La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RUSSIA. La RUSSIA si divide in: RUSSIA ASIATICA RUSSIA ASIATICA: Nella parte Orientale della Russia RUSSIA EUROPEA RUSSIA EUROPEA: Nella parte Occidente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RUSSIA. La RUSSIA si divide in: RUSSIA ASIATICA RUSSIA ASIATICA: Nella parte Orientale della Russia RUSSIA EUROPEA RUSSIA EUROPEA: Nella parte Occidente."— Transcript della presentazione:

1 RUSSIA

2 La RUSSIA si divide in: RUSSIA ASIATICA RUSSIA ASIATICA: Nella parte Orientale della Russia RUSSIA EUROPEA RUSSIA EUROPEA: Nella parte Occidente della Russia

3 RUSSIA ASIATICA La parte asiatica della Russia si estende dai monti Urali fino all’ oceano pacifico. La sua caratteristica è che i fiumi scorrono da sud verso nord e sono gelati per molti mesi all’ anno. L’ob, lungo 3680km, e lo Enisej nascono dai rilievi che si trovano a sud e dopo aver attraversato l’ immensa pianura siberina, sfociano nel mar di Kara.Data l’enorme portata d’ acqua sono navigabili, ma non in inverno. Più a oriente scorre il fiume Lena,lungo 4400 km,che sfocia nel mar glaciale Artico.Questi fiumi attraversano la Siberia: una regione vastissima.

4 CLIMA RUSSIA ASIATICA All’ estremo nord il suo clima è subartico,con brevi estati e inverni gelidi,tanto che si toccano le temperature più fredde del mondo: 77 gradi sotto zero a Ojmjakon. Il suolo è gelato per molti mesi all’anno. Quando il tepore della breve estate provoca il rapido disgelo del terreno e dei fiumi, avvengono gravi allagamenti. Più a sud, dove il freddo diminuisce il paesaggio siberiano si riempie di alberi : è il regno della taiga, cioè della foresta di betulle e di conifere. Il suo suolo tipico è il Podzol, molto acido e poco fertile.

5 I MONTI RUSSI-ASIATICI I MONTI SONO : - Monti Altaj - Monti Saiani - Monti Jablonovyi

6 RUSSIA EUROPEA RUSSIA EUROPEA Si tratta della regione principale dell’intero stato,perche’ e’ la piu’ sviluppata e la piu’ ricca,poiche’ l’ambiente e’ molto freddo, soprattutto in inverno, la maggioranza della popolazione vive nella citta’ che si sono sviluppate al centro di regioni urbane isolate, circondate da vaste pianure scarsamente abitate e coperte per molti mesi all’anno dalla neve. Nella russia europea possiamo scoprire due differenti tipologie di modello urbano.

7 La rete dei grandi centri storici 1) La rete dei grandi centri storici : san pietroburgo, si tratta di grandi agglomerati urbani ricchi di storia e di edifici sontuosi come mosca, la capitale, che sorge al centro del paese, e san pietroburgo,chiata fino a pochi anni fa leningrado. san pietroburgo e’ la tipica metropoli russa. e sorge in una regione poco abitata,in oltre e’ una citta’ d’acqua, con il grande porto che viene mantenuto sgombro dai ghiacci tutto l’anno. La rete della citta’ sorte sulle rive dei 2) La rete della citta’ sorte sulle rive dei fiumi navigabili: fiumi navigabili: Jaroslavl, Lungo il Bolga che attraversa tutta la Russia dove sorge Jaroslavl,antica citta’,anche la citta’ di Volgograd sorge sul canale volga che la collega al ricco bacino minerario del Donbass. Lungo le coste settentrionali della Russia dove sorgono le citta’ portuali marine.

