La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Hotel Monte Conero, Sirolo (AN), 27 maggio 2006 Giovanni Spera Federico Mordenti Dipartimento di Fisiopatologia Medica Policlinico Umberto I Università.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Hotel Monte Conero, Sirolo (AN), 27 maggio 2006 Giovanni Spera Federico Mordenti Dipartimento di Fisiopatologia Medica Policlinico Umberto I Università."— Transcript della presentazione:

1 Hotel Monte Conero, Sirolo (AN), 27 maggio 2006 Giovanni Spera Federico Mordenti Dipartimento di Fisiopatologia Medica Policlinico Umberto I Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

2 1. Glucidica o polposa disidratata (ricca di zuccheri e povera di grassi) quasi tutta la frutta che consumiamo abitualmente fresca si può essiccare; prugne, uva, banane, albicocche sono i tipi più diffusi 2. Lipidica o a guscio (ricca di grassi e viceversa, povera di zuccheri) comprende le noci, le nocciole, le mandorle, i pinoli, le arachidi, i pistacchi etc. Può essere suddivisa in 2 categorie: Può essere suddivisa in 2 categorie:

3 Definita oleosa per l’alto contenuto in grassi Definita oleosa per l’alto contenuto in grassi Contiene prevalentemente acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi Contiene prevalentemente acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi Importante frazione proteica Importante frazione proteica Molto ricca in Vitamina B ed E Molto ricca in Vitamina B ed E Ricchissima in sali minerali come potassio, rame, fosforo, ferro e calcio Ricchissima in sali minerali come potassio, rame, fosforo, ferro e calcio

4 Si caratterizza per un alto contenuto di zuccheri e di fibre : possiede i costituenti della frutta fresca in versione concentrata Si caratterizza per un alto contenuto di zuccheri e di fibre : possiede i costituenti della frutta fresca in versione concentrata Ottenuta attraverso essiccamento naturale (sole), o artificiale (essiccatoi e trattamento in forno) Ottenuta attraverso essiccamento naturale (sole), o artificiale (essiccatoi e trattamento in forno) Il suo contenuto in grassi è bassissimo Il suo contenuto in grassi è bassissimo

5 FRUTTA SECCA per 100 g p.e. Prot.LipidiGlu.Fibrakcaltots.m.i.p.i. ggggggg ARACHIDI TOSTATE 29507,12314,18,510,9597 ALBICOCCHE SECCHE 50,566,5274 MANDORLE SECCHE 2255,34,639,410,84,612,1603 NOCCIOLE SECCHE 13,864,14,238,65,26,18,1655 NOCI SECCHE 14,368,15,69,540,65,16,2689 PINOLI31,950,344,5608 PISTACCHI18,156,15,636,410,68,210,6608 UVA SECCA 1,90,6725,2283

6 FRUTTA SECCA per 100g p.e. VitamineMineraliB1B2AEKFeP mg µgmg Mgmg ARACHIDI TOSTATE 0,160, ,5283 ALBICOCCHE SECCHE 0,010, ,417 MANDORLE SECCHE 0,230, NOCCIOLE SECCHE 0,510, ,3322 NOCI SECCHE 0,710, ,4300 PINOLI0,390, PISTACCHI0,670, ,3500 UVA SECCA 0,120, ,329

7 Le albicocche secche conservano intatti i sali minerali (v. potassio ) tipici del frutto fresco Le albicocche secche conservano intatti i sali minerali (v. potassio ) tipici del frutto fresco Sono ricche in zuccheri, limitate proteine e pochissimi grassi che ne fanno un alimento energetico, che nutre senza appesantire Sono ricche in zuccheri, limitate proteine e pochissimi grassi che ne fanno un alimento energetico, che nutre senza appesantire Buono il livello di vitamina C, molto elevato quello di vitamina A tanto che 64 g/die di albicocche secche possono soddisfare i livelli di assunzione raccomandati Buono il livello di vitamina C, molto elevato quello di vitamina A tanto che 64 g/die di albicocche secche possono soddisfare i livelli di assunzione raccomandati

8 Dette comunemente noccioline americane, sono destinate al consumo o alla spremitura Dette comunemente noccioline americane, sono destinate al consumo o alla spremitura  Elevato contenuto di proteine secondo solo a quello dei pinoli  Ottimo è anche il contenuto in fibra (10,9%) con prevalente frazione insolubile  Tra i sali minerali ottimi i livelli di magnesio e potassio  Spesso associate all’anacardio e alla noce del Brasile

