La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COS’È LA CULTURA?. I L TERMINE “ CULTURA ” La parola cultura deriva dal verbo latino colere, ("coltivare"), dapprima utilizzata per la “coltivazione”

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COS’È LA CULTURA?. I L TERMINE “ CULTURA ” La parola cultura deriva dal verbo latino colere, ("coltivare"), dapprima utilizzata per la “coltivazione”"— Transcript della presentazione:

1 COS’È LA CULTURA?

2 I L TERMINE “ CULTURA ” La parola cultura deriva dal verbo latino colere, ("coltivare"), dapprima utilizzata per la “coltivazione” dei campi e l’allevamento del bestiame, poi estesa alla “coltivazione” dello spirito, delle arti e al “culto” verso gli dei.

3 I DIVERSI USI DEL TERMINE CULTURA Ci sono enormi differenze culturali tra Oriente e Occidente. Umberto Eco è una persona di grande cultura. La morte di Giorgio Gaber è stata una perdita immensa per il mondo della cultura milanese. La musica pop è usata dai gruppi giovanili per affermare la loro identità culturale. La cultura di massa ha un effetto di omologazione. Le telenovela sono espressione della cultura sudamericana. La cucina italiana è parte della tradizione culturale del nostro Paese. Ultimamente assistiamo a sempre maggiori tagli alla cultura. Questa è una proposta di turismo culturale. Mia rielaborazione da Wikipedia

4 L E DUE ACCEZIONI PIÙ IMPORTANTI DEL CONCETTO DI CULTURA Cultura (significato umanistico) : ciò che di meglio è stato pensato e conosciuto (“cultura alta”). Cultura (per le scienze sociali): quell’insieme complesso di significati e di pratiche trasmessi storicamente nelle diverse società umane.

5 I DUE SIGNIFICATI DEL CONCETTO DI CULTURA Cultura (significato umanistico) Cultura (scienze sociali) livello individuale valutativa quantificabile solo singolare “la cultura” concezione assolutistica statica livello sociale avalutativa non quantificabile declinabile al plurale “le culture concezione relativistica dinamica

6 L E ORIGINI STORICHE DELLE DUE CONCEZIONI DI CULTURA / LA CONCEZIONE UMANISTICA Radici nel mondo greco-latino Nel romanticismo, “cultura” viene contrapposta a civiltà” Matthew Arnold, 1869: La cultura è quanto di meglio è stato pensato e conosciuto dall’uomo, una sfera di valore superiore e universale. La cultura è lo studio della perfezione, che può rendere la civiltà più umana restituendole luce e bellezza. È il potenziale educativo che mette le persone in grado di connettere la conoscenza al comportamento e alla bellezza.  Visione della cultura “nostra”, “occidentale” come la più avanzata e migliore, sia nel mondo greco-romano che in quello europeo moderno

7 L E ORIGINI STORICHE DELLE DUE CONCEZIONI DI CULTURA / LA CONCEZIONE DELLE SCIENZE SOCIALI L’Illuminismo nel XVIII sec. afferma carattere unitario del genere umano dal punto di vista fisico e intellettuale L’antropologia del XIX secolo sviluppa definitivamente la visione corrente della cultura nelle scienze sociali

8 A VALUTATITIVÀ COME CONCETTO CENTRALE DELLE SCIENZE SOCIALI (W EBER ) Il romanzo “Lettere persiane” di Montesquieu è uno dei primi esempi di sguardo “oggettivo” sulla cultura occidentale. Quest’opera contribuisce a quella "rivoluzione sociologica" (R. Caillois), cioè la necessità di rendersi estraneo alla società in cui si vive e di osservarla dal di fuori e come se la si vedesse per la prima volta.

9 D ALLE “LETTERE PERSIANE”

10

11 E TNOCENTRISMO  etnocentrismo: atteggiamento di chi tende a giudicare le culture di altre epoche o di altri popoli a partire dai valori e criteri della propria cultura di appartenenza  La denuncia dell’etnocentrismo porta a una relatività degli ordini culturali

12 L’ IMPORTANZA DELLA COMPRENSIONE DELLA CULTURA Sebbene il concetto di cultura sia difficile da definire, è importante comprenderlo. L’incomprensione culturale può portare a conflitti politici, di gruppo, familiari, problemi nella conduzione di un affare. Per le proprie credenze, simboli, culture gli uomini combattono, e addirittura uccidono, muoiono.

