La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ISTITUTO COMPRENSIVO “Ezio Comparoni” BAGNOLO IN PIANO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ISTITUTO COMPRENSIVO “Ezio Comparoni” BAGNOLO IN PIANO."— Transcript della presentazione:

1

2 ISTITUTO COMPRENSIVO “Ezio Comparoni” BAGNOLO IN PIANO

3 ORGANIZZAZIONE DELLE CLASSI Per l'a.s la nostra Scuola Primaria è strutturata in: 15 classi a Tempo Ordinario dove gli alunni frequentano 29 ore antimeridiane dalle ore 8,00 alle ore 13,00 dal Lunedì al Venerdì; dalle 8,00 alle 12,00 il S abato. 12 classi a Tempo Pieno dove gli alunni frequentano 40 ore dalle ore 8,00 alle ore 16,00 dal Lunedì al Venerdì con il servizio mensa.

4 4

5 5 TALE ORGANIZZAZIONE NASCE DALL’IMPOSSIBILITA’ DI MANTENERE LE 29 ORE IN QUANTO L’ASSEGNAZIONE IN ORGANICO DI DIRITTO DA PARTE DELL’U.S.P. E’ SU 27 ORE SETTIMANALI. FINO AD ORA E’ STATO POSSIBILE L’ ORARIO A 29 ORE UTILIZZANDO LE ORE DI COMPRESENZA ASSEGNATE SUL TEMPO PIENO; TALE SITUAZIONE NON SARA’ PIU’ POSSIBILE ESSENDO DIMINUITE LE CLASSI A TEMPO PIENO. IL CONSIGLIO D’ISTITUTO HA DELIBERATO IN DATA 12/01/14 L’ORGANIZZAZIONE ORARIA ANTIMERIDIANA A SABATI ALTERNI. (Settimana a 25 ore – Settimana B a 29 ore)

6 6 LE 40 ORE PREVEDONO:  TEMPI PIU’ DISTESI D’APPRENDIMENTO  SVILUPPO, APPROFONDIMENTO ED ESERCITAZIONE DEI CONTENUTI  RICORSO PIU’ FREQUENTE AD ATTIVITA’ LABORATORIALI LEGATE ALL’APPRENDIMENTO DELLE SINGOLE DISCIPLINE  SVILUPPO MAGGIORE DELLA RELAZIONALITA’/SOCIALITA’ LEGATE AL MAGGIOR TEMPO SCOLASTICO (MENSA ED INTERSCUOLA)

7 TEMPO NORMALE A 29 ORE A.S DisciplineClasse 1^classe 2^ classe 3^ classe 4^ classe 5^ italiano87666 inglese12333 immagine22222 suono/musica22222 motoria22222 matematica55555 scienze22222 tecnologia11111 storia22222 geografia22222 religione/alternativa2222 2

8 B– 40 ore settimanali (Tempo Pieno) dal Lunedì al Venerdì dalle ore 08,00 alle ore 16,00 (al sabato non si svolgono lezioni) disciplineclasse 1^classe 2^classe 3^classe 4^classe 5^ italiano8,307,306,30 inglese12333 immagine22222 suono/musica22222 motoria22222 matematica66666 scienze22222 tecnologia22222 storia/geografia55555 religione/alternativa22222 mensa7,30 Il servizio di preparazione pasti per gli alunni del Tempo Pieno è gestito da personale CIR.

9 I PERCORSI FORMATIVI PERSONALIZZATI (RECUPERO, CONSOLIDAMENTO E POTENZIAMENTO) SONO ATTUATI GRAZIE A : ► Ampliamento delle opportunità di organizzare attività di recupero / avanzamento a livello di classe utilizzando integralmente l'orario eccedente le ore frontali di insegnamento e autorizzando, ove richieste, l'effettuazione di ore eccedenti di insegnamento, in presenza di un numero esiguo di ore di compresenza/contemporaneità in classi caratterizzate da numero elevato di frequentanti con caratteristiche di estrema eterogeneità di livelli culturali e motivazionali. ► Effettuazione di ore eccedenti per realizzare interventi di recupero strumentale e motivazionale per allievi con sensibili problemi di apprendimento.

