La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Neve e Valanghe per Scialpinisti avanzato Seppellimenti multipli Metodi di ricerca ARVA Febbio (RE) – 18/19 febbraio 2006 S.V.I. Servizio Valanghe.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Neve e Valanghe per Scialpinisti avanzato Seppellimenti multipli Metodi di ricerca ARVA Febbio (RE) – 18/19 febbraio 2006 S.V.I. Servizio Valanghe."— Transcript della presentazione:

1 Corso di Neve e Valanghe per Scialpinisti avanzato Seppellimenti multipli Metodi di ricerca ARVA Febbio (RE) – 18/19 febbraio 2006 S.V.I. Servizio Valanghe Italiano Marco Maffeis ISA - INV

2 2 INDICE A.R.V.A Indice Caratteristiche generali Il funzionamento Metodi di ricerca Fasi di ricerca Ricerca di più persone sepolte Ricerca di persone in profondità Manutenzione La storia

3 3 INDICE LA STORIA Primi studi a scopo militare (Bachler CH) Sperimentazione piastrina RECCO Primo apparecchio ricetrasmittente portatile “Skadi di Lawton KHz” Tutti i militari svizzeri vennero dotati di ARVA. Partì di conseguenza la produzione “Motronic (A) Pieps bassa Freq.” – “Autophon (CH) Barryvox 457 KHz” Viene dotato l’Esercito Italiano “Fitre 457 KHz” Cisa-Ikar raccomanda l’unica frequenza 457 kHz (rimangono per qualche anno in commercio i bifrequenza)

4 4 INDICE LA STORIA Primo apparecchio in commercio del tipo digitale “DTS Tracker USA 457 KHz” Altri produttori passano al digitale “Ortovox M1 – Arva 9000” Cisa-Ikar dichiara ancora insoddisfacente il livello tecnologico raggiunto degli apparecchi digitali Il CAI adotta il nuovo sistema di ricerca direzionele per linee di forza del campo Il mercato propone a oggi circa 7 tipi di Arva digitali di diversa produzione

5 5 INDICE CARATTERISTICHE GENERALI ARVA – Apparecchio di ricerca in Valanga Apparecchio ricetrasmittente Frequenza 457 KHz Fornisce informazioni Acustiche o Visive relative alla direzione e distanza del sepolto

6 6 INDICE CARATTERISTICHE GENERALI A.R.V.A Analogici –Trasformano il segnale elettromagnetico captato in segnale acustico. –Nessuna elaborazione del segnale A.R.V.A. Digitali –Elaborano tramite microprocessore il segnale captato in frecce direzionali e distanza in m. –Facilità di comprensione con tempi tecnici più lunghi –Antenna singola o doppia –Digitali o analogico- digitali

7 7 INDICE CARATTERISTICHE GENERALI A.R.V.A Analogici A.R.V.A. Digitali

8 8 INDICE FUNZIONAMENTO Campo elettromagnetico costante sulla medesima linea di forza + vicino = + intensità delle linee di forza del campo

9 9 INDICE FUNZIONAMENTO L’ INTENSITA’ DEL SEGNALE RICEVUTO DIPENDE DA: LA DISTANZA FRA I DUE ARVA POSIZIONE DELL’ARVA RICEVENTE ORIZZONTALEVERTICALE

10 10 INDICE FUNZIONAMENTO IL SEGNALE RICEVUTO VIENE CONVERTITO IN DIVERSI MODI SONORO BEEP VISIVO FRECCE

11 11 INDICE FUNZIONAMENTO COME CI SI AVVICINA ALL’ARVA SEPOLTO

12 12 INDICE FUNZIONAMENTO DEFINIZIONE DELLA PORTATA MINIMA MASSIMA UTILE ~ 1/5 DELLA MASSIMA –PORTATA UTILE ARVA ANALOGICI ~ 20 m ARVA DIGITALI ~ 10 m

13 13 INDICE METODI DI RICERCA DIREZIONALE –LIVELLO DI ASCOLTO BASSO –MUOVERE LO STRUMENTO A VENTAGLIO 60° DX 60° SX –PRENDERE LA DIREZIONE CON MAGGIOR INTENSITA’ DEL SEGNALE –PROCEDERE FINO A VOL. MAX –FERMARSI FARE VENTAGLIO E RIPETERE LA OPERAZIONI PRECEDENTI

