La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Milano - Prof. Elisa Bedini. Pensando alla spreco di energia che avviene nella nostra vita quotidiana ci siamo chiesti quali fossero i modi per ridurre.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Milano - Prof. Elisa Bedini. Pensando alla spreco di energia che avviene nella nostra vita quotidiana ci siamo chiesti quali fossero i modi per ridurre."— Transcript della presentazione:

1 Milano - Prof. Elisa Bedini

2 Pensando alla spreco di energia che avviene nella nostra vita quotidiana ci siamo chiesti quali fossero i modi per ridurre il consumo energetico. “Smanettando” in internet, digitando “energie alternative” in google abbiamo trovato una serie di spunti che scoprirete durante la nostra presentazione Per realizzare questo ipertesto abbiamo avuto molte difficoltà perché :

3 1)L’aula d’informatica è inagibile, poiché questa estate abbiamo subito un furto colossale, dopo che i ladri hanno divelto la porta blindata dell’aula d’informatica (la nuova porta blindata è arrivata da molto tempo ma non è ancora stata montata); 2) Abbiamo portato tutti i nostri PC da casa, dopo aver strappato faticosamente il consenso dei nostri genitori; 3) Per risolvere il problema della mancanza della connessione WI-FI alla rete della scuola,abbiamo dovuto usare i nostri telefonini (facendo attenzione ad avere una promozione con l’uso gratuito di internet) …. E PER FORTUNA CE L’ABBIAMO FATTA….

4 Abbiamo scoperto che esiste una tastiera con i tasti ricoperti da sottili pellicole piezoelettriche, che consentono di trasformare la pressione meccanica di ciascun tasto in energia elettrica per auto-alimentare il proprio pc. Per ricaricare la batteria del notebook basterà scrivere un testo!

5 La piezoelettricità è la proprietà di alcuni cristalli di generare una differenza di potenziale quando sono soggetti ad una deformazione meccanica. Il funzionamento di un cristallo piezoelettrico è abbastanza semplice: quando viene applicata una pressione (o decompressione) esterna, si posizionano, sulle facce opposte, cariche di segno opposto. Il cristallo, così, si comporta come un condensatore al quale è stata applicata una differenza di potenziale. Se le due facce vengono collegate tramite un circuito esterno, viene quindi generata una corrente elettrica detta corrente piezoelettrica. ‘

6 BlueBerry Questo caricatore sfrutta un energia chiamata cinetica: quando si cammina col caricatore in tasca, il movimento creato fa muovere un sensore collegato ad un circuito che crea dell’energia elettrica che si può usare per ricaricare il cellulare o qualsiasi altro dispositivo di tale portata.

7 BlueBerry Grazie a questo dispositivo si produce corrente elettrica sfruttando l’energia della pedalata trasformata dalla dinamo posta sulla catena della bicicletta. La corrente prodotta, viene poi stabilizzata e trasformata nel giusto voltaggio e amperaggio. Se il tablet o lo smartphone vengono collegati a questo dispositivo si possono ricaricare.

8


Scaricare ppt "Milano - Prof. Elisa Bedini. Pensando alla spreco di energia che avviene nella nostra vita quotidiana ci siamo chiesti quali fossero i modi per ridurre."

Presentazioni simili


Annunci Google