La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Introduzione a XBRL e il progetto tassonomia GAAP Italia Paola Fumiani - InfoCamere.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Introduzione a XBRL e il progetto tassonomia GAAP Italia Paola Fumiani - InfoCamere."— Transcript della presentazione:

1

2 1 Introduzione a XBRL e il progetto tassonomia GAAP Italia Paola Fumiani - InfoCamere

3 2 La necessità di uno standard  Attualmente il bilancio d'esercizio viene offerto su "pezzi di carta" elettronici non direttamente elaborabili  Il bilancio per essere fruibile deve essere convertito attraverso processi onerosi in un formato standardizzato ed elaborabile  Il bilancio è comunque un sistema di valori alfanumerici destinato ad elaborazioni successive  nasce la necessità di avere uno standard per codificare digitalmente i principi contabili per renderli fruibili nel contesto della moderna società dell'informazione

4 3 I requisti dello standard: la flessibilità e condivisione  La normativa italiana è sottoposta a continue modifiche:  Riforma del diritto societario (d.lgs. 6/2003)  Recepimento della direttiva fair value (2001/65/CE)  A breve: recepimento della direttiva di ammodernamento (2003/51/CE):  Multinazionali, enti internazionali devono a cquisire e valutare dati contabili da paesi diversi creati secondo regole nazionali e descritti in lingue diverse  E' indispensabile un vocabolario condiviso tra l'emittente dell'informazione e il ricevente, che consenta di interpretare i dati contabili

5 4 Che cos'è XBRL ?  XBRL (eXtensible Business Reporting Language) è un dialetto di XML  Correla le informazioni ad un contesto attraverso una struttura di metadati Gerald Bostock 8080 Floppy Disk Drive San Sushi, CA (650) Birthdate: 19 October 58 Gerald Bostock 8080 Floppy Disk Drive San Sushi California United States of America Informazioni Metadati: informazioni sulle informazioni

6 5 Le caratteristiche di XBRL  XBRL è XML  XBRL è estensibile  Esistono documenti di specifiche XBRL che forniscono linee guida per l'utilizzo  Si basa sulla definizione di tassonomie che devono essere condivise tra il soggetto emittente e quello ricevente il documento finanziario.

7 6 validazione standardizzazione XBRL – più di una semplice definizione Calculation TotaleDisponibilitaLiquide= DisponibilitaLiquideDanaroValoriCassa +DisponibilitaLiquideDepositiBancariPostali + DisponibilitaLiquideAssegni Formulas Cash ≥ 0 Contexts EURO alla data Budgeted Label TotaleDisponibilitaLiquide References Codice Civile art 2424, B) II Presentation Cash & Cash Equivalents XBRL Item XML Item XBRL Item Presentation Comptant et Comptant Equivalents Presentation Geld & Geld nahe Mittel Presentation Kas en Geldmiddelen Presentation Деньги и их эквиваленты Presentation Гроші та їх еквіваленти fonte XBRL International

8 7

9 8 Le tassonomie XBRL  Tassonomia IFRS  Tassonomia ufficiale approvata da IASCF/IASB  Tassonomia “GAAP Italia”  È l’obiettivo del progetto  Ambito di applicazione: società soggette alla disciplina civilistica  Fonti normative: codice civile e principi contabili OIC  Processo “dal basso verso l’alto” di definizione della tassonomia  Si parte dalle esigenze degli utilizzatori (imprese e loro consulenti)  La gestione congiunta della mappatura può essere effettuata in maniera efficiente e poco costosa.  La tassonomia non riguarda:  Bilanci di banche, assicurazioni, intermediari finanziari…  Imprese in contabilità semplificata  Eventuale futura estensione anche ai “bilanci” delle piccole e microimprese.

10 9 Lo sviluppo di una tassonomia Analisi/validazione Lista dei concetti Layout di presentazione Relazioni matematiche Calculation linkbase Reference linkbase Label linkbase Presentation linkbase Taxonomy schema Implementazione n Definizione e rappresentazione di un documento contabile in formato XBRL

11 10 La lista dei concetti  Per ogni concetto contabile è stato creato un elemento nello schema della tassonomia, definendo:  identificativo univoco derivato dalla “label” italiana ( name )  tipo di dato ( dataType )  tipo di periodo di riferimento ( periodType )  saldo “normale” della voce, ove appropriato ( balanceType )  se l’elemento assume valori “scalari” o multidimensionali ( substitutionGroup )

