La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il dovere di contribuzione tra teoria e pratica : i presupposti, l’esercizio in forma associata della professione, il DURC Cinema Teatro Odeon Ponsacco.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il dovere di contribuzione tra teoria e pratica : i presupposti, l’esercizio in forma associata della professione, il DURC Cinema Teatro Odeon Ponsacco."— Transcript della presentazione:

1 Il dovere di contribuzione tra teoria e pratica : i presupposti, l’esercizio in forma associata della professione, il DURC Cinema Teatro Odeon Ponsacco (PI) 18 novembre 2014

2 Sommario L’obbligo contributivo La contribuzione e le società DURC e professionisti

3 L’obbligo contributivo I presupposti dell’iscrizione ad Inarcassa :

4 L’obbligo contributivo I presupposti dell’iscrizione ad Inarcassa : 1) iscrizione all’Albo 2)

5 L’obbligo contributivo I presupposti dell’iscrizione ad Inarcassa : 1) iscrizione all’Albo 2) partita Iva 3)

6 L’obbligo contributivo I presupposti dell’iscrizione ad Inarcassa : 1) iscrizione all’Albo 2) partita Iva 3) non essere assoggettato ad un'altra forma di previdenza obbligatoria

7 L’obbligo contributivo L’iscrizione non è una facoltà ma un OBBLIGO

8 L’obbligo contributivo Domanda Ho superato l’esame di Stato, mi iscrivo all’Albo e apro la partita Iva : l’iscrizione ad Inarcassa è automatica ?

9 L’obbligo contributivo Risposta No ! L’iscrizione NON avviene d’ufficio, ma DEVO inviare una comunicazione a Inarcassa.

10 L’obbligo contributivo Risposta No ! L’iscrizione NON avviene d’ufficio, ma DEVO inviare una comunicazione a Inarcassa. Se non lo faccio, sarà Inarcassa a iscrivermi d’ufficio irrogandomi delle sanzioni amministrative.

11 L’obbligo contributivo Risposta No ! L’iscrizione NON avviene d’ufficio, ma DEVO inviare una comunicazione a Inarcassa. Se non lo faccio, sarà Inarcassa a iscrivermi d’ufficio irrogandomi delle sanzioni amministrative. L’Ordine a cui sono iscritto NON esegue alcuna comunicazione a Inarcassa.

12 L’obbligo contributivo Obbligo di contribuzione previdenziale e lavoro autonomo

13 L’obbligo contributivo Obbligo di contribuzione previdenziale e lavoro autonomo Nessun tipo di lavoro autonomo o professionale sfugge all’obbligo di contribuzione previdenziale.

14 L’obbligo contributivo liberi professionisti senza Albo

15 L’obbligo contributivo liberi professionisti senza Albo Gestione separata INPS

16 L’obbligo contributivo liberi professionisti senza Albo Gestione separata INPS contributo soggettivo 27,72% reddito dichiarato

17 L’obbligo contributivo liberi professionisti senza Albo Gestione separata INPS contributo soggettivo 27,72% reddito dichiarato Architetti e Ingegneri

18 L’obbligo contributivo liberi professionisti senza Albo Gestione separata INPS contributo soggettivo 27,72% reddito dichiarato Architetti e Ingegneri Inarcassa

19 L’obbligo contributivo liberi professionisti senza Albo Gestione separata INPS contributo soggettivo 27,72% reddito dichiarato contributo soggettivo 14,50% reddito dichiarato Architetti e Ingegneri Inarcassa

20 L’obbligo contributivo Sono iscritto all’Albo, ho una partita Iva “… ma non faccio l’architetto” …

21 L’obbligo contributivo  L’architetto titolare di un esercizio commerciale 

22 L’obbligo contributivo  L’architetto titolare di un esercizio commerciale  L’architetto amministratore di S.r.l. 

23 L’obbligo contributivo  L’architetto titolare di un esercizio commerciale  L’architetto amministratore di S.r.l.  L’architetto interior designer 

24 L’obbligo contributivo  L’architetto titolare di un esercizio commerciale  L’architetto amministratore di S.r.l.  L’architetto interior designer  L’architetto amministratore di condominio 

25 L’obbligo contributivo  L’architetto titolare di un esercizio commerciale  L’architetto amministratore di S.r.l.  L’architetto interior designer  L’architetto amministratore di condominio  L’architetto agente immobiliare 

26 L’obbligo contributivo  L’architetto titolare di un esercizio commerciale  L’architetto amministratore di S.r.l.  L’architetto interior designer  L’architetto amministratore di condominio  L’architetto agente immobiliare  L’architetto consulente informatico 

27 L’obbligo contributivo  L’architetto titolare di un esercizio commerciale  L’architetto amministratore di S.r.l.  L’architetto interior designer  L’architetto amministratore di condominio  L’architetto agente immobiliare  L’architetto consulente informatico  L’architetto urbanista

28 L’obbligo contributivo Domanda Sono obbligato a iscrivermi ad Inarcassa ?

29 L’obbligo contributivo Dal sito Inarcassa Nel caso di partita IVA individuale, la condizione si intende soddisfatta qualunque sia il relativo codice di attività. Fa eccezione, esclusivamente, la partita IVA attribuita per "costruzioni edilizie", il cui possesso può dar luogo all'iscrizione ad Inarcassa soltanto se l'interessato ha dichiarato, agli Uffici del Ministero delle Finanze, di svolgere anche attività professionale.

30 L’obbligo contributivo Prestazioni esclusive

31 L’obbligo contributivo Prestazioni esclusive Prestazioni tipiche

32 L’obbligo contributivo Prestazioni esclusive Prestazioni tipiche Prestazioni assimilate

33 L’obbligo contributivo Cassazione, Sezione Lavoro, 8 marzo 2013, n “… l'imponibile contributivo va determinato alla stregua dell'oggettiva riconducibilità alla professione dell'attività concreta, ancorché questa non sia riservata per legge alla professione medesima, …”

34 L’obbligo contributivo … rilevando la circostanza che la competenza e le specifiche cognizioni tecniche di cui dispone il professionista influiscano sull'esercizio dell'attività svolta, cosicché debba ritenersi che le prestazioni siano state rese (anche) grazie all'impiego di esse …

