La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SUL CONTINENTE AMERICANO risiedono circa 900.000.000 di persone: di queste più di 500.000.000 risiedono nel centro-nord e le rimanenti nel sud. La popolazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SUL CONTINENTE AMERICANO risiedono circa 900.000.000 di persone: di queste più di 500.000.000 risiedono nel centro-nord e le rimanenti nel sud. La popolazione."— Transcript della presentazione:

1

2 SUL CONTINENTE AMERICANO risiedono circa di persone: di queste più di risiedono nel centro-nord e le rimanenti nel sud. La popolazione è in costante aumento, soprattutto nel centro - sud (3% all’anno): ciò si deve al fatto che la speranza di vita alla nascita è in crescita in tutto il continente, anche se con grandi differenze da paese a Paese (ad esempio nel Canada è di 81 anni mentre ad Haiti è di 62 anni)

3 La popolazione non è distribuita in modo omogeneo sul territorio In America centrale gli abitanti si concentrano nelle isole e sugli altipiani Nell’America del Sud si verifica questo fenomeno: * Sono praticamente disabitate la regione dell’Amazzonia, l’entroterra e la Patagonia; * Sono più densamente popolate le coste Nell’America del Nord la popolazione è distribuita così: * scarsa sul territorio canadese * aumenta nelle pianure centrali * molto densamente popolate le coste

4 COME SI PUO’ NOTARE DAL PLANISFERO SOTTOSTANTE, IN AMERICA LE ZONE COSTIERE SONO QUELLE PIU’ DENSAMENTE POPOLATE IN ASSOLUTO.

5 LA MAGGIOR PARTE DELLA POPOLAZIONE DELL’INTERO CONTINENTE AMERICANO RISIEDE IN GRANDI AGGLOMERATI URBANI (METROPOLI, MEGALOPOLI) QUESTO FORTE PROCESSO DI INURBAMENTO PROVOCA SPESSO GRAVI DANNI AMBIENTALI

6 NEW YORK, Stati Uniti RIO DE JANEIRO, Brasile SAN PAOLO, Brasile BUENOS AIRES, Argentina LOS ANGELES, Stati Uniti CITTA’ DEL MESSICO, con più di di abitanti

7 La crescita veloce e continua di grandi città e conurbazioni, ha come effetto secondario quello della nascita di quartieri periferici dove le persone vivono in condizioni precarie. Questo fenomeno si nota soprattutto nelle grandi metropoli dell’America centro- meridionale

8 LA COMPOSIZIONE ETNICA DEL CONTINENTE AMERICANO E’ MOLTO VARIA, PER VIA DEI CONTINUI FLUSSI MIGRATORI CHE SI SONO SUSSEGUITI NEL CORSO DEI SECOLI E CHE PUOI OSSERVARE NELLA MAPPA ANNI FA GLI ASIATICI ATRAVERSANO LO STRETTO DI BERING E POPOLANO IL CONTINENTE AMERICANO DAL XVI SECOLO INGLESI E FRANCESI SI DIRGONO VERSO L’AMERICA DEL NORD; SPAGNOLI E PORTOGHESI SOPRATTUTTO VERSO L’AMERICA CENTRALE E DEL SUD NEGLI STESSI SECOLI MOLTI GLI SCHIAVI AFRICANI CHE VENGONO FORZATAMENTE PORTATI SUL SUOLO AMERICANOC LE MIGRAZIONI DEGLI EUROPEI, RIPRENDERANNO MASSICCIAMENTE DAL XIX SECOLO SEMPRE A PARTIRE DAL XIX SECOLO INIZIANO FORTI MOVIEMENTI MIGRATORI ANCHE DAL CONTINENTE ASIATICO

9 ATTRAVERSO QUESTE MIGRAZIONI LE POPOLAZIONI EUROPEE HANNO COMPLETAMENTE COLONIZZATO IL CONTINENTE. INFATTI LA QUASI TOTALITA’ DEGLI ABITANTI DEL CONTINENTE DISCENDE DAI COLONIZZATORI E DAGLI IMMIGRATI

10 LA MAGGIORANZA E’ BIANCA UNA BUONA PARTE DI POPOLAZIONE DI COLORE CHE DISCENDE DAGLI SCHIAVI NERI UNA CERTA PERCENTUALE DI NUOVI IMMIGRATI (MESSICANI, PORTORICANI, CINESI) LA POPOLAZIONE DEL NORD AMERICA E’ COSI’ COSTITUITA

11 PER META’ BIANCHI E CREOLI, CIOE’ DISCENDENTI DEI PRIMI COLONIZZATORI SPAGNOLI E PORTOGHESI PER UN TERZO NERI E MULATTI(=INCROCI TRA BIANCHI E NERI) E ZAMBOS (INCROCI FRA AMERINDI E AFRO-AMERICANI) GLI AMERINDI O INDIOS (ABITANTI ORIGINARI ) SONO UNA PICCOLA MINORANZA LA POPOLAZIONE DELL’AMERICA LATINA E’ COSI’ COSTITUITA