8 MORFOLOGIA

9 FIUMI-LAGHI Volga l’Ob’ Enisej o Jenisej Lena l’Amur Kolyma I maggiori fiumi russi sono il Volga (3531 km), che drena una grossa fetta della parte europea del territorio, e i tre grandi fiumi siberiani: l’Ob’ (4070 km), lo Enisej o Jenisej (4750 km) e la Lena, ai quali si aggiungono, seppure con dimensioni lievemente minori, l’Amur e la Kolyma. Al di fuori di questi fiumi, di rilevanza mondiale, esistono altre decine di fiumi di lunghezza superiori ai km: in Europa si estendono i bacini del Dnepr, del Don, della Pečora, della Dvina Settentrionale e Occidentale e, fra gli affluenti del Volga, la Oka e la Kama; nella parte asiatica fra i maggiori sono la Tunguska Pietrosa e Inferiore, l’Angara, il Vitim, la Indigirka, l’Olenëk, il Taz. Riguardo ai laghi, eccettuati i due maggiori, situati ai confini meridionali (mar Caspio e Bajkal), i maggiori sono situati nella parte europea; sono mediamente poco profondi, vista la debole ondulazione del territorio (Ladoga, Onega, Il’men’, lago dei Ciudi). Nelle vaste pianure siberiane sono invece molto estese le zone paludose. Molto importanti, nel panorama russo, sono i bacini artificiali, alcuni dei quali di rilevanza mondiale, originati dallo sbarramento dei maggiori fiumi a scopi energetici.

10 monti monti i monti della Russia sono : Elbrus Jamantau Narodnoja Beluha monti Saiani monti Jablonovyj monti putorana monti di verhojanskj monti cersky monti urali Altopiano stranovoj  immagine dei monti urali e della Galizia

11 CLIMA Il territorio russo vede una gran varietà climatica. Complessivamente, vista la prevalente posizione settentrionale del suo territorio, predominano i climi freddi e temperato-freddi; quasi ovunque il clima è soggetto a forte continentalità, con differenza stagionali molto marcate, che diventano addirittura esasperate nella Siberia orientale.

12 ASPETTI POLITICI

13 CONFINA A : CONFINA A : nord nord : mar Glacale artico,Filandia,i mari Bianco- Balentes-Kara mare della Siberia orientale e mar dei Cukci nord-ovest nord-ovest : mar Baltico,Estonia e Lettonia ovest ovest : Bielorussia e Ucraiana sud-ovest sud-ovest: mar Nero sud sud: mar Caspio-Azerbaigian-Kazakistan,Cina e Mongolia sud-est sud-est: Giappone est est: mare di Ohotsk e golfo di Selihov

14 POPOLAZIONEETNIACAPITALE FORMA DI GOVERNO UE…..EURO… ABITANTI RUSSI TATARI UCRAINI BASCHIRINI CIUVASCI CECENI ARMENI MOSCAREPUBBLICA FEDERALE …SINO

15 GOVERNO La forma di governo è semipresidenziale ; il presidente è eletto a suffragio universale diretto con un sistema a doppio turno (con secondo turno di ballottaggio tra i due candidati con più voti, nel caso nessuno ottenga al primo turno la maggioranza assoluta dei voti validi). Il mandato presidenziale, originariamente previsto in quattro anni, è stato elevato nel dicembre 2008 a sei anni a decorrere dalla successiva elezione, per non più di due mandati. Il presidente nomina il primo ministro e, su sua proposta, nomina e revoca i ministri, così come può far dimettere l’intero GOVERNO

16 Il presidente, che risiede al Cremlino, nomina le più alte cariche ufficiali dello Stato, compreso il Primo ministro, che deve essere approvato dalla Duma, la camera bassa del parlamento. Se la Duma respinge per tre volte la candidatura proposta, il presidente può decretarne lo scioglimento. La Duma può approvare una mozione di sfiducia al governo a maggioranza assoluta, ma il presidente può manifestare il suo dissenso; se la Duma approva entro tre mesi un’altra mozione di sfiducia, il presidente può optare tra l’accettazione delle dimissioni del governo e lo scioglimento dell’assemblea.Cremlino Primo ministro Duma

17 Il presidente può far passare dei decreti senza il consenso del parlamento; è il capo delle forze armate e del consiglio nazionale di sicurezza. I forti poteri di cui è titolare hanno, pertanto, indotto gran parte della dottrina a definire la forma di governo russa come un modello a "preminenza presidenziale” [32]. [32]

