La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL COSTO DEL TRANSESSUALISMO: La rinuncia alla genitorialità? Chiara CRESPI, Valentina MINECCIA C.I.D.I.Ge.M. Centro Interdipartimentale Disturbi dell’Identità.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL COSTO DEL TRANSESSUALISMO: La rinuncia alla genitorialità? Chiara CRESPI, Valentina MINECCIA C.I.D.I.Ge.M. Centro Interdipartimentale Disturbi dell’Identità."— Transcript della presentazione:

1 IL COSTO DEL TRANSESSUALISMO: La rinuncia alla genitorialità? Chiara CRESPI, Valentina MINECCIA C.I.D.I.Ge.M. Centro Interdipartimentale Disturbi dell’Identità di Genere-Molinette A.O.U. San Giovanni Battista Fondazione Carlo MOLO onlus

2 Cosa intendiamo con il termine “genitorialità” ?

3 GENITORIALITA’ La condizione, il ruolo di genitori VISIONE PSICOPEDAGOGICA Processo dinamico attraverso il quale si impara a diventare genitori capaci di prendersi cura e di rispondere in modo sufficientemente adeguato ai bisogni dei figli

4 VISIONE PSICODINAMICA Genitorialità come parte essenziale della personalità di ogni adulto, fondante della personalità di ogni persona. E' uno spazio psicodinamico che inizia a formarsi nell'infanzia quando a poco a poco interiorizziamo i comportamenti, i messaggi verbali e non-verbali, le aspettative, i desideri, le fantasie dei nostri genitori.

5 ESSERE GENITORI Non come semplice RUOLO ma FUNZIONE che non coincide necessariamente con la maternità o paternità biologica ma si estende alla CAPACITA’ DI PRENDERSI CURA GENITORIALITA’

6 FUNZIONI DELLA GENITORIALITÀ PROTETTIVA AFFETTIVA REGOLATIVA NORMATIVA PREDITTIVA RAPPRESENTATIVA SIGNIFICANTE FANTASMATICA PROIETTIVA TRIADICA DIFFERENZIALE TRANSGENERAZIONALE

7 GENITORIALITA’ Immagine interna dei propri genitori Rappresentazione che ciascuno si costruisce del proprio figlio Rappresentazione di se stesso/a nel ruolo genitoriale

8 GENITORIALITA’ Implica una rivisitazione delle proprie RAPPRESENTAZIONI INTERNE DALL’INVESTIMENTO SU DI SE’ A QUELLO SUL BAMBINO

9 GENITORIALITA’ Implica una RIORGANIZZAZIONE non solo sul PIANO PRAGMATICO come cambiamenti sociali, economici e di stili di vita, ma anche sul PIANO INTRAPSICHICO in rapporto alla rappresentazione di sè

10 NUOVE FAMIGLIE Allargata o plurigenitoriale Tradizionale Monogenitoriale Aperta FAMIGLIA Omogenitoriale

11

12 MA… in Italia la situazione è difficile, quasi impossiblie. Cosa può fare una persona transessuale per - Sposarsi ? - Creare una famiglia ? - Avere un figlio ?

13 LA LEGGE ITALIANA

14 Nessuna differenza tra chi desidera e non desidera l’intervento chirurgico Nessun riferimento al diritto di creare una famiglia LEGGE 14 APRILE 1982 n. 164

15 Il matrimonio tra persone dello stesso sesso è proibito

16 MATRIMONIO CIVILE SI! DOPO INTERVENTO

17 MATRIMONIO RELIGIOSO ?

18 COME DIVENTARE GENITORI Precedenti relazioni Co-genitorialità Adozione Affidamento Crioconservazione Inseminazione artificiale (non in Italia) Maternità surrogata (non in Italia)

19 GENITORIALITA’: quali pregiudizi? Le persone transessuali sono malate. Le persone transessuali sono promiscue ed hanno rapporti instabili e spesso sono dedite alla prostituzione. Rischiano di danneggiare/condizionare lo sviluppo emotivo e sessuale dei figli. Rischiano indirettamente di rendere I propri figli oggetto di stigma e di disprezzo.

20 LE PERSONE TRANSESSUALI SONO MALATE DSM - IV In ogni caso, la presenza di malattia mentale è di per sè una ragione insufficiente ad impedire che un genitore sia responsabile della cura e del controllo dei propri figli oppure richiede una valutazione specifica caso per caso?

21 LE PERSONE TRANSESSUALI SONO PROMISCUE ED HANNO RAPPORTI INSTABILI Molto spesso bassi livelli di sessualità agita Svestirsi spesso è più problematico che vestirsi

22 LE PERSONE TRANSESSUALI RISCHIANO DI CONDIZIONARE/ DANEGGIARE LO SVILUPPO EMOTIVO E SESSUALE DEI FIGLI Condizionare senza ombra di dubbio! La famiglia “normale” sta diventando sempre più un’eccezione ma in ogni caso lo sviluppo della sessualità non dipende semplicemente dall’atteggiamento e dal comportamento dei genitori verso la prole

23 Anche per le persone non transessuali Il desiderio di avere un bambino NON È NECESSARIAMENTE UN ARTEFATTO DEL T*: molte coppie desiderano figli per questa ragione anche se non vivono una condizione di T* VOLERE UN FIGLIO SOLO PER RISOLVERE ASPETTI DELLA PROPRIA STORIA PERSONALE

24 LE PERSONE TRANSESSUALI RISCHIANO INDIRETTAMENTE DI ESPORRE I PROPRI FIGLI ALLO SCHERNO ED ALLO STIGMA SOCIALE PUO’ ACCADERE! Minority stress

25 CONCLUSIONI La questione non è «essere o non essere transessuale» ma ESSERE O NON ESSERE UN BUON GENITORE.

26 CONCLUSIONI DIRITTO ALLA GENITORIALITA’ ma anche DOVERI DELLA GENITORIALITA’

27


Scaricare ppt "IL COSTO DEL TRANSESSUALISMO: La rinuncia alla genitorialità? Chiara CRESPI, Valentina MINECCIA C.I.D.I.Ge.M. Centro Interdipartimentale Disturbi dell’Identità."

Presentazioni simili


Annunci Google