La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MULTICULTURA E MULTIMEDIALITA’: CONOSCERSI, CONFRONTARSI, ARRICCHIRSI RECIPROCAMENTE UTILIZZANDO LE NUOVE TECNOLOGIE Anno scolastico 2005/06 ( 3° ANNO)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MULTICULTURA E MULTIMEDIALITA’: CONOSCERSI, CONFRONTARSI, ARRICCHIRSI RECIPROCAMENTE UTILIZZANDO LE NUOVE TECNOLOGIE Anno scolastico 2005/06 ( 3° ANNO)"— Transcript della presentazione:

1 MULTICULTURA E MULTIMEDIALITA’: CONOSCERSI, CONFRONTARSI, ARRICCHIRSI RECIPROCAMENTE UTILIZZANDO LE NUOVE TECNOLOGIE Anno scolastico 2005/06 ( 3° ANNO) SOCRATES Comenius 1 - Partenariati scolastici Progetto di sviluppo della scuola

2 ISTITUTO COORDINATORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE "S.G. BOSCO" VIA CIRCONVALLAZIONE FOSSE 15, VIADANA (MN) - ITALIA ISTITUTI PARTNER SCUOLA MEDIA STATALE “G. MAZZINI” VIA FEDERICO DE MARIA, 36 – PALERMO – ITALIA ENIAIO LYKEIO RODOLIVOUS (LYCEO GENERALE DI RODOLIVOUS) MEGALOU ALEXANDROU 13 – RODOLIVOS – SERRES GREECE ESCOLA SECUNDÁRIA DR. ÂNGELO AUGUSTO DA SILVA RUA DO COMBOIO 61 – FUNCHAL MADEIRA PORTUGAL LICEUL TEORETIC “G. IBRAILEANU” RUA OASTEI, 1 – IASI - ROMANIA IES VAL DO TEA VIA FELICIANO BARRERA N PONTEAREAS GALICIA ESPANA Contenuti tematici del progetto Integrazione/esclusione sociale Cittadinanza europea/democrazia/identità regionale Tecnologie dell'informazione e delle comunicazioni Interculturalità/minoranze etniche - Pari opportunità

3 Il problema analizzato coinvolge molti nostri connazionali che per motivi economici e/o di lavoro hanno dovuto recarsi all’estero nella speranza di migliorare la qualità della loro vita e soprattutto quella dei loro figli. Purtroppo non sempre le esperienze sono state positive, quindi in alcuni casi l’immigrato tornava a casa senza i benefici economici che sperava di raggiungere e con grosse difficoltà di reinserimento sociale poiché poco adatto al mondo del lavoro e con dei figli nati in un altro paese che non conoscevano la lingua italiana. I ragazzi che frequentano il nostro Istituto che sono nati in altri paesi, pur essendo figli di genitori italiani (o di almeno un genitore), che evidenziano difficoltà di inserimento e/o difficoltà linguistiche sono 11, 4 femmine e 7 maschi. Questi ragazzi/e insieme agli altri 58 stranieri presenti in Istituto sono il nostro “stimolo” tangibile per attuare nuovi percorsi linguistici e didattici che permettano ad ognuno di loro di sentirsi apprezzati nella loro individualità, ma soprattutto di sentirsi “a casa”. Tema affrontato nel corso del terzo anno di progetto: “emigrazione di ritorno”

4 Mappatura degli alunni nati all’estero da genitori italiani o con almeno un genitore italiano Questionario di conoscenza/accoglienza (vissuto familiare e conoscenze linguistiche ) Individuazione di programmazioni individualizzate Alfabetizzazione e/o potenziamento linguistico Organizzazione di laboratori opzionali pratico - operativi Analisi della legislazione vigente nella nostra nazione in favore dei figli dei cittadini italiani nati all’estero e rimpatriati, per quanto riguarda il diritto allo studio, integrazione sociale e pari opportunità Fasi di lavoro

5  Mappatura degli alunni nati all’estero da genitori italiani o con almeno un genitore italiano Gli alunni italiani nati all’estero, presenti nell’istituto, sono 11 di cui 4 femmine e 7 maschi provenienti prettamente dai Paesi dell’Est o da Nazioni del Sud America. Il totale degli stranieri nella nostra scuola è di 62 studenti - il 10% della popolazione scolastica. Fasi di lavoro

