La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Analisi statistiche Enti Non Commerciali Anno d’imposta 2004 -La natura degli enti non commerciali -Le attività -Gli enti non commerciali e l’IRES -Una.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Analisi statistiche Enti Non Commerciali Anno d’imposta 2004 -La natura degli enti non commerciali -Le attività -Gli enti non commerciali e l’IRES -Una."— Transcript della presentazione:

1 Analisi statistiche Enti Non Commerciali Anno d’imposta La natura degli enti non commerciali -Le attività -Gli enti non commerciali e l’IRES -Una visione d’insieme

2 2 La natura giuridica degli enti non commerciali Gli enti non commerciali in Italia sono poco più di e la maggior parte (circa il 60 per cento) prende la forma di associazioni e comitati Frequenza% Consorzi3.8172,5 Associazioni e comitati ,4 Fondazioni3.0582,0 Altri enti e istituti con personalità giuridica ,4 Enti pubblici ,2 Opere pie e Società di mutuo soccorso1.9021,3 Enti ospedalieri2250,1 Enti di previdenza e assistenza3370,2 Altri soggetti2.0421,4 Soggetti non residenti2.2781,5 Totale ,0

3 3 Le attività delle associazioni e comitati AttivitàFrequenza% Attività sportive ,8 Attività di altre organizzazioni associative ,3 Attività ricreative ,4 Altre attività dello spettacolo, di intrattenimento e divertimento ,8 Servizi alle famiglie ,2 Attività di organizzazioni economiche, di datori di lavoro, professionali ,2 Altre attività di servizi alle imprese ,8 Attività dei sindacati di lavoratori dipendenti ,7 Corsi di formazione e perfezionamento ,2 Istruzione primaria 9221,0 Altre attività ,6 Totale ,0 I due terzi delle associazioni e comitati sono impegnati in attività sportive e attività di altre organizzazioni associative

4 4 Gli enti non commerciali e le ONLUS Le Organizzazioni non Lucrative di Utilità Sociale (Onlus) costituiscono una categoria di enti con un regime tributario di favore e trovano la loro collocazione principale tra gli enti non commerciali, senza identificarsi con una specifica forma giuridica Su un totale di soggetti che hanno assolto gli obblighi dichiarativi col modello "Unico - Enti non commerciali" (escluse le Amministrazioni e gli enti pubblici), solo il 7,4% (9.261 enti) si sono qualificati come Onlus Inoltre, circa soggetti qualificati come Onlus hanno utilizzato il modello "Unico - Società di capitali”. In maggioranza si tratta di società cooperative Nel complesso, il numero dei soggetti che hanno assolto gli obblighi dichiarativi definendosi “Onlus" risulta pari a circa il 39% del totale delle Onlus così come individuate da altre fonti (vedi tabella seguente) Infatti esistono molte Onlus che nella dichiarazione omettono di qualificarsi come tali ed organizzazioni che non hanno obblighi dichiarativi in quanto prive di elementi da assoggettare ad imposizione

5 5 Onlus di diritto - Organizzazioni di volontariato iscritte nei registri regionali e provinciali Cooperative sociali iscritte nei registri regionali e provinciali Organizzazioni non governative194 Onlus per opzione - soggetti iscritti all'anagrafe Onlus Totale I dati sulle Onlus di diritto sono tratti da rilevazioni dell'Istat al 31 dicembre 2003, mentre quelle per opzione sono tratte dall'anagrafe unica delle Onlus gestita dall'Anagrafe Tributaria Gli enti non commerciali e le ONLUS

6 6 Gli enti non commerciali e l'Ires Enti non commerciali di cui: enti non commerciali con reddito imponibile in % sul totale degli enti54,9 enti non commerciali con imposta netta positiva in % sul totale degli enti53,1 Circa il 55% del totale degli enti non commerciali ha un imponibile Ires. Tuttavia, solo il 53% dichiara imposta, in virtù delle detrazioni d'imposta

7 7 Come si distribuiscono sul territorio degli enti non commerciali Frequenza Incidenza Ires positiva Nord-ovest 27,955,7 Nord-est 25,261,8 Centro 24,755,2 Sud e Isole 22,237,9 Totale 100,00 La distribuzione degli enti non commerciali è uniforme tra aree geografiche, mentre l'incidenza degli enti che dichiarano imposta è superiore nel Nord-est

