La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Investigating cyber­voyeurism Private tragedies in semi­public spaces di Alessandra Micalizzi Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM – Istituto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Investigating cyber­voyeurism Private tragedies in semi­public spaces di Alessandra Micalizzi Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM – Istituto."— Transcript della presentazione:

1 Investigating cyber­voyeurism Private tragedies in semi­public spaces di Alessandra Micalizzi Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM – Istituto di Comunicazione, Comportamento e Consumo G. Fabris W ORKSHOP ON ADVANCED RESEARCH METHODS Università degli studi di Urbino Carlo Bo –16 settembre 2011

2 Per una definizione di voyeurismo Un termine che, depurato dalla sua accezione patologica designa: «qualcuno che osserva abitualmente gli altri a loro insaputa, senza l'implicazione necessaria di un interesse sessuale. Il voyeurismo può assumere diverse forme, ma la sua caratteristica principale è che i voyeur normalmente non sono direttamente connessi con la persona del loro interesse, che è spesso ignaro di essere osservato. Il voyeur può essere definito allo stesso modo come una persona che gode nel vedere situazioni di sofferenza o la sfortuna degli altri » Cfr

3 Media, eventi e partecipazione Media (private) events La Rete come spazio semi-pubblico (Bennato, 2009) La Rete come contesto narrativo di nuovi modi di “esserci”: Coinvolgimento emotivo Informazioni in tempo reale Spazio alla contro informazione Possibilità di interagire con la notizia

4 Una Rete di emozioni … La Rete come contesto emozionale per l’espressione: privata (es. sfogo personale) interpersonale (es. innamoramento, flaming) pubblica (es. tsunami) La scrittura in Rete come forma: Espressiva Catartica Auto-terapeutica Mnestica

5 Cosa e perché … Video “dedicato a Sarah Scazzi” di Brixy96 Il caso di Sarah è interessante perché: da subito un ruolo centrale nelle indagini della Rete (come capro espiatorio e come “luogo della ricerca”) per oltre un mese si è seguita la pista dell’allontanamento volontario Fuga di notizie, materiale di indagine sul web Scoperta in diretta del corpo di Sarah

6 Obiettivi della ricerca Definire i confini di questa nuova pratica sociale attraverso l’esplorazione di: Caratteristiche narrative dei post (soprattutto sul piano emozionale) Aspetti salienti sul piano conversazionale Delle motivazioni implicite ed esplicite

7 Metodi e metodologia Approccio narrativo attraverso: Analisi qualitativa del contenuto Senti-strenght Tlab Analisi conversazionale: SN analisys (Gephi) Interviste via mail Youtube contact

8 Cosa e quando Video “dedicato a Sarah Scazzi” di Brixy96 TeNM TeNM Analisi dei 3117 commenti (30-08  ) oggi 3410 Visualizzazioni n (oggi ) 50 contatti via mail

9 livello Macro-narrativo trans-mediale Quattro eventi importanti Scomparsa della ragazza Ritrovamento del cellulare Trasmissione/confessione dello zio Ritrattazione e nuova confessione dello zio

10 livello Macro-narrativo sul Youtube La Rete come: 1.AAA cercasi quindicenne Ipotesi sull’allontanamento volontario Processo a Brixy94 2.Nuovo CSI Ipotesi del delitto Movente Capi di accusa

11 livello Macro-narrativo La Rete come: 3.Processo allo zio Misseri Indizi posti in esame accuse 4.Commemorazione di Sarah Messaggi affettuosi verso Brixy Ricordo della storia della ragazzina Tema media

12 Temi e referenti Brixy Colpevoli (Misseri e figlia) Sarah Netusers Accuse Indagini Ipotesi Memoria Supporto (solidarietà) Emozioni personali Proiezione/identificazione Temi collaterali: Uomini vs donne Nord vs Sud Pena di morte Ruolo dei media Altri delitti

13 Apertura

14 Appelli

15 Indagini

16 Quattro momenti Memoria Sarah

17 I protagonisti Brixy96 Germanatrofio Giusy bello Cucciolotta262 Al castello del re Rocco9898 Stampante120 Ilsegnalatore neuroni I “prossimi” Avetrana70 Scipio76 Goryllo Bellingatta1 Pannello di controllo La dealshtar Le esperte contestatrici sscn1926 Bastardosenzanima Celtieg59 I defenders I provocatori Silvio truzzo

18 Le emozioni in gioco. La Rete è … «una sorta di ring, uno sfogatoio per frustrazioni personali» «uno spazio per il pubblico linciaggio» «il tribunale del popolo»

19 Le emozioni in gioco. La Rete è … Paura Perdono Vergogna Dolore Vendetta Rabbia Disprezzo odio Ricordo Rispetto Speranza Colpa abbraccio scusa atroce onore giustizia angelo dispiacere tristezza offendere mostro orco bastardo pagare pena schifo vergognoso vergognatevi pace ripbestia animale assassino lacrima angelo orrendo disgusto ergastolo

20 L’insuccesso delle interviste. Perché? Difficoltà nel reperire utenti attivi (molti canali non disponibili) Creati ad hoc per intervenire su Sarah? Difficoltà nel reperire utenti disponibili perché: Facilità ad esporre ma non ad esporsi “con il mio profilo non ci fai niente” Conferma del tipo di pratica (voyeurismo digitale) Sbirciare – e dire – senza essere visti – “identificabili”.

21 Caratteristiche del voyeurismo digitale Una particolare forma di: Osservazione partecipata Pubblica-ta (public keyhole syndrome) Semanticamente trans-mediale Proattiva e manipolativa Schizofrenica Tratti comuni con il voyeurismo trad.: Protetta e deresponsabilizzata Spinta (oscena, spazio per l’indicibile) Improvvisamente poco interessante xké: C’è altro da vedere Si è visto tutto

22 Caratteristiche del voyeurismo digitale Schizofrenica perché Si denuncia la vergogna ma non si prova vergogna Altri non significativi Si tende verso un pensiero “unico” e conformista ma si lascia sfogo anche a pensieri proibiti Si denuncia il bisogno di rispetto ma si è lì, in fondo in fondo, per curiosare

23 Ipotesi conclusive La Rete si sostituisce al vicinato come luogo della chiacchiera di eventi “sorprendenti” e “shockanti” che generano, secondo Rimè, una ruminazione cognitiva attorno ai fatti emotigeni Resta da capire cosa spinge a sbirciare, lasciandosi intravedere dietro un nickname, e a partecipare Non sarà che siamo tutti un po’ vouyer digitali?


Scaricare ppt "Investigating cyber­voyeurism Private tragedies in semi­public spaces di Alessandra Micalizzi Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM – Istituto."

Presentazioni simili


Annunci Google