13 I primi scienziati sociali propongono un concetto di cultura che di fatto coincide con quello di modo complessivo-di-vita  è cultura tutto ciò che non è natura. Tale definizione risulta troppo vaga per essere utilizzabile nella ricerca. Gli scienziati sociali dei decenni successivi lavorano sulla definizione di un nuovo concetto di cultura.

14 L A DEFINIZIONE DI G EERTZ (1973) La cultura è un modello di significati trasmesso storicamente, significati incarnati in simboli, un sistema di concezioni ereditate espresse in forme simboliche per mezzo di cui gli uomini comunicano, perpetuano e sviluppano la loro conoscenza e i loro atteggiamenti verso la vita.

15 L A DEFINIZIONE DELL ’U NESCO La definizione dell'Unesco considera la cultura come "una serie di caratteristiche specifiche di una società o di un gruppo sociale in termini spirituali, materiali, intellettuali o emozionali".Unesco

16 D EFINIZIONE DI GRISWOLD La cultura si riferisce al lato espressivo della via umana – comportamenti, oggetti e idee che possono essere visti come esprimenti, o rappresentanti qualcos’altro.

17 Nella visione più recente delle scienze sociali la cultura è: legata alla società da un rapporto di continuo adattamento circoscritta a ciò che ha significato pubblico e condiviso avalutativa relativa processuale, un’attività persistente e durevole

18 U NA TERZA ACCEZIONE DI CULTURA Cultura in senso economico-istituzionale come macrosettore delle industrie culturali. Questa definizione è in relazione al concetto di consumo culturale.

19 SI PUÒ STUDIARE O MISURARE LA CULTURA?

20 L’ OGGETTO CULTURALE Un oggetto culturale è un significato condiviso socialmente incorporato in una forma. Dunque, è un’espressione significativa che è udibile, o visibile, o tangibile, o articolata, e che ci racconta una storia. Un oggetto è un prodotto dell’uomo ; un oggetto diventa culturale quando entra nel discorso umano e diventa fatto pubblico. Lo status di oggetto culturale è il risultato di una decisione analitica compiuta dall’osservatore. L’oggetto culturale è il punto di partenza di uno studio sociologico sulla cultura.

21 L’ OGGETTO CULTURALE /2 Lo status di oggetto culturale non è intrinseco all’oggetto stesso ma è una decisione del ricercatore Un oggetto si può considerare oggetto culturale quando acquista significato pubblico Foto tratta da

22 E SEMPI DI OGGETTI CULTURALI Un oggetto che acquista significato culturale: il martello nel simbolo del partito comunista, Un valore, una credenza, una usanza: fare i regali a Natale. Un prodotto fatto per essere fruito: l’ultimo film di Checco Zalone, il format del Grande Fratello. Un simbolo religioso che acquista valenza politica: il crocifisso.

23 Crocifisso

24 I L DIAMANTE CULTURALE

25 “ EXTREME MAKEOVER – HOME EDITION – ITALIA ” VISTO ATTRAVERSO IL DIAMANTE CULTURALE

26 C OSA NON CI DICE IL DIAMANTE CULTURALE Che tipo di relazioni ci sono Quali sono le cause e quali gli effetti

27 I L DIAMANTE CULTURALE

28 C ULTURA VS. NATURA ( DISTINZIONE DELL ’ ANTROPOLOGIA ) La cultura come sostituto sociale dell’istinto Nelle società primitive cultura e natura si confondono, nelle società moderne – più “riflessive” e a contatto con altre culture – questa distinzione è più chiara portando anche a forme di “relativismo culturale”

29 C ULTURA VS. STRUTTURA ( DISTINZIONE SOCIOLOGICA ) Cultura si riferisce al lato espressivo – comportamenti, idee e oggetti che possono essere visti come rappresentanti qualcos’altro Struttura si riferisce invece alle relazioni tra membri della società (gerarchie, gruppi, classi ecc.), alle istituzioni, ai fattori politici ed economici

30 NATURA, CULTURA E STRUTTURA (riassuntivo) NATURA: tutto ciò che riguarda il patrimonio genetico, innato. CULTURA: tutto ciò che non è natura. In questa dimensione, la sociologia divide ulteriormente tra - cultura : ambito espressivo e valoriale - struttura sociale (o società): ambito dei fattori economici, istituzionali e politici Distinzione antropologica distinzione sociologica (all’interno della cultura):


Scaricare ppt "COS’È LA CULTURA?. I L TERMINE “ CULTURA ” La parola cultura deriva dal verbo latino colere, ("coltivare"), dapprima utilizzata per la “coltivazione”"

Presentazioni simili


Annunci Google