La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Emiliano Sironi Ricercatore in Demografia e Statistica Sociale Università Cattolica del Sacro Cuore Le nuove generazioni e l’Europa. I dati del Rapporto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Emiliano Sironi Ricercatore in Demografia e Statistica Sociale Università Cattolica del Sacro Cuore Le nuove generazioni e l’Europa. I dati del Rapporto."— Transcript della presentazione:

1 Emiliano Sironi Ricercatore in Demografia e Statistica Sociale Università Cattolica del Sacro Cuore Le nuove generazioni e l’Europa. I dati del Rapporto Giovani Gazzada, 16 marzo 2014 Emiliano Sironi Ricercatore in Demografia e Statistica Sociale Università Cattolica del Sacro Cuore Caratteristiche più recenti della condizione giovanile in Italia Assisi, 23 Novembre 2014

2 PROGETTO GIOVANI (IST. TONIOLO) capire chi sono i Millennials (desideri, aspettative, specificità, fragilità) sondare le difficoltà, gli ostacoli che incontrano, ma anche mettere in luce gli aspetti positivi da incoraggiare. Conoscenza scientifica Indicazioni a famiglie, educatori, giovani stessi Policies (livello nazionale e territoriale)

3 RAPPORTO GIOVANI: Punti di forza a) Ampia numerosità campionaria (9000 giovani) Solidità analisi, possibilità di focus mirati su segmenti sociali e ambiti territoriali specifici. b) Impianto longitudinale (18-29 -> x 5 anni) Per un sottocampione si seguono i percorsi di vita nel tempo: indispensabile per studiare realtà complessa e in continuo mutamento. c) Flessibilità modulare Approfondimenti tematici, adattamento ad esigenze conoscitive. d) Combinazione con indagini qualitative sul territorio d) Competenze multidisciplinari Università Cattolica Economia, sociologia, psicologia, demografia, ecc. e) Partner operativi: IPSOS, Laboratorio di statistica applicata

4 PRINCIPALI TEMI SONDATI Valori, aspettative, progetti di vita Percorso formativo e lavorativo Fasi della transizione alla vita adulta Rapporto con la famiglia Partecipazione sociale e politica Fiducia nelle istituzioni Percezione della Chiesa Ambiente, sviluppo sostenibile, nuove tecnologie. OSSERVATORIO CONTINUO Analisi - Piano di comunicazione - Momenti di confronto www.rapportogiovani.it Rapporto Giovani (scientifico e divulgativo) Contributi di: S. Alfieri, R. Bichi, F. Introini, E. Marta, D. Marzana, M. Migliavacca, I. Pais, C. Pasqualini, A. Rosina, E. Scabini, E. Sironi, P. Triani.

5 LAVORO I dati del “Rapporto Giovani”…, in linea con le statistiche ufficiali, ci dicono qualcosa in più su opinioni e aspirazioni dei giovani Quello che desiderano e auspicano Per il 90% il lavoro come luogo impegno e mezzo autorealizzazione Per l’86% uno strumento per costruirsi una vita familiare  La realtà con la quale si confrontano Circa il 19% dei giovani di età 18-29 anni NON studia e NON lavora (NEET); il 41% studia, il 33% lavora, il 7% studia e lavora. Sulla popolazione attiva questo 19% pesa 19/(19+33+7)=32.2% Fra chi lavora il 47% si adegua ad una retribuzione insoddisfacente Il 46,5% si adatta a svolgere una attività non pienamente coerente con proprio percorso di studi.

6 LAVORO  Percentuale di NEET per macroripartizione geografica; rilevazione 2012

7  Chi non lavora e non studia è più insicuro relativamente al proprio futuro LAVORO NeetNon-Neet Poco o per nulla26,426,3 Abbastanza43,350,1 Molto30,323,6 Totale100,0 Percentuale di giovani in accordo con l’affermazione “Quando penso al mio futuro lo vedo pieno di rischi e di incognite”. Percentuale di giovani che risponde abbastanza o molto all’affermazione “Quanto ti senti felice?”

8 Percentuali di risposta alla domanda “Fai parte di associazioni di volontariato?” suddivisa tra Neet e Non- Neet.  Meno impegnati nel sociale e più a rischio di isolamento sociale… Percentuale di giovani che si dichiarano abbastanza o molto soddisfatti del rapporto con le persone che li circondano.

9 LAVORO Tipo di lavoro dei giovani 18-29 anni Tipo di contratto dei giovani 18-29 anni impiegati come lavoratori dipendenti  Chi è occupato, svolge in prevalenza un lavoro precario…

10 LaureaDiploma< DiplomaTotale nell’industria7.511.722.1 14.4 nel commercio12.428.933.5 26.8 nei servizi47.429.810.1 26.9 nel settore pubblico25.612.84.1 12.6 nel settore turistico3.65.28.3 5.9 nell’artigianato2.48.716.9 10.2 nell’agricoltura1.02.85.0 3.2 Settori nei quali i giovani italiani lavorano per titolo di studio

11 UominiDonneTotaleLaureati Dirigente, Direttivo 0.40.10.3 0.4 Quadro (manager, capoufficio,...) 0.90.50.7 1.3 Professore (scuole medie o superiori) 0.50.90.7 2.5 Maestro (asilo o scuola elementare) 0.23.11.6 4.2 Impiegato 27.034.530.4 47.8 Operaio (capo operaio; operaio) 41.814.929.4 3.1 Altro lavoratore dipendente (commesso, a domicilio per conto d'impresa,...) 9.117.212.9 6.4 Militare (graduato o militare, carabiniere,...) 2.50.41.5 1.1 Professore università, ricercatore universitario 0.50.30.4 1.7 Altro alle dipendenze 17.228.022.2 31.6 Che tipo di lavoro svolgi?

