La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PRODUZIONE INTEGRATA INTEGRATED CROP MANAGEMENT (ICM)‏ LA RICERCA CONTINUA DI RAZIONALI METODI DI COLTIVAZIONE Assemblea Areflh, Murcia (ES), 29 Febbraio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PRODUZIONE INTEGRATA INTEGRATED CROP MANAGEMENT (ICM)‏ LA RICERCA CONTINUA DI RAZIONALI METODI DI COLTIVAZIONE Assemblea Areflh, Murcia (ES), 29 Febbraio."— Transcript della presentazione:

1 PRODUZIONE INTEGRATA INTEGRATED CROP MANAGEMENT (ICM)‏ LA RICERCA CONTINUA DI RAZIONALI METODI DI COLTIVAZIONE Assemblea Areflh, Murcia (ES), 29 Febbraio 2008 Giampiero Reggidori (Commissione Mercato e Distribuzione)‏

2 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio LA SEGMENTAZIONE DEL MERCATO DELL’ORTOFUTTA FRESCA IN EUROPA  GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA (GDO)  DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA (GD) ++++  NEGOZI SPECIALIZZATI o BOUTIQUE della FRUTTA ++++  DISCOUNT +++  MERCATI GENERALI ++  MERCATO DI QUARTIERE +++  RISTORAZIONE COLLETTIVA +++  QUARTA GAMMA, PRODOTTI PRONTI +++  INDUSTRIA DI TRASFORMAZIONE +++

3 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio LE PRIORITA’ nel RAPPORTO con il MERCATO SICUREZZA ALIMENTARE: SANITA’ ED IGIENE PROCESSI TECNOLOGICI a BASSO IMPATTO AMBIENTALE (biologico, integrato, buone pratiche agricole, ecc…)‏ QUALITA’ DI PRODOTTO (alimentare, gustativa, dietetica, ecc…)‏ ASSENZA OGM e/o SOSTANZE CHIMICHE INDESIDERATE (fisiofarmaci, fitoregolatori, additivi vari)‏ PRESENZA LIMITATA (o NULLA) di RESIDUI di FITOFARMACI di SINTESI RINTRACCIABILITA’, per la SICUREZZA ALIMENTARE GARANZIE SUI PROCESSI DI COLTIVAZIONE E MANIPOLAZIONE DEI PRODOTTI CON RELATIVI CONTROLLI SICUREZZA dei LAVORATORI ed ETICA del LAVORO

4 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio LE “TANTE CERTIFICAZIONI” per la QUALITA’ LE “TANTE CERTIFICAZIONI” per la QUALITA’ Qualità dei Processi e/o del Prodotto, ecc……. GLOBAL GAP (Global Retailer’s and Producer’s Working Group) per la Buona Pratica Agricola (Good Agricoltural Practice): certificazione di alcuni processi produttivi nella fase di campo, richiesta dalle Grandi Catene della Distribuzione Moderna. Nuovo protocollo a partire dal 01 gennaio 2008 BRC, QS, IFS, ISO 14000, EMAS, SA 8000: richiesta dal Grande Distribuzione Moderna Europea PROTOCOLLI DI FORNITURA (fra Cliente e Fornitore): molto articolati e poco coordinati DISCIPLINARI di PRODUZIONE (GAP: Good Agricoltural Practice, per la coltivazione)‏ DISCIPLINARI di MANIPOLAZIONE e/o CONFEZIONAMENTO (per la fase di manipolazione/lavorazione/confezionamento)‏ DISCIPLINARI di TRASFORMAZIONE (per la fase di trasformazione)‏ TRACCIABILITA’: controllo del percorso del prodotto nello spazio e nel tempo, lungo l’intera filiera, dal produttore al consumatore finale. Garanzia per la Sicurezza Alimentare.

