La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Trasmettitori e ricevitori Lezione 24 Programmazione MIDI (Prof. Luca A. Ludovico)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Trasmettitori e ricevitori Lezione 24 Programmazione MIDI (Prof. Luca A. Ludovico)"— Transcript della presentazione:

1 Trasmettitori e ricevitori Lezione 24 Programmazione MIDI (Prof. Luca A. Ludovico)

2 MIDI player parametrico Il codice EsempioMidiPlayer.java implementa un semplice MIDI player che emette un messaggio NoteOn seguito da un NoteOff opportunamente distanziato sul synth di default In ingresso è necessario specificare il numero dello strumento GM e il pitch della nota –E’ presente quindi anche un primo messaggio di Program Change Programmazione MIDI (Prof. Luca A. Ludovico) 24. Trasmettitori e ricevitori EsempioMidiPlayer.java

3 Trasmettitori e ricevitori (ripasso) Ripasso: un MidiDevice può essere un trasmettitore di eventi MIDI, un ricevitore o entrambe le cose. Dunque MidiDevice deve mettere a disposizione istanze delle interfacce Transmitter o Receiver o entrambe. Tipicamente: –le porte MIDI IN (che sono viste dal package come sorgenti di messaggi) presentano trasmettitori –le porte MIDI OUT e i sintetizzatori presentano ricevitori –i sequencer mettono a disposizione trasmettitori per il playback e ricevitori per le operazioni di registrazione Programmazione MIDI (Prof. Luca A. Ludovico) 24. Trasmettitori e ricevitori

4 SynthPorta MIDI In Esempi Programmazione MIDI (Prof. Luca A. Ludovico) 24. Trasmettitori e ricevitori TrasmettitoreMessaggio MIDIRicevitore Midi Out 1 Sequencer Trasmettitore 1Messaggio MIDIRicevitore Midi Out 2 Trasmettitore 2Messaggio MIDIRicevitore Mittente Destinatari

5 Invio di un messaggio a un ricevitore Abbiamo visto come creare direttamente un messaggio MIDI: ad esempio con il metodo di ShortMessage void setMessage(int command, int channel, int data1, int data2) Una volta creato il messaggio, è possibile inviarlo a un oggetto Receiver (anche senza istanziare un trasmettitore) usando il metodo della classe Receiver void send(MidiMessage message, long timeStamp) Programmazione MIDI (Prof. Luca A. Ludovico) 24. Trasmettitori e ricevitori Ricevitore.java

6 Timestamp Il metodo della classe Receiver void send(MidiMessage message, long timeStamp) richiede di specificare un timestamp Se il dispositivo destinatario deve gestire il messaggio in tempo reale (ossia non appena possibile), va specificato il valore -1. In caso contrario, è possibile esprimere un timestamp in microsecondi Non è detto che il dispositivo ricevente sia in grado di gestire i timestamp, o che gestisca intervalli temporali negativi o futuri ma troppo lontani nel tempo Programmazione MIDI (Prof. Luca A. Ludovico) 24. Trasmettitori e ricevitori

7 Connessione di ricevitori e trasmettitori Il caso più comune però non è creare messaggi ex novo, senza usare un trasmettitore, ma connettere dispositivi MIDI che scambiano messaggi tra loro. E’ possibile connettere un dispositivo mittente a uno o più destinatari –Attenzione alla differenza tra dispositivi (per noi “mittente” e “destinatario”) e ricevitori/trasmettitori (multipli per dispositivo) Analogamente, si può fare in modo che un dispositivo destinatario ascolti da più mittenti –E’ possibile per un singolo ricevitore ascoltare più trasmettitori (ma non il viceversa!) Programmazione MIDI (Prof. Luca A. Ludovico) 24. Trasmettitori e ricevitori TrasmettitoreRicevitore.java TrasmettitoreRicevitori.java

8 Trasmettitori / ricevitori supportati Per conoscere il numero di trasmettitori / ricevitori supportati da un dato dispositivo, si possono usare i metodi di MidiDevice int getMaxTransmitters() int getMaxReceivers() Attenzione: si tratta del numero totale, non il numero di quelli attualmente disponibili Per sapere se un dato trasmettitore ha un ricevitore associato, si può invocare Transmitter.getReceiver() Programmazione MIDI (Prof. Luca A. Ludovico) 24. Trasmettitori e ricevitori

9 Chiusura delle connessioni Completato lo scambio di messaggi, è possibile liberare risorse invocando il metodo close() sui singoli ricevitori e trasmettitori Poiché un ricevitore può ascoltare da più trasmettitori, invocando il metodo Transmitter.setReceiver non si chiude la connessione precedentemente stabilita tra lo stesso ricevitore e un altro trasmettitore Si può anche invocare MidiDevice.close(), che disabilita un dispositivo chiudendo tutti i suoi ricevitori e trasmettitori Programmazione MIDI (Prof. Luca A. Ludovico) 24. Trasmettitori e ricevitori

10 Esempio conclusivo Obiettivo: associare tutti i trasmettitori dei device mittente installati sulla macchina e associarli al ricevitore del synth di default Collegando un dispositivo MIDI (ad esempio una tastiera virtuale tramite una porta MIDI In virtuale), gli eventi nota verranno renderizzati da parte del synth Programmazione MIDI (Prof. Luca A. Ludovico) 24. Trasmettitori e ricevitori AscoltoPortaMidi.java


Scaricare ppt "Trasmettitori e ricevitori Lezione 24 Programmazione MIDI (Prof. Luca A. Ludovico)"

Presentazioni simili


Annunci Google