La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Compito per la seconda annualità PROGETTAZIONE “A RITROSO” IMPIANTO VALUTATIVO L’idea di fondo sulla progettazione per competenze è stata quella di sviluppare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Compito per la seconda annualità PROGETTAZIONE “A RITROSO” IMPIANTO VALUTATIVO L’idea di fondo sulla progettazione per competenze è stata quella di sviluppare."— Transcript della presentazione:

1 Compito per la seconda annualità PROGETTAZIONE “A RITROSO” IMPIANTO VALUTATIVO L’idea di fondo sulla progettazione per competenze è stata quella di sviluppare dei percorsi progettuali a partire dall’attenta elaborazione dell’ impianto valutativo. VALUTAZIONE PROGETTAZIONE RICERCA-AZIONE Momenti formativi comuni Laboratori di gruppo Confronto con l’Amico critico Applicazione in itinere

2 INNOVAZIONE PER IL CURRICOLO PROGETTARE PER COMPETENZE FLESSIBILITA’ Status quo della RETE Ricomposizione dei gruppi Organizzazione del lavoro dei gruppi ORIENTAMENTO Valorizzazione dell’esperienza pregresssa Integrazione/ adeguamento del modello organizzativo

3 L’esperienza del gruppo misto docenti di diversi ordini di scuola Nuova Fattibile Produttiva Significativa

4 LAVORO D’AULA Elaborare delle bozze progettuali: da sviluppare concretamente nell’attività didattica da orientare e monitorare da documentare e valutare

5 CRITICITA’ Problemi espressi da numerosi docenti: Come portare avanti il progetto con colleghi non aderenti alla ricerca- azione? Come conciliare l’attuazione del progetto con percorsi progettuali già “ messi in cantiere” anche in riferimento a scelte di istituto o plesso scolastico? Come intrecciare il lavoro del gruppo misto con quello d’aula, a livello d’Istituto?

6 NUOVA ORGANIZZAZIONE per i gruppi docenti GRUPPO MISTO G.M. PROGETTI GRUPPO d’ISTITUTO G.I d’aula VerticalitàContestualità

7 PROGETTARE PER COMPETENZE Intersezione dei piani di lavoro dei gruppi Gruppo Misto Elabora e documenta per la competenza di riferimento le prime tre fasi e l’ultima del format: Competenza da promuovere Traguardi formativi Situazione di partenza Monitoraggio- Valutazione Gruppo Istituto Stimola, coordina e svolge monitoraggio nell’istituto delle fasi strettamente operative dei progetti: Situazione problema Discipline e soggetti coinvolti Scansione operativa

8 SOLUZIONI CONDIVISE Soluzioni organizzative adottate: utilizzare il lavoro delle due tipologie di gruppo come opera di coordinamento funzionale al progetto in aula: dividere i due piani di lavoro per gruppo e per istituto sulla base del format progettuale; centrare l’attenzione sulla progettazione per competenze, come oggetto della nostra ricerca-azione, più che sul progetto come prodotto; integrare la ricerca con progetti già in itinere o proposti anche da altri docenti, prevedendo come opportuno il perseguimento di competenze chiave di cittadinanza; scegliere all’interno dei vari percorsi progettuali una competenza focus da perseguire secondo l’approccio derivante dalla nostra ricerca azione.

9 FOCUS sul format ComponenteFormatoArticolazione CompetenzaMappa concettualeRisorse cognitive Processi / fattori extracognitivi Traguardi formativiRubrica valutativa Traguardi di apprendimento disciplinari Dimensioni indicatori livelli Conoscenze ed abilità Quadro inizialeDati e informazioni sugli allievi Risorse cognitive Fattori/Processi Situazione problemaCornice di sensoSenso del percorso prodotto atteso Organizzazione del lavoro didattico Soggetti funzioni discipline campi di esperienza risorse Scansione operativaProspetto di sintesi tempi e fasi di lavoro Condivisione di senso Sviluppo risorse Integrazione Riflessione sul percorso ValutazioneTempi /Strumenti /SoggettiTrifocalità

10 LAVORO D’AULA E’ portato avanti dai docenti sperimentatori nelle classi di competenza, con l’utilizzazione delle attività di coordinamento elaborate dai due gruppi GM/ GI, a cui partecipano alternativamente.

11 PERCHE’ TANTA ATTENZIONE AL MODELLO ORGANIZZATIVO? Esperienza della progettazione per competenze come esperienza chiusa nel proprio istituto scolastico, con momenti formativi e di confronto comuni Esperienza di progettazione per competenze in Rete, con momenti sostanziali di intersezione tra i docenti della Rete e gli istituti scolastici.

12 PROGETTARE PER COMPETENZE


Scaricare ppt "Compito per la seconda annualità PROGETTAZIONE “A RITROSO” IMPIANTO VALUTATIVO L’idea di fondo sulla progettazione per competenze è stata quella di sviluppare."

Presentazioni simili


Annunci Google