5 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio PROTOCOLLO DI FORNITURA PROTOCOLLO (CAPITOLATO) di FORNITURA: disciplina il rapporto fra Cliente e Fornitore, spesso a supporto della certificazione di un prodotto a marchio. Interessa quasi sempre l’intera filiera e comprende vari processi. Soprattutto quelli che hanno riflessi su SICUREZZA ALIMENTARE IGIENE LIMITATO IMPATTO AMBIENTALE CONTENIMENTO DEGLI SCARTI E DEI RIFIUTI RIDUZIONE DEI COSTI ENERGETICI

6 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio IL “CAPITOLATO di FORNITURA” IL “CAPITOLATO di FORNITURA” la struttura DISCIPLINARI TECNICI di COLTIVAZIONE a BASSO IMPATTO AMBIENTALE (ICM, IPM, GAP, ecc…) in CAMPO DISCIPLINARI TECNICI con PROCESSI CODIFICATI nella fase di MANIPOLAZIONE/CONFEZIONAMENTO nella PACK HOUSE DISCIPLINARI TECNICI con PROCESSI CODIFICATI nelle fasi di TRASFORMAZIONE nell’INDUSTRIA RISPETTO di PARAMETRI di QUALITA’ DI PRODOTTO a MARCHIO AGGIUNTA di RESTRIZIONI OLTRE LE NORME, per la SANITA’ e l’IGIENE del PRODOTTO e dei PROCESSI (baby food, ecc…)‏ RINTRACCIABILITA’ TIPOLOGIE di CONFEZIONAMENTO in RELAZIONE al MARKETING, all’AMBIENTE, al SERVIZIO CERTIFICAZIONE di FILIERA o di FASI di FILIERA (es. GLOBALGAP, BRC, IFS, ecc…)‏

7 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio L’ADEGUAMENTO alle ESIGENZE OLTRE L’80% DELLA PRODUZIONE ORTOFRUTTICOLA DESTINATA AI VARI SEGMENTI DI MERCATO, in particolare quelli derivati dai PROTOCOLLI DI FORNITURA della GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA oppure AI VARI INDIRIZZI COMUNITARI, per adeguarsi alla richiesta di Agricoltura Sostenibile ed Ecocompatibile DEVE RISPONDERE A CRITERI DI COLTIVAZIONE, MANIPOLAZIONE e TRASFORMAZIONE DERIVATI DA TECNICHE A BASSO IMPATTO AMBIENTALE RICONOSCIUTE o CERTIFICATE, che nel gergo degli operatori si chiama ormai PRODUZIONE INTEGRATA

8 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio APPLICAZIONE DI DISCIPLINE PI UN ESEMPIO della SITUAZIONE ATTUALE PER LA FASE DI COLTIVAZIONE: il Regolamento CE 2078/92 (ex)‏ il Regolamento CE 2200/96 sull’OCM Organizzazione Comune dei Mercati il Regolamento CE 1257/99 per la parte relativa agli interventi agroambientali il Regolamento 1782/2003 del 29 Settembre 2003 e il Regolamento CE 796/2004 del 21 aprile 2004 sull’econdizionalità e le Buone Pratiche Agricole protocolli specifici, certificati e non, con riferimenti a Produzione Integrata e non per ultimo in importanza il Regolamento CE 2092/91 che disciplina le produzioni da Agricoltura Organica o Ecologica (comunemente chiamati Prodotti Biologici)‏

9 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio TIPOLOGIE di PRODOTTO per TIPO di PROCESSI PRODUTTIVI sulla FILIERA (in EUROPA e nel MONDO) ‏ AGRICOLTURA o PRODUZIONE INTEGRATA (icm, ipm, ecc…)‏ 78% AGRICOLTURA CONVENZIONALE (almeno GAP: Good Agricoltural Practice)‏ 18% AGRICOLTURA ORGANICA ( biologico)‏ 4%

