La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tel 049 502872 Via Gorizia 1 Capriccio di Vigonza (Pd) Mail segreteria to: Mails riservate:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tel 049 502872 Via Gorizia 1 Capriccio di Vigonza (Pd) Mail segreteria to: Mails riservate:"— Transcript della presentazione:

1 Tel Via Gorizia 1 Capriccio di Vigonza (Pd) Mail segreteria to: Mails riservate: "Siamo ciò che mangiamo SERATA 3 "

2 UNA BUONA PRIMA COLAZIONE - LA COMODITA'... - CENTRIFUGA + 60 GR DI PROTEINE - CENTRIFUGA + 60 GR DI PROTEINE ( INTEGRATORI... OMEGA3, STRESS OSSIDATIVI, VITAMINE, ETC.) ( INTEGRATORI... OMEGA3, STRESS OSSIDATIVI, VITAMINE, ETC.) OPPURE LA CREMA BUDWIG: OPPURE LA CREMA BUDWIG: (ristruttura energeticamente, (ristruttura energeticamente, non ingrassa anzi sgonfia): non ingrassa anzi sgonfia): Si prende una tazza capiente e si introducono:

3 … 1 cucchiaio da tavola di olio di lino (omega3) (o di oliva -omega9), 100/125 gr di yogurt magro biologico si sbatte il tutto fino a formare una crema omogenea, si aggiunge il succo di mezzo limone, una banana piccola e ben matura, schiacciata 1 cucchiaino di miele, 3-4 cucchiaini di macinato con macinino a pietra che comprende semi di : LINO, GIRASOLE, SESAMO, FRUTTA SECCA ( a scelta... ad esempio le mandorle ), AVENA e ORZO PERLATO (attenzione che contengono glutine), RISO INTEGRALE, GRANO SARACENO, MIGLIO Si mischia il tutto per formare una crema aggiungere un frutto di stagione, tagliato e mescolato insieme.

4 UN BUON PRANZO VERSO LE 11 UN FRUTTO... magari con degli aminoacidi essenziali Poi alle 13: Terrina di Verdure crude condite con olio di oliva e limone + Pasta o riso 50 grammi + Legumi: un sol tipo per volta e possibilmente decorticati o passati + Semi: noci-nocciole-anacardi-mandorle + gallette di riso o mais: 1-2 (pane solo se integrale Biologico, ma attenzione glutione 1 bicchiere di vino solo se naturale (resveratrolo) Vedi per il caffè ( non più di 1 al giorno )

5 UN BUONA CENA VERSO LE 17 UN FRUTTO... O UNA CENTRIFUGA Poi alle 19: Terrina di Verdura e/o una buona minestra + Piatto Proteico: Carne bianca o Pesce (con la esclusione di tonno-pesce spada-molluschi e crostacei) oppure Uovo:tre-quattro per settimana oppure Parmiggiano: 80 grammi alla settimana + Gallette di riso-mais: 1-2

6 XENOETROGENI E PESTICIDI importanti additivi in agricoltura intensiva e carni Verso la sterilità … maschi nati anni ’50: 150 milioni di spermatozoi per parte maschi nati anni ’50: 150 milioni di spermatozoi per parte maschi nati anni ’70: 70 milioni di spermatozoi maschi nati anni ’70: 70 milioni di spermatozoi maschi nati anni ’90: 20 milioni di spermatozoi maschi nati anni ’90: 20 milioni di spermatozoi maschi nati anni 2010 … ? maschi nati anni 2010 … ?

7 XENOETROGENI E PESTICIDI importanti additivi in agricoltura intensiva e carni Verso la sterilità … Questa tendenza in giú è osservata soltanto nelle regioni industrializzate dell’ America del nord ed Europa occidentale. Per esempio si nella Danimarca urbana ma non nella Finlandia rurale, per esempio. Questa tendenza in giú è osservata soltanto nelle regioni industrializzate dell’ America del nord ed Europa occidentale. Per esempio si nella Danimarca urbana ma non nella Finlandia rurale, per esempio. Il tasso di sterilità é quadruplicato negli ultimi quaranta anni, dal 4% del 1965 al 10% nel 1982 a quasi il 20% di oggi. Il tasso di sterilità é quadruplicato negli ultimi quaranta anni, dal 4% del 1965 al 10% nel 1982 a quasi il 20% di oggi.

8 La femminilizzazione della società attraverso gli additivi sui cibi "l'insoddisfazione degli uomini per l'apparenza del corpo è triplicata in meno di trenta anni -- dal 15 % del 1972, a 34 % del 1985, al 43% percento del 1997, al 65% del "l'insoddisfazione degli uomini per l'apparenza del corpo è triplicata in meno di trenta anni -- dal 15 % del 1972, a 34 % del 1985, al 43% percento del 1997, al 65% del Da Clark Gable in Via con vento a, Cary Grant o John Wayne a …Costantino, i vincitori del GRANDE FRATELLO, al capofamiglia di Casa Simpson, a Fantozzi, alla pubblicità più o meno esplicita …"Con Nelsen Piatti li vuol lavare lui!"... Da Clark Gable in Via con vento a, Cary Grant o John Wayne a …Costantino, i vincitori del GRANDE FRATELLO, al capofamiglia di Casa Simpson, a Fantozzi, alla pubblicità più o meno esplicita …"Con Nelsen Piatti li vuol lavare lui!"... Feminilizzazione della natura ( salmoni femmine con cromosomi XY).. PESCI INTERSEX a valle di fiumi con acque trattate, mentre a monte la % di pesci intersex è molto bassa Feminilizzazione della natura ( salmoni femmine con cromosomi XY).. PESCI INTERSEX a valle di fiumi con acque trattate, mentre a monte la % di pesci intersex è molto bassa

9 La femminilizzazione della società attraverso gli additivi sui cibi Nel lago Apopka, in Florida centrale, il Dott. Louis Guillette ela sua equipe hanno trovato degli alligatori maschi col pene anormalmente piccolo; nel sangue di questi alligatori, questi livelli di ormone femminili sono anormalmente alti e maschili anormalmente basso. Nel lago Apopka, in Florida centrale, il Dott. Louis Guillette ela sua equipe hanno trovato degli alligatori maschi col pene anormalmente piccolo; nel sangue di questi alligatori, questi livelli di ormone femminili sono anormalmente alti e maschili anormalmente basso.

