La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 VIVERE INSIEME Risolvere problemi Classi Quarte Scuola Elementare “G.Rodari” Rapagnano Insegnante Teresa Catalini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 VIVERE INSIEME Risolvere problemi Classi Quarte Scuola Elementare “G.Rodari” Rapagnano Insegnante Teresa Catalini."— Transcript della presentazione:

1 1 VIVERE INSIEME Risolvere problemi Classi Quarte Scuola Elementare “G.Rodari” Rapagnano Insegnante Teresa Catalini

2 2 Prima Fase: Riconoscere che il problema esiste Cosa provo/proviamo durante le attività in classe? Fastidio per la confusione Difficoltà nei lavori individuali Ansia quando facciamo le verifiche Difficoltà a capire le consegne Difficoltà a concentrarci nel lavoro Paura di sbagliare Bisogno di aiuto Sintesi del lavoro dei gruppi

3 3 Autovalutazione del gruppo Come ha funzionato il gruppo? Ci sono stati dei litigi, ma poi ci siamo messi d’accordo Quale contributo ho/abbiamo dato? Ciascuno di noi ha detto cosa provava durante le attività Quali difficoltà ho/abbiamo incontrato? Abbiamo trovato difficoltà a decidere i ruoli Cosa posso/possiamo fare per superare le difficoltà? Possiamo parlarne tra di noi e farci aiutare dalle maestre Cosa debbo/dobbiamo fare per migliorare? Non vergognarci e chiedere aiuto Sintesi dell’autovalutazione dell’alunno

4 4 Qual è il problema? Tutti parlano insieme Abbiamo paura di prendere brutti voti Non capiamo le consegne Non riusciamo a concentrarci nel lavoro Non riusciamo ad esprimerci Quando lavoriamo insieme non ci mettiamo d’accordo Fase: Definizione Seconda Fase: Definizione del problema Sintesi del gruppo classe

5 5 Come ha funzionato il gruppo? Non troppo bene Quale contributo ho/abbiamo dato? Qualcuno, avendo difficoltà ad esprimersi, ha partecipato poco. Tutti gli altri hanno dato un contributo interessante. Quali difficoltà ho/abbiamo incontrato? Non riusciamo a mettere insieme le nostre idee. Cosa posso/possiamo fare per superare le difficoltà? Aiutarci tra noi Cosa debbo/dobbiamo fare per migliorare? Dare più contributi al gruppo. Autovalutazione del gruppo

6 6 Quale risultato vogliamo raggiungere? Lavorare in silenzio Avere più fiducia in noi stessi ed impegnarci di più Parlare tutti, uno alla volta, aspettando il proprio turno e senza urlare Pensare che è importante ciò che impariamo, non il giudizio Capire le consegne delle maestre e quelle che leggiamo, senza parlare e pensare ad altro Pensare solo al compito che stiamo facendo Ascoltare le opinioni di tutti, confrontarle e poi metterle insieme senza litigare ed essere invidiosi del ruolo degli altri Fase:Decisione dell’obiettivo da raggiungere Terza Fase:Decisione dell’obiettivo da raggiungere Sintesi dei lavori di gruppo

7 7 Autovalutazione del gruppo Come ha funzionato il gruppo? Come ha funzionato il gruppo? All’inizio ci sono stati dei problemi, poi abbiamo lavorato bene Quale contributo ho/abbiamo dato? Quale contributo ho/abbiamo dato? Alcuni hanno dato molto aiuto, altri meno Quali difficoltà ho/abbiamo incontrato? Quali difficoltà ho/abbiamo incontrato? A mettere insieme le nostre idee A capire la differenza tra i risultati che vogliamo raggiungere e ciò che dobbiamo fare per raggiungerli Cosa posso/possiamo fare per superare le difficoltà? Cosa posso/possiamo fare per superare le difficoltà? Discutere tra di noi, senza prenderci in giro e sottovalutare nessuno Sintesi dell’autovalutazione dell’alunno

8 8 Fase: Individuazione delle ipotesi di soluzione. Quarta Fase: Individuazione delle ipotesi di soluzione. Sintesi dei lavoro di gruppo Quali soluzioni possiamo adottare? Parlare solo quando è necessario Impegnarci di più Alzare la mano per chiedere la parola ed aspettare il proprio turno Pensare che è importante ciò che impariamo e che le verifiche ci servono per capire dove sono i nostri errori Aprire bene le orecchie per ascoltare quello che dicono le maestre, senza parlare Isolarci da tutto per pensare solo al compito che stiamo facendo o a quello che stiamo ascoltando Ascoltare le opinioni di tutti, confrontarle e mescolarle insieme senza litigare Non essere invidiosi del ruolo degli altri Incoraggiare i compagni più timidi ed insicuri ad esprimere le loro idee e ad avere fiducia nelle loro capacità Collaborare di più per svolgere i compiti di gruppo e far funzionare la nostra classe.

