La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MASSIMO TROISI CAMILLA BEADERMAN. « Era un uomo, anzi, un eterno ragazzo, intelligente, profondo, sensibile, malinconico, dotato di quel guizzo di fantasia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MASSIMO TROISI CAMILLA BEADERMAN. « Era un uomo, anzi, un eterno ragazzo, intelligente, profondo, sensibile, malinconico, dotato di quel guizzo di fantasia."— Transcript della presentazione:

1 MASSIMO TROISI CAMILLA BEADERMAN

2 « Era un uomo, anzi, un eterno ragazzo, intelligente, profondo, sensibile, malinconico, dotato di quel guizzo di fantasia e d'intuizione che contraddistingue il vero talento »

3 MASSIMO TROISI E’ stato un attore, regista e sceneggiatore napoletano, ricordato soprattutto per essere stato l’esponente della nuova comicita’ napoletana. Nacque il 19 febbraio del 1953 a San Giorgio a Cremano da Alfredo Troisi, macchinista ferroviario, e da Elena Adinolfi, casalinga. Crebbe in una famiglia molto numerosa; abito’ nella stessa casa con i genitori, cinque fratelli, due nonni, gli zii e i loro cinque figli.

4 I PRIMI ANNI IN TEATRO Troisi comincio’ la sua carriera di attore nel 1969 insieme ad alcuni amici d’infanzia (Lello Arena, Nico Mucci, Valeria Pezza), nel teatro parrochiale della Chiesa di Sant’Anna. Successivamente il gruppo affitta un garage che viene chiamato Centro Teatro Spazio, dove vengono rappresentati diversi spettacoli in stile pulcinellesco. In seguito cambiano definitivamente il nome in La Smorfia. Dopo alcuni spettacoli al Teatro Sancarluccio di Napoli, il gruppo ha un rapido successo. Dopo aver lasciato La Smorfia, Troisi decide di intraprendere una carriera cinematografica.

5 «Ma perché parli sempre in napoletano?» «Perché è l'unico modo in cui so parlare»

6 FILMOGRAFIA Attore Ricomincio da tre, regia di Massimo Troisi (1981) Morto Troisi, viva Troisi!, regia di Massimo Troisi (1982) - film TV No grazie, il caffè mi rende nervoso, regia di Lodovico Gasparini (1982) Scusate il ritardo, regia di Massimo Troisi (1983) "FF.SS." - Cioè: "...che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene?", regia di Renzo Arbore (1983) Non ci resta che piangere, regia di Massimo Troisi e Roberto Benigni (1984) Hotel Colonial, regia di Cinzia TH Torrini (1987) Le vie del Signore sono finite, regia di Massimo Troisi (1987) Splendor, regia di Ettore Scola (1989) Che ora è?, regia di Ettore Scola (1989) Il viaggio di Capitan Fracassa, regia di Ettore Scola (1990) Pensavo fosse amore... invece era un calesse, regia di Massimo Troisi (1991) Il postino, regia di Michael Radford (1994)

7 FILMOGRAFIA Regista Ricomincio da tre (1981) Morto Troisi, viva Troisi! (1982) - film TV Scusate il ritardo (1983) Non ci resta che piangere, co-regia con Roberto Benigni (1984) Le vie del Signore sono finite (1987) Pensavo fosse amore... invece era un calesse (1991) Sceneggiatore Ricomincio da tre, regia di Massimo Troisi (1981) Morto Troisi, viva Troisi!, regia di Massimo Troisi (1982) - film TV No grazie, il caffè mi rende nervoso, regia di Lodovico Gasparini (1982) Scusate il ritardo, regia di Massimo Troisi (1983) Non ci resta che piangere, regia di Massimo Troisi e Roberto Benigni (1984) Le vie del Signore sono finite, regia di Massimo Troisi (1987) Pensavo fosse amore... invece era un calesse, regia di Massimo Troisi (1991) Il postino, regia di Michael Radford (1994)

8 « Ed è stata un'esperienza umana grandissima, perché lui stava male e ha voluto fare questo film a tutti i costi: tutti gli dicevano "ma dai, fai il trapianto e poi lo farai", e lui diceva "No, questo film lo voglio fare con il mio cuore". E poi questo film è il suo testamento morale. » - Renato Scarpa su Massimo Troisi

9 LA MORTE PREMATURA Il 4 giugno del 1994, 12 ore dopo aver terminato le riprese de Il postino, Troisi mori’ nel sonno per attacco cardiaco, nella casa della sorella Annamaria e in compagnia del suo più grande amico sin dall'infanzia, Alfredo Cozzolino.


Scaricare ppt "MASSIMO TROISI CAMILLA BEADERMAN. « Era un uomo, anzi, un eterno ragazzo, intelligente, profondo, sensibile, malinconico, dotato di quel guizzo di fantasia."

Presentazioni simili


Annunci Google