35 L’obbligo contributivo … cosicché deve ritenervisi ricompreso, oltre all'espletamento delle prestazioni tipicamente professionali (ossia delle attività riservate agli iscritti negli appositi albi), anche l'esercizio di attività che, pur non professionalmente tipiche, presentino, tuttavia un "nesso" con l'attività professionale strettamente intesa, in quanto richiedono le stesse competenze tecniche di cui il professionista ordinariamente si avvale nell'esercizio dell'attività professionale e nel cui svolgimento, quindi, mette a frutto (anche) la specifica cultura che gli deriva dalla formazione tipologicamente propria della sua professione …”

36 L’obbligo contributivo Cass. civ. Sez. VI Ordinanza, 26 gennaio 2012, n “L'ingegnere che svolga attività di perito balistico non è tenuto all'iscrizione alla Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza per gli Ingegneri e Architetti, né, conseguentemente, al pagamento dei relativi contributi previdenziali, …

37 L’obbligo contributivo … poiché l'art. 21 della legge 3 gennaio 1981, n. 6, pone l'obbligo di iscrizione solo per gli ingegneri e gli architetti che esercitano la libera professione con carattere di continuità e, quindi, di effettività, in relazione ai contenuti tipici della stessa, fissati dall'art. 7 della legge 24 giugno 1923, n e dagli artt. 51 e 52 del r.d. 23 ottobre 1925, n. 2537, ai quali è estranea l'attività di perito balistico, per il cui esercizio, non occorre né il titolo di ingegnere né l'iscrizione al relativo albo, essendo inoltre irrilevante che la competenza professionale e culturale acquisita come ingegnere possa influire sull'attività in concreto svolta”

38 L’obbligo contributivo

39 Domanda L’architetto iscritto all’Albo, con partita Iva, che svolge “prestazioni occasionali”: è obbligato a iscriversi a Inarcassa ?

40 L’obbligo contributivo Art. 44 comma 2 D.l. 269/2003 “… a decorrere dal 1° gennaio 2004 i soggetti esercenti attività di lavoro autonomo occasionale … sono iscritti alla gestione separata di cui all’art. 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335, solo qualora il reddito annuo derivante da dette attività sia superire ad euro 5.000,00 …”.

41 L’obbligo contributivo Risposta Sì L’art. 44 comma 2 D.l. 269/2003 non si applica ai liberi professionisti (professioni regolamentate nel sistema ordinistico). …

42 L’obbligo contributivo … Iscrizione all’Albo e partita Iva integrano infatti una presunzione assoluta di continuità nell’esercizio della professione che impone quindi l’iscrizione a Inarcassa, a prescindere dall’ammontare del reddito ricavato da questa attività.

43 L’obbligo contributivo Domanda E se l’architetto iscritto all’Albo ma senza la partita Iva svolge “prestazioni occasionali” : è obbligato a iscriversi a Inarcassa ?

44 L’obbligo contributivo Risposta La questione è dibattuta. In mancanza di partita Iva, l’iscrizione ad Inarcassa non è dovuta …

45 L’obbligo contributivo Il “lavoro autonomo occasionale” ex art. 44 comma 2 D.l. 269/2003 si configura solo per le prestazioni diverse da quelle dei professionisti iscritti all’Albo. L’architetto iscritto all’Albo, quindi, ancorché svolga prestazioni occasionali è tenuto ad aprire la partita Iva e quindi ad iscriversi ad Inarcassa.

46 L’obbligo contributivo Domanda Sono un architetto che svolge la professione come dipendente (pubblico o privato) : sono tenuto a versare contributi a Inarcassa ?

47 L’obbligo contributivo Risposta NO Quale dipendente e pur svolgendo la professione, sono “… assoggettato ad altra forma di previdenza obbligatoria” (INPS) e pertanto non devo essere iscritto a Inarcassa ….

48 L’obbligo contributivo Domanda E se il mio datore di lavoro mi autorizza a svolgere atti di libera professione, a questo punto sono tenuto a iscrivermi ad Inarcassa ?

49 L’obbligo contributivo Risposta No, non mi posso iscrivere ad Inarcassa, né d’altra parte sono tenuto a iscrivermi alla Gestione separata INPS (art. 18 c. 12 D.l. 6/7/2011 n. 98).

50 L’obbligo contributivo Risposta No, non mi posso iscrivere ad Inarcassa, né d’altra parte sono tenuto a iscrivermi alla Gestione separata INPS (art. 18 c. 12 D.l. 6/7/2011 n. 98). Non sono quindi tenuto a versare il contributo soggettivo sul reddito professionale.

51 L’obbligo contributivo Risposta No, non mi posso iscrivere ad Inarcassa, né d’altra parte sono tenuto a iscrivermi alla Gestione separata INPS (art. 18 c. 12 D.l. 6/7/2011 n. 98). Non sono quindi tenuto a versare il contributo soggettivo sul reddito professionale. Sono però tenuto a versare ad Inarcassa il contributo integrativo del 4% sul volume d’affari dichiarato a fini Iva (applicando la relativa aliquota in fattura)

52 L’obbligo contributivo Domanda Sono un architetto pensionato Inarcassa (pensione di vecchiaia unificata) che continua a svolgere la professione: devo pagare lo stesso i contributi a Inarcassa ?

53 L’obbligo contributivo Risposta Sì Il contributo soggettivo è però ridotto alla metà.

54 L’obbligo contributivo Risposta Sì Il contributo soggettivo è però ridotto alla metà. Con la contribuzione si acquisisce il diritto alla corresponsione di prestazioni previdenziali supplementari ogni ulteriori 5 anni d'iscrizione e contribuzione.

55 L’obbligo contributivo Domanda Sono un pensionato INPS (ex docente della scuola o dell’Università) e voglio svolgere la libera professione : devo contribuire a Inarcassa ?

56 L’obbligo contributivo Risposta Certo. Percepire la pensione non significa “essere assoggettato ad altra forma di previdenza obbligatoria”.

57 L’obbligo contributivo Domanda Potrò riavere i contributi che verso, anche se non maturo l’anzianità contributiva minima ?

58 L’obbligo contributivo Risposta NO Inarcassa mi garantirà solo una pensione parametrata ai contributi versati.

59 L’obbligo contributivo Domanda Sono un architetto che “collabora” nello Studio Associato / STP / società di ingegneria : sono tenuto a versare i contributi a Inarcassa ?

60 L’obbligo contributivo Rispos ta Si La “collaborazione autonoma” di un professionista iscritto all’Albo a favore di un altro, viene pagata su fattura e i contributi sono versati a Inarcassa dal solo collaboratore.

