La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’ ADULTO E IL BAMBINO : COME PREVENIRE LE MALATTIE INVERNALI … NATURALMENTE ! A cura della dott. ssa Anna Maria Napoli (medico, pneumologo, omeopata)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’ ADULTO E IL BAMBINO : COME PREVENIRE LE MALATTIE INVERNALI … NATURALMENTE ! A cura della dott. ssa Anna Maria Napoli (medico, pneumologo, omeopata)"— Transcript della presentazione:

1 L’ ADULTO E IL BAMBINO : COME PREVENIRE LE MALATTIE INVERNALI … NATURALMENTE ! A cura della dott. ssa Anna Maria Napoli (medico, pneumologo, omeopata) e Dott.ssa Rossana Curatolo (psicologa) 26/10/2014 Oratorio Edith Stein di Sant’Ilario (Nerviano)

2 PREVENZIONE INVERNALE 1)Prevenzione emozionale (pens.pos.) 2)Prevenzione con l’alimentazione naturale 3)Prevenzione con lo stile di vita (riduzione dell’utilizzo di dispositivi elettronici a vantaggio delle attività ludico-sportive all’aperto) 4)Utilizzo di rimedi omeopatici/omotossicologici rivolti alla stimolazione del sistema immunitario

3 INTRODUZIONE DELLA MEDICINA NATURALE EUBIOTICA MEDICINA EUBIOTICA - Progetto eubiotico Alimentazione naturale ricca di fattori probiotici (vitamine, enzimi, oligoelementi, biostimoline - la flora batterica eubiotica) Priva di sostanze tossiche inquinanti (pesticidi, anticrittogamici e insetticidi, diserbanti) Non esclude i cibi di natura animale ma privilegia i cibi vegetali

4 M EDICINA EUBIOTICA ALLATTAMENTO MATERNO L’ASSUNZIONE DI ELEMENTI FONDAMENTALI ATTRAVERSO IL SENO DELLA MAMMA FORNISCE AL BAMBINO IL GIUSTO EQUILIBRIO IMMUNOLOGICO

5 E’ TUTTA COLPA DELLA TOLLERANZA IMMUNOLOGICA…? Nei primi tre anni di vita: attivazione del sistema di difese immunitarie insieme ai meccanismi di eventuali intolleranze Nel dopoguerra: un bambino su 1.000/2.000 intollerante al glutine Attualmente: un bambino su 100/150 nati sono affetti da celiachia IPOTESI: MODIFICAZIONE GENETICHE DELLE VARIETA’ DI FRUMENTO COLTIVATE CHE PRODUCONO FARINE CON MOLTO GLUTINE

6 I L CORPO IN EQUILIBRIO OMEOSTATICO … Il delicato equilibrio all’interno del nostro organismo avviene grazie alla simbiosi perfetta tra le nostre cellule e la popolazione “vivente” che occupa il nostro INTESTINO La nostra flora intestinale deve essere prevalentemente PROBIOTICA, cioè composta prevalentemente da bacilli eubiotici tali da eliminare tutti quei batteri patogeni che potrebbero riversare in circolo tossine (bact. Coli, clostridi, bacterioides…

7 COME SI FA A SOSTENERE UNA FLORA BATTERICA EUBIOTICA? Per mantenere una flora batterica intestinale probiotica è NECESSARIO assumere: CIBI - INTEGRI CIBI - INTEGRALI Ricchi di principi vitali, vitamine, oligoementi che orientano la flora batterica in senso probiotico

8 L’INTESTINO E IL SISTEMA IMMUNITARIO… L’intestino contiene il 40% delle difese immunitarie dell’intero organismo che può essere gravemente minato da farmaci o sostanze tossiche o intolleranti che vanno a modificare proprio la flora intestinale probiotica causando un notevole effetto immunosoppressivo. La risposta immunitaria al livello intestinale viene attuata grazie al suo sistema linfatico detto MALT