9 9 Autovalutazione del gruppo Come ha funzionato il gruppo? Come ha funzionato il gruppo? Abbiamo lavorato abbastanza bene Quale contributo ho/abbiamo dato? Quale contributo ho/abbiamo dato? Quasi tutti hanno dato un contributo interessante Quali difficoltà ho/abbiamo incontrato? Quali difficoltà ho/abbiamo incontrato? Non riusciamo a mettere insieme le idee di tutti Cosa posso/possiamo fare per superare le difficoltà? Cosa posso/possiamo fare per superare le difficoltà? Trovare le idee che vanno bene a tutti. Sintesi dell’autovalutazione dell’alunno

10 10 Sintesi dei lavori di gruppo Quali soluzioni scegliamo? Parlare solo quando è necessario Alzare la mano per chiedere la parola ed aspettare il proprio turno Ascoltare le opinioni di tutti, confrontarle e mescolarle insieme senza litigare Incoraggiare i compagni più timidi ed insicuri ad esprimere le loro idee e ad avere fiducia nelle loro capacità Collaborare di più per svolgere i compiti di gruppo e far funzionare la nostra classe. Quarta fase Scelta della soluzione migliore

11 11 Autovalutazione del gruppo Come ha funzionato il gruppo? Bene, nessuno si è sentito escluso Quale contributo ho/abbiamo dato? Ciascuno di noi ha dato la propria idea. Qualcuno ha avuto difficoltà a svolgere il proprio compito Quali difficoltà ho/abbiamo incontrato? Non riusciamo a mettere insieme tutte le nostre idee. Cosa posso/possiamo fare per superare ledifficoltà? Aiutarci tra noi Cosa debbo/dobbiamo fare per migliorare? Prima mettere insieme le idee che si assomigliano e farne una, poi mescolarla con le altre. Sintesi dell’autovalutazione dell’alunno

12 12 Fase: Decisione del piano Quinta Fase: Decisione del piano Sintesi dei lavori di gruppo Piano d’azione 1.Preparare dei cartelloni con le azioni che dobbiamo compiere quando: Ascoltiamo la maestra o un compagno che parla; Incoraggiamo un compagno ad esprimere la propria idea e ad avere fiducia nelle sue capacità; Vogliamo dire qualcosa Ci concentriamo sul compito Chiediamo o diamo aiuto Collaboriamo nel gruppo 2.Nominare un responsabile per ogni cartellone

13 13 Fase: Decisione del piano Quinta Fase: Decisione del piano Sintesi dei lavori di gruppo Piano d’azione Le Parole e i gesti per imparare a ASCOLTARE Io VEDO Io SENTO 1. silenzio 2. domande di chiarimento 3. Una sola voce che parla 1. Gli sguardi interessati verso la persona che parla 2. la mano alzata di chi deve dire qualcosa 3. Tutti sono composti nel banco 4. Lo sguardo rilassato della maestra 5. Cenni del capo

14 14 Fase : Decisione del piano Quinta Fase : Decisione del piano Sintesi dei lavori di gruppo Piano d’azione Le Parole e i gesti per imparare ad INCORAGGIARE Io VEDO Io SENTO 1. Dai che ce la fai! 2. Coraggio! 3. Non ti preoccupare! 4. Riprova! 5. Bravo! 1. compagni vicini che si guardano compagni che spiegano 2. compagni che ascoltano chi parla tutti sono gentili 3. compagni che fanno cenni con il capo

15 15 Fase : Decisione del piano Quinta Fase : Decisione del piano Sintesi dei lavori di gruppo Piano d’azione Le Parole e i gesti per imparare ad INTERVENIRE Io VEDO Io SENTO 1. Una voce 2. Silenzio 3. La maestra che dice “ Prego, vuoi dire qualcosa? Puoi parlare” 1. Qualcuno che alza la mano e aspetta 2. La maestra che dà la parola 3. Tutti gli altri che ascoltano

16 16 Fase : Decisione del piano Quinta Fase : Decisione del piano Sintesi dei lavori di gruppo Piano d’azione Le Parole e i gesti per imparare a CONCENTRARSI Io VEDO Io SENTO 1.Silenzio 1. Espressioni del volto che pensano 2. le mani appoggiate sulla testa 3. sguardo fisso sul quaderno o sul libro