18 La Russia ha un parlamento bicamerale. L’Assemblea Federativa o Federalnoe Sobranie consiste in una camera alta conosciuta come Consiglio Federativo (Sovet Federacii), composta da 166 delegati che prestano un servizio quadriennale (ognuna delle 83 suddivisioni amministrative ne nomina due), e in una camera bassa conosciuta, appunto, come Duma di Stato (Gosudarstvennaja Duma) che comprende 450 deputati, in carica per cinque (dal 2011) anni. La nuova legge elettorale prevede la distribuzione dei seggi tra le liste che hanno superato su scala nazionale lo sbarramento del 7%parlamento bicameraleDuma

19 RELIGIONE Il cristianesimo ortodosso, della Chiesa ortodossa russa, è attualmente la religione maggiormente diffusa in Russia. La seconda religione per diffusione è l’Islam, presente soprattutto tra i gruppi etnici turchi. Sono presenti anche significative minoranze di protestanti, cattolici, buddhisti, ebrei, induisti. La componente neopagana è di difficile quantificazione. In Russia sono presenti testimoni di Geova ossia quello che rimane di una comunità più vasta e il cui numero è in costante diminuzione a causa della maggiore informazione sugli stessi e sugli studi di filologia, etimologia e storici che confutano le loro tesi. [cristianesimoortodossoChiesaortodossarussareligioneIslamturchiprotestanti cattolicibuddhistiebreiinduisti neopaganatestimoni di Geova [

20 ASPETTI STORICI... Le vaste terre della Russia meridionale erano abitate da popoli indoeuropei (dei quali era probabilmente la terra d’origine) come gli sciti, a cui si avvicendarono i sarmati e, nell’alto medioevo, gli slavi; nell’area che poi divenne il centro del futuro stato russo, vale a dire il bacino di Mosca, per lungo tempo prima del x secolo dimorarono genti di ceppo finnico o lituano.

21 Tra il III e il VI secolo dell’era volgare le steppe subirono, a ondate successive, le invasioni di popoli nomadi guidate da tribù bellicose che si dirigevano verso l’Europa occidentale. Fu il caso, ad esempio, degli unni e degli avari. Un popolo turco, i cazari, governò la Russia meridionale durante l’VIII secolo; furono preziosi alleati dell’impero bizantino e condussero diverse guerre contro i califfati arabi

22 Pietro il Grande Sotto Pietro il Grande la Russia venne proclamata impero nel 1721 e riconosciuta come una potenza mondiale. Governando dal 1682 al 1725 Pietro sconfisse la Svezia nella Grande guerra del nord, costringendola a cedere la Carelia occidentale e l'Ingria (due regioni perse dalla Russia nel Periodo dei Torbidi)], nonché l'Estonia e la Livonia, assicurando alla Russia l'accesso al mare e al commercio marittimo. Sul Mar Baltico Pietro fondò una nuova capitale chiamata San Pietroburgo, più tardi conosciuta come la "finestra sull'Europa". Pietro riuscì ad importare cultura e nuove idee dall’Europa occidentale, riuscendo a modernizzare un paese seriamente arretrato.

23 Elisabetta Il regno di Elisabetta, figlia di Pietro I, dal 1741 al 1762 vide la partecipazione della Russia nella guerra dei sette anni ( ). Durante questo conflitto la Russia annesse la Prussia Orientale per un breve periodo e prese anche Berlino. Tuttavia dopo la morte di Elisabetta tutte queste conquiste furono restituite al Regno di Prussia dal filo-prussiano Pietro III di Russia.

24 Caterina II ("la Grande"), che regnò dal 1762 al 1796, presiedette l'età dell'illuminismo russo. Estese il controllo politico russo sulla Confederazione polacco-lituana e incorporò la maggior parte dei suoi territori nella Russia durante le spartizioni della Polonia, spingendo la frontiera russa in direzione ovest verso l'Europa centrale. Nel sud, dopo i successi delle guerre russo-turche contro l'Impero Ottomano, Caterina fece avanzare il confine della Russia fino al Mar Nero, sconfiggendo il Khanato di Crimea. Come risultato delle vittorie contro gli ottomani dall'inizio del XIX secolo la Russia fece anche importanti conquiste territoriali nella Transcaucasia.

