La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gruppo LE MATEMATICISSIME Chiara Bacchetta Caterina Guerrieri Alessandra Nebuloni Assunta Vita.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gruppo LE MATEMATICISSIME Chiara Bacchetta Caterina Guerrieri Alessandra Nebuloni Assunta Vita."— Transcript della presentazione:

1 Gruppo LE MATEMATICISSIME Chiara Bacchetta Caterina Guerrieri Alessandra Nebuloni Assunta Vita

2 Cos’è Come funziona

3

4

5 ● Ideato dall’Università di Oxford; ● L’approccio Numicon si è sviluppato nel con i finanziamenti del Regno Unito- da insegnanti nelle scuole ordinarie come un approccio che avrebbe sostenuto i bambini di tutte le età e abilità; Ecco gli obiettivi delle Indicazioni Nazionali della la scuola Primaria 2014 per la matematica, obiettivi che Numicon aiuta a raggiungere:  Sviluppare la fiducia in sé stessi dei bambini come risolutori di problemi; ● Sviluppare scioltezza usando una base pratica-visiva per sviluppare la comprensione concettuale; ● Aiutare i bambini a ragionare matematicamente attraverso l’uso di oggetti concreti ed usare lingua parlata per argomentare, spiegare, giustificare.

6 ● è uno strumento composto da dieci placche di vario colore. ● Ogni placca comprende dei fori ed al numero dei fori corrisponde il valore della placca. ● La struttura forellata dunque, rappresenta le varie unità. ● Le placche sono ideate per poter toccare il numero

7 ● Questo strumento permette di apprendere la matematica; risulta un mediatore efficace poiché stimola l’uso corporeo per interiorizzare concetti astratti, come il valore dei numeri: concetto basilare per l’apprendimento della matematica. ● Le varie placche possono essere incastrate tra di loro

8 ● Placche di diverso colore, ● Munite di appositi fori…

9 ● La struttura simmetrica dei fori che formano le singole placche favorisce il facile riconoscimento della struttura e la conseguente mentalizzazione del significato; ● Risulta dunque semplice eseguire operazioni matematiche attraverso l’unione delle placche; ● Ma risulta anche semplice interiorizzare il valore del numero.

10 ● Per questo, NUMICOM Favorisce la memorizzazione del numero attraverso l’associazione alla placca; ● LA RAPPRESENTAZIONE SENSORIALE DEL NUMERO CONSENTE LA COSTRUZIONE DELL’IMMAGINE MENTALE DELLO STESSO

11 L’obiettivo è aiutare la formazione del pensiero simbolico (il valore del numero) individuando la placca “a colpo d’occhio”

12 Un procedimento di calcolo usando il numicon

13 ● Down Syndrome Education International lavora con l’approccio Numicon dal ● E’ stato intrapreso un progetto di ricerca, con 16 bambini con sindrome di Down a Portsmouth, UK. I risultati dettagliati del primo anno di questo progetto, mostrano come tutti i bambini che hanno seguito l’approccio Numicon hanno fatto maggiori progressi rispetto agli altri bambini con sindrome di Down che non hanno utilizzato tale approccio. ● Tra le conclusioni si rileva che Numicon consente al personale docente di ‘vedere’ ciò che il bambino sta pensando e questo è importante per identificare sia i successi che le eventuali confusioni presenti nei processi di comprensione del bambino.

14 ● “Sapevo che i bambini con la sindrome di Down imparano più facilmente quando hanno dei supporti visivi, ma abbiamo avuto la prova di questo fatto usando Numicon, un sistema per bambini per imparare la matematica. Perché funzione Numicon per bambini con la sindrome di Down più di sistemi tradizionali? A differenza della linea dei numeri ad esempio che è una linea di simboli che richiede comunque un salto mentale per concepire la grandezza del numero, Numicon da realmente un senso di quantità. ● Stasera, appena prima di scivolare sotto le coperte per addormentarsi Zacky, con tanto entusiasmo ha cominciato a dire le somme … beh, almeno quelle che piacciono a lui: “zero più cinque fa cinque” (0+5=5) e poi “tre cento novantadue più zero fa trecento novantadue” (392+0=392) ecc. Ho provato io a chiedere qualche somma facile che pensavo conoscesse a memoria come 3+3 e 5+5 e infatti mi ha risposto senza grossa difficoltà. Poi mi dice: “Mamma, quanto fa 13+13?” e senza aspettare, con gli occhi vivacissimi e voce eccitata, risponde da solo “tre più tre … sei! Uno più uno fa due … ventisei!!” (3+3=6 1+1=2 quindi 26). Senza ne penna ne linea dei numeri ne Numicon, aveva messo i due numeri in colonna e fatto la somma in testa! Oh wow, potrebbe superare sua mamma dopo tutto!” ● 26 giugno 2010

15 LAVORO DI GRUPPO NUMICON E FRAZIONI

16 LO SCOPO Lo scopo di questa attività è avvicinare i bambini al mondo delle frazioni attraverso uno strumento innovativo: i Numicon Creando così il collegamento tra il numero astratto e la rappresentazione fisica del numero.

