La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Luciano Orsi DICP Mantova. Simultaneous care o early palliative care La grande sfida….

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Luciano Orsi DICP Mantova. Simultaneous care o early palliative care La grande sfida…."— Transcript della presentazione:

1 Luciano Orsi DICP Mantova

2 Simultaneous care o early palliative care La grande sfida….

3 Un nuovo modo di lavorare… ….un nuovo modo di curare Costruire una nuova cultura….. …implementare il cambiamento culturale ……. nell’organizzazione ……e …nelle attività quotidiane ….delle UO di Onco e CP

4 La grande sfida… Armomizzare 2 vision originariamente e storicamente alternative Onco Rifiuto Cure attive «quasi» fino alla morte Palliativa vision Liberare l’ultimo periodo di vita dalle CT Accettazione morte cure

5 Guardiamoci dentro noi stessi…. …guardiamo i i nostri gesti… Dr. Something Mab Fare qualcosa per rispondere alla richieste del malato, dei familiari Difficoltà ad allargare le braccia «impotenza CT» Allungare le braccia per offrire flebo o cpr CT…anche con dubbi «maceranti» di futilità, inequità/risorse Letto ospedaliero o la poltrona del DH/MAC

6 Dr. Pallio Non deve morire con la flebo attaccata o la pastiglia in bocca…..indipendentemente dai suoi desideri… Perfetto controllo dei sintomi Immagini: di ambienti domestici, di giardinetti, di viaggi, di affetti Guardiamoci dentro noi stessi…. …guardiamo i i nostri gesti…

7 La sfida etica e antropologica Passare dal paternalismo medico ….. ….alla medicina delle scelte condivise…...gestendo le aspettative del malato e dei familiari Senza «auto-bloccarsi» nel concetto di speranza……. accettare la sfida e fare un grande passo in avanti

8 Avviare fin da subito e poi continuare consapevolmente a gestire una: Informazione sincera, realistica, soft. Comunicazione onesta, trasparente, garbata Relazione umana, professionale calda,

9 Un nuovo modo di lavorare… ….un nuovo modo di curare Costruire una nuova cultura….. …implementare il cambiamento culturale ……. nell’organizzazione ……e …nelle attività quotidiane ….delle UO di Onco e CP

10 DICP e DICP Luogo di interazione delle 2 culture e vision Ambiente «incubatore» di cambiamento Luogo di condivisione di percorsi di cura… …..PDTA, LG, protocolli,…

11 Aiuto «istituzionale» (PDTA, LG..) reciproco: Comunicazione di diagnosi e prognosi Limitazione delle terapie inappropriate Attivazione CP simultanee Pianificazione anticipata delle cure DICP e DIPO macro..

12 Aiuto reciproco nelle criticità quotidiane Quando attivare le CP simultanee? Come gestire una comunicazione efficace, univoca, supportiva? Come «resistere» alla tentazione di «fare» Come gestire le richieste di malati e famigliari di CT inappropriate? Come gestire familiari o malati «difficili»? DIPO e DICP…..micro

13 DICP, DIPO e….ROL/REL Luogo di governo delle varie UO onco e palliative di quella provincia per: Recepimento e diffusione di «evidenze»scientifiche onco e palliat. Omogeneità di indicazioni e gestione cure oncologiche e palliative Ridurre la futilità (consulti «illusori»)

14 grazie


Scaricare ppt "Luciano Orsi DICP Mantova. Simultaneous care o early palliative care La grande sfida…."

Presentazioni simili


Annunci Google