La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Basilicata è una piccola regione situata tra la Calabria e la Puglia. Confina a nord con Puglia e Campania, a ovest con Campania, a sud con la Calabria.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Basilicata è una piccola regione situata tra la Calabria e la Puglia. Confina a nord con Puglia e Campania, a ovest con Campania, a sud con la Calabria."— Transcript della presentazione:

1 La Basilicata è una piccola regione situata tra la Calabria e la Puglia. Confina a nord con Puglia e Campania, a ovest con Campania, a sud con la Calabria e con il Mar Tirreno, a est con il Mar Ionio e la Puglia.

2 Il territorio della regione è prevalentemente montuoso, l’unica zona pianeggiante è la Piana di Metaponto, sul golfo di Taranto. MONTI: Appennino Lucano a ovest, con il massiccio del Pollino, che è molto ricco di vegetazione e per questo la zona è diventata un parco: il parco nazionale del Pollino. LE COLLINE: sono brulle, cioè con poca vegetazione, perchè sono state disboscate; inoltre piove poco; per la mancanza di alberi, ci sono spesso frane. FIUMI: Bradano, Basento, Agri, Sinni. I corsi d'acqua sono brevi e a carattere torrentizio: sono quasi completamente asciutti in estate e si gonfiano con le piogge, fino a provocare anche danni all'ambiente  fiumare. ASPETTO FISICO

3 IL CLIMA: La Basilicata gode di un clima vario, a seconda dall'altitudine. Sulle montagne e zone interne ci sono inverni freddi e piovosi ed in estate è fresco (clima continentale). Sulla costa invece ci sono inverni miti ed estati calde e secche, cioè il clima è quello tipico del Mediterraneo. LA VEGETAZIONE: sul mare cresce la macchia mediterranea (rosmarino, mirto, eucaliptus e altri arbusti..). Sugli Appennini crescono faggi, pini, abeti… Macchia mediterranea

4 Il pino loricato è tipico della zona del monte Pollino e del sud Europa. Si trova generalmente a un'altezza di m/slm. bosco di faggi IL MONTE POLLINO Abete biancoabeti Pino loricato Nel parco del Pollino c’è una ricca vegetazione di querce (cerri), faggi, pini e abeti.

5 Parco del Pollino: ha una fauna molto ricca: Aquile reali, falchi pellegrini, nibbi. Questa zona è protetta secondo le leggi dei parchi naturali. aquila reale falco pellegrino nibbio

6 LE CITTA’ IMPORTANTI Il capoluogo della regione è Potenza. La città di Potenza con i suoi 819 m di altitudine è il capoluogo di Regione più alto dell’Italia peninsulare. La città è per lo più moderna con palazzi, edificati negli ultimi decenni, che scendono giù fino a valle. Il cuore antico della città è ricco di storia e affascinanti testimonianze millenarie.

7 L’altra città importante è Matera, città dei sassi e patrimonio mondiale dell’umanità. Matera è una città tra le più antiche del mondo che custodisce testimonianze di insediamenti umani a partire dal paleolitico. Il nucleo urbano originario si è sviluppato a partire dalle grotte naturali scavate nella roccia e poi modellate in strutture sempre più complesse.

8 CENTRI TURISTICI Il turismo è basato su tre tipologie: 1.Storico-culturale per quanto riguarda le città della Magna Grecia (Metaponto, Policoro, Nova Siri), le città d'epoca romana, le città medioevali, e i Sassi di Matera, testimonianza di civiltà preistoriche, rupestri e contadine. Metaponto Maratea Policoro Castello di Melfi Anfiteatro Di Grumentum (PZ)

9 2.Turismo Balneare: sulle le due coste lucane, quella tirrenica rocciosa (Maratea) e quella ionica sabbiosa (Metaponto, Pisticci,, Policoro, ….). Maratea Marina di Pisticci Rotondella

10 3.Turismo montano-escursionistico: al Parco nazionale del Pollino Sciistico: sul Monte Sirino. m. Pollinoo m. Sirino

11 ECONOMIA La Basilicata è una delle regioni più povere dell’Italia. Inoltre è una delle regioni meno popolate, anche a causa della forte emigrazione verso l’estero o il nord Italia. AGRICOLTURA: La coltivazione è possibile solo in alcune zone a causa del territorio montuoso, dalla scarsa fertilità e dall'irregolarità delle precipitazioni  pianura. I contadini sono numerosi rispetto al resto d’Italia. Si coltivano: cereali (frumento, avena, orzo, mais), patate, tabacco, ortaggi, viti, olivi, agrumi e altri alberi da frutto. ALLEVAMENTO E PESCA Si allevano ovini, suini, caprini e bovini a seconda delle zone. La Pesca è poco sviluppata, ed è solo limitata alla costa Ionica.

12 MATERIE PRIME La regione è ricchissima di idrocarburi, in particolare metano (nella Valle del Basento) e petrolio, in Val d'Agri, dove è situato il più grande giacimento dell'Europa continentale. Il ritrovamento di giacimenti petroliferi nella Val d'Agri ha permesso di ottenere molti benefici economici e lavorativi. Estrazione petrolio in Val d'Agri

13 INDUSTRIA L'industria della regione è basata sulle attività di piccole e medie imprese: industrie alimentari (oleifici, aziende vinicole, pastifici), tessili, chimiche ed industrie della lavorazione del marmo. A Melfi è presente uno stabilimento della FIAT (dal 1993).

14 CURIOSITA’ Minoranze etno-linguistiche In Basilicata è presente la più numerosa minoranza etnica e linguistica albanese d'Italia. Le comunità sono tutte in provincia di Potenza e sono cinque paesi: Barile,Ginestra, Maschito, San Costantino Albanese, San Paolo Albanese. La comunità albanese ha nei secoli mantenuto le tradizioni culturali, linguistiche e religiose specifiche degli albanesi. La comunità intera parla la lingua albanese. I cartelli, le insegne e gli scritti ufficiali comunali in questi paesi sono bilingui, sia in italiano sia in albanese. Questa minoranza linguistica è riconosciuta dallo stato.


Scaricare ppt "La Basilicata è una piccola regione situata tra la Calabria e la Puglia. Confina a nord con Puglia e Campania, a ovest con Campania, a sud con la Calabria."

Presentazioni simili


Annunci Google