9 Molto utilizzate in pasticceria Molto utilizzate in pasticceria Eccellono tra la frutta secca per contenuto di vitamina B2, vitamina E e magnesio Eccellono tra la frutta secca per contenuto di vitamina B2, vitamina E e magnesio Presentano il più elevato contenuto in fibra (12,7g/100) Grandi virtù presenta l' olio, che combatte pelle secca e smagliature, nutre i capelli aridi e secchi e previene le ragadi al capezzolo durante l'allattamento. Grandi virtù presenta l' olio, che combatte pelle secca e smagliature, nutre i capelli aridi e secchi e previene le ragadi al capezzolo durante l'allattamento.

10 Il nocciolo è una delle più antiche piante coltivate dall'uomo Il nocciolo è una delle più antiche piante coltivate dall'uomo Si distinguono dagli altri semi oleosi per il ricco contenuto di vitamine B1, A, C ed E Si distinguono dagli altri semi oleosi per il ricco contenuto di vitamine B1, A, C ed E Nonostante la grande ricchezza in grassi (64,1%) risultano di facile digestione Nonostante la grande ricchezza in grassi (64,1%) risultano di facile digestione Sono un'ottima fonte di fitosteroli, sostanze ritenute importanti nella prevenzione delle malattie cardiovascolari Sono un'ottima fonte di fitosteroli, sostanze ritenute importanti nella prevenzione delle malattie cardiovascolari

11 Eccezionale potere energetico : 689 kcal per 100 g dovuto ai grassi che presentano però un favorevole rapporto polinsaturi /saturi: 7,3 Eccezionale potere energetico : 689 kcal per 100 g dovuto ai grassi che presentano però un favorevole rapporto polinsaturi /saturi: 7,3 Le noci sono una delle rare fonti di acido linolenico, un acido grasso essenziale omega 3 Le noci sono una delle rare fonti di acido linolenico, un acido grasso essenziale omega 3 Discreta fonte di vitamina A, B1 e magnesio Discreta fonte di vitamina A, B1 e magnesio Si possono inoltre utilizzare prima della piena maturazione per confetture o liquori Si possono inoltre utilizzare prima della piena maturazione per confetture o liquori

12 Sono in assoluto i più ricchi proteine con il 31,9% Sono in assoluto i più ricchi proteine con il 31,9% Si distinguono anche per la discreta dotazione di vitamine A, B1 e B2 Si distinguono anche per la discreta dotazione di vitamine A, B1 e B2 Tra i sali minerale buono il contenuto in fosforo La conservazione può risultare difficoltosa La conservazione può risultare difficoltosa

13 Rappresenta la frutta secca glucidica più usata Rappresenta la frutta secca glucidica più usata Ne esistono diversi tipi: sultanina, di Corinto, " di Smirne ", “ di Malaga ” Ne esistono diversi tipi: sultanina, di Corinto, " di Smirne ", “ di Malaga ” Contiene il 72% di zuccheri, grassi quasi assenti e scarse proteine Contiene il 72% di zuccheri, grassi quasi assenti e scarse proteine Molto ricca in potassio, ferro e fosforo Molto ricca in potassio, ferro e fosforo Al contrario basso il contenuto vitaminico Al contrario basso il contenuto vitaminico

14 PESOCORPOREO DISLIPIDEMIE PATOLOGIACARDIOVASCOLARE

15 1. PATOLOGIA CARDIOVASCOLARE Adventist Health Study (1992) : soggetti per 6 mesi di consumo di 5 porz./sett. di frutta secca : riduzione del 51% IMA Adventist Health Study (1992) : soggetti per 6 mesi di consumo di 5 porz./sett. di frutta secca : riduzione del 51% IMA Iowa Women's Health Study (1996) donne per 7 anni; con consumo di 4 o più porz./sett.: riduzione del 40 % di morte per patologia coronarica Iowa Women's Health Study (1996) donne per 7 anni; con consumo di 4 o più porz./sett.: riduzione del 40 % di morte per patologia coronarica Harvard Nurse's Health Study (1998) donne per 14 anni; consumo di 5 o più porz./sett. correlato con riduzione cardiovasculopatie Harvard Nurse's Health Study (1998) donne per 14 anni; consumo di 5 o più porz./sett. correlato con riduzione cardiovasculopatie Physicians' health study (2002) soggetti per 12 mesi; l’assunzione regolare di frutta secca si associa ad una riduzione del 30% del rischio di morte per patologia vascolare Physicians' health study (2002) soggetti per 12 mesi; l’assunzione regolare di frutta secca si associa ad una riduzione del 30% del rischio di morte per patologia vascolare