12 Quali caratteristiche dovrebbe avere il lavoro “dei tuoi sogni”? Prima caratteristica Seconda caratteristica Terza caratteristica Essere un lavoro manuale/ pratico 2.34.12.8 Essere un lavoro “intellettuale” 4.12.83.5 Richiedere creatività 5.95.64.8 Essere ben remunerato 12.917.318.8 Lasciarmi molta autonomia/ responsabilità 6.39.77.9 Lasciarmi la mente libera, terminate le 8 ore lavorative 5.26.18.3 Essere sicuro 20.110.710.3 Essere molto vario/ non ripetitivo 8.210.3 Essere poco faticoso/ essere tranquillo 1.72.54.1 Essere in linea con la mia preparazione 13.67.57.0 Darmi la possibilità di “fare carriera” 12.112.210.4 Essere “socialmente rispettabile” 4.25.65.1 Offrire un costante aggiornamento 3.46.06.8

13 Percentuale di giovani che esprime interesse positivo (= almeno 6 su 10) per le seguenti professioni:

14 Percentuale di giovani che esprime interesse positivo (= almeno 6 su 10) per le seguenti professioni: ProfessioniUominiDonne Professionista (Es. avvocato, ingegnere, architetto)57.150.3 Dentista26.518.4 Medico32.630.2 Insegnante, professore48.951.2 Impiegato nel settore pubblico64.675.6 Operaio49.342.0 Commesso/a41.656.3 Segretario/a, assistente amministrativo47.266.5 Tecnico specializzato58.838.1 Impiegato presso una banca58.361.0 Imprenditore agricolo49.330.9 Gestore di un negozio61.568.1 Gestore di un bar54.546.4 Gestore di un agriturismo55.958.1 Militare36.220.1 Sistemista, programmatore informatico49.327.5 Web designer, developer, strategist45.538.8 Giornalista42.138.6

15 ProfessioniUominiDonne Estetista16.347.7 Parrucchiere27.541.6 Infermiere30.133.2 Fisioterapista42.735.1 Barista o cameriere52.254.8 Panettiere, pasticcere54.962.7 Meccanico47.114.6 Idraulico46.013.9 Muratore36.712.4 Marmista41.411.8 Saldatore38.411.3 Macellaio36.218.2 Postino59.458.9 Bracciante agricolo38.622.7 Autotrasportatore43.916.2 Autista, taxista54.529.5 Falegname, carpentiere50.117.5 Installatore di infissi45.413.5 Posatore di pavimenti41.413.9 Sarto/a27.838.4 Addetto alla tessitura, maglieria28.435.6 Pellettiere, valigiaio,31.122.0 Assistente familiare (badante)23.332.8 Percentuale di giovani che esprime interesse positivo (= almeno 6 su 10) per le seguenti professioni temporanee:

16 Quanto ti potrebbe creare problemi nel lavoro …

17 Per quale motivo l’Italia NON offre a giovani opportunità di trovare lavoro ?

18 A tuo parere, quanto ciascun fattore determina il successo professionale? % di risposte (Molto + Abbastanza)

19 Indipendentemente dalla tua condizione lavorativa attuale, potendo scegliere, che tipo di lavoro svolgeresti? E il lavoro autonomo?

20 Saresti disposto a cambiare città stabilmente per migliorare il tuo lavoro (se attualmente non lavori rispondi sulla base di una tua idea generica, dovessi iniziarne uno)?

21 Aspetti positivi o negativi correlati alle tipologie di lavoro

22 Reddito mensilePercentuale 0 - 3008.2 300 - 50011.1 500 - 100034.8 1000 - 130030.7 1300 - 16009.6 1600 - 20004.1 oltre 20001.6 Reddito percepito dichiarato per chi lavora, inclusi eventuali rimborsi spese. Età 18-29 anni. Anno rilevazione 2012.

23 Livello minimo di salario che ti aspetti riuscirai ragionevolmente a percepire a 35 anni. Anno: 2014

24 24 AUTONOMIA Quello che desiderano e auspicano 85% vorrebbe autonomia per mettersi alla prova con se stesso. 57% per non sentirsi più un peso per la famiglia.  La realtà con la quale si confrontano 70% giovani dopo un periodo di autonomia (usciti per studio o lavoro) fanno marcia indietro e tonano dai genitori.

25 25 AUTONOMIA Motivi del rientro per chi non ce l’ha fatta…

26 AUTONOMIA E SCELTE DI VITA Secondo lei quanto importanti sono le seguenti condizioni per andare a vivere da solo? E per formare un’unione?

27 27 Opinioni sulla affermazione… “La famiglia è la cellula fondamentale della nostra società e si fonda sul matrimonio” VALORI E PROGETTI DI VITA

28 28 PROGETTI DI VITA Quello che desiderano e auspicano Preferenze sul numero di figli che realisticamente l ’ intervistato prevede di avere Preferenze sul numero di figli che l ’ intervistato vorrebbe avere se privo di costrizioni


Scaricare ppt "Emiliano Sironi Ricercatore in Demografia e Statistica Sociale Università Cattolica del Sacro Cuore Le nuove generazioni e l’Europa. I dati del Rapporto."

Presentazioni simili


Annunci Google