La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LE POLITICHE PRESCOLASTICHE IN UNA PROSPETTIVA DI LEARNFARE LE NUOVE COMPETENZE DI ATTIVAZIONE INDIVIDUALE E SOCIALE Chiara Urbani Dottorato in Scienze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LE POLITICHE PRESCOLASTICHE IN UNA PROSPETTIVA DI LEARNFARE LE NUOVE COMPETENZE DI ATTIVAZIONE INDIVIDUALE E SOCIALE Chiara Urbani Dottorato in Scienze."— Transcript della presentazione:

1 LE POLITICHE PRESCOLASTICHE IN UNA PROSPETTIVA DI LEARNFARE LE NUOVE COMPETENZE DI ATTIVAZIONE INDIVIDUALE E SOCIALE Chiara Urbani Dottorato in Scienze della Formazione e della Cognizione Dipartimento di Filosofia e Beni culturali Università degli Studi Ca’Foscari Venezia SIREF WINTER SCHOOL - I EDIZIONE ROMA, marzo 2013 Le Opportunità di apprendere Competenze, Capacità e Formazione permanente Le politiche educative e formative alla luce dei nuovi scenari

2 Perchè partire dall’educazione prescolastica? In prospettiva Lifelong: il primo step della formazione lungo l’intero arco dell’esistenza umana In prospettiva Lifewide: la partecipazione condivisa tra agenzie educative a strutturazione di un sistema formativo integrato Longlife learning Educazione prescolastica Longwide learning

3 Il quadro europeo dell’educazione prescolastica SIREF Winter School - Roma, marzo 2013 Da zero a tre anniQuattro anniDa tre a sei anni Media OCSE Media Italia

4 Finalità della ricerca sull’educazione prescolastica BISOGNO IDENTITA’ SIREF Winter School - Roma, marzo 2013 LIBERAZIONE dalla sfera del bisogno in senso AUTOREALIZZATIVO (transizione dal welfare al learnfare) A. Sen, 2000 QUALIFICAZIONE COME? Valutazione e accountability delle policies europee Rapporto OCSE sull’ECEC, 2009 Criteri di valutazione/qualificazione delle esperienze realizzate A. Infantino, 2008 Criteri di validazione delle agenzie formali/non formali/informali IRER, 2004

5 SIREF Winter School - Roma, marzo 2013 Head start (HS) USA 1965 Early years evaluation (EYE) Canada 1971 casda Status and pedagogical task of preschool to be strengthened Sweden 2011 Una strategia per una crescita intelligente, sostenibile, e inclusiva Europa COM (2010a) 2020 Educazioe e cura della prima infanzia in Europa: ridurre le disuguaglianze sociali e culturali Commissione Europea-Eurydice 2009 Il lavoro educativo con la prima infanzia. Tra progetto pedagogico e scelte organizzative Università Milano-Bicocca 2008 I servizi educativi per la prima infanzia a carattere innovativo IRER Lombardia 2004 Come cambia la cura delll’infanzia. Un quadro comparativo dei servizi educativi e la cura per la prima infianzia, Report card UNICEF dalle prime esperienze.... In LOGICA di WELFARE STATE...alle policies più recenti: Quale PROSPETTIVA oggi?

6 Variabili delle policies sull’educazione prescolastica  Liberazione dell’occupazione femminile  Creazione di nuovi settori di inestimento economico/produttivo  Sostegno alla natalità per contrastare il decremento demografico  Investimento sullo sviluppo infantile SIREF Winter School - Roma, marzo 2013 Uguaglianza delle opportunità di genere Conciliazione occupazione professionale/ruolo materno Sostegno alla crescita economica Riduzione spesa pubblica (congedi/sussidi parentali) Prevenzione/rimozione situazioni di disagio e/o svantaggio socio-culturale Potenziamento dell’apprendimento in funzione dei risultati scolastici futuri

7 Nuove frontiere emergenti dalle policies Di natura SOCIALE Di natura EDUCATIVA SIREF Winter School - Roma, marzo 2013 o Prevenzione del disagio e svantaggio socio- culturale: verso OBIETTIVI di omogeinizzazione socio-culturale in funzione dell’apprendimento scolastico? (Rapporto OCSE- Eurydice sull’ECEC, 2009) o Conciliazione occupazione professionale/ ruolo materno: verso OBIETTIVI di razionalizzazione economica? (Rapporto OCSE- Eurydice sull’ECEC, 2009) o Preparazione alla transizione da bambino a scolaro :verso OBIETTIVI funzionalistici rispetto alle prestazioni scolastiche: matrice efficientistica? (G.S. Becker, Human capital, 1964) o Qualificazione della relazione educativa ( es. Ricerche sulle neuroscienze in UNICEF Report Card 8, 2008)