10 La femminilizzazione della società attraverso gli additivi sui cibi Usate acqua calda e sale grosso al posto dei disingorganti nei lavandini... Usate acqua calda e sale grosso al posto dei disingorganti nei lavandini... ( Non si inquina, non si spende…) ( Non si inquina, non si spende…)

11 La femminilizzazione della società attraverso gli additivi sui cibi Le bambine ( e solo le femmine! ) raggiungono prima la pubertà ed acquisiscono più potere sui maschi, già tra i teen agers … pubertà delle ragazze caucasiche a 7 anni, afro-americane a 6 anni. / vedi Portorico – isola calda. Le bambine ( e solo le femmine! ) raggiungono prima la pubertà ed acquisiscono più potere sui maschi, già tra i teen agers … pubertà delle ragazze caucasiche a 7 anni, afro-americane a 6 anni. / vedi Portorico – isola calda. maggiore frequenza malattie apparato sessuale femminile e seni … maggiore frequenza malattie apparato sessuale femminile e seni … è più facile governare e controllare una società dove i maschi sono più deboli e dove sono più forti ? è più facile governare e controllare una società dove i maschi sono più deboli e dove sono più forti ? … bambini cresciuti senza il maschio fisso in casa … … bambini cresciuti senza il maschio fisso in casa …

12 La femminilizzazione della società attraverso gli additivi sui cibi Come mai questa sospetta sincronicità tra uso dei xenostrogeni e la feminilizzazione culturale ad opera dei mass media ? Come mai questa sospetta sincronicità tra uso dei xenostrogeni e la feminilizzazione culturale ad opera dei mass media ? Dagli anni 50’-60’ c’è anche una connessione statistica con i college graduates maschi in America…( dal 73% nel ’60 al 42% di oggi ) Dagli anni 50’-60’ c’è anche una connessione statistica con i college graduates maschi in America…( dal 73% nel ’60 al 42% di oggi )

13 La femminilizzazione della società attraverso gli additivi sui cibi Non solo additivi nei cibi ed in agricoltura, ma nella plastica; bottiglie acqua ninerale, coca cola e plastiche in cucina e nel settore del monouso e del vending. Non solo additivi nei cibi ed in agricoltura, ma nella plastica; bottiglie acqua ninerale, coca cola e plastiche in cucina e nel settore del monouso e del vending. ( anche nell’antica Roma, al tempo della decadenza, c’era la moda di smaltare col piombo tutte le stoviglie… ) ( anche nell’antica Roma, al tempo della decadenza, c’era la moda di smaltare col piombo tutte le stoviglie… )

14 La femminilizzazione della società attraverso gli additivi sui cibi IL MASCHIO CHE MANGIA BIO HA PIU’ SPERMATOZOI ED E’ PIU’ MASCHIO … IL PRIMO STUDIO SCIENTIFICO SERIO SULL’ARGOMENTO DATA GIA’ DAL 1996: IL PRIMO STUDIO SCIENTIFICO SERIO SULL’ARGOMENTO DATA GIA’ DAL 1996: 37.T.K. Jensen et al., "Semen Quality Among Members of Organic Food Associations in Zeland, Denmark," Lancet 347 (1996): T.K. Jensen et al., "Semen Quality Among Members of Organic Food Associations in Zeland, Denmark," Lancet 347 (1996): 1844.

15 Le tossine  Come mai colpiscono di più i cibi industriali, piuttosto, che i cibi biologici, che eppure vengono dallo stesso ambiente e non hanno nessuna difesa chimica ?  I metalli pesanti molto più … pesanti nei cibi industriali

16 Metalli pesanti negli alimenti industriali. Pandoro Motta: Alluminio, Argento Salatini Tiny Rold Gold (USA): Ferro, Cromo, Nichel (cioè acciaio), Alluminio Biscotti Offelle Bistefani: Osmio, Ferro, Zinco, Zirconio, Silicio-Titanio Biscotti Galletti Barilla: Titanio, Ferro, Tungsteno Macine Barilla: Titanio Granetti Barilla: Ferro, Cromo Nastrine Barilla: Ferro Bauletto Coop: Ferro, Cromo Plum cake allo yogurt Giorietto Biscotti: Ferro. Cromo Ringo Pavesi: Ferro, Cromo, Silicio, Alluminio, Titanio Pane carasau (I Granai di Qui Sardegna): Ferro, Cromo Pane ciabatta Esselunga: Piombo, Bismuto, Alluminio Pane morbido a fette Barilla: Piombo, Bismuto, Alluminio Paneangeli Cameo: Alluminio, Silicio Pane Panem: Ferro, Nichel, Cobalto, Alluminio, Piombo, Bismuto, Manganese Cornetto Sanson (cialda): Ferro, Cromo e Nichel (cioè acciaio) Biscotto Marachella Sanson: Silicio, Ferro Omogeneizzato Manzo Plasmon: Silicio, Alluminio Omogeneizzato Vitello e Prosciutto Plasmon: Ferro, Solfato di Bario, Stronzio, Ferro-Cromo, Titanio