10 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio UNA PROPOSTA per RAZIONALIZZARE la SICUREZZA ALIMENTARE La SICUREZZA ALIMENTARE e la TUTELA AMBIENTALE sono ormai fondamentali a livello internazionale per tutte le fasi della filiera: è necessario formalizzare un sistema di certificazione unico sull’intera percorso, dal produttore al consumatore e solo per questi due parametri che rientrano nella qualità dei processi

11 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio LA PROPOSTA A)‏ CERTIFICAZIONE DI UN PROTOCOLLO UNICO A LIVELLO INTERNAZIONALE IN MATERIA DI SICUREZZA ALIMENTARE con inserimento di DPI (Disciplinari di Produzione Integrata) per l’APPLICAZIONE DI TECNICHE A BASSO IMPATTO AMBIENTALE, RICONOSCIUTO DA TUTTI GLI ATTORI DELLA FILIERA ORTOFRUTTA

12 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio LA PROPOSTA B)‏ LIBERO RAPPORTO FRA FORNITORE E CLIENTE PER PROTOCOLLI INERENTI GLI ALTRI ASPETTI DI QUALITA’: di prodotto, di servizio, di imballaggio, di logistica, ecc…

13 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio SICUREZZA ALIMENTARE e P.I. vivaio campo centro lavorazionepunto vendita confezion./trasform. DPI (disciplinare tecnico regionale/area)‏ PROTOCOLLO SICUREZZA ALIMENTARE su FILIERA(certificato)‏ Linea Guida UE Produzione Integrata

14 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio PRODUZIONE INTEGRATA esempio di un disciplinare Riferimento: la coltura (esempio: pesco)‏ I principali capitoli agronomici da disciplinare: Gestione del suolo Scelta varietale Fertilizzazione (di fondo e durante la coltivazione)‏ Irrigazione (quando presente)‏ Difesa Diserbo (quando e dove ammesso)‏ La raccolta

15 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio PRODUZIONE INTEGRATA alcuni dei vincoli del disciplinare Riferimento: la Linea Guida Europa (gli orientamenti OILB, ISHS e le Direttive UE in materia agroambientale)‏ Gestione del suolo: inerbimento (interfilare o totale, gestione) o lavorazione (come e quando per ridurre l’impatto) Varietà: scelte fra le più adatte al territorio e al mercato, inserite in una lista regionale o nazionale per qualità e tipicità Fertilizzazione (di fondo e durante la coltivazione): piano di fertilizzazionE, limiti alle quantità per ciclo colturale dei macroelementi AZOTO, FOSFORO e POTASSIO, modalità di distribuzione, controllo dela fertirrigazione Irrigazione: calcolo dei fabbisogni, scelta del metodo irriguo, modalità della restituzione idrica Difesa e diserbo: monitoraggio dei parassiti, definizione di soglie di intervento, impiego di mezzi alternativi ai trattamenti chimici, scelta dei fitofarmaci in relazione a tossicologia e impatto sull’ambiente, modalità di distribuzione, controllo efficienza delle macchine e attrezzature per i trattamenti La raccolta: individuazione del momento ottimale, modalità in relazione ai parametri qualità obbiettivo

16 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio PRODUZIONE INTEGRATA accreditamento disciplinare Organismo Pubblico del territorio accreditato Certificazione da Organismo Indipendente Accreditato

17 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio PRODUZIONE INTEGRATA supporti nell’applicazione Ricerca pluriennale sulle tecnologie a basso impatto ambientale Sperimentazione annuale e pluriennale di livello locale Assistenza tecnica qualificata in campo Incontro settimanale fra i tecnici del territorio divulgazione dei Disciplinari tramite stampa, software, internet Divulgazione informazione tecnica tramite: stampa, televisione, internet, sms, contatto telefono, segreteria telefonica Visite tecniche di gruppo in campo Incontri tecnici periodici con i produttori Trasmissioni televisive di divulgazione ed informazione Aggiornamento periodico sui risultati della sperimentazione, per tecnici e/o per agricoltori