9 QUANDO L’EQUILIBRIO TRA LE CELLULE E I MICRORGANISMI SIMBIONTI NON SI STABILISCE???... ALIMENTAZIONE ERRATA DATA DA: Eccessiva assunzione di zuccheri raffinati Carboidrati raffinati Proteine in quantità esagerata Alimenti non perfettamente conservati Alimenti contaminati da pesticidi, insetticidi, metalli pesanti, cloro, radiattività

10 L’EQUILIBRIO PASSA DA… PREVALENZA DELL’ALIMENTAZIONE VEGETALE: poiché migliora in senso generale il metabolismo, il trofismo dell’intero organismo e di conseguenza anche del sistema nervoso grazie al contenuto in oligoelementi, sali minerali, vitamine

11 … E NON SOLO… BUONA ALIMENTAZIONE BUON EQUILIBRIO INTERIORE

12 CIBI PIU’ PERICOLOSI PER I NOSTRI FIGLI Primi anni di vita: evitare gli alimenti sterilizzati (latte in polvere, omogeneizzati) poiché riducono le difese immunitarie contro patologie come l’influenza Successivamente: evitare i cibi raffinati e trattati chimicamente (carenti di oligoelementi quali magnesio, zolfo, cobalto…). Evitare di consumare la frutta con i dolci, ridurre drasticamente zucchero, sale, carne, grassi.

13 QUALE TIPO DI DIETA PROPONE LA MEDICINA EUBIOTICA? Cibi naturali coltivati nel rispetto dell’ambiente e secondo i principi dell’agricoltura biologica Alimenti integri che non contengano residui di concimi chimici, pesticidi e/o zoofarmaci Cibi integrali che, non avendo subito processi di raffinazione che impoveriscono gli alimenti di vari fattori vitali, sono in grado di far assumere tutti gli elementi necessari per la sopravvivenza Cibi vivi: yogurt, frutta e verdura freschi

14 LA MEDICINA NATURALE EUBIOTICA PROPONE… Due pasti principali (pranzo e cena): costituiti ognuno da un unico alimento fondamentale: Un PRIMO prevalentemente a base di cereali, oppure un SECONDO a base di un prodotto animale (pesce/uova/formaggio/carne ma in minor quantità possibile), più verdure cotte e crude. Una PRIMA COLAZIONE e una MERENDA a base di latte, caffè di cereali, yogurt, frutta, dolce. ALIMENTI NATURALI, INTEGRI E INTEGRALI NON IN QUANTITA’ ECCESSIVA

15 L’AMBIENTE IDEALE CHE DOVREBBE CIRCONDARE UN BAMBINO…. Conta soprattutto l’ambiente familiare: SERENO EVITARE DISCUSSIONI E TENSIONI SISTEMA EDUCATIVO RIVOLTO A IDEE E SENTIMENTI POSITIVI (con particolare riguardo a quelli che ci coinvolgono nei confronti del prossimo – essenzialmente sentimenti d’amore)

16 ATTENZIONE A… Turbamento quotidiano Somatizzazione dello stress e del disagio Sviluppo di depressione infantile => AGGRESSIVITA’

17 COSA PROPONE DUNQUE LA MEDICINA NATURALE EUBIOTICA? PROGETTO DI VITA E DI ALIMENTAZIONE IN SINTONIA CON LA NATURA, CONSIDERANDO L’UOMO COME UN ECOSISTEMA FATTO DI: CORPO PSICHE SPIRITO Gestire la propria salute fisica, psichica e spirituale

18 ANCHE LO SPORT HA LA SUA FUNZIONE PREVENTIVA… Effetti sulla depressione Sembra che già nell’antica Grecia Ippocrate prescrivesse l’attività fisica ai pazienti melanconici. I primi studi scientifici, condotti negli anni ’70, mostrarono gli effetti positivi dell’attività fisica sulla depressione. Studi epidemiologici, dagli anni ’80, mostrano che la depressione è più probabile tra i soggetti sedentari.

