La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Spagna: minoranze etniche Minoranze religiose Lingue minoritarie Dialaetti emigrazioni espana: Mìnorias etnicas Mìnorias linguisticas Mìnorias religiosas.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Spagna: minoranze etniche Minoranze religiose Lingue minoritarie Dialaetti emigrazioni espana: Mìnorias etnicas Mìnorias linguisticas Mìnorias religiosas."— Transcript della presentazione:

1 Spagna: minoranze etniche Minoranze religiose Lingue minoritarie Dialaetti emigrazioni espana: Mìnorias etnicas Mìnorias linguisticas Mìnorias religiosas Idiomas miìnoritarias Dialecto emigracion

2 La Spagna (in spagnolo España, in italiano arcaico "Hispania"), ufficialmente Regno di Spagna (in spagnolo Reino de España), è uno stato democratico sotto forma di monarchia parlamentare dell'Europa sud-occidentale. Assieme a Portogallo, Andorra e Gibilterra forma la penisola iberica. A nordest confina, separata dai Pirenei, con Francia e Andorra, mentre a sud con Gibilterra (colonia del Regno Unito). Nel continente africano, tramite le città autonome di Ceuta e Melilla, sue exclavi, confina col Marocco. Ha dei contenziosi con il Portogallo per la cittadina di Olivenza e per le isole Selvagge che si trovano tra Madera e le Canarie, col Regno Unito per Gibilterra e col Marocco per Ceuta e Melilla. Alla Spagna appartiene infine l' exclave di Llívia, così come l'isola dei Fagiani nel fiume Bidasoa (in condominio con la Francia).stato democraticoformamonarchia parlamentareEuropaPortogalloAndorra Gibilterra penisola iberica PireneiFrancia Regno Unito continente africanoCeutaMelilla exclavi MaroccoOlivenzaisole SelvaggeMaderaCanarieLlíviaisola dei FagianiBidasoa La Spagna ha una superficie di km² e conta circa abitanti (2007). All'interno della penisola iberica la Spagna occupa oltre l'80% del territorio. Fin dal 1561 la capitale è Madrid, che con circa 3 milioni di abitanti è anche la città più popolosa. La lingua ufficiale dello stato è lo spagnolo. Sono parlate inoltre il catalano, il valenciano, il basco, il galiziano che sono lingue ufficiali nelle rispettive regioni autonome e protette dalla Costituzione spagnola. A queste va aggiunta una varietà dell'occitano, l'aranese (aranes) parlato in Val d'Aran, in Catalogna, in regime di coufficialità con il castigliano e il catalano. Sono anche riconosciute dai rispettivi statuti di autonomia il leonese e l'aragonese. Esistono altre lingue all'interno dello Stato che non hanno però carattere ufficiale. Dal 1982 fa parte della NATO.penisola iberica 1561Madrid spagnolocatalano valencianobasco galizianooccitanoVal d'Aran 1982NATO Dal 1º gennaio 1986 è membro dell'Unione europea.1º gennaio1986Unione europea La Spagna (in spagnolo España, in italiano arcaico "Hispania"), ufficialmente Regno di Spagna (in spagnolo Reino de España), è uno stato democratico sotto forma di monarchia parlamentare dell'Europa sud-occidentale. Assieme a Portogallo, Andorra e Gibilterra forma la penisola iberica. A nordest confina, separata dai Pirenei, con Francia e Andorra, mentre a sud con Gibilterra (colonia del Regno Unito). Nel continente africano, tramite le città autonome di Ceuta e Melilla, sue exclavi, confina col Marocco. Ha dei contenziosi con il Portogallo per la cittadina di Olivenza e per le isole Selvagge che si trovano tra Madera e le Canarie, col Regno Unito per Gibilterra e col Marocco per Ceuta e Melilla. Alla