8 8 Come si distribuiscono nel territorio gli Enti con Ires positiva Enti con Ires positiva: Frequenza Ammontare Nord-ovest 29,219,2 Nord-est 29,314,8 Centro 25,657,5 Sud e Isole 15,98,5 Totale 100,0 Nonostante una uniforme distribuzione degli enti sul territorio, vi è una maggiore percentuale di imposta dichiarata nel Centro Italia a causa della presenza in quest’area di importanti istituzioni pubbliche

9 9 La natura giuridica degli enti con Ires positiva FrequenzaAmmontare Consorzi1,20,5 Associazioni e comitati67,711,5 Fondazioni2,316,3 Altri enti e istituti con personalità giuridica21,117,9 Enti pubblici1,910,0 Opere pie e Societa' di mutuo soccorso2,02,6 Enti ospedalieri0,24,1 Enti di previdenza e assistenza0,329,9 Altri soggetti0,71,5 Soggetti non residenti2,65,7 Totale100,0 Tra gli enti con Ires positiva prevalgono le associazioni e comitati (67,7%) che dichiarano solo l’11,5 per cento dell’imposta mentre un terzo dell’imposta è dichiarata dagli enti di previdenza

10 10 Le attività degli enti non commerciali Frequenza Incidenza Ires positiva Agricoltura1,342,0 Industria0,934,2 Costruzioni0,428,6 Commercio2,060,9 Credito e assicurazioni0,348,9 Attività immobiliari, ricerca, altre attività professionali 3,851,4 Pubblica amm., istruzione, sanità, altri servizi pubblici e attività non class. 91,353,5 Totale 100,0 Gli enti non commerciali si concentrano nell'attività "Pubblica amministrazione, istruzione, sanità, altri servizi pubblici"

11 11 Pubblica amministrazione, istruzione, sanità, altri servizi pubblici Distribuzione degli enti non commerciali con Ires positiva

12 12 La composizione del reddito degli enti non commerciali Il reddito degli enti non commerciali è imputabile in prevalenza al reddito di fabbricati (quasi il 61% di tutti i redditi dichiarati) Impresa in contabilità ordinaria 9,5 Impresa enti a contabilità pubblica 3,2 Impresa in contabilità semplificata 8,9 Allevamento e altre attività agricole 0,0 Terreni 2,0 Fabbricati 60,7 Capitale 5,1 Partecipazione2,5 Arti e professioni 0,7 Diversi 7,4 Totale100,0 Reddito

13 13 Numerosità della platea di contribuenti Ires e Irap Confrontando i dati dell'Ires e quelli dell'Irap emerge che l'Ires è dichiarata da un numero di contribuenti maggiore rispetto all'Irap (il 51,9% contro il 19,8%), a differenza di quanto avviene nel mondo delle società di capitali. Questi valori riflettono la natura dell'operare dei soggetti esaminati (*) L'esclusione è dovuta alle diverse modalità di calcolo dell'Irap pubblica (escludendo Amministrazioni ed enti pubblici *) IresIrap Enti non commerciali con base imponibile positiva53,520,6 Enti non commerciali con imposta positiva51,919,8 (% del totale degli enti)

14 14 Relazione tra l'ammontare di Ires e Irap Classi di valore della produzione Ires Irap Imposta media (migliaia di euro) minore o uguale a zero 2,93,5 da 0 a ,63,1 da a ,052,3 oltre ,0822,9 Distribuzione % gettito minore o uguale a zero 17,50,1 da 0 a ,725,9 da a ,133,5 oltre ,7 40,5

15 15 Una visione d’insieme Circa il 60 per cento degli enti non commerciali prende la forma di associazioni e comitati impegnati prevalentemente in attività sportive e attività di altre organizzazioni associative Circa il 53% degli enti non commerciali paga imposta Ires La distribuzione degli enti non commerciali è uniforme tra aree geografiche; ma nel Centro Italia vi è una maggiore percentuale di imposta dichiarata a causa della presenza in quest’area di importanti istituzioni pubbliche Il reddito degli enti non commerciali deriva per il 61% da redditi di fabbricati L'Ires è dichiarata da un numero di contribuenti maggiore rispetto all'Irap, a differenza di quanto avviene nel mondo delle società di capitali


Scaricare ppt "Analisi statistiche Enti Non Commerciali Anno d’imposta 2004 -La natura degli enti non commerciali -Le attività -Gli enti non commerciali e l’IRES -Una."

Presentazioni simili


Annunci Google