14 14 INDICE METODI DI RICERCA A CROCE –LIVELLO DI ASCOLTO BASSO –MUOVERE LO STRUMENTO A VENTAGLIO 60° DX 60° SX –PRENDERE LA DIREZIONE CON MAGGIOR INTENSITA’ DEL SEGNALE –RAGGIUNGERE LA POSIZIONE IN CUI IL SEGNALE E’ MAX. –ABBASSARE IL VOLUME E MUOVERSI PERPENDICOLARMENTE ALLA DIREZIONE PRECEDENTE

15 15 INDICE FASI DELLA RICERCA –FASE PRIMARIA (RICERCA DEL PRIMO SEGNALE) LINEE PARALLELE MOVIMENTO A GRECA –FASE SECONDARIA RICERCA DIREZIONALE –FASE FINALE (DA CIRCA 3 m DALL’ARVA SEPOLTO) RICERCA A CROCE

16 16 INDICE FASI DELLA RICERCA –FASE PRIMARIA (RICERCA DEL PRIMO SEGNALE) LINEE PARALLELE MOVIMENTO A GRECA

17 17 INDICE FASI DELLA RICERCA –FASE SECONDARIA RICERCA DIREZIONALE –FASE FINALE (DA CIRCA 3 m DALL’ARVA SEPOLTO) RICERCA A CROCE

18 18 INDICE “AIRPORT APPROACH”

19 19 INDICE RICERCA DI PIÙ PERSONE SEPOLTE %

20 20 INDICE ANALISI SISTEMATICA DELLA SITUAZIONE DEFINIZIONE DELLO SCENARIO DI RICERCA

21 21 INDICE SCENARI DI RICERCA Quanti sepolti in quale raggio? 3 casi possibili a.I sepolti si trovano in corridoi di ricerca diversi.  Ricerca singola! b.Due sepolti nello stesso corridoio di ricerca, ma abbastanza lontani.  Ricerca multipla  semplice c.Numerosi sepolti molto vicini tra loro.  Ricerca multipla complessa (è il problema principale)

22 22 INDICE RICERCA DI PIÙ PERSONE SEPOLTE –DISTANZA APPARECCHI SEPOLTI VICINI LONTANI

23 23 INDICE RICERCA DI PIÙ PERSONE SEPOLTE 1 – METODO DEI QUADRANTI SIA PER ARVA VICINI CHE LONTANI CERCARE IL PRIMO ARVA CON METODO DIREZIONALE E CROCE FINALE MARCARE IL PUNTO P1 POSIZIONARE UN BASTONCONO IN POSIZIONE ORTOGONALE NEL PUNTO P1 CON L’ARVA SEMPRE NELLA POSIZIONE DI ARRIVO AUMENTARE IL VOLUME FINO A CHE NON SI SENTE ANCHE L’ALTRO ARVA MUOVERSI VERSO IL QUADRANTE DOVE IL BIP AUMENTA CONTINUARE LA RICERCA COL METODO A CROCE

24 24 INDICE RICERCA DI PIÙ PERSONE SEPOLTE 2 – METODO DELLA FASCIA CIRCOLARE (Maurizio LUTZENBERGER) 2 (max. 3) ARVA VICINI 1.Localizzazione 1° ARVA (metodo direzionale) 2.Aumentare il volume fino a ricevere il segnale del secondo arva; poi abbassare di 1-2 livelli 3.Allontanarsi dal 1° fino a non sentirlo più 4.Percorrere una circonferenza avente come centro il primo arva e raggio la distanza suddetta. Così facendo si passerà inevitabilmente molto vicini al secondo arva ricevendo così da questo un chiaro segnale acustico e visivo (analogia della SCOPA) 5.Ricerca a croce del 2° ARVA

25 25 INDICE RICERCA DI PIÙ PERSONE SEPOLTE 3 – METODO DELLA MICROGRECA (Manuel GENSWEIN) 3 O PIU’ ARVA VICINI

26 26 INDICE RICERCA DI PIÙ PERSONE SEPOLTE 3 – METODO DELLA MICROGRECA

27 27 INDICE RICERCA DI PIÙ PERSONE SEPOLTE 3 – METODO DELLA MICROGRECA MARCARE IL PUNTO DOVE SI PASSA DALLA FASE DI RICERCA DEL PRIMO SEGNALE ALLA FASE DIREZIONALE MARCARE IL PUNTO D’INIZIO DELLA MICROGRECA POSIZIONARE IL VOLUME SUL 3 (SU 9) ORIENTARE L’ARVA E SI DEVE SENTIRE UN SOLO APPARECCHIO (SE SI SENTE ANCORA + DI UN SEGNALE SI E’ PARTITI TROPPO LONTANO) MUOVERSI ES A DX FINO A SE IL SEGNALE DIMINUISCE SPOSTARSI DI 3 m AVANTI E PROSEGUIRE VERSO SX. NON CAMBIARE VOLUME E ORIENTAMENTO ALL’APPARECCHIO RESTARE VICINO ALLA NEVE