61 L’obbligo contributivo Prestazioni tra professionisti nel’interesse di un “committente-consumatore finale”

62 L’obbligo contributivo Prestazioni tra professionisti nel’interesse di un “committente-consumatore finale” P1

63 L’obbligo contributivo Prestazioni tra professionisti nel’interesse di un “committente-consumatore finale” P1P2

64 L’obbligo contributivo Prestazioni tra professionisti nel’interesse di un “committente-consumatore finale” C P1P2

65 L’obbligo contributivo Domanda Si applica il contributo integrativo (4%) in fattura tra professionisti ?

66 L’obbligo contributivo Rispos ta Il 4% va sempre applicato in fattura.

67 L’obbligo contributivo Rispos ta Il 4% va sempre applicato in fattura. Il professionista intermedio che commissiona la prestazione al collega è quindi sempre tenuto a pagare il contributo integrativo.

68 L’obbligo contributivo Rispos ta Il 4% va sempre applicato in fattura. Il professionista intermedio che commissiona la prestazione al collega è quindi sempre tenuto a pagare il contributo integrativo. A sua volta applicherà il 4% nella fattura verso il committente finale …

69 L’obbligo contributivo … Tuttavia, in occasione della comunicazione annuale, il professionista intermedio potrà dedurre, dall'importo del contributo integrativo dovuto a Inarcassa, la quota del contributo integrativo versata, risultante dalla fattura pagata al collega che materialmente ha eseguito la prestazione.

70 La contribuzione e le società I modelli di esercizio collettivo della professione

71 La contribuzione e le società I modelli di esercizio collettivo della professione dividere le spese

72 La contribuzione e le società I modelli di esercizio collettivo della professione l’Associazione professionale

73 La contribuzione e le società I modelli di esercizio collettivo della professione le “società di professionisti”

74 La contribuzione e le società I modelli di esercizio collettivo della professione le “società di ingegneria”

75 La contribuzione e le società I modelli di esercizio collettivo della professione le “società tra professionisti – STP”

76 La contribuzione e le società Peculiarità e differenze

77 La contribuzione e le società Peculiarità e differenze Dividere le spese

78 La contribuzione e le società Peculiarità e differenze Dividere le spese condivisione spese beni strumentali;

79 La contribuzione e le società Peculiarità e differenze Dividere le spese condivisione spese beni strumentali; nessuna condivisione utili;

80 La contribuzione e le società Peculiarità e differenze Dividere le spese condivisione spese beni strumentali; nessuna condivisione utili; ciascun professionista mantiene la propria autonomia contabile e fiscale;

81 La contribuzione e le società Peculiarità e differenze Dividere le spese condivisione spese beni strumentali; nessuna condivisione utili; ciascun professionista mantiene la propria autonomia contabile e fiscale; responsabilità esclusiva del singolo professionista nei confronti del cliente- committente.

82 La contribuzione e le società Associazione professionale (art. 1 Legge 1815/1939)

83 La contribuzione e le società Associazione professionale (art. 1 Legge 1815/1939) condivisione utili;

84 La contribuzione e le società Associazione professionale (art. 1 Legge 1815/1939) condivisione utili; autonoma soggettività esclusivamente nei rapporti interni tra i soci e sul piano fiscale;

85 La contribuzione e le società Associazione professionale (art. 1 Legge 1815/1939) condivisione utili; autonoma soggettività esclusivamente nei rapporti interni tra i soci e sul piano fiscale; nei confronti del cliente-committente risponde personalmente ed esclusivamente il professionista associato.

86 La contribuzione e le società Associazione professionale (art. 1 Legge 1815/1939) P1 P4 P3 P2

87 La contribuzione e le società Società di professionisti [art. 90 c. 2 lett. a) D.Lgs. 163/2006 e art. 2 D.l. 223/2006 decreto Bersani]

88 La contribuzione e le società Società di professionisti [art. 90 c. 2 lett. a) D.Lgs. 163/2006 e art. 2 D.l. 223/2006 decreto Bersani] autonoma soggettività o personalità giuridica;

89 La contribuzione e le società Società di professionisti [art. 90 c. 2 lett. a) D.Lgs. 163/2006 e art. 2 D.l. 223/2006 decreto Bersani] autonoma soggettività o personalità giuridica; società di persone e coop;

90 La contribuzione e le società Società di professionisti [art. 90 c. 2 lett. a) D.Lgs. 163/2006 e art. 2 D.l. 223/2006 decreto Bersani] autonoma soggettività o personalità giuridica; società di persone e coop; solo soci professionisti (anche multidisciplinari);

91 La contribuzione e le società Società di professionisti [art. 90 c. 2 lett. a) D.Lgs. 163/2006 e art. 2 D.l. 223/2006 decreto Bersani] autonoma soggettività o personalità giuridica; società di persone e coop; solo soci professionisti (anche multidisciplinari); responsabilità personale del professionista socio, in solido con la società, verso il committente

92 La contribuzione e le società Società di professionisti [art. 90 c. 2 lett. a) D.Lgs. 163/2006 e art. 2 D.l. 223/2006 decreto Bersani] P1 P4 P3 P2

93 La contribuzione e le società Società di ingegneria [art. 90 c. 2 lett. b) D.Lgs. 163/2006]

94 La contribuzione e le società Società di ingegneria [art. 90 c. 2 lett. b) D.Lgs. 163/2006] personalità giuridica;

95 La contribuzione e le società Società di ingegneria [art. 90 c. 2 lett. b) D.Lgs. 163/2006] personalità giuridica; società di capitali (es. S.r.l.);

96 La contribuzione e le società Società di ingegneria [art. 90 c. 2 lett. b) D.Lgs. 163/2006] personalità giuridica; società di capitali (es. S.r.l.); anche soci di capitale (SC) ma DT professionista e prestazioni eseguite solo da iscritti all’Albo;

97 La contribuzione e le società Società di ingegneria [art. 90 c. 2 lett. b) D.Lgs. 163/2006] personalità giuridica; società di capitali (es. S.r.l.); anche soci di capitale (SC) ma DT professionista e prestazioni eseguite solo da iscritti all’Albo; responsabilità limitata della società in solido con il DT o il professionista esecutore della prestazione.