10

11 SPAZI E STRUTTURE La Scuola Primaria dispone di 27 aule dedicate alle rispettive classi nelle tre strutture definite Scuola Vecchia, Scuola Nuova e Ampliamento e ogni due classi è previsto uno spazio di interciclo usato per attività a piccolo gruppo di potenziamento, recupero o laboratoriale-manuale. E' presente un laboratorio di Informatica con 13 postazioni e per attività motoria sono a disposizione una palestrina, una palestra e il Palazzetto. Per le attività teatrali più significative è a disposizione il Teatro "I. Ligabue". La Biblioteca Comunale (Centro Culturale "Ca' Rossa") fornisce il servizio di accesso per le singole classi, letture animate per le classi prime e incontri di conoscenza del servizio bibliotecario provinciale per le classi quinte. L'archivio storico di Bagnolo mette a disposizione risorse e materiale per le attività delle classi quarte e quinte.

12 VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI SCUOLA PRIMARIA Il processo di valutazione consta di tre momenti: 1) la valutazione iniziale. Serve a individuare, attraverso la somministrazione di prove d’ingresso, il livello di partenza degli alunni, ad accertare il possesso dei pre- requisiti e a predisporre eventuali attività di recupero. 2) la valutazione formativa o in itinere. È finalizzata a cogliere, informazioni analitiche e continue sul processo di apprendimento. Favorisce l’autovalutazione da parte degli studenti e fornisce ai docenti indicazioni per attivare eventuali correttivi all’azione didattica o predisporre interventi di rinforzo/recupero. Non prevede nessuna forma di classificazione del profitto degli studenti. Non è pertanto selettiva in senso negativo, ma in senso positivo e compensativo. 3) la valutazione sommativa o finale. Consente un giudizio sulle conoscenze e abilità acquisite dallo studente in un determinato periodo di tempo o al termine dell’anno scolastico. La valutazione è un processo dinamico molto complesso, il cui fine principale deve essere quello di favorire la promozione umana e sociale dell’alunno, la stima verso di sé, la sua capacità di auto valutarsi e di scoprire i punti di forza e i punti di debolezza, di auto orientare i suoi comportamenti e le sue scelte future. La valutazione numerica delle verifiche, sia orali che scritte, è espressa in decimi, da 5 a 10.

13 VOTO NUMERICO DESCRITTORI 10 Pieno e approfondito raggiungimento degli obiettivi e loro applicazione in modo trasversale. 9 Completo e sicuro raggiungimento degli obiettivi. 8Completo raggiungimento degli obiettivi. 7 Raggiungimento degli obiettivi, ma con qualche incertezza. 6 Raggiungimento degli obiettivi in modo essenziale. 5Parziale o mancato raggiungimento degli obiettivi.

14 DESCRITTORI DEL COMPORTAMENTO PREMESSA  Si è inteso legare l’espressione del giudizio alla valorizzazione del comportamento degli alunni e non alla loro punizione.  Nella scuola primaria sono già presenti nella valutazione intermedia e in quella finale descrittori come: partecipazione, interesse, maturazione, socializzazione, autonomia..; la scheda è uno strumento ufficiale di rapporto con le famiglie e come tale deve fornire indicazioni certe e chiare sul comportamento degli alunni.

15 DESCRITTORI 1. ACQUISIZIONE CONSAPEVOLE DELLA CAPACITA’ DI RISPETTARE LE PERSONE ATTRAVERSO REGOLE CONDIVISE, La consapevolezza intesa non solo come rispetto, ma anche come valorizzazione delle caratteristiche individuali; la consapevolezza, secondo l’età, di rendersi sia fruitori, ma soprattutto collaborativi e propositivi rispetto alla socializzazione delle regole ; la persona si intende nel rispetto dei ruoli : i docenti, i compagni e altri bambini coi quali si entra in contatto durante la presenza nella scuola, il personale ausiliario, gli esperti, il personale di segreteria, il dirigente scolastico e altro personale che si trovi a relazionarsi con loro nell’ambito scolastico. Le regole condivise sono le più basilari regole sociali, integrate dal regolamento del nostro istituto relativamente alla scuola primaria. 2. INTERIORIZZAZIONE DEL RISPETTO PER GLI SPAZI COMUNI, RISPETTO PER LE COSE PROPRIE E ALTRUI Rispetto inteso come raggiungimento della capacità di conoscere /riconoscere, ma anche di valorizzare, quanto ci è stato messo a disposizione.