17 Metalli pesanti negli alimenti industriali. Cacao in polvere Lindt: Ferro, Cromo, Nichel Tortellini Fini: Ferro, Cromo Hamburger McDonald’s: Argento Mozzarella Granarolo: Ferro, Cromo, Nichel Chewing gum Daygum Microtech Perfetti: Silicio (cioè vetro) Integratore Formula 1 (pasto sostitutivo) Herbalife: Ferro, Titanio Integratore Formula 2 Herbalife: Ferro, Cromo

18 I grassi idrogenati  Chi li ha portati nel mondo della produzione ?  GENESI DOVUTA A MOTIVAZIONI DI GUERRA ( CONE LO ZUCCHERO – VEDI NAPOLEONE ) UNILEVER E …  1909 Procter & Gamble, cioè colei che ha portato il 666 nei codici a barre, sfida la UNILEVER ( nata grazie alla tecnica dell’idrogenazione) e applica le tecniche dell’idrogenazione anche ai semi …autoctoni ( prima era un business coloniale …)  ( mais e soia).  Nel 1970 la soia supera il mais, ed oggi rappresenta con 80 milioni di t, l’80% dei grassi idrogenati l’80% dei grassi idrogenati

19 I grassi idrogenati  GELATI E PRODOTTI DA FORNO …  QUASI TUTTI I CROISSANTS, CHE MANGIATE AL BAR O IN PASTICCERIA … AL POSTO DEL BURRO …  MA ALMENO IL BURRO E’ NATURALE !

20 I grassi idrogenati Il consenso in campo scientifico è unanime. Gli acidi grassi trans nella dieta sono un fattore di rischio poiché sono aterogenici, cioè aumentano il rischio di patologie cardiovascolari: infatti, studi condotti su volontari alimentati con vari tipi di grassi hanno dimostrato modificazioni dei lipidi plasmatici con una diminuzione dei livelli di HDL e un aumento di trigliceridi nel sangue per i soggetti sottoposti ad elevati livelli di trans. Inoltre, una relazione è stata stabilita tra livello d'idrogenazione dei grassi e aumento dei fattori di rischio.

21 I grassi idrogenati Un gruppo di esperti della FAO/WHO nel rapporto "Fats and oils in human nutrition" ha affermato: "Poiché gli acidi grassi trans, come i saturi, innalzano il colesterolo associato alle LDL (low density lipoprotein), è consigliabile controllare l'apporto di acidi grassi trans per migliorare il profilo delle lipoproteine plasmatiche. L'isomerizzazione degli acidi grassi va ridotta quanto più possibile ed i governi dovrebbero monitorare l'apporto degli isomeri degli acidi grassi e regolamentare la pubblicità dei prodotti che li contengono. Nel 1999 la Food and Drug Administration, riconoscendo negli acidi grassi trans dei fattori di rischio, ha valutato l'opportunità di segnalarne i livelli nelle etichette di alimenti contenenti grassi idrogenati. Come spesso accade, si è deciso di prendere tempo e non è stato stabilito niente di definitivo: Trans fat has been nicknamed "phantom fat" because the Food and Drug Adminstration does not require to be listed on food labels (The Washington Post, 12 gennaio 2000).

22 Cibi distruttivi e cibi falsi:  Dopo la Disney e la Kraft è arrivato il turno della Kellogs accusata di pubblicizzare, in collaborazione con il canale televisivo Viacom, cibo-spazzatura durante le trasmissioni rivolte ai bambini… DisneyKraft KellogsDisneyKraft Kellogs  Nonostante le multinazionali siano continuamente condannate a pagare miliardi di dollari di risarcimenti a consumatori danneggiati, continuano, perché comunque guadagnano molto di più di ciò che perdono !

23 La cucina del diavolo  Cibi che TENTANO … creano dipendenza ( VIZI E DEPRAVAZONI) ( VIZI E DEPRAVAZONI)  Cibi che DIVIDONO,RUBANO,DISTRUGGONO: l’eccesso alimentare, i cibi carenziali, i cibi non naturali ( ovvero non creati), i cibi tecnologici  Cibi FALSI O TRUCCATI ( realtà o illusione?) i cibi industriali  Cibi che CREANO MALATTIE, preparati CON ODIO ( senza passione = qualità ) ( senza sudore ) ( senza sofferenza ) ( l’AVVERSARIO)

24 Cibi che tentano e creano dipendenza: IL CONTROLLO. LA PORNOGRAFIA ALIMENTARE La “pastiglia a vita” (pressione alta e colesterolo) … quando basterebbe una dieta alcalinizzante … quando basterebbe una dieta alcalinizzante Altro vettore di additivi chimici Altro vettore di additivi chimici

25 Cibi che tentano e creano dipendenza: IL CONTROLLO. DISTURBI E SINTOMI DISCINESIA BILIARE Apatia mentaleDispepsia( cattiva digest.) Forte stanchezzaBocca amara o secca IrrequietezzaNausea Cattivo umoreAlitosi ( alito cattivo) Pirosi o aciditàInappetenza Squilibri emozionaliIrritabilità Mal di testa Stanchezza al risveglioStitichezza Sonnolenza di giornoAnsietà ImpazienzaInsonnia

26 Cibi che tentano e creano dipendenza: IL CONTROLLO. IL SISTEMA CARDIOVASCOLARE PRINCIPALE CAUSA DI MORTE (VINO=SANGUE=ENERGIA VITALE) Le diete composte da alimenti altamente processati e deficitari di nutrienti essenziali causano le MALATTIE DELLA SUPERNUTRIZIONE E DELL’ECCESSO (con diabete, obesità e cancro). Le diete composte da alimenti altamente processati e deficitari di nutrienti essenziali causano le MALATTIE DELLA SUPERNUTRIZIONE E DELL’ECCESSO (con diabete, obesità e cancro). E’ molto chiaro il rapporto tra le malattie dell’apparato circolatorio e la dieta alimentare dell’uomo moderno, soprattutto per quanto riguarda l’abuso dei grassi e dei carboidrati,... E’ molto chiaro il rapporto tra le malattie dell’apparato circolatorio e la dieta alimentare dell’uomo moderno, soprattutto per quanto riguarda l’abuso dei grassi e dei carboidrati, principalmente quelli raffinati, con un notevole aumento del colesterolo nel siero.... principalmente quelli raffinati, con un notevole aumento del colesterolo nel siero.