12 11 Lista dei concetti (2)  Ad ogni concetto contabile è associato un set di “etichette” ( label )  in lingua italiana  codice civile e principi contabili OIC  in lingua inglese  diciture utilizzate nella versione inglese della IV Direttiva CEE  termini più vicini all’uso corrente (fonte: traduzione inglese di bilanci di società italiane quotate in borsa)  Ad ogni concetto contabile è associato un riferimento alla normativa vigente ( reference )  codice civile e principi contabili OIC

13 12 Layout di presentazione  Ordine e gerarchia di presentazione ( Presentation linkbase ) concettoordine  Alcuni esempi:  layout del bilancio abbreviato layout del bilancio abbreviato  layout del bilancio consolidato layout del bilancio consolidato  layout del bilancio di esercizio layout del bilancio di esercizio  Alcuni esempi:  layout del bilancio abbreviato layout del bilancio abbreviato  layout del bilancio consolidato layout del bilancio consolidato  layout del bilancio di esercizio layout del bilancio di esercizio

14 13 Relazioni matematiche concettoordinepeso  Gerarchia e “pesi” ( Calculation linkbase )  Alcuni esempi:  Relazioni matematiche nel bilancio abbreviato Relazioni matematiche nel bilancio abbreviato  Relazioni matematiche nel bilancio consolidato Relazioni matematiche nel bilancio consolidato  Relazioni matematiche nel bilancio di esercizio Relazioni matematiche nel bilancio di esercizio

15 14 La Tassonomia GAAP Italia: stato dell’arte  La tassonomia GAAP Italia implementa alla data  documenti obbligatori  Relazione sulla gestione  Stato patrimoniale  Conti d’ordine  Conto economico  per i tipi di bilancio  bilancio d’esercizio  bilancio consolidato  bilancio in forma abbreviata

16 15 La Tassonomia GAAP Italia: un istanza xbrl  Bilancio di esercizio dell’impresa Fiorella Industrie SRL prospetto di sintesi  In formato xml In formato xml  In formato html In formato html  In formato csv  i valori delle voci, i valori in formato excelvaloriexcel  i contesticontesti  la valuta la valuta

17 16 Export La creazione di un’istanza XBRL nel gestionale Sistema contabile xls, csv pdf (Registro Imprese) XBRL Deposito Registro Imprese documento cartaceo Interfacce con banche: n istruttoria e pratica elettronica di fido* n modelli di rating interno bancari* Sistemi di business performance management: n consolidamento n pianificazione finanziaria* n business intelligence * Sperimentazione prevista dal progetto smefin dell’Università di Trento

18 17 Funzionalità XBRL nei pacchetti gestionali (1)  Funzionalità base:  Produzione di istanze di documenti XBRL  Cosa serve:  Importazione delle tabelle di configurazione della struttura dei prospetti di bilancio (tassonomie XBRL)  Creazione di tabelle di mapping tra concetti contabili delle tassonomie XBRL e voci del piano dei conti  Configurazione delle dimensioni di classificazione dei dati contabili  Divisa di denominazione (Unit)  Periodo di riferimento e identificativo dell’azienda (context)  Tassonomia utilizzata  Implementazione della procedura di esportazione dei dati di bilancio formattati come documenti istanza XBRL

19 18 Funzionalità XBRL nei pacchetti gestionali (2)  Funzionalità avanzate:  Estensione di tassonomie esistenti  Aggiunta di voci di dettaglio  Sviluppo di tassonomie “ad hoc”  Cosa serve:  Strumenti di sviluppo in ambiente XBRL  Prodotti “stand-alone”  Componenti open source: es. ABRA, utilizzato dal gruppo di lavoro XBRL-IFRS

20 19 Sperimentazione InfoCamere  Cosa serve per supportare gli utenti di pacchetti gestionali  Solo funzionalità di base !  Schema di tassonomia rilasciata da InfoCamere con l’approvazione degli ordini professionali  Nota: riproduce i formati di bilancio standard normalmente utilizzati (  semplifica la mappatura tra le voci)  Per facilitare lo sviluppo delle interfacce il gruppo di lavoro InfoCamere potrà fornire gli schemi di tassonomia da mappare alle voci contabili già in formato tabellare

21 20 Un progetto di riferimento : la pratica telematica  Indicatori di successo dell’utlizzo della pratica telematica

22 21 Il gruppo di lavoro InfoCamere Il lavoro è stato svolto in collaborazione con l’Università di Trento rappresentata da  prof. Luca Erzegovesi - Direttore del Dipartimento di Informatica e Studi Aziendali  dott.Davide Panizzolo - Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Informatica e Studi Aziendali


Scaricare ppt "1 Introduzione a XBRL e il progetto tassonomia GAAP Italia Paola Fumiani - InfoCamere."

Presentazioni simili


Annunci Google