Spagna appartiene infine l' exclave di Llívia, così come l'isola dei Fagiani nel fiume Bidasoa (in condominio con la Francia).stato democraticoformamonarchia parlamentareEuropaPortogalloAndorra Gibilterra penisola iberica PireneiFrancia Regno Unito continente africanoCeutaMelilla exclavi MaroccoOlivenzaisole SelvaggeMaderaCanarieLlíviaisola dei FagianiBidasoa La Spagna ha una superficie di km² e conta circa abitanti (2007). All'interno della penisola iberica la Spagna occupa oltre l'80% del territorio. Fin dal 1561 la capitale è Madrid, che con circa 3 milioni di abitanti è anche la città più popolosa. La lingua ufficiale dello stato è lo spagnolo. Sono parlate inoltre il catalano, il valenciano, il basco, il galiziano che sono lingue ufficiali nelle rispettive regioni autonome e protette dalla Costituzione spagnola. A queste va aggiunta una varietà dell'occitano, l'aranese (aranes) parlato in Val d'Aran, in Catalogna, in regime di coufficialità con il castigliano e il catalano. Sono anche riconosciute dai rispettivi statuti di autonomia il leonese e l'aragonese. Esistono altre lingue all'interno dello Stato che non hanno però carattere ufficiale. Dal 1982 fa parte della NATO.penisola iberica 1561Madrid spagnolocatalano valencianobasco galizianooccitanoVal d'Aran 1982NATO Dal 1º gennaio 1986 è membro dell'Unione europea.1º gennaio1986Unione europea La Spagna (in spagnolo España, in italiano arcaico "Hispania"), ufficialmente Regno di Spagna (in spagnolo Reino de España), è uno stato democratico sotto forma di monarchia parlamentare dell'Europa sud- occidentale. Assieme a Portogallo, Andorra e Gibilterra forma la penisola iberica. A nordest confina, separata dai Pirenei, con Francia e Andorra, mentre a sud con Gibilterra (colonia del Regno Unito). Nel continente africano, tramite le città autonome di Ceuta e Melilla, sue exclavi, confina col Marocco. Ha dei contenziosi con il Portogallo per la cittadina di Olivenza e per le isole Selvagge che si trovano tra Madera e le Canarie, col Regno Unito per Gibilterra e col Marocco per Ceuta e Melilla. Alla Spagna appartiene infine l' exclave di Llívia, così come l'isola dei Fagiani nel fiume Bidasoa (in condominio con la Francia). statodemocraticoformamonarchia parlamentareEuropaPortogalloAndorraGibilterrapenisola ibericaPireneiFranciaRegno Unitocontinente africanoCeutaMelillaexclaviMarocco Olivenzaisole SelvaggeMaderaCanarieLlíviaisola dei FagianiBidasoa La Spagna ha una superficie di km² e conta circa abitanti (2007). All'interno della penisola iberica la Spagna occupa oltre l'80% del territorio. Fin dal 1561 la capitale è Madrid, che con circa 3 milioni di abitanti è anche la città più popolosa. La lingua ufficiale dello stato è lo spagnolo. Sono parlate inoltre il catalano, il valenciano, il basco, il galiziano che sono lingue ufficiali nelle rispettive regioni autonome e protette dalla Costituzione spagnola. A queste va aggiunta una varietà dell'occitano, l'aranese (aranes) parlato in Val d'Aran, in Catalogna, in regime di coufficialità con il castigliano e il catalano. Sono anche riconosciute dai rispettivi statuti di autonomia il leonese e l'aragonese. Esistono altre lingue all'interno dello Stato che non hanno però carattere ufficiale. Dal 1982 fa parte della NATO.penisola iberica1561MadridspagnolocatalanovalencianobascogalizianooccitanoVal d'Aran1982NATO Dal 1º gennaio 1986 è membro dell'Unione europea.1º gennaio1986Unione europea