27 L’ECCESSO e LO SPRECO: l’apocalisse agricola  per la prima volta nella storia nella terra diminuisce la superficie arabile (salinizzazione dei terreni e crescita delle città)  Diminuzione strato fertile del suolo  Numero contadini come % della popolazion dal 70% del 1900 all’attuale 2% ( perdita cultura e know-how)  Biodiversità  Clima globale  Disponibilità di acqua dolce  Efficacia di pesticidi ed erbicidi  Picco della produzione di petrolio

28 L’ECCESSO e LO SPRECO: 15 mld $ annui di sussidi a grano e mais  produttività delle praterie  Cereali  Bestiame  Proteine  Grasso umano

29 Cibi che dividono e distruggono 1% DELLA DELLA POPOLAZIONE MONDIALE RICCA DETTIENE LO STESSO REDDITO, PRODOTTO DAL 65% DELLA POPOLAZIONE PIU’ POVERA DEL MONDO. Legge della compensazione

30 Cibi che dividono e distruggono La moderna industria alimentare produce da una parte quantita' superflue, dall'altra, produce sperequazioni. La moderna industria alimentare produce da una parte quantita' superflue, dall'altra, produce sperequazioni. Dal mais coltivato e poi bruciato perché il prezzo è troppo basso, alla foresta amazzonica abbattuta per far posto ai campi di soja.: Dal mais coltivato e poi bruciato perché il prezzo è troppo basso, alla foresta amazzonica abbattuta per far posto ai campi di soja.: "L'agricoltura mondiale potrebbe produrre cibo a sufficienza per sfamare una popolazione di 12 miliardi di uomini". Il pane invenduto a Vienna,ogni giorno nella capitale austriaca e e buttato via, è una quantità tale da poter provvedere ai consumi della seconda città austriaca, Graz.

31 Ora cominciamo a capire meglio, che cosa c’è SOTTO, aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ? Ci sono le 3 onde della BIOTECNOLOGIA Ci sono le 3 onde della BIOTECNOLOGIA  1° onda: I BIOCARBURANTI  2° onda: I BIOALIMENTI ( OGM)  3° onda: I BIOMATERIALI

32 LEGAME CHIMICA-FARMACEUTICA-ALIMENTARE - Due paesi (gli Stati Uniti e l’Argentina) contribuiscono per il 90% agli OGM del mondo. Insieme a Canada e Cina rappresentano il 98% delle superfici a OGM. - Due colture (soia e mais) costituiscono l’82% delle terre a OGM. Insieme a cotone e colza, arrivano a coprire oltre il 99% delle superfici a OGM. - Un carattere genetico, la tolleranza agli erbicidi, è stato il carattere dominante più diffuso durante il periodo e costituisce il 77% delle terre a OGM. Altri caratteri diffusi sono la resistenza agli insetti (15%) e i caratteri combinati sia per la tolleranza agli erbicidi sia per la resistenza agli insetti (8%). Questi tre caratteri rappresentano quasi il 100% dei caratteri modificati presenti negli OGM coltivati commercialmente. Fallimento nel fare fissare a riso e mais ogm, l’ azoto come fanno i legumi

33 LEGAME CHIMICA-FARMACEUTICA-ALIMENTARE  I 3 PRODUTTORI MONDIALI AGROCHIMICI  (erbicidi-pesticidi-fertilizzanti) ALL’INDOMANI DELLA SCADENZA DEI LORO BREVETTI - ANNO , HANNO ACQUISITO IL MERCATO MONDIALE DI PRODUZIONE DI SEMENTI.  Le sementi sono state progressivamente trasformate in OGM PER RESISTERE AGLI ERBICIDI

34 LEGAME CHIMICA-FARMACEUTICA-ALIMENTARE  chi gestisce questo enorme conflitto di interessi tra industria agraria e chimico- farmaceutica e perché mai nessuno ce ne ha parlato ?  ed il conflitto di interessi tra industria alimentare e farmaceutica ? .. per non parlare degli additivi chimici e farmaceutici di sintesi nei mangimi …

35 Facciamo un esempio di Wurstel. Questi prodotti sono ottenuti utilizzando anche acqua, aromi ed altre parti anatomiche. I principi cui ispirarsi per l'etichettatura sono gli stessi indicati per altri prodotti carnei. Un Wurstel costituito da 60% di carne suina, 30% di acqua, 8% di aromi,.... potrà avere la seguente etichetta: carne suina 60%, acqua, aromi, se i limiti di grasso e di connettivo sono quelli prescritti. Anche nell'esempio riportato sopra l'acqua deve essere contenuta ad una percentuale elevata visto che è il secondo ingrediente dopo il pollo. Cibi e prezzi falsi. Gli ingredienti

36 Qual’è la tecnica migliore per sbaragliare i concorrenti locali e conquistare nuovi mercati ? ( aviaria e mucca pazza e poi…) I montanti compensativi esistono ancora ? Come mai USA e UE continuano a spendere migliaia di miliardi all’anno per sostenere le produzioni agricole locali ( fino al 2012 )? Come mai adesso i supermercati non vendono più sotto costo ? Cibi e prezzi falsi.