25 Alessandro I Tutto ciò venne proseguito da Alessandro I ( ) il quale strappò la Finlandia all'indebolito regno di Svezia nel 1809 e la Bessarabia agli ottomani nel Allo stesso tempo i russi colonizzarono l'Alaska e si insediarono in California, come a Fort Ross Nel venne compiuta la prima circunnavigazione russa della Terra, seguita poi da altri importanti viaggi russi d'esplorazione marittima. Nel 1820 una spedizione russa scoprì il continente dell'Antartide.

26 Rivoluzione di febbraio di Pietrogrado Vladimir Il'ič Ul'janov detto Lenin La Rivoluzione di febbraio, d'ispirazione borghese, costrinse lo zar Nicola II ad abdicare; insieme alla sua famiglia fu imprigionato e poi giustiziato durante la Guerra civile russa. La monarchia venne sostituita da una traballante coalizione di partiti politici i quali si erano auto- dichiarati Governo Provvisorio. Parallelamente ad esso esisteva un establishment socialista, il soviet di Pietrogrado, che esercitava il potere attraverso dei consigli democraticamente eletti di operai e di contadini, chiamati appunto Soviet. Il governo delle nuove autorità aggravò soltanto la crisi nel paese, invece di risolverla. Infine la Rivoluzione d'ottobre, guidata dal leader del partito bolscevico Vladimir Il'ič Ul'janov detto Lenin, rovesciò il Governo Foto di LENNIN

27 SETTORE primario l’agricoltura l'allevamento pesca legname Nel settore primario ogni attività è molto sviluppata. Tra queste primeggiano l’agricoltura (la Russia è tra i maggiori produttori mondiali di cereali); l'allevamento (principalmente di bovini) e la pesca (di cui la Russia è primo produttore mondiale). Anche la produzione di legname è fiorente, grazie alle numerose e ampie foreste sparse su tutto il territorio. ASPETTI ECONOMICI

28 SETTORE secondario risorse minerarie ed energetiche gas naturale petroliouraniocarbone. metallurgia, siderurgia, estrattiva, meccanica, alimentare e tessile energetica industrie manifatturiere nell’industria aerospaziale Il paese è ricco di risorse minerarie ed energetiche, che costituiscono una delle voci principali delle esportazioni. La Russia è il primo produttore di gas naturale, secondo per il petrolio, il quarto per l’uranio e il quinto per il carbone. L’industria pesante è la più sviluppata (metallurgia, siderurgia, estrattiva, meccanica, alimentare e tessile) seguita da quella energetica. Nei primi anni del XXI secolo stanno nascendo le industrie manifatturiere. Mancano quasi completamente le piccole e medie imprese. L’impegno nell’industria aerospaziale prosegue con cospicui investimenti (venne sviluppata soprattutto in precedenza dall’URSS).

29 SETTORE terziario turismo estero esportazioni Le attività terziarie sono ancora poco sviluppate. Nell’ultimo decennio, tuttavia, sono sorti numerosi negozi e locali pubblici. Il turismo estero riguarda per lo più le grandi città della parte europea, Mosca, San Pietroburgo e le città dell’Anello d'Oro e non dispone di attrezzature adeguate. Nel commercio con l’estero prevalgono le esportazioni, costituite soprattutto da materie prime minerarie.

30 VIAGGIO IN RUSSIA Una dei posti più belli della Russia è mosca

31 ISTRA ISTRA…BELLISSIMA CITTA MOLTO VISITATA..

32 SAN PIETROBURGO UN’ ALTRA BELLISSIMA CITTA è SANPIETROBURGO

33 SUZDAL

34 FINE FATTO DA :  PISELLI GIULIA  CORNIALE SARA  NISI ANDREA  RUGGERI MATTEO


Scaricare ppt "RUSSIA. La RUSSIA si divide in: RUSSIA ASIATICA RUSSIA ASIATICA: Nella parte Orientale della Russia RUSSIA EUROPEA RUSSIA EUROPEA: Nella parte Occidente."

Presentazioni simili


Annunci Google