3

4 Lingue della Spagna Gruppi etnici La popolazione è costituita in massima parte da spagnoli appartenenti a diversi gruppi etnico-linguistici (castigliani, catalano-valenciani, galiziani, baschi, ecc) e da una minoranza di stranieri che, agli inizi del 2008, rappresentava oltre l'11% della popolazione globale: 5,2 milioni su 46 milioni circa[2]. Le comunità autonome dov'è più consistente la presenza di collettività straniere sono la Catalogna, con oltre un milione di unità, Madrid, con quasi un milione e la Comunità Valenziana, con circa Notevole è la presenza di immigrati dell'Europa orientale (soprattutto rumeni, che attualmente rappresentano la comunità allogena più numerosa del Paese), nordafricani, molti dei quali clandestini (impiegati soprattutto nelle aziende agricole della Spagna Meridionale), e latinoamericani.castiglianicatalanovalencianigalizianibaschi2008[2]CatalognaMadridComunità ValenzianaEuroparumeninordafricanilatinoamericani

5 Popolazione La conformazione del territorio condiziona una distribuzione non equilibrata della popolazione: sulle coste, lungo le valli dei fiumi e nelle zone economicamente più progredite, in cui sono sviluppate l'agricoltura e le industrie, la densità supera i 300 abitanti per km². In molte aree della meseta, invece, la densità è al di sotto dei 25 ab. per km². La popolazione urbana (77%) è costantemente in crescita.meseta La popolazione totale della Spagna era, secondo le stime dell'anno 2008, di abitanti, con una densità media di 91,4 abitanti per km², suddivisa in nelle varie comunità autonome che fanno parte del Regno. Il fenomeno dell'urbanizzazione è abbastanza recenta, ed oggi il 70% degli Spagnoli vive nelle città, che sono cresciute in modo caotico e con forti problemi di inquinamento. Il territorio del Paese è diviso in comunità autonome che, in considerazione della diversa storia, godono di una discreta autonomia. GaliziaNavarraMadridLa RiojaAragonaCatalognaComunità Valenciana Castiglia La Mancia EstremaduraPortogalloCastiglia e LeonAsturieCantabriaPaesi BaschiMurciaAndalusiaCeuta Melilla FranciaBaleariCanarieMar MediterraneoGolfo di Guascogna Oceano Atlantico Andorra

6 GaliziaNavarraMadridLa RiojaAragonaCatalognaComunità Valenciana Castiglia La Mancia EstremaduraPortogalloCastiglia e LeonAsturieCantabriaPaesi BaschiMurciaAndalusiaCeutaMelillaFranciaBaleariCanarieMar MediterraneoGolfo di Guascogna Oceano Atlantico Andorra Oceano Atlantico La Spagna è suddivisa in 17 comunità autonome (comunidades autónomas, al singolare: comunidad autónoma) che sono ulteriormente suddivise in 50 province, più due città autonome: Ceuta e Melilla (designate ufficialmente come Plazas de Soberanía en el Norte de África). Gibilterra è rivendicata dalla Spagna. Le comunità autonome sono:CeutaMelillaGibilterra Andalusia (Andalucía)Andalusia Aragona (Aragón)Aragona Asturie (Principado de Asturias)Asturie Baleari (Islas Baleares)Baleari Canarie (Islas Canarias)Canarie Cantabria Castiglia e Leon (Castilla y León)Castiglia e Leon Castiglia-La Mancia (Castilla-La Mancha)Castiglia-La Mancia Catalogna (Catalunya - Cataluña)Catalogna Comunità Valenciana (Comunidad Valenciana)Comunità Valenciana Estremadura (Extremadura)Estremadura Galizia (Galicia)Galizia La Rioja Madrid (Comunidad de Madrid)Madrid Murcia (Región de Murcia)Murcia Navarra (Comunidad Foral de Navarra)Navarra Paesi Baschi (País Vasco - Euskadi)Paesi Baschi

7 Lingue Lingua ufficiale è il castigliano (noto anche come spagnolo). In alcune comunità autonome rivestono arattere di coufficialità (con il castgliano) il catalano/valenziano (Catalogna, Baleari, Comunità Valenciana) il gallego (Galizia) e il basco (Euskadi, Navarra). Lo Stato spagnolo e le amministrazioni periferiche proteggono ed incoraggiano l'uso, in ambito locale, di alcune lingue e parlate che però non godono dello status di coufficialità come l'asturiano, il leonese, il dialetto d'Estremadura, l'aragonese. Nel Valle d'Aran è riconosciuto ufficialmente, accanto al castigliano e al catalano, anche l' aranese, varietà di guascone del gruppo linguistico occitano).castiglianospagnolocatalano/valenzianoCatalognaBaleariComunità ValencianagallegoGaliziabascoEuskadi NavarraasturianoleoneseEstremaduraaragoneseValle d'Aranaraneseguasconeoccitano Lingua ufficiale Lo spagnolo è l'unica lingua ufficiale in tutta la Spagna, è l'unica ufficiale nelle regioni di:spagnoloSpagna Andalusia Aragona Asturie Canarie Cantabria Castiglia e León Castiglia-La Mancia Estremadura La Rioja Madrid Murcia e nelle città autonome di: Ceuta