37 A QUANTO PAGHIAMO L’ ACQUA ? ( NEL LATTE. NELLE VERDURE …) A QUANTO PAGHIAMO LO ZUCCHERO ? ( NELLA NUTELLA.. Voi direte che non è cioccolato, perché è crema di nocciola … invece è zucchero + oli raffinati + nocciole 13% + cacao e proteine del latte + soia prob OGM + aromi Cibi e prezzi falsi. Gli ingredienti

38 Cibi distruttivi e cibi falsi  Scandali alimentari  il “dark-marketing” ci interroghiamo anche sul perchè la migrazione dell'ITX - che continua anche se non se ne parla più - sia stata segnalata quasi esclusivamente su alimenti distribuiti in Italia). ci interroghiamo anche sul perchè la migrazione dell'ITX - che continua anche se non se ne parla più - sia stata segnalata quasi esclusivamente su alimenti distribuiti in Italia). il “darkmarketing” il “darkmarketing” (McKIDS abbigliamento - Marlboro Country)

39 Cibi distruttivi e cibi falsi:  La neozelandese Mighty Mix produttrice di cibi per animali domestici, forse come mossa per far parlare di sé, ha proposto di offrire al Kenya 42 tonnellate di un liofilizzato per aiutare il paese e combattere la malnutrizione. Il liofilizzato viene usato per produrre biscotti per cani. A Nairobi la proposta è stata considerata offensiva e rifiutata anche in relazione a motivazioni culturali. Ma non l’ha presa bene: Ma non l’ha presa bene: "I cani crescono con questo. Hanno energia, mettono su peso. Insistiamo che è' un'idea brillante”.

40  Diversi componenti della dieta alimentare come la fibra solubile, l’aglio, la cipolla, la mela, le carote, le leguminose ed alcuni tipi di pesce,... ...oltre agli esercizi adeguati, come le passeggiate, il nuoto, la meditazione, hanno il potere di ridurre i livelli pericolosi di grassi dannosi circolanti nel sangue e possono prevenire o invertire la tendenza agli incidenti vascolari. UN DIVERSO STILE DI VITA

41 COLESTEROLO: ALIMENTI DA EVITARE  Grasso sia vegetale che animale (peggio se fritto, cotto, o comunque scaldato).  Zucchero raffinato (e tutti i prodotti che lo contengono).  Cereali raffinati e tutti i derivati (farina raffinata, pane, pasta, pizza, dolci,ecc.)  Latte, tutti i derivati dal latte (burro, panna, formaggi, yogurt intero) e tutti i prodotti che lo contengono  Alcool e bibite alcoliche  Eccesso di alimenti proteici (carne, pesce, uova, latticini)

42 COLESTEROLO: alternative possibili ed auspicabili  Olio di oliva extravergine, meglio se spremuto a freddo, in quantità limitata.  Miele non trattato (meglio se biologico), Zucchero integrale di canna, meglio di tutto melassa di canna.  Cereali integrali (riso, orzo, avena, kamut) derivati della farina integrale (per pane, pizza, torte salate, ecc.ecc.)  Yogurt magro naturale, meglio se di capra  1/2 bicchiere di vino rosso ai pasti,con esami normalizzati, non di abitudine  Con esami normalizzati,2-3 volte/settimana, ma non all’inizio della cura: pesce (sgombro, sardine, tonno, salmone)

43 COLESTEROLO: alimenti consigliati e dieta 1  Patate o cereali integrali (ottima l'avena) o pasta integrale, con pane pure integrale  1 tazza al giorno di legumi freschi (non secchi!): meglio i piselli.(1/2 a pranzo e 1/2 a cena)  3 mele crude al giorno da mangiare con la buccia (quindi biologiche). Ottime anche 3 pere, sempre con buccia o 1 -2 kg di melone. Il melone va mangiato da solo. Ottimo 1/2 avocado. 3 carote di media grandezza al giorno (crude o cotte).  6 spicchi d'aglio al giorno (crudi,cotti, arrostiti o grigliati). In alternativa 2 capsule di GAR AGLIO della ditta ????, ai pasti principali (non lascia alitosi)

44 COLESTEROLO: alimenti consigliati e dieta 1  Mezza cipolla di media grandezza cruda al giorno (quelle rosse di Tropea non danno alitosi) In alternativa (ma è meglio la cipolla fresca) capsule di cipolla  L'olio di oliva in quantità limitate (in grandi quantità aumenta i trigliceridi) va bene.  2/3 di tazza di crusca d'avena al giorno (nello yogurt o nelle minestre o sull'insalata) 2 yogurt magri naturali al giorno (meglio se con fiocchi di avena e germe di grano)  Verdure oltre a quelle indicate: broccolo, carciofo, insalate con carote, cetriolo (con buccia), rucola, cicoria, tarassaco, prezzemolo, radicchio, insalata verde, mela, zenzero, sedano verde,ecc. Frutta oltre a quelle indicata : arancia (mai con carboidrati), ananas maturo, mango, uva dolce.  Utili: Tisana al carciofo (dopo il pasto), Capsule di pesce omega 3 (1/2 ora prima dei pasti)

45 alimenti consigliati e dieta 3 NOTA BENE: E' importantissimo leggere sempre sulle etichette i componenti contenuti nei cibi !

