La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il testo narrativo1 ANALISI DEGLI ELEMENTI DEL TESTO NARRATIVO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il testo narrativo1 ANALISI DEGLI ELEMENTI DEL TESTO NARRATIVO."— Transcript della presentazione:

1 Il testo narrativo1 ANALISI DEGLI ELEMENTI DEL TESTO NARRATIVO

2 Il testo narrativo2 Elementi del testo narrativo: la fabula (o storia) e l’intreccio (o discorso), insieme degli elementi narrativi nella successione logico-cronologica insieme dei medesimi elementi nella successione in cui vengono presentati nel racconto l’ ordine narrativo

3 Il testo narrativo3 Elementi del testo narrativo: il personaggio è l’integrazione di due funzioni fondamentali agire sul piano degli eventi narrati essere in relazione alle sue caratteristiche psicologiche, alla concezione della vita

4 Il testo narrativo4 i personaggi Elementi del testo narrativo: protagonista antagonista aiutante “sistema dei personaggi” in base al ruolo svolto nelle vicende si distinguono generalmente in personaggi secondari/ comparse l’insieme delle relazioni esistenti tra loro genera il

5 PRESENTAZIONE DEI PERSONAGGI IN MODO DIRETTO: in fiabe, favole, i romanzi del XIX sec. IN MODO INDIRETTO: in opere che tengono alta l’attenzione del lettore Il testo narrativo5

6 Presentazione diretta La presentazione diretta può essere fatta da –Narratore –Altro personaggio –Da sè Il testo narrativo6

7 Presentazione indiretta Il lettore deve cogliere le informazioni dall’accumulo di indizi disseminati nel testo. Il testo narrativo7

8 TIPOLOGIA DEI PERSONAGGI 2 TIPOLOGIE DI PERSONAGGI –Personaggi piatti e statici –Personaggi a tutto tondo e dinamici Personaggi piatti sono prevedibili e stereotipati. I personaggi a tutto tondo sono complessi e delineati in modo completo. Il testo narrativo8

9 IL SISTEMA DEI PERSONAGGI I RUOLI E IL SISTEMA DEI PERSONAGGI –Principali : protagonista e coprotagonista, antagonista –Secondari : comparse –Protagonista e aiutanti –Antagonista e oppositori. Il testo narrativo9

10 10 Elementi del testo narrativo: le coordinate spazio-temporali: il tempo tempo della storiatempo del discorso in cui si svolgono i fatti narrati (fabula) il tempo presentato dal narratore (intreccio) = = prolessi (anticipazione) prolessi (anticipazione) analessi (flash-back)

11 Il testo narrativo11 Elementi del testo narrativo: le coordinate spazio-temporali: lo spazio realesimbolico Le sequenze descrittive di spazi o ambienti rispondono sia all’esigenza semplice di fare da sfondo agli eventi, sia a quella più complessa di creare ritmo nel racconto, provocando effetti di distensione dopo episodi particolarmente drammatici o suscitando la suspense nei punti di maggiore tensione. spazio aperto costituisce lo sfondo di avvenimenti mossi e vari spazio chiuso è l’ambiente privilegiato per le storie di mistero o per quelle in cui i protagonisti vivono conflitti e drammi interiori “luoghi dell’anima” la rappresentazione dello spazio è filtrata, a volte, attraverso la coscienza dei personaggi che vi proiettano le loro emozioni e i loro sentimenti

12 Il testo narrativo12 Elementi del testo narrativo: il circuito comunicativo Autore reale Autore implicito (narratore) (narratario) Lettore implicito Lettore reale la persona storica dell’autore tutti i lettori effettivi di un’opera l’idea di pubblico che le scelte linguistiche, stilistiche, contenutistiche implicano l’idea dell’autore che il lettore desume dalle informazioni presenti nel testo chi dice “io” nel racconto ovvero chi è responsabile dell’atto di enunciazione di un racconto in terza persona il personaggio che eventualmente compare nel testo come destinatario schema proposto da Chatman: il riquadro indica il testo, le parentesi gli elementi facoltativi

13 Il testo narrativo13 Elementi del testo narrativo: il narratore voce a cui è affidato il racconto esterno (narrazione eterodiegetica) interno (narrazione omodiegetica) conosce meno dei personaggi, rappresenta ciò che vede dal di fuori (alcuni racconti polizieschi) conosce tutto della materia narrata narratore onnisciente (Manzoni) autore o protagonista testimone o protagonista narrazione autodiegetica (Dante/ Ortis) narra la storia da un punto di vista soggettivo e solo ciò che rientra nella sua sfera di esperienza (Pirandello – Svevo)

14 Il testo narrativo14 Elementi del testo narrativo: il narratore voce a cui è affidato il racconto esterno (narrazione eterodiegetica) interno (narrazione omodiegetica) usa solo la terza persona (narrativa verista) usa prevalentemente la terza persona ma anche la prima per i suoi commenti (Manzoni) usa prevalentemente la prima persona ma anche la terza per azioni compiute da altri (Mattia Pascal) usa la prima persona ma più spesso la terza per azioni compiute da altri essendo solo testimone (Ismahel in Moby Dick)

15 Il testo narrativo15 Elementi del testo narrativo: il punto di vista: focalizzazione la prospettiva scelta dal narratore per raccontare una storia ed esprimere il suo livello di conoscenza delle vicende narrate focalizzazione zero: il narratore (onnisciente) conosce tutta la storia, lo sviluppo delle vicende, gli stati d’animo dei personaggi, esprime giudizi ecc. (come nei Promessi Sposi) focalizzazione interna (fissa, variabile, multipla): il narratore riferisce quanto apprende dai suoi personaggi e quindi costruisce la storia a poco a poco attraverso i punti di vista di uno o più personaggi (come ne I Malavoglia) focalizzazione esterna: il narratore ignora aspetti fondamentali della vicenda e si “eclissa”, limitandosi a registrare ciò che oggettivamente vede, senza manifestare giudizi o commenti (come nel romanzo giallo) secondo Genette però “la formula di focalizzazione non coinvolge sempre un’opera intera, ma un segmento narrativo determinato”: si parlerà quindi di focalizzazione ‘prevalente’

16 Il testo narrativo16 Elementi del testo narrativo: per esprimere voce e pensieri dei personaggi sono utilizzate varie tecniche: –discorso diretto tipico della focalizzazione esterna, è introdotto di solito da un verbo dichiarativo; –discorso diretto libero, dove, invece, è omesso il verbo dichiarativo e le parole dei personaggi sono riferite direttamente come in un testo teatrale –discorso indiretto in cui il narratore riferisce discorsi e pensieri dei personaggi dal suo punto di vista; è introdotto da un verbo dichiarativo + la congiunzione subordinante; è tipico della focalizzazione zero con narratore onnisciente –discorso indiretto libero in cui sono omessi verbi dichiarativi e congiunzioni subordinanti e discorsi e pensieri dei personaggi sono inseriti nella narrazione e si confondono con quelli del narratore –monologo quando il personaggio parla a un interlocutore presente ma silenzioso –soliloquio quando il personaggio parla a se stesso in assenza di interlocutori reali –monologo interiore che designa una citazione di pensieri del personaggio in stile diretto libero e flusso di coscienza, fluire di pensieri, impressioni, associazioni opposto al pensiero intenzionale le tecniche narrative


Scaricare ppt "Il testo narrativo1 ANALISI DEGLI ELEMENTI DEL TESTO NARRATIVO."

Presentazioni simili


Annunci Google