La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cibo, cultura e identità Il progetto è stato condotto attraverso una metodologia di eduzione indiretta che consiste nel promuovere contesti e circostanze,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cibo, cultura e identità Il progetto è stato condotto attraverso una metodologia di eduzione indiretta che consiste nel promuovere contesti e circostanze,"— Transcript della presentazione:

1

2 Cibo, cultura e identità

3 Il progetto è stato condotto attraverso una metodologia di eduzione indiretta che consiste nel promuovere contesti e circostanze, esperienze perché il soggetto apprenda senza l’apparente intervento dell’insegnante, permettendo così di evocare liberamente i propri ricordi le proprie esperienze e di riconoscerli. Il lavoro è stato strutturato in più fasi: Fase 1. Incipit: far emergere il vissuto e le esperienze personali. Il cibo in me Fase 2. Immergersi in esperienze significative. Riconoscere la propria storia e i propri modelli culturali e religiosi Fase 3. Il cibo in noi e negli altri

4 BRAINSTORMING SI PARTE DALLA PAROLA “CIBO” E SI INVITANO I BAMBINI A SCRIVERE CIO’ CHE VIENE LORO IN MENTE

5 Attraverso alcune domande sono stati fatti emergere abitudini e stili alimentari. Abitudini alimentari

6 rappresentare il momento in cui la famiglia si riunisce a tavola L’attività successiva è stata quella di chiedere se, in maniera spontanea, gli alunni potessero rappresentare il momento in cui la famiglia si riunisce a tavola. Il disegno infatti, offre “chiavi d’accesso diverse alla più profonda parte del sé”, nei termini in cui il mondo del simbolico permette di accedere a livelli differenti sull’identità. Il disegno è una forma di autobiografia ed è la più immediata forma di comunicazione

7 le proprie abitudini e i gusti alimentari Gli alunni, tenendo presente la piramide alimentare e le proprie abitudini e i gusti alimentari, hanno messo a punto alcuni menu.

8 Un detto di Jendouba.(Tunisia). il cibo non solo è in noi ma è presente anche nelle differenti tradizioni e culture regionali ed nazional Attraverso l’aiuto dei propri genitori e dei nonni, sono stati raccolti alcuni detti, proverbi, modi di dire su cibo, in modo da far emergere che il cibo non solo è in noi ma è presente anche nelle differenti tradizioni e culture regionali ed nazional i, che sono rappresentate nei gruppi classe.

9 Il cibo come espressione della propria identità ma come primo strumento di integrazione e per aprirsi agli altri

10 la lettura di alcune pagine di un libro. Per concludere questo percorso sull’educazione alimentare che stimoli la produzione libera di pensieri da parte dei bambini sul cibo, è stata proposta la lettura di alcune pagine di un libro. La lettura è un metodo di “educazione indiretta” che può permettere ai bambini di apprendere attraverso il coinvolgimento emotivo, percettivo e cognitivo

11 Dopo la lettura gli alunni sono stati invitati ad esprimere considerazioni… “Tante culture tanti cibi…”; “Senza altri Paesi non potremmo mangiare ciò che più ci piace”; “Alcuni cibi sono stranieri”; “Cibo come viaggio”; “Cibo come elemento per comprendere meglio la storia, la geografia, le scienze e la religione dei diversi Paesi“; “Cibo come elemento per conoscere la nostra cultura e identità”; “Riconoscere che esistono differenti culture”: “Cibo come incontro”; “Ognuno ha la sua tradizione”; “Esistono tanti cibi a noi sconosciuti”; “disgusto per altri cibi”; “Il cibo ci insegna a rispettare gli altri”.

12 Gli alunni delle classi V A e V D anno scolastico 2013/2014 Istituto comprensivo  A. Gramsci  Lodivecchio Colonna sonora: Inno alla gioia di Ludwig van Beethoven


Scaricare ppt "Cibo, cultura e identità Il progetto è stato condotto attraverso una metodologia di eduzione indiretta che consiste nel promuovere contesti e circostanze,"

Presentazioni simili


Annunci Google