98 La contribuzione e le società Società di ingegneria [art. 90 c. 2 lett. b) D.Lgs. 163/2006] P1 SC

99 La contribuzione e le società Società tra professionisti - STP (art. 10 Legge 183/2011, D.M. 34/2013)

100 La contribuzione e le società Società tra professionisti - STP (art. 10 Legge 183/2011, D.M. 34/2013) iscrizione all’Albo professionale;

101 La contribuzione e le società Società tra professionisti - STP (art. 10 Legge 183/2011, D.M. 34/2013) iscrizione all’Albo professionale; qualunque forma societaria;

102 La contribuzione e le società Società tra professionisti - STP (art. 10 Legge 183/2011, D.M. 34/2013) iscrizione all’Albo professionale; qualunque forma societaria; soci professionisti (2/3) e soci di solo capitale (1/3) ammessa la multidisciplinarietà;

103 La contribuzione e le società Società tra professionisti - STP (art. 10 Legge 183/2011, D.M. 34/2013) iscrizione all’Albo professionale; qualunque forma societaria; soci professionisti (2/3) e soci di solo capitale (1/3) ammessa la multidisciplinarietà; prestazioni di competenza esclusiva dei professionisti;

104 La contribuzione e le società Società tra professionisti - STP (art. 10 Legge 183/2011, D.M. 34/2013) iscrizione all’Albo professionale; qualunque forma societaria; soci professionisti (2/3) e soci di solo capitale (1/3) ammessa la multidisciplinarietà; prestazioni di competenza esclusiva dei professionisti; responsabilità della società con obbligo di assicurazione RC

105 La contribuzione e le società Società tra professionisti – STP (art. 10 Legge 183/2011, D.M. 34/2013) P1 P2 SC

106 La contribuzione e le società Domanda La STP produce reddito d’impresa (non assoggettabile a contribuzione Inarcassa) oppure reddito da lavoro autonomo (professionale) ?

107 La contribuzione e le società Criterio “A” – Modello societario

108 La contribuzione e le società Criterio “A” – Modello societario

109 La contribuzione e le società Criterio “A” – Modello societario reddito d’impresa;

110 La contribuzione e le società Criterio “A” – Modello societario reddito d’impresa; principio di competenza;

111 La contribuzione e le società Criterio “A” – Modello societario reddito d’impresa; principio di competenza; NO R.A. sulle fatture;

112 La contribuzione e le società Criterio “A” – Modello societario reddito d’impresa; principio di competenza; NO R.A. sulle fatture; SI fallimento;

113 La contribuzione e le società Criterio “A” – Modello societario reddito d’impresa; principio di competenza; NO R.A. sulle fatture; Si fallimento; NO iscrizione /contribuzione a Inarcassa.

114 La contribuzione e le società Il rischio (per le casse professionali)

115 La contribuzione e le società Il rischio (per le casse professionali) professionisti soci di STP

116 La contribuzione e le società Il rischio (per le casse professionali) professionisti soci di STP iscritti all’Albo come la STP

117 La contribuzione e le società Il rischio (per le casse professionali) professionisti soci di STP iscritti all’Albo come la STP senza partita Iva individuale

118 La contribuzione e le società Il rischio (per le casse professionali) professionisti soci di STP iscritti all’Albo come la STP senza partita Iva individuale esercitano la professione solo attraverso la STP

119 La contribuzione e le società Criterio “B” – “Oggetto sociale” (esclusiva attività professionale)

120 La contribuzione e le società Criterio “B” – “Oggetto sociale” (esclusiva attività professionale) reddito da lavoro autonomo;

121 La contribuzione e le società Criterio “B” – “Oggetto sociale” (esclusiva attività professionale) reddito da lavoro autonomo; principio di cassa;

122 La contribuzione e le società Criterio “B” – “Oggetto sociale” (esclusiva attività professionale) reddito da lavoro autonomo; principio di cassa; applicazione della R.A.;

123 La contribuzione e le società Criterio “B” – “Oggetto sociale” (esclusiva attività professionale) reddito da lavoro autonomo; principio di cassa; applicazione della R.A.; NO fallimento;

124 La contribuzione e le società Criterio “B” – “Oggetto sociale” (esclusiva attività professionale) reddito da lavoro autonomo; principio di cassa; applicazione della R.A.; NO fallimento; iscrizione / contribuzione a Inarcassa;

125 La contribuzione e le società Le società di ingegneria

126 La contribuzione e le società Le società di ingegneria Società che producono reddito d’impresa ma che per legge (art. 90 D.Lgs. 163/2006) sono tenute a versare i contributi a Inarcassa.

127 La contribuzione e le società Una differenza in concreto tra impresa e professionista :

128 La contribuzione e le società Una differenza in concreto tra impresa e professionista : la rilevanza dei prelievi e dei depositi di contanti sul C/c alla luce della sentenza della Corte Costituzionale 6/10/2014 n. 228

129 La contribuzione e le società “… Il fondamento economico-contabile di tale meccanismo è stato ritenuto da questa Corte (sentenza n. 225 del 2005) congruente con il fisiologico andamento dell’attività imprenditoriale, il quale è caratterizzato dalla necessità di continui investimenti in beni e servizi in vista di futuri ricavi …”

130 La contribuzione e le società “… L’attività svolta dai lavoratori autonomi, al contrario, si caratterizza per la preminenza dell’apporto del lavoro proprio e la marginalità dell’apparato organizzativo. Tale marginalità assume poi differenti gradazioni a seconda della tipologia di lavoratori autonomi, sino a divenire quasi assenza nei casi in cui è più accentuata la natura intellettuale dell’attività svolta, come per le professioni liberali …”

131 La contribuzione e le società “… 4.1. – Si aggiunga che la non ragionevolezza della presunzione è avvalorata dal fatto che gli eventuali prelevamenti (che peraltro dovrebbero essere anomali rispetto al tenore di vita secondo gli indirizzi dell’Agenzia delle entrate) vengono ad inserirsi in un sistema di contabilità semplificata di cui generalmente e legittimamente si avvale la categoria; assetto contabile da cui deriva la fisiologica promiscuità delle entrate e delle spese professionali e personali …”

132 La contribuzione e le società Domanda Chi versa i contributi ?

133 La contribuzione e le società Associazione professionale

134 La contribuzione e le società Associazione professionale 4% in fattura della Associazione;

135 La contribuzione e le società Associazione professionale 4% in fattura della Associazione; dichiarazione annuale a carico del singolo associato in proporzione alla quota di partecipazione;

136 La contribuzione e le società Associazione professionale 4% in fattura della Associazione; dichiarazione annuale a carico del singolo associato in proporzione alla quota di partecipazione; contributo integrativo : lo versa il singolo associato in proporzione alla quota di partecipazione sul volume d’affari complessivo