46 Le fibre alimentari  Si trovano soprattutto nei cereali, nella frutta e nelle verdure e si distinguono, per le loro caratteristiche fisiche e per gli effetti conseguenti, in fibre solubili e insolubili.  Le fibre "solubili" (tipiche dei legumi, dei carciofi, ecc.) rallentano l'assorbimento degli zuccheri e riducono quello del colesterolo, migliorando così il controllo della glicemia e della colesterolemia.  Le fibre "insolubili", invece, aumentano il volume delle feci e garantiscono la regolarità delle funzioni intestinali.  Perciò le fibre, pur non avendo valore energetico o plastico, sono importanti nell'alimentazione dei ragazzi e degli adulti e non dovrebbero mai mancare nella dieta degli sportivi. Per i ragazzi la quantità giornaliera di fibra dovrebbe essere uguale all'età più cinque. Quindi per un quindicenne (15 + 5) andranno bene 20 grammi di fibra, ma sarà difficile procurarseli per chi non mangia almeno due porzioni di verdure e di frutta al giorno!

47 L’ESCALATION VERSO CHI VA FUORI DAI RANGHI …  IGNORATO  DERISO  DENIGRATO E CALUNNIATO  MINACCIATO E PERSEGUITATO  VIOLENTATO  UCCISO  PREGHIAMO PER QUESTI UOMINI E NON LASCIAMOLI SOLI: POLITICA DEI PICCOLI TANTI GRUPPI !

48 Il viaggio ( GV. 16,16) 16 Venuta intanto la sera, i suoi discepoli scesero al mare 17 e, saliti in una barca, si avviarono verso l'altra riva in direzione di Cafarnao. Era ormai buio, e Gesù non era ancora venuto da loro. 18 Il mare era agitato, perché soffiava un forte vento. 19 Dopo aver remato circa tre o quattro miglia, videro Gesù che camminava sul mare e si avvicinava alla barca, ed ebbero paura. 20 Ma egli disse loro: «Sono io, non temete». 21 Allora vollero prenderlo sulla barca e rapidamente la barca toccò la riva alla quale erano diretti.

49  Diversi componenti della dieta alimentare come la fibra solubile, l’aglio, la cipolla, la mela, le carote, le leguminose ed alcuni tipi di pesce,... ...oltre agli esercizi adeguati, come le passeggiate, il nuoto, la meditazione, hanno il potere di ridurre i livelli pericolosi di grassi dannosi circolanti nel sangue e possono prevenire o invertire la tendenza agli incidenti vascolari. APPARATO CIRCOLATORIO

50  due terzi di una tazza di crusca di avena o di riso al giorno.  una tazza di leguminose al dì, metà a pranzo e metà a cena.  tre mele crude al dì, come minimo, da mangiare con la buccia. La mela, ricca di pectina, fibra solubile in acqua, riduce il colesterolo, riducendo l’LDL pericoloso ed aumentando il buono HDL.  Oltre a ciò, aiuta a dimagrire e aiuta ad abbassare la pressione. 2 carote e mezza di grandezza media al giorno, come minimo, crude, cotte, arroste o grigliate. La carota riduce il colesterolo cattivo circolante ed aumenta il colesterolo buono.  Molto ricca di fibre solubili, inclusa la pectina, mantiene le stesse proprietà cruda, cotta, tritata o liquefatta COLESTEROLO ( dieta consigliata )

51  tre a sei spicchi di aglio al giorno, crudi, cotti, arrosti o grigliati. L’aglio riduce il colesterolo del siero, riduce la sintese dell’LDL da parte del fegato. L’aglio in polvere industrializzato perde tale proprietà. L’aglio in polvere industrializzato perde tale proprietà. COLESTEROLO COLESTEROLO ( dieta consigliata )

52  mezza cipolla media cruda al dì. La cipolla cruda aumenta il colesterolo buono HDL, ma cotta perde tale proprietà.  gli acidi grassi omega 3, che si trovano nei pesci grassi come le sardine, il salmone, il tonno, il merluzzo ecc., riducono il pericoloso LDL ed i trigliceridi, aumentando l’HDL benefico. COLESTEROLO COLESTEROLO ( dieta consigliata )

53  l’olio di oliva, che riduce l’LDL, evitando la sua ossidazione, aumenta leggermente l’HDL.  Molto importante: si deve fare attenzione giacchè l’olio di oliva in eccesso aumenta i trigliceridi. COLESTEROLO COLESTEROLO ( dieta consigliata )

54  Oltre alla crusca di avena e di riso, delle leguminose, della mela, dell’avocado, della carota e dell’aglio, altri alimenti sono ricchi di fibre solubili, che sono i principali agenti di riduzione del colesterolo:  broccolo, mango, arancia, pera, melone e piselli freschi. COLESTEROLO COLESTEROLO ( dieta consigliata )

55  La vitamina C della frutta e della verdura e la vitamina E dei grani, possiedono una forte azione anticolesterolo,... ...bloccando la pericolosa ossidazione del colesterolo LDL che distrugge le pareti delle arterie.  La vitamina C protegge l’ HDL, che pulisce queste arterie. COLESTEROLO COLESTEROLO ( dieta consigliata )

56  Livelli elevati di trigliceridi possono promuovere l’infarto del miocardio.  L’olio di pesce grasso Omega 3, l’aglio e i fagioli freschi riducono i livelli di trigliceridi nel siero.  Grassi di origine vegetale, soprattutto l’olio di oliva, i carboidrati raffinati, l’alcol in eccesso, i succhi di frutta e la frutta secca, aumentano i trigliceridi. COLESTEROLO ( dieta consigliata )

57  Alimenti che aumentano il colesterolo buono HDL sono:  l’olio di oliva, la cipolla cruda e l’aglio, il salmone, le sardine ed il tonno – richi di acidi grassi omega 3 –, l’avocado, le arance, la mela, la carota, il broccolo, il peperone, tutti alimenti ricchi di vitamina C e betacarotene – come il centrifugato di verdura cruda. COLESTEROLO ( dieta consigliata )

58  Le fibre solubili in acqua, che si incontrano per esempio nella crusca di avena, nella crusca di riso e nelle leguminose riducono il colesterolo elevato.  Perciò il trattamento dell’ipercolesterolemia si basa in una dieta ricca di fibre solubili. COLESTEROLO ( dieta consigliata )