16 GIUDIZIODESCRITTORI OTTIMOHa acquisito pieno rispetto verso le persone: è solidale, collaborativo, responsabile nelle relazioni interpersonali. E’ sempre rispettoso degli spazi e del materiale proprio e altrui. DISTINTOE’rispettoso verso le persone: è solidale, collaborativo, responsabile nelle relazioni interpersonali. E’ rispettoso degli spazi e del materiale proprio e altrui. BUONONon sempre rispetta gli altri e non ha ancora acquisito pienamente il valore della solidarietà e della collaborazione. Quasi sempre rispetta spazi e materiale proprio e altrui. SUFFICIENTERispetta solamente le minime regole della convivenza civile e talvolta manifesta comportamenti scorretti verso insegnanti e compagni. NON SUFFICIENTE Non rispetta le basilari regole della convivenza civile in relazione alle persone, agli spazi, al materiale.

17 COLLOQUI BIMESTRALI CONSEGNA SCHEDE DI VALUTAZIONE ASSEMBLEE Nella scuola Primaria sono previsti 2 colloqui ordinari individuali ogni 2 mesi, e 2 incontri per la consegna quadrimestrale delle schede di valutazione. Per l’anno scolastico in corso ( ) sono stati così definiti: 1° Colloquio individuale - 18 novembre 2014 (16,00-20,00) Consegna scheda di valutazione (1° quadrimestre) - 18 febbraio 2015 (16,00-20,00) 2° Colloquio individuale - 14 aprile 2015 (16,00-20,00) Consegna finale scheda di valutazione - 18 giugno 2015 Gli insegnanti sono a disposizione, su appuntamento, per colloqui straordinari. L'assemblea per le votazione dei rappresentanti di classe è fissata per il 22 ottobre La seconda assemblea è fissata per: 11 marzo 2015 (18,15-20,15) per le classi 1^ e 2^ 18 marzo 2015 (18,15-20,15) per le classi 3^, 4^ e 5^ per dare la possibilità a chi ha più figli in diverse classi di poter partecipare ad entrambi gli incontri.

18 Nome del Progetto Classi Coinvolte Linee guida/Ambito PRIME “Un credito di fiducia” Laboratorio linguistico Screening sui disturbi specifici di apprendimento “A tutto ritmo” Ed. al suono e alla musica con esperto “Classi in movimento” Attività motoria con esperto “Recupero individualizzato” Attività individualizzata con ex insegnanti volontari SECONDE “Musica Maestro" Ed. al suono e alla musica con esperto "Avviamento alla pratica sportiva" Attività motoria con esperto ”Un credito di fiducia” Laboratorio linguistico “A colazione un pieno di magia”Laboratorio ed. alimentare TERZE “Silenzio parla il corpo" Attività motorio/sonora. “Classe 2.0”Utilizzo di Note-book e Tablet "Progetto ambientale Rifiuti-amo" Ambiente e riciclaggio con WWF "A caccia di Mostriskio" Sicurezza a casa, a scuola, in strada e nell’ambiente di lavoro delle famiglie. “Fabbricanti di cioccolato” Laboratorio ed. alimentare Progetti a.s

19 Nome del ProgettoClassi CoinvolteLinee guida/Ambito QUARTE “Ciak…si gira" Laboratorio teatrale con esperto “Recupero individualzzzato" Laboratori linguistici/matematici “Lotta alla zanzara tigre”Educazione ambientale “La scuola in archivio” Percorso di conoscenza dell’Archivio storico Comunale “Principi nutritivi”Laboratorio ed. alimentare QUINTE Progetto Memoria “Trentatre passi di danza-a scuola di uguaglianza” Progetto trasversale legato ai valori della Costituzione riproposti attraverso laboratori teatrali e musicali “Fabbricanti di cioccolato” Laboratorio ed. alimentare “La scuola in archivio-la scuola nel passato” Percorso di conoscenza dei materiali dell’Archivio storico Comunale “C’è posta per te” 1^/5^ “Amiamo la nostra scuola”Educazione ambientale “Programmare il futuro- l’ora del codice” Computing Educazione Stradale Attività coi Vigili Urbani Sportello psicologico Dedicato ad insegnanti e genitori Alfabetizzazione Integrazione Alunni stranieri