137 La contribuzione e le società Associazione professionale 4% in fattura della Associazione; dichiarazione annuale a carico del singolo associato in proporzione alla quota di partecipazione; contributo integrativo : lo versa il singolo associato in proporzione alla quota di partecipazione sul volume d’affari complessivo contributo soggettivo : lo versa il singolo associato secondo l’aliquota calcolata in base alla quota di reddito da partecipazione

138 La contribuzione e le società Società di professionisti

139 La contribuzione e le società Società di professionisti “Ai corrispettivi delle società si applica il contributo integrativo previsto dalle norme che disciplinano le rispettive Casse di previdenza di categoria cui ciascun firmatario del progetto fa riferimento in forza della iscrizione obbligatoria al relativo albo professionale. Detto contributo dovrà essere versato pro quota alle rispettive Casse secondo gli ordinamenti statutari e i regolamenti vigenti …” [art. 90 comma 2, lett a) D.Lgs. 163/2006]

140 La contribuzione e le società Società di professionisti 1) 4% in fattura della società. 2)

141 La contribuzione e le società Società di professionisti 1) 4% in fattura della società. 2) E’ la società che deve fare la dichiarazione annuale del volume d’affari a fini Iva. 3)

142 La contribuzione e le società Società di professionisti 1) 4% in fattura della società. 2) E’ la società che deve fare la dichiarazione annuale del volume d’affari a fini Iva. 3) La stessa comunicazione però la deve fare anche il professionista socio, relativamente alla sua quota di competenza. 4)

143 La contribuzione e le società Società di professionisti 1) 4% in fattura della società. 2) E’ la società che deve fare la dichiarazione annuale del volume d’affari a fini Iva. 3) La stessa comunicazione però la deve fare anche il professionista socio, relativamente alla sua quota di competenza. 4) E’ poi il professionista socio che versa sia il contributo integrativo, sia il contributo soggettivo calcolati sulla quota di volume d’affari e di reddito

144 La contribuzione e le società Società di ingegneria

145 La contribuzione e le società Società di ingegneria “Ai corrispettivi relativi alle predette attività professionali si applica il contributo integrativo qualora previsto dalle norme legislative che regolano la Cassa di previdenza di categoria cui ciascun firmatario del progetto fa riferimento in forza della iscrizione obbligatoria al relativo albo professionale. Detto contributo dovrà essere versato pro quota alle rispettive Casse secondo gli ordinamenti statutari e i regolamenti vigenti …” [art. 90 comma 2, lett. b) D.Lgs. 163/2006].

146 La contribuzione e le società Società di ingegneria Sono escluse dagli adempimenti verso Inarcassa le prestazioni eseguite dalla società che NON rientrano tra quelle di natura “professionale” indicate all’art. 90 comma 2, lett. b) D.Lgs. 163/2006 ovvero : “studi di fattibilità, ricerche, consulenze, progettazioni o direzione dei lavori, valutazioni di congruità tecnico- economica o studi di impatto ambientale”.

147 La contribuzione e le società Società di ingegneria e STP 1) 4% in fattura della società. 2)

148 La contribuzione e le società Società di ingegneria e STP 1) 4% in fattura della società. 2) E’ la società che deve fare la dichiarazione annuale del volume d’affari a fini Iva. 3)

149 La contribuzione e le società Società di ingegneria e STP 1) 4% in fattura della società. 2) E’ la società che deve fare la dichiarazione annuale del volume d’affari a fini Iva. 3) Il contributo integrativo lo versa la società e non i soci; 4)

150 La contribuzione e le società Società di ingegneria e STP 1) 4% in fattura della società. 2) E’ la società che deve fare la dichiarazione annuale del volume d’affari a fini Iva. 3) Il contributo integrativo lo versa la società e non i soci; 4) Il professionista socio versa il solo contributo soggettivo calcolato sulla quota di reddito da partecipazione

151 La contribuzione e le società Premessa Sono socio di una “società di professionisti” o di una STP composta da Ingegneri, Architetti e altri professionisti (società multidisciplinare)

152 La contribuzione e le società Domanda a quale cassa di previdenza registrarsi ?

153 La contribuzione e le società Risposta Società di professionisti : a tutte quelle dei soci professionisti

154 La contribuzione e le società Risposta Società di professionisti : a tutte quelle dei soci professionisti STP : a quelle degli albi professionali presso cui è iscritta la società

155 La contribuzione e le società Domanda nel caso di STP multidisciplinare, a quale cassa versare il contributo integrativo ?

156 La contribuzione e le società Risposta A tutte quelle presso cui è registrata la società, nella misura corrispondente alla quota di partecipazione dei soci professionisti.

157 La contribuzione e le società Domanda Nel caso di socio di solo capitale in una STP, il contributo integrativo è dovuto ? E il contributo soggettivo ?

158 La contribuzione e le società Premessa Volume affari 180 mila Reddito 100 mila Tre architetti Un socio capitale 10% 90% 30% P1 P2 P3 SC

159 La contribuzione e le società Risposta Contributo integrativo su 180 mila (Volume affari) 30% P1 P2 P3

160 La contribuzione e le società Risposta Contributo integrativo su 180 mila (Volume affari) 4% in fattura 30% P1 P2 P3

161 La contribuzione e le società Risposta Contributo integrativo su 180 mila (Volume affari) 4% in fattura 30% 4% su 60 mila 30% P1 P2 P3

162 La contribuzione e le società Contributo soggettivo Il socio non professionista NON lo versa I soci professionisti lo versano pro–quota sul reddito della società (100 mila) 10% 30% P1 P2 P3 SC

163 La contribuzione e le società Contributo soggettivo Il socio non professionista NON lo versa I soci professionisti lo versano pro–quota sul reddito della società (100 mila) 10% c.s. su 30 mila 30% P1 P2 P3 SC

164 DURC e professionisti La questione

165 DURC e professionisti La questione  Architetto, associazione professionale, società

166 DURC e professionisti La questione  Architetto, associazione professionale, società  senza dipendenti

167 DURC e professionisti La questione Il “sistema DURC” si applica lo stesso per i contributi dovuti a Inarcassa ?

168 DURC e professionisti Il “sistema DURC” in generale I presupposti 

169 DURC e professionisti Il “sistema DURC” in generale I presupposti  stazione appaltante 

170 DURC e professionisti Il “sistema DURC” in generale I presupposti  stazione appaltante  procedura ad evidenza pubblica 

