La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA CLASSE 1° A DELLA COLORNI PRESENTA… A.S 2014/ 2015 - SCUOLA E.COLORNI (I.C.S. GATTAMELATA) – PROF. BEDINI LE DIAPOSITIVE CHE VEDRETE SONO STATE CREATE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA CLASSE 1° A DELLA COLORNI PRESENTA… A.S 2014/ 2015 - SCUOLA E.COLORNI (I.C.S. GATTAMELATA) – PROF. BEDINI LE DIAPOSITIVE CHE VEDRETE SONO STATE CREATE."— Transcript della presentazione:

1 LA CLASSE 1° A DELLA COLORNI PRESENTA… A.S 2014/ SCUOLA E.COLORNI (I.C.S. GATTAMELATA) – PROF. BEDINI LE DIAPOSITIVE CHE VEDRETE SONO STATE CREATE DA: DE SIMONE MARTINA, GALLERI TOMMASO, MALGRATI CAMILLA, ORBON SIMONE E PIPERE SOFIA.

2 Ciao, io sono Piggy! Io sono Garfield Io sono Pou!!!! Noi vi accompagneremo nelle ricette che vedrete nelle prossime diapositive Queste ricette sono con gli ingredienti più strani……. …..come ad esempio: i petali di rosa, le ortiche…….. CUCINARE CON ERBE STRANE

3 Naturalmente l'ortica primaverile sarà più "gustosa", ma usate le foglie apicali. Consiglio: Se trattenete il fiato quando raccogliete le foglie, non vi bruciate, pare che funzioni...ma non ci credo 100%… comunque dovreste provare. COSA VI SERVE - 25 foglie di ortica fresca - la scorza di mezzo limone( bio ) - 40 g di zucchero - 1 l di grappa PROCEDIMENTO mettete a macerare nella grappa per gg, in un luogo fresco e buio, le foglie di ortica, la scorza di limone e lo zucchero. Filtrate(potete usare un imbuto e la carta melitta, la carta per fare il caffè tedesco) ed imbottigliate. Piccolo consiglio: se avete tanta ortica nel giardino, questo è un segno che c'è la terra buona quindi…lasciatela ED ECCAO A VOI LA VOSTRA GRAPPA!!!! LA GRAPPA ALLE ORTICHE

4 RISOTTO ALLE ORTICHE ECCO GLI INGREDIENTI CHE VI SERVIRANNO: 350 g di riso per risotti 100 g di punte di ortica 1 scalogno 3 cucchiai di Parmigiano Reggiano brodo vegetale vino bianco burro olio extravergine d'oliva sale, pepe ISTRUZIONI: Per prima cosa dovete lavare le punte di ortica con acqua e bicarbonato e dopo lasciatele per qualche ora immerse in acqua fredda affinché perdano un po' la loro proprietà urticante. Dopodiché dovete preparare il brodo vegetale e tenerlo in caldo. Finita questa operazione tritare lo scalogno. Poi scolare le punte di ortica e tritarle a coltello. In un tegame per risotti mettere una bella noce di burro e qualche cucchiaio di olio; non appena il burro si sarà sciolto aggiungere lo scalogno e farlo appassire a fuoco dolce. Dopo aggiungere le punte di ortica e farle cuocere per qualche minuto mescolando spesso; aggiungere il riso, mescolare bene quindi sfumare con vino bianco. Portare a cottura aggiungendo a mano a mano del brodo vegetale. Bisogna regolare il sale e il pepe. A cottura ultimata spegnere il fuoco, aggiungere una noce di burro e il Parmigiano Reggiano. Infine coprire con un coperchio, far riposare per qualche minuto quindi servire. Il risotto all'ortica è pronto; servirlo con una macinata di pepe nero macinato al momento. ECCO IL NOSTRO RISO ALLE ORTICHE

5 LA PASTA ALLE ORTICHE INGREDIENTI 1 dl di olio d’oliva Extravergine 1 kg di Ortica 600 g pasta di Semola Sale qb 600 g di spaghetti 1 kg di ortiche 1 dl di olio extravergine di oliva dal fruttato intenso PREPARAZIONE Mondate le ortiche usando dei guanti di gomma poi eliminate gli steli duri e usate solo le cime e le foglioline piu’ tenere. Lavatele in acqua corrente, dopo fatele cuocere in abbondante acqua salata per circa 10 minuti. Intanto spezzate gli spaghetti in pezzetti di pochi centimetri, poi versateli nella pentola nella quale sono immerse le ortiche e fateli cuocere piuttosto al dente. Dopo scolate insieme pasta e ortiche, versate il tutto in una terrina e condite con l’olio extravergine di oliva. Infine mescolate con cura e servite ben caldo e fumante. E COSI’ ABBIAMO POTUTO FINIRE LA NOSTRA RICETTA!!!!!

