La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1. Informatica. 2. Linguaggio Binario. 3. Hardware: - Imput outp. - Struttura Calc. 4. Software: - Sistema operativo. - Software applicativo. 5. Windows.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1. Informatica. 2. Linguaggio Binario. 3. Hardware: - Imput outp. - Struttura Calc. 4. Software: - Sistema operativo. - Software applicativo. 5. Windows."— Transcript della presentazione:

1 1. Informatica. 2. Linguaggio Binario. 3. Hardware: - Imput outp. - Struttura Calc. 4. Software: - Sistema operativo. - Software applicativo. 5. Windows. 6. Linux. ICT Linguaggio Binario Hardware Software Imput Outp Strutt. Calc. SOApplicativi Linux Windows OpenSource

2 La parola informatica si divide in informazione e automazione, essa è la scienza che studia l’informazione e, più specificamente, l’elaborazione dei dati e il loro trattamento automatico mediante elaboratori elettronici. L’informatica utilizza un linguaggio binario (0 1). L’utente è colui che utilizza il computer, il programmatore invece è colui che realizza i programmi che l’utente utilizzerà. Alcuni tipi di informazione sono: - Img (Immagini) - Text (Testo) - Sound (Suoni)

3 Un computer si divide in Hardware e Software. L’ hardware la parte fisica del computer, cioe', tutto cio' che e' materiale. Il software invece e' la parte logica del computer, cioe', il programma che si utilizza. Il software si suddivide in: software di base o sistema operativo e software applicativo.

4 Il Software di base o sistema operativo è formato dall’insieme di programmi indispensabili per il funzionamento del computer. Il software di base si divide in tre categorie principali: 1-sistemi operativi; 2-compilatori e interpreti; 3-librerie. Le origini del software di base risalgono agli anni 1940, quando i primi programmatori compresero l'utilità di avere una collezione di programmi standard che facilitasse l'interazione tra l'utente e la macchina. Grazie al software di base infatti è possibile sviluppare programmi applicativi in maniera agevole, senza ricorrere alla complessa programmazione in linguaggio macchina Esempi di software di base sono: Windows, Linux, Lion, Unix.

5 Microsoft Windows, comunemente abbreviato in Windows, è una famiglia di ambienti operativi e sistemi operativi commerciali della Microsoft Corporation dedicati ai personal computer, alle workstation e ai server. In particolare Microsoft Windows nasce come ambiente operativo per i sistemi operativi MS-DOS e PC DOS (dedicati ai personal computer), e diventa sistema operativo con Windows NT (dedicato alle workstation e ai server) e Windows 95 (dedicato ai personal computer). Disponibili in commercio attualmente ci sono 4 diversi tipi di sistemi operativi Windows: Windows 7 per i personal computer e le workstation, Windows Server 2008 R2, Windows Home Server per i server, e Windows Mobile per gli smartphone, i Pocket PC e i Portable Media Center. Microsoft Corporation con Microsoft Windows detiene il primato nel mercato dei sistemi operativi: a luglio 2011 la quota di mercato per Microsoft Windows in questo comparto è pari al 87,66. Windows è un sistema operativo concepito fin dall'inizio per essere portabile su differenti architetture, sebbene si sia diffuso quasi esclusivamente su computer con architettura x86. Attualmente sono supportate anche le nuove piattaforme a 64 bit di Intel e AMD.

6 Linux è una famiglia di Sistemi Operativi di tipo Unix-like aventi la caratteristica comune di utilizzare come nucleo il kernel Linux. Grazie alla portabilità del kernel Linux sono stati sviluppati sistemi operativi Linux per un'ampia gamma di computer, dai cellulari, tablet computer e console ai mainframe e i supercomputer ed esistono sistemi Linux installabili come server. Il suo sviluppo è sostenuto da un'associazione senza fini di lucro, ovvero la Linux Foundation. Linux, in realtà, è il nome del kernel sviluppato da Linus Torvalds a partire dal 1991 che è stato utilizzato come base per la realizzazione di vari sistemi operativi, in particolare molti progetti open source hanno scelto di sviluppare sistemi operativi con kernel Linux e software sviluppato dal progetto GNU, tutti questi sistemi vengono però comunemente chiamati con il nome del loro kernel (Linux) senza specificare di che tipo è il resto del software utilizzato.

7 L'utilizzo della parola Linux è da attribuire a Ari Lemmke, l'amministratore che rese per primo disponibile Linux su Internet via FTP il 17 settembre In particolare, Linux era il nome della directory, la pub/OS/Linux, in cui risiedevano i file del nuovo sistema operativo. Il nome scelto da Torvalds e che durò per sei mesi era Freax, ovvero Freaks con la x d'ordinanza. Il kernel Linux vede la luce nell'agosto 1991 grazie al giovane studente finlandese Linus Torvalds che, appassionato di programmazione, era insoddisfatto del sistema operativo Minix (sistema operativo unix-like destinato alla didattica, scritto da Andrew Tanenbaum, professore ordinario di Sistemi di rete all'università di Amsterdam), poiché supportava male la nuova architettura i386 a 32 bit, all'epoca tanto economica e popolare. Così Torvalds decise di creare un kernel unix con lo scopo di divertirsi e studiare il funzionamento del suo nuovo computer, che era appunto uno

8 In informatica, open source (termine inglese che significa sorgente aperto) indica un software i cui autori ne permettono, anzi ne favoriscono il libero studio e l'apporto di modifiche da parte di altri programmatori indipendenti. La collaborazione di più parti permette al prodotto finale di raggiungere una complessità maggiore di quanto potrebbe ottenere un singolo gruppo di lavoro. L'open source ha tratto grande beneficio da Internet, perché esso permette a programmatori geograficamente distanti di coordinarsi e lavorare allo stesso progetto. I software open source attualmente più diffusi sono Firefox, OpenOffice.org, LibreOffice, VLC, Gimp, 7-Zip. La comunità open source è molto attiva, comprende decine di migliaia di progetti,numero tendenzialmente in crescita. Alla filosofia del movimento open source si ispira il movimento open content: in questo caso ad essere liberamente disponibile non è il codice sorgente di un software ma contenuti editoriali quali testi, immagini, video e musica. Attualmente l'open source tende ad assumere rilievo filosofico, consistendo di una nuova concezione della vita, aperta e refrattaria ad ogni oscurantismo, che l'open source si propone di superare mediante la condivisione della conoscenza.


Scaricare ppt "1. Informatica. 2. Linguaggio Binario. 3. Hardware: - Imput outp. - Struttura Calc. 4. Software: - Sistema operativo. - Software applicativo. 5. Windows."

Presentazioni simili


Annunci Google