (82%) del paese. Emerge nuovamente, ed in modo ancor più netto, la percezione di una PA a servizio della società nel suo complesso, e non quale mero fornitore di servizi ai cittadini. Questi risultati sono una sfida per il futuro: infatti si riconosce alla PA un ruolo alto, ma allo stato attuale è considerato assolto con un’efficacia non ritenuta sufficiente. Key points


Scaricare ppt "Maggio 2005 8605IZ01Ipsos Public Affairs SONDAGGIO DI OPINIONE “Il ruolo della PA tra Federalismo e Fiscalità” SONDAGGIO DI OPINIONE “Il ruolo della PA."

Presentazioni simili


Annunci Google