18 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio PRODUZIONE INTEGRATA adempimenti e garanzie Iscrizione delle aziende e firma delle responsabilità in materia da parte del produttore Individuazione dei campi di coltivazione e identificazione Registrazione delle fertilizzazioni, dei trattamenti difesa, delle irrigazioni, delle date di raccolta, dei campionamenti principali sulle avversità Analisi dei terreni per la realizzazione del piano di fertilizzazione Piano di analisi dei residui di fitofarmaci (tutte le tipologie di colture) e dei nitrati (ortaggi)‏ Taratura delle macchine irroratrici Tracciabilità del prodotto Partecipazione ai corsi o incontri di aggiornamento Gestione dei mezzi di produzione e dei rifiuti connessi in funzione delle norme o dei vincoli del disciplinare Controllo periodico da Ente Indipendente Accreditato

19 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio PRODUZIONE INTEGRATA accreditamento del disciplinare Organismo Pubblico del territorio accreditato Certificazione da Organismo Indipendente Accreditato

20 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio PRODUZIONE INTEGRATA l’organizzazione Organismo Regionale approvazione disciplinare Tecnico di riferimento per gruppi di aziende agricole assistenza tecnica per l’applicazione del disciplinare AZIENDE AGRICOLE (imprenditore ed operatori)‏ applicazione del disciplinare Gruppo Tecnico di Area (provincia o area omogenea)‏ coordinamento attività di applicazione del disciplinare Comitato Tecnico Regionale realizzazione ed aggiornamento del disciplinare andata informazioni ritorno osservazioni

21 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio L’ESIGENZA della LINEA GUIDA EUROPEA della PI Mancando riferimenti omogenei per la scrittura di Disciplinari di Produzione Integrata, sia nel mondo che in Europa occorre definire una LINEA GUIDA PI (ALMENO EUROPEA)‏ quale riferimento per la stesura dei DISCIPLINARI DI PRODUZIONE INTEGRATA di LIVELLO REGIONALE o di AREA OMOGENEA di COLTIVAZIONE

22 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio PROPOSTA ed OBIETTIVO E’ stata definita una LINEA GUIDA EUROPEA della PRODUZIONE INTEGRATA, quale riferimento per la realizzazione dei DISCIPLINARI di PRODUZIONE INTEGRATA (coltivazione, manipolazione, trasformazione) di livello REGIONALE o di AREA DI COLTIVAZIONE OMOGENEA Come supporto ha un sistema di garanzia della Produzione Integrata, unico a livello Europeo, con identificativo riconosciuto (logo)‏ E’ garantito da un sistema di accreditamento e riconoscimento dei Disciplinari di Produzione Integrata per coltura, con definito il relativo sistema di controllo, valido per l’ambito Europeo

23 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio LAVORI IN CORSO La LINEA GUIDA EUROPEA della PRODUZIONE INTEGRATA è stata presentata in sede Comunità Europea a tutti gli organi di riferimento durante gli anni 2006 e 2007; È iniziata la fase di consultazione con l’invio a tutte le organizzazioni agricole europee per un parere, sia sugli obbiettivi che sulla forma tecnica ed organizzativa; E’ possibile impiegarla come strumento di riferimento (in prova) per la predisposizione delle Discipline a Basso Impatto Ambientale previste anche per l’applicazione del Regolamento CE 2200/96

24 Areflh, Murcia (ES) 29 Febbraio Produzione Integrata, Production Intégrée, Producciòn Integrada, ………………ohi, ohi, ohi ? Help me


Scaricare ppt "PRODUZIONE INTEGRATA INTEGRATED CROP MANAGEMENT (ICM)‏ LA RICERCA CONTINUA DI RAZIONALI METODI DI COLTIVAZIONE Assemblea Areflh, Murcia (ES), 29 Febbraio."

Presentazioni simili


Annunci Google