59  Un studio molto esteso ha dimostrato che livelli molti bassi di colesterolo nel siero possono essere pericolosi, giacchè aumentano la probabilità di un’ emorragia cerebrale.  L’aumento del livello di colesterolo tra i giapponesi ha ridotto l’alto indice di emorragia cerebrale registrato in quel paese. COLESTEROLO

60  Un basso livello di colesterolo riduce anche la concentrazione di serotonina nel cervello, il che induce alla depressione, all’aumento dell’aggressività, dei suicidi o delle morti legate all’alcolismo e,... ...ancora, ad una maggiore incidenza di cancro al fegato. COLESTEROLO

61  Nel suo libro “Dolce e Pericoloso”, pubblicato nel 1971, lui ha allertato anche sul ruolo dei carboidrati, soprattutto lo zucchero raffinato,... ...nella genesi delle malattie delle coronarie, ed ha attribuito all’eccesso di zucchero nell’alimentazione umana un pericolo maggiore per l’apparato circolatorio rispetto all’eccesso dei grassi. COLESTEROLO

62 IPERTENSIONE ARTERIOSA  La diagnosi di ipertensione arteriosa o pressione elevata è confermata dopo alcune letture ripettute di più di 140/90mm Hg.  Sintomi di pressione arteriosa elevata possono presentarsi in tutto il corpo ed includono nausee, cefalee, insonnia, stanchezza, difficoltà a respirare, agitazione e instabilità emotiva.  Negli stati più avanzati della malattia, si possono riscontrare gravi danni renali, cardiaci e/o cerebrali

63  Molti fattori dietetici sono legati alla pressione arteriosa elevata.  La dieta alimentare attuale contiene un eccesso di sodio ed è molto deficitaria in potassio, quando dovrebbe essere il contrario.  L’equilibrio tra il sodio e il potassio è importante per la medicina cinese e per l’Ayurveda.  La medicina occidentale allopatica ha messo in relazione l’eccesso di sodio con l’ipertensione arteriosa, ma non riconosce gli effetti a lungo termine dello squilibrio tra il sodio ed il potassio. IPERTENSIONE ARTERIOSA

64  L’eccesso di sodio ed il deficit di potassio rendono difficile l’assorbimento dei nutrienti a livello cellulare e ciò promuove la ritenzione dei liquidi nel corpo,... ...risultando in un aumento della pressione arteriosa, principalmente la pressione diastolica.  La sola restrizione del sodio non migliora il controllo della pressione arteriosa. IPERTENSIONE ARTERIOSA: Rapporto sodio/potassio

65  Per ottenere un risultato più soddisfacente è necessario che avvenga in concomittanza all’aumento nel consumo di potassio nella dieta.  La necessità di questi minerali è interdipendente:  più grande è l’ingestione di sodio nella dieta, più grande sarà la necessità di potassio.  La quantità giornaliera consigliata di sodio è di 500 mg al dì. IPERTENSIONE ARTERIOSA

66  La dieta della società occidentale industrializzata arriva a contenere da 5 a 20 grammi al dì, cioè, fino a 40 volte più della quantità consigliata.  Il rapporto ottimale tra il consumo di potassio ed il consumo di sodio è 5 a 1, ossia, se si considera un consumo quotidiano di sodio di 500 mg, la nostra necessità minima giornaliera di potassio sarà 2,5 grammi.  Con una ingestione quotidiana da 5 a 20 g di sodio, il consumo di potassio giornaliero dovrebbe essere di circa 25 a 100 g ! IPERTENSIONE ARTERIOSA

67  Il potassio si trova nella frutta e nella verdura, ma si può perdere nella cottura o nel processamento degli alimenti.  La melassa di canna da zucchero, il sedano, la lattuga, le zucchine, gli spinacci, il cetriolo, il pomodoro, il cavolfiore, il broccolo, le melanzane, il cappuccio, le patate, il melone, l’avocado, la banana, i fagioli freschi ed i pesci sono importanti fonti di potassio nella dieta alimentare. IPERTENSIONE ARTERIOSA

68  L’acquisto di sale raffinato da parte dei consumatori cala ogni anno.  Inversamente, il contenuto di sale raffinato negli alimenti processati è cresciuto significativamente.  E’ molto importante osservare la presenza del “sale occulto” negli alimenti e nei condimenti industrializzati:  Il 75% del sale raffinato consumato nel mondo occidentale proviene dagli alimenti processati industrialmente. IPERTENSIONE ARTERIOSA: il sale

69  In alcune zone del mondo a ridotto consumo di sale, l’ipertensione è rara e non aumenta con l’età, diversamente da ciò che avviene nel mondo civilizzato.  La restrizione del sodio mantiene i vasi sanguigni più giovani, riducendo la pressione arteriosa. IPERTENSIONE ARTERIOSA

70  Un dosaggio corretto di calcio nella dieta, circa un grammo al dì, può annullare gli effetti dannosi del sodio e il deficit di questo minerale può elevare la pressione.  Il calcio svolge un’azione diuretica, eliminando il sodio attraverso i reni, e questo aiuta a ridurre l’ipertensione arteriosa.  Di solito i soggetti ipertesi consumano meno calcio rispetto ai normotesi.  Yogurt, melassa di canna e le foglie verdi sono fonti importanti di calcio. IPERTENSIONE ARTERIOSA

71  Il deficit di magnesio è un fattore eziologico importante nella genesi dell’ipertensione e l’aumento del magnesio nel siero abbassa la pressione sanguigna.  Una ricerca pubblicata nel 1983, dal British Medical Journal, ha rapportato che il supplemento di magnesio ha abbassato la pressione di 19 su 20 ipertesi, paragonato ad un risultato di zero nel gruppo di controllo. IPERTENSIONE ARTERIOSA