171 DURC e professionisti Il “sistema DURC” in generale I presupposti  stazione appaltante  procedura ad evidenza pubblica  affidamento 

172 DURC e professionisti Il “sistema DURC” in generale I presupposti  stazione appaltante  procedura ad evidenza pubblica  affidamento  pagamento del corrispettivo

173 DURC e professionisti Domanda Cosa succede se sussistono irregolarità ?

174 DURC e professionisti Risposta 1)l’ente di previdenza non rilascia il DURC (se l’interessato non regolarizza); 2) 3)

175 DURC e professionisti Risposta 1)l’ente di previdenza non rilascia il DURC (se l’interessato non regolarizza); 2)l’ente di previdenza quantifica lo “scoperto”; 3)

176 DURC e professionisti Risposta 1)l’ente di previdenza non rilascia il DURC (se l’interessato non regolarizza); 2)l’ente di previdenza quantifica lo “scoperto”; 3)la stazione appaltante : a) esclude il concorrente dalla gara b) non affida l’incarico c) versa il corrispettivo all’ente di previdenza

177 DURC e professionisti Ultimi aggiornamenti (2013)

178 DURC e professionisti Ultimi aggiornamenti (2013) il DURC viene richiesto, d’ufficio, dalla stazione appaltante agli enti previdenziali;

179 DURC e professionisti Ultimi aggiornamenti (2013) il DURC viene richiesto, d’ufficio, dalla stazione appaltante agli enti previdenziali; il DURC viene rilasciato anche alle imprese che non hanno versato i contributi, se le medesime imprese vantano crediti certificati nei confronti della P.A.

180 DURC e professionisti Il DURC “… secondo Inarcassa”

181 DURC e professionisti Il DURC “… secondo Inarcassa”  Il DURC diventa “Certificato di regolarità contributiva” 

182 DURC e professionisti Il DURC “… secondo Inarcassa”  Il DURC diventa “Certificato di regolarità contributiva”  è acquisibile on line dalle stazioni appaltanti … (segue) …

183 DURC e professionisti  in presenza di un debito nei confronti di Inarcassa e/o in assenza della dichiarazione annuale, il certificato non viene rilasciato; 

184 DURC e professionisti  in presenza di un debito nei confronti di Inarcassa e/o in assenza della dichiarazione annuale, il certificato non viene rilasciato;  Inarcassa non quantifica lo scoperto;

185 DURC e professionisti  in presenza di un debito nei confronti di Inarcassa e/o in assenza della dichiarazione annuale, il certificato non viene rilasciato;  Inarcassa non quantifica lo scoperto;  non opera l’intervento sostitutivo; … (segue) …

186 DURC e professionisti  il certificato di regolarità contributiva viene rilasciato qualora, alla data della richiesta, risulta: a) un debito ≤ 100,00 euro; b) pendente un ricorso amministrativo o giurisdizionale avente ad oggetto gli importi scaduti e non versati. … (segue) …

187 DURC e professionisti  La rateizzazione comporta il differimento del rilascio del certificato di regolarità contributiva fino al versamento della prima rata prevista dal piano

188 DURC e professionisti Dal sito di Inarcassa Essere in regola con gli obblighi previdenziali costituisce, in base alla normativa vigente, una condizione necessaria per l'affidamento di incarichi a professionisti singoli o associati, società di professionisti e società di ingegneria (art. 38 D.Lgs 12 aprile 2006 n in seguito Codice dei Contratti Pubblici) ….

189 DURC e professionisti Dal sito di Inarcassa …. L’art. 90 comma 7 del Codice dei Contratti Pubblici dispone infatti …..

190 DURC e professionisti Dal sito di Inarcassa …. L’art. 90 comma 7 del Codice dei Contratti Pubblici dispone infatti che « All’atto dell’affidamento dell’incarico deve essere dimostrata la regolarità contributiva del soggetto affidatario » ….

191 DURC e professionisti Codice dei contratti pubblici Art. 38Art. 90, comma 7

192 DURC e professionisti Codice dei contratti pubblici Art. 38 D.U.R.C. Art. 90, comma 7

193 DURC e professionisti Codice dei contratti pubblici Art. 38 D.U.R.C. Imprese / professionisti Art. 90, comma 7

194 DURC e professionisti Codice dei contratti pubblici Art. 38 D.U.R.C. Imprese / professionisti Inps, Inail, Cassa edile Art. 90, comma 7

195 DURC e professionisti Codice dei contratti pubblici Art. 38 D.U.R.C. Imprese / professionisti Inps, Inail, Cassa edile Contributi dei dipendenti Art. 90, comma 7

196 DURC e professionisti Codice dei contratti pubblici Art. 38 D.U.R.C. Imprese / professionisti Inps, Inail, Cassa edile Contributi dei dipendenti Art. 90, comma 7 Regolarità contributiva

197 DURC e professionisti Codice dei contratti pubblici Art. 38 D.U.R.C. Imprese / professionisti Inps, Inail, Cassa edile Contributi dei dipendenti Art. 90, comma 7 Regolarità contributiva Professionisti / imprese

198 DURC e professionisti Codice dei contratti pubblici Art. 38 D.U.R.C. Imprese / professionisti Inps, Inail, Cassa edile Contributi dei dipendenti Art. 90, comma 7 Regolarità contributiva Professionisti / imprese Inarcassa

199 DURC e professionisti Codice dei contratti pubblici Art. 38 D.U.R.C. Imprese / professionisti Inps, Inail, Cassa edile Contributi dei dipendenti Art. 90, comma 7 Regolarità contributiva Professionisti / imprese Inarcassa Contributi dei professionisti

200 DURC e professionisti Le fonti del “sistema DURC”

201 DURC e professionisti Le fonti del “sistema DURC” Decreto legge 25 settembre 2002 n. 210 (Convertito in legge 22 novembre 2002, n. 266) “D.l. 210/2002”

202 DURC e professionisti D.l. 210/2002 “Disposizioni urgenti in materia di emersione del lavoro sommerso e di rapporti di lavoro a tempo parziale ”

203 DURC e professionisti D.l. 210/2002

204 DURC e professionisti D.l. 210/2002 Preambolo “… Ritenuta la straordinaria necessità ed urgenza di incentivare l'emersione del lavoro sommerso, … …, anche al fine di dare attuazione a quanto convenuto in materia tra Governo e organizzazioni sindacali nel luglio scorso, nonché prorogando il termine di efficacia delle clausole dei contratti collettivi in materia di lavoro supplementare nei rapporti di lavoro a tempo parziale; …”