17 17 Fase : Decisione del piano Quinta Fase : Decisione del piano Sintesi dei lavori di gruppo Piano d’azione Le Parole e i gesti per imparare a COLLABORARE Io VEDO Io SENTO 1. parole di incoraggiamento 2. silenzio quando qualcuno parla 3. parlare a bassa voce 4. parlare dell’argomento che si sta trattando 5. Domande di chiarimento 6. Risposte di chiarimento 1. ognuno dà il proprio impegno 2. ognuno rispetta il proprio compito 3. la mano alzata per parlare 4. chi deve parlare rispetta il turno di parola 5. nessuno è nervoso 6. tutti ascoltano chi parla 7. tutti rispettano le decisioni del gruppo 8. il gruppo conclude il compito assegnato

18 18 Autovalutazione del gruppo Come ha funzionato il gruppo? Ci siamo sentiti tutti a nostro agio. Quale contributo ho/abbiamo dato? Tutti abbiamo detto la nostra idea e cercato di metterle insieme per farne una che andava bene a tutti, solo qualcuno non è stato d’accordo ed ha chiesto l’aiuto della maestra. Quali difficoltà ho/abbiamo incontrato? Mettere insieme le nostre idee e collaborare. Cosa posso/possiamo fare per superare le difficoltà? Aiutarci tra noi Cosa debbo/dobbiamo fare per migliorare? Impegnarci di più per rispettare le soluzioni che abbiamo pensato. Sintesi dell’autovalutazione dell’alunno

19 19 CONCLUSIONI Argomento Trattato VIVERE INSIEME Le cose che abbiamo imparato Ad esprimerci A lavorare insieme A capire bene le consegne A confrontarci A mettere insieme le nostre idee Ad aiutarci di più A trovare le soluzioni per risolvere i nostri problemi Due domande Riusciremo a raggiungere i risultati che vogliamo raggiungere? Se otterremo i risultati che vogliamo ottenre, riusciremo a mantenerli? Sintesi delle attività di gruppo

20 20 AUTOVALUTAZIONE DELL’INSEGNANTE Il progetto, diversamente dalla progettazione iniziale, che prevedeva una fase di preparazione con una simulazione su alcune abilità sociali, è partito dal riconoscimento del problema/problemi che i bambini vivono in classe. Ha avuto come esito l’elaborazione delle carte T per alcune abilità sociali ritenute necessarie per risolvere i loro problemi e la loro presa a carico da parte degli alunni e degli insegnanti.. Punti forti Alunni Progressiva conquista di autonomia da parte dei singoli e del gruppo nell’ affrontare e risolvere problemi Offerta di un modello per affrontare e risolvere problemi Progressivo riconoscimento della necessità dei contributi di ciascuno per risolvere un problema Progressiva integrazione dell’alunna extracomunitaria e del bambino con handicap Stimolo per il singolo ad adottare i comportamenti attesi dal gruppo per essere accettati e lavorare bene insieme Progressiva presa di coscienza dei problemi, delle difficoltà e dei progressi attraverso l’autovalutazione docenti revisione critica delle precedenti attività di gruppo finalizzate alla soluzione dei problemi, all’autogestione della classe e all’apprendimento disciplinare/interdisciplinare Possibilità di osservare dinamiche, comportamenti e stili, diversamente meno esplicite Punti deboli Tempi lunghi di attuazione Mancata trasversalità del progetto tra i docenti e le discipline all’interno delle classi Scarsa possibilità di confronto ed approfondimento in situazione da parte del docente sperimentatore Mancata scheda di osservazione per il rilevamento dei comportamenti e il livello di partecipazione al lavoro di gruppo. Difficile gestione dei tempi, all’interno di un orario rigido e parcellizzato. Complessità della fase di preparazione delle attività Utilizzo dell’attività del modeling nella fase di preparazione.

21 21 PROBLEMI APERTI: Data la sua natura, Il progetto si è sviluppato secondo le fasi del problem solving; poteva/doveva essere affrontato diversamente? La composizione dei gruppi è stata variata ogni due incontri, era opportuno mantenerla fissa per tutta la durata del progetto? E’ stata utilizzata la tecnica del round table perché era sembrata la più adatta, considerata la natura del progetto, andavano considerate altre tecniche per variare le modalità di lavoro? Indicati i ruoli, la loro assegnazione all’interno del gruppo è avvenuta a cura del gruppo stesso; dovevano essere assegnati dall’insegnante sulla base di alcuni criteri? Domande


Scaricare ppt "1 VIVERE INSIEME Risolvere problemi Classi Quarte Scuola Elementare “G.Rodari” Rapagnano Insegnante Teresa Catalini."

Presentazioni simili


Annunci Google