20 Criteri per la formazione delle classi prime della scuola Primaria DELIBERA N. 4 DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO DEL 12/01/14 Alla formazione delle classi prime della scuola primaria provvede il gruppo di lavoro composto dai docenti di scuola dell’infanzia e docenti delle classi quinte. Il gruppo di lavoro entro la fine di giugno presenterà al Dirigente Scolastico una proposta di formazione delle classi accompagnata dal verbale, controfirmato dai componenti del gruppo, sulla base dei seguenti criteri: 1. classi miste,omogenee tra loro e eterogenee al loro interno per livello di apprendimento e competenze pregresse, per ambito sociale,etnico e culturale; 2. mantenimento di piccoli gruppi di alunni provenienti dalla medesima classe,su indicazione degli insegnanti dell’ordine precedente,soprattutto per garantire la continuità di relazioni positive;si interverrà nel caso contrario se,sempre sentiti gli insegnanti,sarà opportuno spezzare dinamiche negative consolidate; 3. alunni certificati: per i casi di handicap grave/gravissimo si raccomanda l’inserimento singolo,possibilmente in classi poco numerose; 4. i ripetenti: rimangono nel medesimo corso, salvo casi di incompatibilità (fratelli,altri casi problematici..).Se non si può formare la prima classe di quel corso,il ripetente viene assegnato alla classe che oggettivamente presenta meno problematiche; 5. favorire l’integrazione di alunni appartenenti a diverse etnie e culture distribuendoli nel maggior numero possibili di classi, in modo da favorire una reale integrazione in rapporto ai residenti; 6. attribuire alle classi prime formate secondo i suddetti criteri il nome del corso per sorteggio davanti all’apposita commissione.

21 Criteri di priorità per l’ iscrizione per la scuola primaria DELIBERA N. 3 DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO DEL 12/01/14 Le domande di iscrizione verranno accolte sino ad esaurimento dei posti disponibili. In caso di richieste superiori alle disponibilità della scuola, saranno ammessi bambine e bambini secondo una graduatoria stilata sulla base dei seguenti criteri: 1. alunni in situazione di disabilità certificata; 2. alunni in situazione di grave deprivazione socio-culturale documentata dai servizi sociali. 3. alunni i cui genitori sono residenti nel Comune di Bagnolo in Piano; 4. alunni con fratelli che già frequentano classi dell’Istituto Comprensivo; 5. alunni con nucleo familiare monogenitoriale; 6. alunni i cui genitori abbiano documentate esigenze di orario lavorativo; 7. alunni residenti fuori Comune; 8. alunni anticipatari. A parità di punteggio si procederà al sorteggio pubblico alla presenza dei genitori interessati e alla Commissione nominata dal Consiglio di Istituto.

22 Per le iscrizioni delle classi a tempo pieno,nel caso la domanda superasse la disponibilità dei posti si procederà alla formazione di una graduatoria sulla base dei seguenti criteri: 1. alunni in situazione di disabilità certificata; 2. alunni in situazione di grave deprivazione socio-culturale documentata dai servizi sociali. 3. alunni con fratelli che già frequentano classi a 40 ore e genitori che lavorano a tempo pieno ; 4. alunni i cui genitori sono residenti nel Comune di Bagnolo in Piano e lavorano a tempo pieno; 5. alunni i cui genitori sono residenti nel Comune di Bagnolo in Piano, uno dei quali lavora part-time; 6. alunni residenti fuori Comune; 7. alunni anticipatari A parità di punteggio si procederà al sorteggio pubblico alla presenza dei genitori interessati e alla Commissione nominata dal Consiglio di Istituto. Per quanto riguarda gli orari di lavoro è necessaria la dichiarazione del Datore di lavoro in caso di lavoratori dipendenti o un’autocertificazione in caso di lavoratori autonomi. In caso di iscrizione pervenuta dopo il termine fissato dalla normativa vigente o reduce da altre scuole in cui non si è trovata accoglienza, si procederà secondo i precedenti criteri,collocando il bambino in coda dopo quelli già in lista d’attesa.


Scaricare ppt "ISTITUTO COMPRENSIVO “Ezio Comparoni” BAGNOLO IN PIANO."

Presentazioni simili


Annunci Google