205 DURC e professionisti  emersione lavoro sommerso  organizzazioni sindacali  contratti collettivi

206 DURC e professionisti  emersione lavoro sommerso  organizzazioni sindacali  contratti collettivi LAVORO DIPENDENTE

207 DURC e professionisti D.l. 210/2002 Art. 2 “1. Le imprese che risultano affidatarie di un appalto pubblico sono tenute a presentare alla stazione appaltante la certificazione relativa alla regolarità contributiva a pena di revoca dell'affidamento … 2. Entro dodici mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, l'INPS e l'INAIL stipulano convenzioni al fine del rilascio di un documento unico di regolarità contributiva …”

208 DURC e professionisti D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163 Art Requisiti di ordine generale

209 DURC e professionisti D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163 Art Requisiti di ordine generale “1. Sono esclusi dalla partecipazione alle procedure di affidamento delle concessioni e degli appalti di lavori, forniture e servizi, né possono essere affidatari di subappalti, e non possono stipulare i relativi contratti i soggetti : … (omissis) …

210 DURC e professionisti “i) che hanno commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali, secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui sono stabiliti; … (omissis) …

211 DURC e professionisti “2. … Ai fini del comma 1, lettera i), si intendono gravi le violazioni ostative al rilascio del documento unico di regolarità contributiva di cui all’ articolo 2, comma 2, del decreto-legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266; … … (omissis) …

212 DURC e professionisti D.l. 210/2002

213 DURC e professionisti D.P.R. 5 ottobre 2010 n. 207 Regolamento di esecuzione del Codice Titolo II Tutela dei lavoratori e regolarità contributiva

214 DURC e professionisti D.P.R. 5 ottobre 2010 n. 207 Regolamento di esecuzione del Codice Titolo II Tutela dei lavoratori e regolarità contributiva

215 DURC e professionisti Art. 6 – Documento unico di regolarità contributiva “ 1. Per documento unico di regolarità contributiva si intende il certificato che attesta contestualmente la regolarità di un operatore economico per quanto concerne gli adempimenti INPS, INAIL, nonché cassa edile per i lavori, verificati sulla base della rispettiva normativa di riferimento. … (omissis) …

216 DURC e professionisti “3. Le amministrazioni aggiudicatrici acquisiscono d'ufficio, anche attraverso strumenti informatici, il documento unico di regolarità contributiva in corso di validità: a) per la verifica della dichiarazione sostitutiva relativa al requisito di cui all'articolo 38, comma 1, lettera i), del codice; b) per l'aggiudicazione del contratto ai sensi dell'articolo 11, comma 8, del codice; c) per la stipula del contratto; ……..

217 DURC e professionisti … …. d) per il pagamento degli stati avanzamento lavori o delle prestazioni relative a servizi e forniture; e) per il certificato di collaudo, il certificato di regolare esecuzione, il certificato di verifica di conformità, l'attestazione di regolare esecuzione, e il pagamento del saldo finale.

218 DURC e professionisti Art. 4 - Intervento sostitutivo della stazione appaltante in caso di inadempienza contributiva dell'esecutore e del subappaltatore

219 DURC e professionisti Art. 4 - Intervento sostitutivo della stazione appaltante in caso di inadempienza contributiva dell'esecutore e del subappaltatore “ 1. Per i contratti relativi a lavori, servizi e forniture, l'esecutore, il subappaltatore …., devono osservare le norme e prescrizioni dei contratti collettivi nazionali e di zona stipulati tra le parti sociali firmatarie di contratti collettivi nazionali comparativamente più rappresentative, delle leggi e dei regolamenti sulla tutela, sicurezza, salute, assicurazione assistenza, contribuzione e retribuzione dei lavoratori … …”

220 DURC e professionisti “ … 2. Nelle ipotesi previste dall'articolo 6, commi 3 e 4, in caso di ottenimento da parte del responsabile del procedimento del documento unico di regolarità contributiva che segnali un'inadempienza contributiva relativa a uno o più soggetti impiegati nell'esecuzione del contratto, il medesimo trattiene dal certificato di pagamento l'importo corrispondente all'inadempienza. Il pagamento di quanto dovuto per le inadempienze accertate mediante il documento unico di regolarità contributiva è disposto dai soggetti di cui all'articolo 3, comma 1, lettera b), direttamente agli enti previdenziali e assicurativi, compresa, nei lavori, la cassa edile … …

221 DURC e professionisti Domande Perché Inarcassa non rilascia il DURC ma il “certificato di regolarità contributiva” ?

222 DURC e professionisti Domande Perché Inarcassa non rilascia il DURC ma il “certificato di regolarità contributiva” ? Perché con Inarcassa non opera il “pagamento sostitutivo” ?

223 DURC e professionisti Domande Perché Inarcassa non rilascia il DURC ma il “certificato di regolarità contributiva” ? Perché con Inarcassa non opera il “pagamento sostitutivo” ? Perché Inarcassa non comunica alla stazione appaltante l’ammontare dello scoperto a carico del professionista se non previo assenso di quest’ultimo ?

224 DURC e professionisti Domande Perché Inarcassa non rilascia il DURC ma il “certificato di regolarità contributiva” ? Perché con Inarcassa non opera il “pagamento sostitutivo” ? Perché Inarcassa non comunica alla stazione appaltante l’ammontare dello scoperto a carico del professionista se non previo assenso di quest’ultimo ? Perché con Inarcassa non opera la “certificazione dei crediti verso la P.A.” ?

225 DURC e professionisti Risposta Perché a Inarcassa non si applica il “sistema DURC”

226 DURC e professionisti Risposta Perché a Inarcassa non si applica il “sistema DURC” La necessità di dimostrare la regolarità contributiva verso Inarcassa è circoscritta ad una fattispecie limitata (contributi del professionista) e a una sola fase dell’incarico (l’affidamento)

227 DURC e professionisti D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163 Art. 90- Progettazione interna ed esterna alle amministrazioni aggiudicatrici in materia di lavori pubblici

228 DURC e professionisti “7. …. All'atto dell'affidamento dell'incarico deve essere dimostrata la regolarità contributiva del soggetto affidatario. …”

229 DURC e professionisti Domanda Che senso ha la previsione dell’art. 90, comma 7, se già gli artt. 38 e 118 del Codice impongono il medesimo adempimento in tutte le ipotesi di appalto di servizi ?