28 28 INDICE RICERCA DI PIÙ PERSONE SEPOLTE 3 - METODO DELLA MICROGRECA SE NEL MUOVERSI VERSO SX IL SEGNALE AUMENTA, ABBANDONARE LA GRECA E RICERCARE L’ARVA COL METODO A CROCE RISPETTO ALLA STESSA PASSARE LA RICERCA FINALE E LO SCAVO AD UN COMPAGNO RIPOSIZIONARSI SUL PUNTO P E COL VOLUME AL 3 CONTINUARE LA MICROGRECA

29 29 INDICE RICERCA DI PIÙ PERSONE SEPOLTE 3 - METODO DELLA MICROGRECA SE DIMINUISCE IL SEGNALE SPOSTARSI AVANTI 3 METRI E INVERTIRE LA DIREZIONE CONTINUARE CON LO STESSO METODO PER GLI ALTRI ARVA VICINI

30 30 INDICE RICERCA DI PIÙ PERSONE SEPOLTE 3 - METODO DELLA MICROGRECA FARSI AIUTARE PER MANTENERE LA ORTOGONALITA’ DELLA GRECA FARE IL PROCEDIMENTO DA SOLI IL VOLUME 3 E I 3 METRI POSSONO ESSERE MODIFICATI IN FUNZIONE DELL’ARVA RICEVENTE

31 31 INDICE RICERCA DI PERSONE SEPOLTE IN PROFONDITÀ PROBLEMA DEI FALSI MASSIMI CASO CON ARVA TRASMITTENTE ORIZZONTALE RICEVENTE VERTICALE

32 32 INDICE RICERCA DI PERSONE SEPOLTE IN PROFONDITÀ PROBLEMA DEI FALSI MASSIMI CASO CON ARVA TRASMITTENTE ORIZZONTALE RICEVENTE ORIZZONTALE

33 33 INDICE RICERCA DI PERSONE SEPOLTE IN PROFONDITÀ QUANDO VIENE CONSIDERATO UN SEPPELLIMENTO IN PROFONDITA’? OLTRE 1.5 m

34 34 INDICE RICERCA DI PIÙ PERSONE SEPOLTE RICERCA FINE A CERCHIO (Manuel GENSWEIN) UNA VOLTA CAPITO CHE CI TROVIAMO IN UN CASO DI SEPPELLIMENTO PROFONDO, ADOTTIAMO IL SEGUENTE METODO PORTATRE L’ARVA IN POSIZIONE VERTICALE RIPETERE LA CROCE E RILEVARE IL NUOVO FALSO MASSIMO FISSARE IL PUNTO COL BASTONCINO MAX1 MANTENENDO IL VOLUME, SPOSTARSI VERSO LA DIREZIONE D’INGRESSO, FINO ALLA PERDITA DEL SEGNALE E PROSEGUIRE PER ANCORA META’ DISTANZA INIZIARE A PERCORRERE IL CERCHIO CON CENTRO MAX1 FINO A RILEVARE UN ALTRO SEGNALE PUNTO 2 PROSEGUIRE VERSO IL MAX1 E COL METODO A CROCE INDIVIDUALE IL MAX 2

35 35 INDICE RICERCA DI PIÙ PERSONE SEPOLTE RICERCA FINE A CERCHIO (Manuel GENSWEIN) PORTATRE L’ARVA IN POSIZIONE ORIZZONTALE PERCORRERE LA LINEA FRA IL MAX 1 E MAX 2 RASENTE AL SUOLO IL MASSIMO RILEVATO MAX 3 SI TROVERA’ SOPRA L’ARVA SEPOLTO.

36 36 INDICE RICERCA DI PIÙ PERSONE SEPOLTE


Scaricare ppt "Corso di Neve e Valanghe per Scialpinisti avanzato Seppellimenti multipli Metodi di ricerca ARVA Febbio (RE) – 18/19 febbraio 2006 S.V.I. Servizio Valanghe."

Presentazioni simili


Annunci Google