17 I destinatari L’attività è proposta nel secondo quadrimestre ai bambini di quarta elementare.

18 I pre-requisiti che gli alunni dovrebbero possedere sono:  - La conoscenza dei numeri  - Piccola introduzione sulle frazioni  - Concetto topografico di sopra/sotto - I numicon

19 La conoscenza dei numeri e delle frazioni E’ importante che i bambini conoscano i numeri, sappiano contare, riconoscerli e rappresentarli. Necessario è che conoscano il significato della frazione numerica e la sua scrittura, ne consegue il significato topografico di sopra-sotto ovvero numeratore e denominatore.

20 I numicon E’ utile che i bambini abbiano già utilizzato lo strumento dei Numicon, anche attraverso alcuni giochi di apprendimento quali Picture Puzzle e Cover the Board.

21 ATTIVITA’ dell’ INSEGNANTE IDEALIZZAZIONE DELL’ATTIVITA’ L’insegnante ha scelto di approfondire l’argomento delle frazioni attraverso uno strumento già utilizzato dai suoi alunni: i Numicon. Attraverso questo utilizzo e dei bottoni proporrà agli alunni un’attività per allenarsi sul concetto di frazione, infatti ogni bambino sarà chiamato a svolgere l’esercizio alla cattedra e successivamente potrà anche svolgersi una sfida a gruppi.

22 L’insegnante spiegherà l’attività a tutti gli alunni, prima oralmente e successivamente anche attraverso delle dimostrazioni. L’utilizzo della spiegazione sulla lavagna è volta a non metter in difficoltà i bambini. Le prossime volte che questa attività verrà presentata la lavagna non sarà più utilizzata.

23 SISITEMAZIONE dell’AULA L’insegnante dispone sulla sua cattedra il necessario per l’attività. Disegnerà parte dell’attività sulla lavagna. La disposizione dei banchi per l’attività rimarrà la stessa delle lezioni. Se l’attività dovesse svolgersi a gruppi allora il setting dell’aula (banchi e sedie) verrà modificata.

24 MATERIALI  - Bigliettini con le frazioni  - Scatole  - Numicon  - Bottoni

25 SULLA LAVAGNA: Sulla lavagna ci sarà la spiegazione illustrata. La frazione infatti sarà rappresentata proprio come i bambini saranno chiamati a fare: troveranno al numeratore i bottoni e al denominatore i numicon.

26 SULLA CATTEDRA: Sulla cattedra della maestra troviamo:  Una scatola con dei bigliettini con scritte diverse frazioni  La scatola con i Numicon  La scatola con i bottoni

27 Attività di verifica Come attività di verifica l’insegnante potrebbe pensare ad un DEBRIEFING finale. Tutti gli alunni saranno chiamati ad una osservazione critica su questa attività.

28 ATTIVITA’ degli ALUNNI Ogni bambino verrà chiamato a turno dall’insegnante e dovrà pescare nello scatolone un bigliettino. Dovrà cercare da solo (o con l’aiuto dell’insegnante) rappresentare la frazione con il numicon e i bottoni. Una volta pescato il bigliettino dovrà inserire il o i bottoni nel numicon.

29 Può essere difficile pensare cosa va utilizzato per rappresentare il numeratore e cosa per il denominatore.

30 Per Esempio : L’insegnante chiama Leo alla cattedra. Leo trova di fronte a lui la scatola con i bigliettini, i numicon ed i bottoni. La maestra invita Leo a pescare un bigliettino dalla scatola. Leo lo pesca e trova: 1/6 Deve allora scegliere cosa utilizzare per rappresentare questa frazione. L’insegnante aiuta Leo facendo vedere come si può rappresentare guardando la lavagna. Il bambino dovrà allora utilizzare 1 bottone e il numicon da 6. Così facendo inserirà il bottone in una “casella” del numicon e avrà rappresentato la frazione.

31 TEMPI L’attività si svolgerà durante l’ora di matematica e sarà così suddivisa circa: 10 min. di spiegazione e dimostrazione 30 min. di attività min. di debriefing finale

32 OBIETTIVI COMPETENZA CHIAVE Competenze matematiche

33 FINALITA’ Esercitarsi divertendosi. Il gioco nell’apprendimento è molto efficace. Questa attività mira all’approfondimento del concetto delle frazioni. I numicon sono uno strumento molto utile per l’apprendimento della matematica.

34 INDICAZIONI NAZIONALI 2012 TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA: Ricerca dati per ricavare informazioni e costruisce rappresentazioni. Legge e comprende testi che coinvolgono aspetti logici matematici. Descrive il procedimento seguito e riconosce strategie di soluzione.

35 OBIETTIVI di APPRENDIMENTO  Legge, scrive e confronta numeri  Opera con le frazioni  Conta oggetti, a voce o mentalmente.  Argomenta sui criteri utilizzati per realizzare classificazioni e ordinamenti  Legge e rappresenta relazione tra dati e schemi

36 Didattica della matematica, Prof. Lariccia CdL Scienze della formazione primaria, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, A.A


Scaricare ppt "Gruppo LE MATEMATICISSIME Chiara Bacchetta Caterina Guerrieri Alessandra Nebuloni Assunta Vita."

Presentazioni simili


Annunci Google