6  Questionario di conoscenza/ accoglienza (vissuto familiare e conoscenze linguistiche ) Il questionario ha rilevato informazioni di tipo personale, familiari e scolastiche.questionario La maggior parte dei ragazzi ha frequentato la scuola elementare in una scuola straniera e con dolore ha lasciato amici, spazi conosciuti e una lingua condivisa. Sono tornati perché la famiglia per motivi di lavoro e/o nostalgia ha dovuto tornare in patria. In generale si sono sentiti rifiutati dalla società italiana soprattutto dai compagni che li consideravano “stranieri”. Vivono in condizioni modeste in case in affitto alla periferia del paese. La scuola è considerata uno strumento per inserirsi nel mondo del lavoro. Fasi di lavoro

7  Individuazione di programmazioni individualizzate Per gli alunni che evidenziavano difficoltà linguistiche o difficoltà di apprendimento sono stati identificati percorsi individualizzati nelle discipline in cui gli alunni non raggiungevano gli obiettivi minimi Fasi di lavoro

8  Alfabetizzazione e/o potenziamento linguistico La scuola ha programmato interventi linguistici su diversi livelli e con esperti interni ed esterni all’istituto.  1 giorno di alfabetizzazione primo livello con un mediatore linguistico (corso EDA)  1 giorno di alfabetizzazione secondo livello con mediatore linguistico (corso EDA)  1 giorno di semplificazione testi con un docente dell’istituto dell’area linguistica Fasi di lavoro

9  Organizzazione di laboratori opzionali pratico - operativi Al fine di potenziare le competenze di partenza dei soggetti e di motivarli all’apprendimento, l’istituto ha organizzato laboratori opzionali “seguendo” le richieste degli alunni. I laboratori programmati di tipo pratico – operativo sono stati quelli di sartoria, informatica, francese, grafico – pittorici, lingua L2 dove gli alunni sono stati Tutor dei compagni Fasi di lavoro

10  Analisi della legislazione vigente nella nostra nazione in favore dei figli dei cittadini italiani nati all’estero e rimpatriati, per quanto riguarda il diritto allo studio, integrazione sociale e pari opportunità RIFERIMENTI LEGISLATIVI  Art. 2 – 3 – 4 della legge 8 maggio 1985, n.205  Art. 34 – 35 – 36 della legge 8 maggio 1985, n.205  Art.36 della legge 6 marzo 1998, n. 40  Art. 9, comma 4 e 5, della legge 30 dicembre 1986 Fasi di lavoro

11 QUESTIONARIO ACCOGLIENZA 1)Come ti chiami? 2)Quanti anni hai? 3)Da quale Paese provieni? 4)Quando sei immigrato in quel paese ? _________________________________________ 5)Da quanto tempo sei tornato in Italia ? 6)Nel Paese in cui sei immigrato: a)Hai studiato?SI.NO. i)Che scuole hai frequentato? ii)Per quanti anni? b)Hai lavorato?SI.NO. i)Che attività hai svolto? ii)Per quanti anni?

12 7)Tornato in Italia: a)Hai studiato?SI.NO. i)Che scuole hai frequentato? ii)Per quanti anni? b)Hai lavorato?SI.NO. i)Che attività hai svolto? ii)Per quanti anni? 8)Quali problemi per te, cittadino italiano nato all’estero, ha creato il distacco dalla “terra” in cui eri immigrato? 9)Quali difficoltà hai incontrato nell’inserirti nel tuo Paese? 10)Qualcuno ti ha accolto male?SI.NO. a)Chi? b)Per quali ragioni secondo te? c)Che cosa ti hanno fatto o detto? d)Hai riscontrato forme di emarginazione dai tuoi concittadini? SI.NO. i)Per quali ragioni? ii)Come hai reagito? 11)Che cosa hanno fatto e fanno contro di te i tuoi connazionali ?

13 12)Qual è la situazione in cui ti trovi ora, qui in Italia, con la tua famiglia: a)Hai trovato alloggio? i)Dove? ii)Quale? iii)A quali condizioni? b)Come è composta la tua famiglia? c)Chi lavora nella tua famiglia? i)Come è trattato sul posto di lavoro? d) Quale lavoro effettuavano i tuoi genitori nel paese in cui eravate emigrati 13)Quali ragioni hanno spinto te e i tuoi famigliari a emigrare ? 14)Quali ragioni hanno spinto te e i tuoi famigliari a tornare in patria ? 15)Quali consigli daresti a un tuo amico che decidesse di ritornare in Italia? A scuola 1)Perché hai scelto questo Istituto? 2)Ti piace studiare? 3)Quali materie preferisci? 4)Quali discipline vorresti che fossero inserite nel curriculum scolastico?


Scaricare ppt "MULTICULTURA E MULTIMEDIALITA’: CONOSCERSI, CONFRONTARSI, ARRICCHIRSI RECIPROCAMENTE UTILIZZANDO LE NUOVE TECNOLOGIE Anno scolastico 2005/06 ( 3° ANNO)"

Presentazioni simili


Annunci Google