19 ANCHE LO SPORT HA LA SUA FUNZIONE PREVENTIVA… L'attività fisica svolta in modo regolare produce molti benèfici effetti sia sul corpo che sulla psiche può prevenire e alleviare i sintomi dell'ansia e dello stress. circolazione sanguigna attività neuronale aumentato rilascio di endorfine. L'aspetto più affascinante ed interessante delle endorfine risiede nella loro capacità di regolare l'umore. Durante situazioni particolarmente stressanti il nostro organismo cerca di difendersi rilasciando endorfine le quali, da un lato, aiutano a sopportare meglio il dolore e, dall'altro, influiscono positivamente sullo stato d'animo.

20 ANCHE LO SPORT HA LA SUA FUNZIONE PREVENTIVA… Migliora la sensazione di autoefficacia e di fiducia in se stessi. fare sport implica il porsi degli obiettivi, che, per quanto piccoli, aiutano a sentirsi più capaci e più fiduciosi nelle proprie possibilità di raggiungere delle mete.

21 QUALI VANTAGGI OFFRE L’ATTIVITA’ FISICA? Favorisce un peso adeguato Incentiva il mantenimento del giusto peso corporeo nelle varie fasi della crescita e lo riduce se il bambino è già sovrappeso o obeso. Praticare attività fisica già a partire dalla scuola materna e dalla prima elementare riduce il rischio di sviluppare sovrappeso nel cosiddetto periodo dell' “adiposity rebound”, ossia a partire dai 7-8 anni, quando la quantità di massa grassa tende fisiologicamente ad aumentare in modo deciso. Fortifica l’apparato muscolo-scheletrico

22 SE TUTTO QUESTO NON E’ BASTATO A PROTEGGERE…

23 FARMACI NATURALI: POCHI… MA BUONI!!! INFEZIONI RESPIRATORIE MEDIAMENTE RICORRENTI MA NON GRAVI SANKOMBI D5 gocce ( Mucor racemosus ): Da 1 a cinque anni di età: 1 goccia per ogni anno di età al giorno fino alla metà di febbraio Dopo i 5 anni di età – adulto: 5 gocce al giorno fino alla metà di febbraio +OMEOGRIPHI o OSCILLOCOCCINUM 1 tubo dose da sciogliere in bocca 2 volte al mese

24 FARMACI NATURALI: POCHI… MA BUONI!!! INFEZIONI RESPIRATORIE RICORRENTI NON GRAVI Bambino fino a 5 anni: DEGRIPPAL 10 granuli 1 volta alla settimana Bambino dai 5 anni fino ai 12 anni: DEFEDRIL 15 gocce al giorno da lu a ve + DEGRIPPAL 10 granuli 1 volta alla settimana Adulto: DEFEDRIL 50 gocce tutti i giorni + DEGRIPPAL 10 granuli 1 volta alla settimana oppure 50 gocce 1 volta alla settimana

25 FARMACI NATURALI: NON PROPRIO POCHI… MA BUONI!!! INFEZIONI RESPIRATORIE RICORRENTI GRAVI Terapia omotossicologica di sostegno + ECHINACEA COMPOSITUM FIALE 2 fiale alla settimana per bocca + ENGISTOL 1 cp al giorno da lunedi a venerdi + OMEOGRIPHI 1 tubo/dose alla settimana

26 FARMACI NATURALI: NON PROPRIO POCHI… MA BUONI!!! INFEZIONI RESPIRATORIE GRAVI NEL PAZIENTE ALLERGICO Immunomodulazione con citochine omeopatizzate+ Terapia omotossicologica di sostegno + ECHINACEA COMPOSITUM FIALE 2 fiale alla settimana per bocca + ENGISTOL 1 cp al giorno da lunedi a venerdi + OMEOGRIPHI 1 tubo/dose alla settimana

27 Grazie per l’ascolto!!!


Scaricare ppt "L’ ADULTO E IL BAMBINO : COME PREVENIRE LE MALATTIE INVERNALI … NATURALMENTE ! A cura della dott. ssa Anna Maria Napoli (medico, pneumologo, omeopata)"

Presentazioni simili


Annunci Google