230 DURC e professionisti Risposta L’art. 90 si riferisce ad una diversa fattispecie, ad una diversa forma di “contribuzione” e quindi di “regolarità contributiva”

231 DURC e professionisti Risposta L’art. 90 si riferisce ad una diversa fattispecie, ad una diversa forma di “contribuzione” e quindi di “regolarità contributiva” quella dei liberi professionisti verso le proprie Casse di categoria … ….

232 DURC e professionisti E allora, proprio perché le norme del Codice non si sovrappongono, la regolarità contributiva dei liberi professionisti verso la propria cassa non può che essere dimostrata nella sola fattispecie prevista dall’art. 90 ovvero al momento del conferimento dell’incarico

233 DURC e professionisti E allora, proprio perché le norme del Codice non si sovrappongono, la regolarità contributiva dei liberi professionisti verso la propria cassa non può che essere dimostrata nella sola fattispecie prevista dall’art. 90 ovvero al momento del conferimento dell’incarico non anche negli step successivi in cui esso si snoda (il pagamento del compenso).

234 DURC e professionisti Ma vi sentirete dire che “… la regolarità contributiva dei professionisti (senza dipendenti) è sempre richiesta … perché lo dice il D.M. 24 ottobre 2007 !!!”

235 DURC e professionisti Questo decreto ministeriale dava attuazione ad una delega contenuta nell’art. 1 commi 1175 e 1176, della legge 27 dicembre 2006 n. 296 (c.d. finanziaria 2007)

236 DURC e professionisti A decorrere dal 1° luglio 2007, i benefìci normativi e contributivi previsti dalla normativa in materia di lavoro e legislazione sociale sono subordinati al possesso, da parte dei datori di lavoro, del documento unico di regolarità contributiva [DURC], fermi restando gli altri obblighi di legge ed il rispetto degli accordi e contratti collettivi nazionali nonché di quelli regionali, territoriali o aziendali, laddove sottoscritti, stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.

237 DURC e professionisti Con decreto del Ministro del lavoro e della previdenza sociale, sentiti gli istituti previdenziali interessati e le parti sociali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, da emanare entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono definite le modalità di rilascio, i contenuti analitici del documento unico di regolarità contributiva di cui al comma 1175, nonché le tipologie di pregresse irregolarità di natura previdenziale ed in materia di tutela delle condizioni di lavoro da non considerare ostative al rilascio del documento medesimo.... …

238 DURC e professionisti

239 datori di lavoro CCNL sindacati dipendenti

240 DURC e professionisti datori di lavoro CCNL sindacati dipendenti DURC modalità rilascio contenuti analitici

241 DURC e professionisti D.M. 24 ottobre 2007 Preambolo Visto l'art. 2 della legge 22 novembre 2002, n. 266 di «Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 settembre 2002, n. 210, recante disposizioni urgenti in materia di emersione del lavoro sommerso e di rapporti di lavoro a tempo parziale»;... …

242 DURC e professionisti … Visto l'art. 86, comma 10, del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276 e successive modifiche e integrazioni sulla «Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro, di cui alla legge 14 febbraio 2003, n. 30 [c.d. legge Biagi]»;... …

243 DURC e professionisti … Visto l'art. 2, comma 1 lettera h), del citato decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, con il quale vengono definiti gli enti bilaterali come «organismi costituiti a iniziativa di una o più associazioni dei datori e dei prestatori di lavoro comparativamente più rappresentative, quali sedi privilegiate per la regolazione del mercato del lavoro attraverso (...) la certificazione dei contratti di lavoro e di regolarità o congruità contributiva»;... …

244 DURC e professionisti … Visto il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 ed in particolare l'art. 38 del citato decreto secondo il quale «resta fermo, per l'affidatario, l'obbligo di presentare la certificazione di regolarità contributiva di cui all'art. 2, del decreto-legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito dalla legge 22 novembre 2002, n. 266 e di cui all'art. 3, comma 8, del decreto legislativo 14 agosto 1996, n. 494 e successive modificazioni e integrazioni» [ora art. 90 comma 9 D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, n.d.r.];... …

245 DURC e professionisti … Visto l'art. 1, comma 1176, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 che prevede l'adozione di un decreto ministeriale per la definizione delle modalità di rilascio e dei contenuti analitici del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC); … (omissis) …

246 DURC e professionisti Art. 1 (Soggetti obbligati) 1. …

247 DURC e professionisti Art. 1 (Soggetti obbligati) 1. Il possesso del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) è richiesto ai datori di lavoro. …. ….

248 DURC e professionisti Art. 1 (Soggetti obbligati) 1. Il possesso del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) è richiesto ai datori di lavoro. …. Ai sensi della vigente normativa il DURC è inoltre richiesto ai datori di lavoro ed ai lavoratori autonomi nell'ambito delle procedure di appalto di opere, servizi e forniture pubblici e nei lavori privati dell'edilizia.

249 DURC e professionisti datori di lavoro CCNL sindacati dipendenti DURC modalità rilascio contenuti analitici soggetti obbligati

250 DURC e professionisti Domanda L’art. 1 del D.M. è legittimo ?

251 DURC e professionisti Domanda L’art. 1 del D.M. è legittimo ? Il D.M. può disciplinare una fattispecie che non è stato autorizzato dalla legge a regolamentare ?

252 DURC e professionisti Risposta No, il D.M. può stabilire delle regole esclusivamente nell’ambito indicato dalla legge (“… modalità di rilascio … contenuti analitici … del DURC …”), non può quindi stabilire, ad esempio, chi sono i soggetti obbligati a ottenere il DURC.

253 DURC e professionisti I lavoratori autonomi soggetti al “sistema DURC”, allora, non possono che essere esclusivamente quelli contemplati da una norma di legge.

254 DURC e professionisti I lavoratori autonomi soggetti al “sistema DURC”, allora, non possono che essere esclusivamente quelli contemplati da una norma di legge. i “lavoratori autonomi” che operano nell’ambito dell’attività edilizia (cantieri mobili) sottoposti alla disciplina in tema di sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 81/2008 già D.Lgs. 494/1996).

255 Studio legale Via Palestro n. 31 (56127) Pisa Tel. 050/ Fax 050/ Avv. Gian Pietro Dalli


Scaricare ppt "Il dovere di contribuzione tra teoria e pratica : i presupposti, l’esercizio in forma associata della professione, il DURC Cinema Teatro Odeon Ponsacco."

Presentazioni simili


Annunci Google