6 RISO CON I PETALI DI ROSA… IN 3 MIN Ingredienti: 200 g di riso per risotti 100 g di cipolla 1 cucchiaio di olio d’oliva 2 cucchiai di burro 1 dado vegetale 100 g di funghi champignon 1/2 bicchiere di vino rosato 6 fili di erba cipollina 20 g di petali di rosa 1 spolverata di pepe 1 presa di sale fino procedimento Iniziate dalla cipolla, dovete sbucciarla, lavarla ed asciugarla con carta da cucina. Infine dovete fare un trito fine. L’erba cipollina ed i petali di rosa vanno anch’essi puliti utilizzando della carta assorbente da cucina inumidita e, naturalmente facendo molta attenzione a non rovinare i petali di rosa. Dopo di che fate bollire circa 1 l di acqua dentro dovete farli sciogliere con un dado vegetale, i funghi invece puliteli raschiando il gambo e le teste per togliere la terra poi passateli rapidamente sotto l’acqua corrente per eliminare il più possibile i residui di terra, ma fate attenzione a che non assorbano troppa acqua altrimenti diventano spugnosi e perdono il loro sapore. Asciugateli con carta da cucina e fateli a fettine di 3/4 mm di spessore. Ciao, questa è una foto della nostra ricetta

7 Proseguite con il risotto, fate scaldare l’olio in un tegame e con un cucchiaio di burro poi unite la cipolla tritata e fate rosolare per 3 minuti circa, rigirando continuamente con un cucchiaio di legno, dopo di che aggiungete i funghi ed aggiustate di sale a vostro gusto. Fate cuocere 5 min a fuoco vivo continuando a mescolare con il cucchiaio di legno. Ricordate l’acqua prodotta dai funghi deve evaporare completamente, quindi se trascorsi i cinque minuti c’è ancora del liquido fate cuocere finché non si è asciugato del tutto. A questo punto unite il riso, e fatelo tostare per 3 minuti, facendo attenzione a non farlo attaccare al fondo del tegame, bagnate con il vino e fatelo evaporare continuando a mescolare, per altri 3 minuti. Una volta evaporato il vino iniziate ad aggiungere un mestolo di brodo alla volta è importante che non aggiungiate altro brodo finché quello del mestolo precedente non è del tutto assorbito. Continuate in questo modo per 15 minuti. Dopo di che unite i petali di rosa e fate cuocere per un altro minuto. Il riso deve risultare morbido, ma non troppo brodoso. Per finire riducete a pezzetti l’erba cipollina che aggiungerete al riso, a fiamma spenta, il burro rimasto e il pepe. Coprite con un coperchio e fate riposare il riso per 3 min, quando terminano dovete togliere il coperchio e mescolare con un cucchiaio di legno poi fate amalgamare bene il burro agli altri ingredienti in modo che il riso assume una conformazione vellutata ed un sapore morbido. Siete pronti per servire.

8 E allora come le avete fatte? Lo sai che a scuola abbiamo la lim che a volte va e a volte non va? Abbiamo mandato molte mail al preside, però lui non ci ha ascoltati. Quindi noi ci siamo attrezzati! Bè, finora le diapositive che abbiamo potuto vedere sono molto belle poi……. Chiacchéroni, la smettete di parlare!!!! Scherzo….

9 TORTA SALATA CON: PORRI, ROBIOLA E……YOGURT Gli ingredienti sono: 1 rotolo di pasta sfoglia rotonda 4 porri piccoli 170 g di yogurt greco 100 g di robiola 100 g di pancetta affumicata sale pepe olio (extra vergine d'oliva) Procedimento: Lavate e pulite i porri, tagliateli a rondelle sottili poi tagliate a cubetti la pancetta. Stemperate la robiola con un cucchiaio di olio, aggiungete lo yogurt, un pizzico di sale e una generosa spolverata di pepe poi amalgamate il tutto. Stendete la pasta sfoglia in uno stampo da crostata, lasciatela nella sua carta da forno, così potete evitare di ungere la teglia, poi spalmate il composto di formaggio sulla pasta sfoglia, ricoprite con i porri e la pancetta. Infine infornate per 30 minuti a 180°. Vi piace la ricetta? A me molto…slurp!

10 LE MOTIVAZIONI LE NOSTRE MOTIVAZIONI DEL PERCHE’ ABBIAMO SCRITTO QUESTA PRESENTAZIONE SONO: MARTINA DE SIMONE, POTER FAR CONOSCERE DELLE RICETTE CON GLI INGREDIENTI PIU’ STRANI A TUTTE LE PERSONE. TOMMASO GALLERI, PERCHE’ MI PIACE CERCARE LE RICETTE PIU’ STRAMBE. CAMILLA MALGRATI, MI PIACE CUCINARE E CERCARE LE RICETTE PIU’ STRANE, PER POI CUCINARLE. SIMONE ORBON, AVENDO TROVATO DELLE RICETTE CON INGREDIENTI STRANI MI SONO DOCUMENTATO E HO AIUTATO I MIEI COMPAGNI DI GRUPPO A CREARE QUESTA PRESENTAZIONE. SOFIA PIPERE, CUCINARE NON E’ LA MIA PASSIONE, PERO’ QUANDO HO TROVATO LE RICETTE CON INGREDIENTI STRANI, MI SONO SUBITO APPASSIONATA DELLA CUCINA

11 VI RINGRAZIAMO PER AVER GUARDATO LA NOSTRA PRESENTAZIONE


Scaricare ppt "LA CLASSE 1° A DELLA COLORNI PRESENTA… A.S 2014/ 2015 - SCUOLA E.COLORNI (I.C.S. GATTAMELATA) – PROF. BEDINI LE DIAPOSITIVE CHE VEDRETE SONO STATE CREATE."

Presentazioni simili


Annunci Google