72  Le principali fonti di magnesio sono le fibre della dieta, siano solubili o insolubili.  Noci, frutta secca, riso, banana, patata, fagioli e melassa di canna sono altre fonti di magnesio.  I vegetariani presentano pressione più bassa rispetto ai non vegetariani, con minore incidenza di cardiopatie e ipertensione, in virtù del maggiore contenuto di fibre,... ...principalmente della frutta, potassio, calcio e magnesio, vitamina C e vitamina A contenuti nella dieta vegetariana. IPERTENSIONE ARTERIOSA

73  Le ricerche hanno dimostrato che quanto più basso è il livello di vitamina C nel siero, maggiore sarà la pressione del sangue, al passo che i maggiori tenori di tale vitamina prevengono l’ipertensione.  L’ictus è comune nelle persone con deficit di vitamina C nel siero. IPERTENSIONE ARTERIOSA

74  Una dieta ricca di fibre è efficace nella prevenzione e nel trattamento delle malattie cardiovascolari, inclusa l’ipertensione.  Le fibre più benefiche sono quelle solubili in acqua, come la crusca d’avena, la crusca di riso e la pectina della mela e della pera, che riducono il peso ed il colesterolo. IPERTENSIONE ARTERIOSA

75  L’aglio e la cipolla sono medicinali molto usati dall’antichità.  La loro azione è ipotensiva, rilassano la muscolatura dei vasi sanguigni.  Sono sufficienti alcuni spicchi al giorno, mangiati crudi o cotti.  L’aglio crudo è più potente. IPERTENSIONE ARTERIOSA

76  L’ortaggio sedano abbassa la pressione arteriosa, è sufficiente un minimo di due gambi al giorno.  Abbassa il colesterolo, soprattutto nelle persone sottoposte allo stress.  Il contenuto di potassio in quest’ortaggio secco è di mg ogni 100 grammi.  Il contenuto di sodio nel sedano è di 70 mg al dì in due gambi, non significativo nella dieta alimentare.  Nella preparazione di centrifugati il cetriolo potrebbe essere usato, con la buccia ed i semi. IPERTENSIONE ARTERIOSA

77  L’anguria e la pera contengono poche calorie e sono altamente diuretiche, perciò possiedono forte azione ipotensiva e dovrebbero essere consumate in grandi quantità, anche un kilo al dì.  L’anguria dovrebbe essere frullata e bevuta con i semi.  L’acido grasso omega 3 contenuto nel salmone, nel tonno, nelle sardine, assunto tre volte la settimana, con un dosaggio quotidiano di mg di olio, aiuta a controllare la pressione. IPERTENSIONE ARTERIOSA

78  L’estratto della frutta e dei fiori dell’acerola abbassa la pressione, combatte le crisi di angina e riduce il colesterolo.  Le bevande alcoliche possono aumentare la pressione. Un dosaggio quotidiano superiore alle tre dosi può annullare l’effetto della dieta iposodica.  Lo zucchero raffinato e tutti i suoi derivati alzano la pressione arteriosa, stimolando la secrezione dell’adrenalina, che aumenta la vasocostrizione.  Oltre a ciò, promuove la ritenzione di sodio ed è causa di obesità. IPERTENSIONE ARTERIOSA

79 ICTUS  Non è il colesterolo che uccide ma il sangue che si coagula sulle placche di colesterolo nelle pareti delle arterie.  Fattori di trombosi, come la viscosità e lo spessore del sangue circolante, sono determinanti nella formazione e nell’aumento di questi coaguli.  La dieta alimentare può avere una grande influenza sui fattori causali di insorgenza dei coaguli.  Prevenire la formazione dei coaguli può ridurre di molto le probabilità di un ictus.  Il coagulo di sangue è la causa di 80 a 90% di queste avvenimenti.

80  Circa l’80% degli ictus sono causati dai coaguli e gli altri 20% sono dovuti a delle emorragie, cioè, alla rottura di vasi nel cervello.  Gli alimenti possono prevenire tali problemi vascolari, molte volte fatali o invalidanti.  Il betacarotene, il potassio e gli acidi grassi omega 3 sono antidoti contro gli ictus. ICTUS

81  Zenzero, aglio, cipolla e pesci grassi possiedono azione anticoagulante, ritardando di molto la formazione dei coaguli, bloccando il tromboxano,... ...che promuove l’aggregazione e il raggruppamento delle piastrine, importante tappa della coagulazione.  Il grasso animale saturo, contenuto nei formaggi e nella carne, influenza la fluidità e la viscosità del sangue, giacchè favorisce la formazione di coaguli non adeguati,... ...il che può portare a dei blocchi nei vasi del cuore, del cervello, delle gambe e dei polmoni ICTUS

82  Frutta e altri alimenti ricchi di vitamina C e fibre riducono il fibrinogeno, sostanza che promuove la formazione dei coaguli, oltre a stimolare i meccanismi di dissoluzione dei coaguli.  I vegetariani hanno una viscosità minore del sangue e una pressione arteriosa più bassa. Chiodi di garofano, cumino e zafferano riducono la produzione di tromboxano, promotore dell’accumulo delle piastrine e la conseguente formazione dei coaguli.  Lo zenzero è un potente anticoagulante, giacchè diminuisce l’aggregazione delle piastrine.  L’olio di oliva rende difficile l’aggregazione delle piastrine, proteggendo le arterie. ICTUS


Scaricare ppt "Tel 049 502872 Via Gorizia 1 Capriccio di Vigonza (Pd) Mail segreteria to: Mails riservate:"

Presentazioni simili


Annunci Google