8 Lingue con uno statuto di co-officialità. Oggi, sono cinque le lingue co-officiali in Spagna :Spagna Il catalano (català) è co-officiale in Catalogna, nelle Baleari (Balear) e nella Comunità Valenciana (dove si parla il valenciano). Il valenciano è considerato come un dialetto del catalano.catalanoCatalognaBaleariComunità Valenciana valenciano Per la Catalogna, l'officialità del catalano è sancita nello statuto d'autonomia della CatalognaCatalognastatuto d'autonomia della Catalogna il basco (euskara), che è una lingua non indo-europea, è co- officiale nei Paesi Baschi ed in parte della Navarra. Il basco ha numerosi dialetti e la forma chiamata batua o basco unificato è la sola utilizzata ufficialmente.bascoPaesi BaschiNavarrabascodialetti il galiziano (galego) è co-officiale in Galizia. È molto simile al portoghese. È parlato da circa 3/4 milioni di persone tra Galizia, altri territori della Spagna limitrofi ad est, nord del Portogallo e da 1/2 milione di emigranti tra Sud America ed Europa.galizianoGalizia portoghese l'aranese (aranés) è co-officiale nella comarca della Val d'Aran in Catalogna. È un dialetto occitano del guascone. La Val d'Aran è l'unico territorio dove una varietà della lingua occitana ha uno statuto di ufficialità.araneseVal d'Aran CatalognaoccitanoguasconeVal d'Aranlingua occitana

9 Lingue non ufficiali con l'uso regolato nella legge l'asturiano (asturianu) nelle AsturieasturianoAsturie Lingue riconsociute nello statuto di autonomia Il leonese nella communità autonoma di Castiglia e León.leonese Lingue e dialetti non-officiali l'aragonese nella parte nord dell'AragonaaragoneseAragona l'estremeñuestremeñu l'eonaviego o galiziano delle asturie, lingua di transizione tra il galiziano e l'asturianoeonaviegogaliziano delle asturiegalizianoasturiano il montañes o cántabro in Cantabria e nelle AsturiemontañescántabroCantabriaAsturie il caló, lingua gitana del sud della SpagnacalóSpagna il catalano parlato in Aragona (nella regione chiamata la Franja) e nella comunità autonoma di Murcia nella zona detta el Carche o el Carxe.catalanoAragonaMurcia il portoghese, parlato a Olivenza in Estremadura che fu annessa alla Spagna all'inizio del XIX° secolo dal Portogallo.portogheseOlivenzaEstremaduraSpagnaPortogallo Il quinquiquinqui Il fala de Xálima lingua di transizione fra il gruppo gallego-portoghese e il leonese, parlato al Nord-Ovest della provincia di Cáceres in Estremadura nella Valle de Jálama.fala de Xálimaprovincia di CáceresEstremadura l'arabo parlato a Ceuta e MelillaaraboCeutaMelilla Il berbero del Rif, dialetto berbero parlato a Ceuta e MelillaberberoCeutaMelilla

10 L’emigrazione ieri e oggi Con il passare del tempo, i popoli del mondo si sono mossi per il pianeta cercando fortuna. Le migrazioni umane non sono un fenomeno nuovo. Ma oggi giorno il fluisso di informazioni, prodotti e capitali si produce a un ritmo molto acellerato. Anche per questo cresce il numero di persone che mirano ad un paese ricco con la speranza di poter migliorare le loro condizioni di vita. In non poche occasioni, le incomprensioni o il rifiuto dei paesi metà degli emigranti, distruggono queste speranze. Geograficamente la Spagna costituisce un ponte tra l’Africa e l’Europa. Per questa la penisola è stata nel tempo un luogo di passaggio o di meta di molti movimenti delle popolazioni più povere. Ma anche molti spagnoli hanno dovuto cercare fortuna all’estero; soprattutto nel periodo franchista. La maggior parte andarono verso la Francia e in America.

11 La religione La Spagna nella storia è sempre stata un paese a maggioranza cattolica. Ma recentemente qualcosa è cambiato. La costituzione del 1978 ristabilì la divisione tra stato, chiesa, la libertà di fede e credenza. LA maggior parte degli spagnoli si considerano cattolici, ma bisogna notare che di giorno in giorni hai sempre più cattolici non praticanti. La chiesa spagnola ogni anno esprime la sua preoccupazione riguardo il sempre piu disinteresse dei giovani nei confronti della religione. CATTOLICO PRATICANTE 14% ATEO 15% CATTOLICO NON PRATICANTE 49% ALTRE RELIGIONI 4% DISINTERESSATI 14%

12


Scaricare ppt "Spagna: minoranze etniche Minoranze religiose Lingue minoritarie Dialaetti emigrazioni espana: Mìnorias etnicas Mìnorias linguisticas Mìnorias religiosas."

Presentazioni simili


Annunci Google