8 Formulazione curricoli formativi in senso Lifelong e Lifewide e formazione professionale Qualificazione organizzativa e strutturale dei servizi e formazione professionale Stabilire standard qualitativi omogenei di integrazione servizi non formali ed informali Esigenze di socializzazione delle famiglie/ cura personali e vantaggi logistici Qualificazione dell’identità propedeutica alla scolarizzazione Qualificazione specificità pedagogica e metodologica Corresponsabilità e partecipazione condivisa scuola/famiglia Riduzione svantaggio socio.culturale e disagio in senso INCLUSIVO Equità rispetto alle opportunità di genere Conciliazione lavoro/famiglia Piste di ricerca educativa Impatto SOCIALE-CULTURALE SIREF Winter School - Roma, marzo 2013 Impatto EDUCATIVO-PEDAGOGICO Riqualificazione delle professionalità educativo /formative Valutazione /Identificazione delle COMPETENZE PRESCOLASTICHE Quality assourance dei servizi prescolastici INNOVATIVI Riqualificazione del SERVIZIO FORMATIVO in senso INTEGRATO

9 Impatti sue finalità e sui problemi emergenti PROBLEMA: Qualificare l’ed. Prescolastica : In senso Lifelong In senso Lifewid e FINALITA’: -Liberazione dal BISOGNO - Definizione dell’’IDENTITA’ e QUALIFICAZIONE SIREF Winter School - Roma, marzo 2013 Transiizione Dall’ACTIVE WELFARE al LEARNFARE La prospettiva della LIBERTA’ (A.Sen 2000) Lifelong learning Creazione di un SISTEMA FORMATIVO INTEGRATO Lifewide learning IDENTITA’ curricolare specifica

10 Bibliografia: - Aa. Vv., Il lavoro educativo con la prima infanzia, edizioni Junior, Parma Aa. Vv., Educatori in rete: percorsi di lavoro nei servizi educativi per la prima infanzia, Università degli studi di Genova, Regione Liguria Baldacci M., Frabboni F., Margiotta U., Longlife/Longwide learning. Per un Trattato Europeo della Formazione, Bruno Mondadori Editore, Milano Malizia G., Politiche educative di istruzione e di formazione. La dimensione internazionale, Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali, CNOS-FAP Roma Commissione europea, Rapporto Eurydice, Educazione e cura della prima infanzia in Europa: ridurre le disuguaglianze sociali e culturali, Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura, Bruxelles Comunicazione della Commissione Europa 2020, Una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, COM (2010a) 2020 definitivo, Bruxelles Costa M., Agency Formativa per il nuovo learnfare, in Formazione e Insegnamento, Rivista del Dipartimento di Filosofia e Beni culturali dell’ Università Ca’Foscari, Venezia Istituto Regionale di Ricerca della Lombardia, I servizi educativi per la prima infanzia a carattere innovativo, Consiglio Regionale della Lombardia, Milano ISTAT, Statistiche in breve, L’offerta comunale di asili nido e altri servizi socio-educativi per la prima infanzia, Anno scolastico 2008/2009, 14 giugno Ministry of Education and Research, Status and pedagogical task of preschool to be strengthened, Government Offices of Sweden, U June MIUR, Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione, 4 settembre Chapter I. : Early Childhood Education and Care, in: Education Today: the OECD Perspective, OECD Tr. it. Capitolo 1. Educazione e cura della prima infanzia, in Education Today: the OECD Perspective, OECD Sen A., Development as Freedom, Oxford University Press, Oxford 1999; tr. it. Lo sviluppo è libertà. Perchè non c’è crescita senza democrazia, Mondadori, Milano 2000 (2012). - SIRD Ricerche, La sperimentazione dello strumento valutativo ACEI-IGA nelle scuole dell’infanzia comunali di Parma: un percorso di ricerca- formazione, editore Pensa Multimedia Susanna Mantovani (a cura di), Abstract di ricerca su: Bambini e gentiori immigrati nei servizi per l’infanzia: modelli educativi e questioni di metodo, Università Milano-Bicocca, UNICEF Report Card 8, Come cambia la cura dell’infanzia. Un quadro comparataivo dei servizi educativi e della cura per la prima infanzia nei paesi economicamente avanzati, Centro di Ricerca Innocenti, Firenze Sitografia: SIREF Winter School - Roma, marzo 2013


Scaricare ppt "LE POLITICHE PRESCOLASTICHE IN UNA PROSPETTIVA DI LEARNFARE LE NUOVE COMPETENZE DI ATTIVAZIONE INDIVIDUALE E SOCIALE Chiara Urbani Dottorato in Scienze."

Presentazioni simili


Annunci Google