La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università di macerata - sdf - AED - 2014-15 1 capacità di un elemento di attirare su di sé lo sguardo all’interno di una composizione 1.1) dimensioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università di macerata - sdf - AED - 2014-15 1 capacità di un elemento di attirare su di sé lo sguardo all’interno di una composizione 1.1) dimensioni."— Transcript della presentazione:

1 università di macerata - sdf - AED capacità di un elemento di attirare su di sé lo sguardo all’interno di una composizione 1.1) dimensioni 1.2) colore1.3) pregnanza 1)

2 università di macerata - sdf - AED ) Posizione nel campo: in ogni campo ci sono aree che possiedono una maggiore densità (cioè sopportano meglio il peso e l’oggetto ivi presente “pesa” di meno) maggiore peso visivo minore peso visivo equilibrio ascendente discendente DENSITA’ MINORE (l’oggetto pesa di più) DENSITA’ MAGGIORE (l’oggetto pesa di meno)

3 università di macerata - sdf - AED la diagonale basso-destra/ alto sinistra muove contro il nostro verso di lettura abituale (naturale) quindi si presenta con una forte “opposività” espressiva J. L. David, Napoleone al S. Bernardo Donatello, il Gattamelata I libri di storia dell’arte propongono sempre la visione di questa statua con il cavallo verso sinistra anche perché la diagonale spada-bastone (che mancherebbe dall’altro lato) accentua il contrasto Altri vettori ottici, indici direzionali guidano il nostro occhio: il ginocchio piegato, il mantello svolazzante, il braccio alzato e la visione E’ DRAMMATICA

4 università di macerata - sdf - AED Qui la diagonale è basso-sinistra/ alto- destra, conforme al nostro senso di lettura, quindi più naturale e meno “aggressiva”. Tiziano, Ritratto di Carlo V a cavallo E forse non è un caso: rispetto a Napoleone e al Gattamelata (due giovani irruenti che “si sono fatti da soli” andando contro la storia secolare) Carlo V è un imperatore inserito in una dinastia plurisecolare e quindi l’immagine diventa metafora di questo ordine naturale, anche se gli altri elementi (la corazza e la lancia) indicano un’operazione aggressiva. Anche la pubblicità usa le possibilità espressive delle diagonali…….

5 2) EQUILIBRIO VISIVO IL CERCHIO BLU DELLA VETRATA, DA SOLO, BILANCIA IL MAGGIOR PESO VISIVO DEI CERCHI A DESTRA 3) SIMMETRIA CORRISPONDENZA TRA lE PARTI DI UN INSIEME LA NATURA, CHE NEL COMPLESSO APPARE IRREGOLARE, PRESENTA INVECE ALCUNI ELEMENTI PERFETTAMENTE SIMMETRICI MA E’ SOPRATTUTTO L’UOMO L’ESSERE SIMMETRICO PER ECCELLENZA LA PERFETTA SIMMETRIA APPARE RIGIDA E BLOCCATA, E DA IL SENSO DELLA IMMOBILITA’, DELLA ETERNITA’. PER QUESTO FU SEMPRE AMATA E RICERCATA DA QUASI TUTTI I SISTEMI DI “POTERE”

6 università di macerata - sdf - AED TUTTAVIA QUANDO LA SIMMETRIA E’ RIPRODOTTA DALL’UOMO ESSA APPARE RIGIDA, BLOCCATA, QUASI INNATURALE ECCO PERCHE’ LA STATUARIA CLASSICA CERCO’ DI ROMPERNE L’ECCESSIVA RIGIDITA’ CON LA COSIDDETTA PONDERAZIO A BA B CENTRALE (O RADIALE) TRASLATORIA BILATERALE ASSIALE Statueta cicladica del 2500 a.C. circa Apollo di Kassel, copia di un bronzo di Fidia, V sec. a.C. circa a1 BIRADIALE TIPI DI SIMMETRIA

7 università di macerata - sdf - AED

8 8 SIMMETRIA TRASLATORIA ritmica ritmica e riflessa Asse di riflessione a doppio rapporto incrociato

9 SIMMETRIA ROTATORIA NEL PIANO semplice Asse di riflessione con dilatazione spirale: un punto che ruota intorno al centro dilatandosi con riflessione SIMMETRIA ROTATORIA NELLO SPAZIO con traslazione con traslazione e dilatazione F. Borromini, Sant’ Ivo della Sapienza, Roma,

10 A-SIMMETRIA Frank O. Gehry, Guggenheim Museum, Bilbao, Daniel Libeskind, M useo ebraico di Berlino

11 4) successione a intervalli regolari di uno o piu’ elementi LENTO E CADENZATO VELOCE ACUTO E SPEZZATO ONDULATO CURVO E SPEZZATO GRANDE/PICCOLO ALTO/BASSO - BIANCO/NERO SOPRA/SOTTO ECC. PROGRESSIVA DIMINUZIONE DELLE DISTANZE (EFFETTO ACCELLERAZIONE) CRESCENTE PER ALTEZZA E GRANDEZZA (EFFETTO DI CRESCITA PROGRESSIVA) CRESCENTE PER SPESSORE E LUMINOSITA’ (EFFETTO DI CRESCITA PROGRESSIVA) PRIMA CRESCENTE POI DECRESCENTE (EFFETTO DINAMICO)

12 ripetizione continua di un elemento 5) COMBINAZIONI DI VARI MOVIMENTI RIBALTAMENTO INCASTRO DI FIGURE ROTAZIONI TRASLAZIONE

13 6) DIREZIONE DELLE LINEE ASIMMETRIA POSIZIONI INSTABILI

14 università di macerata - sdf - AED

15 IMMAGINI IN SEQUENZA EFFETTO STROBOSCOPICO LA SCIA DEFORMAZIONE

16 università di macerata - sdf - AED SCHEMI PROSPETTICI Rappresentare lo spazio con schemi prospettici contribuisce a equilibrare (o sbilanciare) una composizione perché l’occhio è attratto e guidato dalle linee.


Scaricare ppt "Università di macerata - sdf - AED - 2014-15 1 capacità di un elemento di attirare su di sé lo sguardo all’interno di una composizione 1.1) dimensioni."

Presentazioni simili


Annunci Google