12 I DISCENDENTI DELLLE POPOLAZIONI ORIGINARIE DELL’AMERICA OGGI SONO UNA MINORANZA. GLI INUIT, GLI ORIGINARI ABITANTI DELLE REGIONI CISTIERE DELL’AMERICA CHE SI AFFACCIANO SUL MAR GLACIALE ARTICO I NATIVI AMERICANIO PELLEROSSA: I POCHI SOPRAVVISSUTI OGGI VIVONO IN RISERVE. I LORO USI E COSTUMI SONO FORTEMENTE MINACCIATI POCHI I DISCENDENTI DEI POPOLI ORIGONARI DEL CENTRO AMERICA E DEL PERU’, STERMINATI DALLA CONQUISTA SPAGNOLA GLI INDIOS, POPOLAZIONI INDIGENE CHE VIVONO ANCORA IN GRUPPI ISOLATI IN ALCUNE ZONE DEL BRASILE, E DELLA FORESTA AMAZZONICA

13 LE LINGUE DEL CONTINENTE AMERICANO SONO UN MOSAICO CHE RIFLETTE LA COMPLESSITA’ DELL’INTRECCIO ETNICO. PURTROPPO L’AFFERMARSI DELLE LINGUE DEI COLONIZZATORI HA PORTATO ALLA QUASI TOTALE SCOMPARSA DELLE LINGUE INDIGENE IN AMERICA DEL NORD PREVALGONO L’INGLESE ED IL FRANCESE IN AMERICA DEL CENTRO-MERIDIONALE LE LINGUE PIU’ PARLATE SONO IL PORTOGHESE E LO SPAGNOLO

14 MOLTO COMPLESSO ANCHE IL PANORAMA RELIGIOSO, CHE RIFLETTE LA COMPLESSITA’ETNICA E CULTURALE IN AMERICA DEL NORD LA RELIGIONE PIU’ DIFFUSA E’ IL CRISTIANESIMO PROTESTANTE. MOLTI ANCHE I CATTOLICI. INOLTRE SI SONO AFFERMATE MOLTE CREDENZE RELIGIOSE CHE DERIVANO DALLA BIBBIA: IL PIU’ PRESENTE E’ QUELLO DEI MORMONI. VA RICORDATO ANCHE LA COMUNITA’ AMISH, UNA CHIESA PROTESTANTE DI ORIGINE SVIZZERA CHE TUTTORA PARLA IL TEDESCO E RIFIUTA OGNI TIPO DI MODERNITA’ IN AMERICA LATINA LA RELIGIONE PIU’ DIFFUSA E’ IL CATTOLICESIMO, PORTATO DAI PRIMI COLONIZZATORI. NEGLI ANNI SETTANTA SI E’ AFFERMATA ALL’INTERNO DELLA CHIESA CATTOLICA LA “TEOLOGIA DELLA LIBERAZIONE”, UN MOVIMENTO CHE VOLEVA LA CHIESA SCHIERATA DALLA PARTE DEI POVERI, PER DIFENDERLI DALLO SFRUTTAMENTO E DALL’OPPRESSIONE DEI REGIMI AUTORITARI

15 UNA CARATTERISTICA IMPORTANTE DELLA RELIGIOSITA’ AMERICANA E’ IL SINCRETISMO RELIGIOSO. Vuol dire che alcune caratteristiche delle religioni indigene o africane sono sopravvissute all’interno della religione cristiana imposta dai colonizzatori: si sono cioè mescolate al cristianesimo. Ad esempio questo è successo con la SANTERIA, pratica religiosa che si è diffusa a Cuba tra gli schiavi di origine africana. Il termine "santeria" è stato inventato dagli spagnoli : i conquistatori pensavano che i loro schiavi adorassero TROPPO I SANTI E POCO DIO. In realtà questo atteggiamento degli schiavi era nato da un divieto imposto loro dagli schiavisti: la proibizione tassativa, pena la morte, di praticare le proprie religioni animiste portate con loro dall'Africa occidentale. Gli schiavi, per aggirare questo divieto, decisero di nascondere, nel vero senso della parola, dietro le figure dei santi cattolici i loro Dei così da essere liberi di adorarli. In tal modo i dominatori spagnoli pensarono che gli schiavi, da buoni cristiani, stessero pregando i santi quando in realtà stavano di fatto conservando le loro fedi tradizionali.

16 Ad esempio la dea YEMAYA, madre delle acque e di tutti gli esseri viventi, viene sincretizzata nella Vergine de Regla Un altro culto sincretico molto diffuso ad HAITI è il Voodoo (VUDU’), la derivazione di una delle religioni più antiche del mondo, presente in Africa sin dai primordi della civiltà umana. Il Vudù rappresentò per gli schiavi africani uno spiraglio di luce nella miseria della schiavitù, una fede comune che poteva farli sentire parte di una comunità. Tuttavia il Vudù dovette affrontare una dura lotta contro l'oppressione esercitata dal Cattolicesimo: la Chiesa cattolica combatté strenuamente contro l'espressione religiosa africana, additandola come un insieme di superstizioni e magia nera.

17 Sempre frutto del sincretismo religioso sono i GOSPEL, cioè la recitazione di salmi biblici attraverso canti molto spettacolari


Scaricare ppt "SUL CONTINENTE AMERICANO risiedono circa 900.000.000 di persone: di queste più di 500.000.000 risiedono nel centro-nord e le rimanenti nel sud. La popolazione."

Presentazioni simili


Annunci Google