16 2. DISLIPIDEMIE Effect of diets enriched in almonds on insulin action and serum lipids in adults with normal glucose tolerance or type 2 diabetes (2002): 50 soggetti per 4 settimane; con consumo di 100g di mandorle/die: riduzione dei livelli di colesterolo totale e LDL, non dei trigliceridi o insulina Effect of diets enriched in almonds on insulin action and serum lipids in adults with normal glucose tolerance or type 2 diabetes (2002): 50 soggetti per 4 settimane; con consumo di 100g di mandorle/die: riduzione dei livelli di colesterolo totale e LDL, non dei trigliceridi o insulina A diet rich in walnuts favourably influences plasma fatty acid profile in moderately hyperlipidaemic subjects (1998): 20 soggetti ipercolesterolemici per 4 settimane; consumo di noci per il 20% delle calorie/die: riduzione di LDL e Apo B ed aumento dell’HDL A diet rich in walnuts favourably influences plasma fatty acid profile in moderately hyperlipidaemic subjects (1998): 20 soggetti ipercolesterolemici per 4 settimane; consumo di noci per il 20% delle calorie/die: riduzione di LDL e Apo B ed aumento dell’HDL

17 2. PESO CORPOREO Effect on body weight of a free 320 Kcal daily supplement of almonds for six months (2002):81 soggetti per 6 mesi; consumo quotidiano di mandorle (2 once): mantenimento del peso corporeo Effect on body weight of a free 320 Kcal daily supplement of almonds for six months (2002):81 soggetti per 6 mesi; consumo quotidiano di mandorle (2 once): mantenimento del peso corporeo Review Article. Dietary fats, teas, dairy, and nuts: potential functional foods for weight control? (2005): consumo di frutta secca non si associa ad incremento ponderale sebbene aumentino le calorie introdotte: 3 IPOTESI: Review Article. Dietary fats, teas, dairy, and nuts: potential functional foods for weight control? (2005): consumo di frutta secca non si associa ad incremento ponderale sebbene aumentino le calorie introdotte: 3 IPOTESI: La frutta seccapotrebbeindurre 1.AUMENTO SPESA ENERGETICA 2.AUMENTO SAZIETA’ 3. ASSORBIMENTO

18 La frutta secca nell’ambito di schemi nutrizionali che tengano conto dell’apporto calorico totale può diventare può diventare ALIMENTOFUNZIONALE per controllare DISLIPIDEMIE e paradossalmente IL PESO

19 …PERTANTO LA FRUTTA SECCA, CONSIDERANDO: L’ASSENZA DI COLESTEROLO L’ASSENZA DI COLESTEROLO GLI EFFETTI BENEFICI SUI GRASSI DEL SANGUE GLI EFFETTI BENEFICI SUI GRASSI DEL SANGUE L’ALTO CONTENUTO IN FIBRA INSOLUBILE CHE FAVORISCE IL TRANSITO INTESTINALI L’ALTO CONTENUTO IN FIBRA INSOLUBILE CHE FAVORISCE IL TRANSITO INTESTINALI PUÒ ESSERE CONSUMATA NELLE PORZIONI ADEGUATE A COLAZIONE, COME APERITIVO O A FINE PASTO, O COME SNACK RAPIDO E SALUTARE PUO’ ESSERE CONSIGLIATA A BAMBINI, ATLETI, STUDENTI E CHIUNQUE SIA IMPEGNATO IN ATTIVITÀ INTELLETTIVA O FISICA INDICATA PER DIABETICI E DISLIPIDEMICI INDICATA PER DIABETICI E DISLIPIDEMICI


Scaricare ppt "Hotel Monte Conero, Sirolo (AN), 27 maggio 2006 Giovanni Spera Federico Mordenti Dipartimento di Fisiopatologia Medica Policlinico Umberto I Università."

Presentazioni simili


Annunci Google