La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Teaching mAths through innovative LEarning approach and conTEnts Michela Tramonti First National Event Roma, 26 ottobre 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Teaching mAths through innovative LEarning approach and conTEnts Michela Tramonti First National Event Roma, 26 ottobre 2012."— Transcript della presentazione:

1 Teaching mAths through innovative LEarning approach and conTEnts Michela Tramonti First National Event Roma, 26 ottobre 2012

2 Informazioni generali Primo anno Ago12Set12Nov11Dic11Gen12Feb12Mar12Apr12Mag12Giug12Lug12Ott12 Secondo anno Ago13Set13Nov12Dic12Gen13Feb13Mar13Apr13Mag13Giug13Lug13Ott13 Ricerca e Sviluppo del Percorso Formativo Produzione Sperimentazione Finanziamento: LLP – COMENIUS – Progetti Multilaterali

3

4 Da dove nasce l’idea progettuale? L’apprendimento della matematica di base permette agli studenti di contribuire efficacemente nella società attuale, migliorando le loro prospettive professionali. MA Dalle indagini internazionali emerge che gli studenti europei spesso hanno un basso rendimento nell’apprendimento della matematica e delle scienze e della tecnologia. I Ministeri Europei si sono posti l’obiettivo di ridurre la percentuale degli studenti che hanno difficoltà nella lettura, nella matematica e nello studio della scienza fino a raggiungere il 15% entro il 2020.

5

6

7 Come valutare questi aspetti? Esistono due strumenti a livello internazionale che forniscono informazioni sui rendimenti degli studenti in specifiche aree tematiche per supportare i responsabili politici, i ricercatori e le autorità pubbliche nella definizione delle strategie educative: Trends in International Mathematics and Science Study /TIMSS/ Program for International Student Assessment /PISA/

8 Perché TIMSS e PISA? TIMSS e PISA sono degli strumenti complementari sviluppati da un gruppo di esperti internazionali e cercano di valutare le diverse caratteristiche dell’apprendimento di uno studente: L’indagine TIMSS si focalizza su “ciò che gli studenti conoscono” L’indagine PISA mira a studiare “ciò che gli studenti possono fare con le loro conoscenze”

9 NOIOSO!!!! Perché? L’insegnamento è: statico lontano dal quotidiano meccanico ripetitivo A volte l’apprendimento della matematica può essere…

10 Il progetto TALETE intende… L’apprendimento della matematica diventerà: più creativo dinamico flessibile divertente Migliorare i metodi di insegnamento attraverso strumenti pedagogici innovativi che possano integrare la teoria e la pratica favorendo l’approccio alla matematica, specialmente alla geometria Rendendo più semplici le situazioni difficili

11 Come? Identificazione dei diversi modi di rappresentazione matematica nelle tematiche già definiti nelle indagini internazionali PISA e TIMSS e in quelle nazionali. Selezione delle schede di valutazione che saranno riprodotte in scenari 3D per lo studente Progettazione e sviluppo del percorso formativo di TALETE

12 L’ambiente di apprendimento in TALETE Piattaforma E-LearningPiattaforma E-Learning per gli insegnanti e L’ambiente virtuale per gli insegnanti e gli studenti

13 Il percorso formativo di TALETE E’ costituito da due fasi principali: Prima parte: inizierà con una sezione dedicata alla formazione degli insegnanti coinvolti nella fase di sperimentazione. Sarà strutturato in pillole educative fruibili attraverso la piattaforma e-learning dove si potrà approfondire i contenuti ed essere in grado di acquisire una maggiore familiarità con l'ambiente virtuale che verrà utilizzato con i propri studenti durante la fase successiva.

14 Seconda parte: gli insegnanti coinvolti testeranno gli strumenti didattici innovativi con i loro studenti nell’ambiente virtuale 3D. Gli insegnanti formati nella fase precedente insegneranno ai loro studenti come utilizzare l'ambiente virtuale realizzato dal progetto. Monitoreranno, sosteranno e gestiranno la formazione virtuale dei loro studenti in base alle schede dei programmi di valutazione precedentemente selezionate e ri- prodotte in scenari 3D. Il percorso formativo di TALETE

15 Le pillole didattiche, indirizzate agli insegnanti, vertono sui seguenti argomenti: i risultati delle ultime indagini di valutazione (PISA, TIMSS); le schede internazionali e nazionali selezionate per essere utilizzare nel mondo virtuale 3D; il concetto di “matematizzazione”; i contenuti e le metodologie incentrate sul potenziale uso delle nuove tecnologie; il ruolo degli insegnanti nella seconda fase della sperimentazione. Le pillole didattiche

16 Il percorso didattico verrà erogato tramite la piattaforma e- learning (fruibile dagli insegnanti) e l’ambiente virtuale in 3D (fruibile da insegnanti e studenti che lavoreranno insieme). Il corso include n. 23 ore di approfondimento teorico, seminari online e sperimentazione degli strumenti didattici prodotti, e n. 15 ore di sperimentazione in classe con gli studenti. L’erogazione

17 Conclusione Il progetto TALETE avrà due impatti diversi secondo il target group di riferimento: Come insegnante, fornirà strumenti pedagogici innovativi strettamente connessi con gli argomenti di matematica del curriculum scolastico nazionale, per migliorare la qualità dell'insegnamento rendendolo più flessibile e divertente per lo studente. Come studente, migliorerà le capacità di alfabetizzazione matematica, in contrapposizione con il basso interesse da parte degli studenti per gli studi scientifici e tecnici così come è stato rilevato dalle attuali ricerche.

18 Grazie per l’attenzione! Per ulteriori informazioni:


Scaricare ppt "Teaching mAths through innovative LEarning approach and conTEnts Michela Tramonti First National Event Roma, 26 ottobre 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google