La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gruppo 3: Alberti,Arcostanzo, Bedoni,Cimino,Gotra,Mirante,Petenzi, Sarcinelli, Schininà, Sola.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gruppo 3: Alberti,Arcostanzo, Bedoni,Cimino,Gotra,Mirante,Petenzi, Sarcinelli, Schininà, Sola."— Transcript della presentazione:

1 Gruppo 3: Alberti,Arcostanzo, Bedoni,Cimino,Gotra,Mirante,Petenzi, Sarcinelli, Schininà, Sola.

2 Da cosa siamo partiti? Abbiamo analizzato 3 funzioni religiose differenti: -Culto Valdese -Messa cattolica -Messa cattolica (comunità latino-americana) Obiettivo: Individuare alcune cerimonie religiose di differenti culti e in diversi contesti sociali; osservare in particolare analogie, differenze, strutture retoriche (utilizzate in omelie o simili), forme dei riti, modalità di partecipazione dei fedeli. Abbiamo rilevato: Differenze e analogie riguardanti le funzioni: Sant’ Ambrogio, Chiesa Valdese. Differenze e analogie a livello sociale: Sant’ Ambrogio, Santo Stefano.

3 Le 3 chiese Sant’ AmbrogioSanto StefanoChiesa Metodista Valdese

4 Struttura esterna Chiesa metodista ValdeseChiesa di Sant’Ambrogio Primo confronto La chiesa Valdese di Milano si trova in via Francesco Sforza ed è stata costruita nel 1951: proprio per la data di edificazione non riprende nessuno stile particolare. Si trova nel centro storico di Milano e rappresenta una delle più importanti costruzioni architettoniche romaniche presenti nella Lombardia: saltano subito all’occhio i due maestosi campanili diversi tra loro.

5 Struttura interna Chiesa metodista ValdeseChiesa di Sant’Ambrogio La chiesa è composta da tre navate. In quella centrale vi sono panche per accogliere i credenti durante le funzioni liturgiche e, in fondo, l’altare vicino al quale sono raffigurate diversi immagini di Cristo. Le due navate laterali, invece, rendono l’interno della chiesa una vera e propria testimonianza storico-culturale: dipinti, statue, sculture e vere opere d’arte rendono la basilica, oltre che un luogo di culto, un vero e proprio museo. Gli unici elementi che caratterizzano l’edificio come chiesa sono una grande croce (non crocifisso) che si erge nel muro prospiciente l’entrata e le panche molto simili a quelle presenti nelle chiese cattoliche. Le pareti e il soffitto sono completamente spogli e grigi come potrebbero esserli quelli di una qualsiasi sala d’attesa di stazione o di una scuola; addirittura in alcuni punti la vernice è stata consumata dall’umido e si intravede l’intonaco.

6 Le cerimonie Chiesa metodista ValdeseChiesa di Sant’Ambrogio Tutte queste differenze rientrano in una logica opposta del concepire il rito. Il culto della chiesa valdese viene vissuto con più spontaneità e permette ai fedeli una maggiore possibilità di esprimere le proprie intenzioni, restando comunque all’interno di una scaletta predefinita. Canti del coro Presenza di due preti uomini. Segno della croce, lettura brani e vangelo Omelia Comunione Conclusione Pastore donna Letture tratte dal vangelo Canti del coro Discorso e riflessione pastore Condivisione sentimenti conclusione

7 I fedeli Chiesa metodista ValdeseChiesa di Sant’Ambrogio “Il culto della chiesa valdese, rispetto alla celebrazione cattolica viene vissuto con più spontaneità e permette ai fedeli una maggiore possibilità di esprimere le proprie intenzioni, restando comunque all’interno di una scaletta predefinita”.

8 Dopo il rito Chiesa metodista ValdeseChiesa di Sant’Ambrogio “La maggior parte dei presenti lascia la struttura come se ognuno volesse tornare alla propria quotidianità”. “È molta la calma nei minuti successivi al culto valdese: l’effetto che ne scaturisce è quello di una comunità coesa prima, durante e dopo il rito”.

9 Secondo confronto Basilica Santo Stefano MaggioreChiesa di Sant’Ambrogio “Non emergono differenze essendo entrambe chiese cattoliche: infatti la chiesa di Santo Stefano ospita la comunità cattolica latino-americana, alla quale è permesso celebrare la messa la domenica mattina; nel pomeriggio invece la chiesa ospita la messa dei fedeli provenienti dallo Sri Lanka, una comunità numerosa e coesa come quella sudamericana”. Struttura esterna

10 Basilica Santo Stefano MaggioreChiesa di Sant’Ambrogio Struttura interna

11 Basilica Santo Stefano MaggioreChiesa di Sant’Ambrogio La cerimonia La messa latino-americana è celebrata in spagnolo, mentre quella di Sant’Ambrogio è quasi totalmente in italiano, in quanto vengono citate anche frasi latine e greche. La messa latino-americana ha una durata di circa un’ora e mezza, mentre quella italiana dura solamente cinquanta minuti: questo comporta una differente livello di coinvolgimento.

12 Finita la cerimonia, molte persone sudamericane si fermano a parlare col prete. Chi invece esce, si dirige verso i banchetti che distribuiscono cibo e rimane in compagnia a continuare quella che sembra a tutti gli effetti una festa. I cattolici di Sant’Ambrogio risultano invece molto più freddi e distaccati nel rapporto con gli altri fedeli. I fedeli I fedeli sudamericani sono stai molto attenti durante la cerimonia e sembrano completamente coinvolti durante i canti. D’altra parte i cattolici italiani sembrano più passivi e meno “presenti” emotivamente alla funzione religiosa. Nel momento del passaggio delle offerte, emerge una maggiore partecipazione anche dal punto di vista economico: tutti i presenti alla cerimonia latino- americana hanno “messo mano al portafoglio” per offrire il proprio contributo.

13 All’uscita della chiesa spagnola vengono distribuiti volantini non solo religiosi: vi sono anche pubblicità relative ad eventi, ristoranti e agenzie di viaggio che propongono offerte di voli per il centro America. Queste differenze sono probabilmente dovute alla diversità dei partecipanti:sicuramente le persone di origine latinoamericane, essendo immigrate e lontane dal proprio paese, ricercano e trovano nella riunione domenicale un senso di coesione e comunità che fa rivivere in loro le tradizioni del paese d’origine. “La congregazione religiosa può svolgere un notevole ruolo nel rendere sicuri e impenetrabili i muri divisori tra le categorie sociali, e quindi compiere una funzione importante quando le divisioni sociali sono durature, contrassegnate da una scarsa mobilità e dalla stabilità dei fattori stratificanti” (dal testo: Una religione postmoderna?) Dopo il rito


Scaricare ppt "Gruppo 3: Alberti,Arcostanzo, Bedoni,Cimino,Gotra,Mirante,Petenzi, Sarcinelli, Schininà, Sola."

Presentazioni simili


Annunci Google