La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’incontro tra gli uomini e il Divino L’incontro tra gli uomini e il Divino Il buddhismo La dottrina buddhista La dottrina buddhista Le pratiche religiose.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’incontro tra gli uomini e il Divino L’incontro tra gli uomini e il Divino Il buddhismo La dottrina buddhista La dottrina buddhista Le pratiche religiose."— Transcript della presentazione:

1 L’incontro tra gli uomini e il Divino L’incontro tra gli uomini e il Divino Il buddhismo La dottrina buddhista La dottrina buddhista Le pratiche religiose Le pratiche religiose

2 Il buddhismo sviluppatosi all’interno dell’induismo propone una visione più filosofico- psicologica che religiosa. I buddhisti non adorano nessuna divinità. Lo stesso Buddha non ha mai affermato di essere Dio. Nel Buddhismo non vi è neppure idea di un’anima immortale, né il concetto di beatitudine o castigo eterni. Il fondatore del buddhismo è Siddharta Gautama, secondo la tradizione Siddharta ha origini principesche, dopo aver avuto un figlio ebbe quattro incontri, con un vecchio, con un malato, con un corteo funebre e con un mendicante. Insoddisfatto delle risposte degli altri maestri realizzò che avrebbe raggiunto la conoscenza della salvezza grazie alla meditazione divenendo il Buddha, ebbe così inizio la seconda parte della sua vita di predicazione e meditazione per tutta l’India. Morì nella città di Kusinara all’età di 80 anni. IL BUDDHISMO

3 LA DOTTRINA BUDDHISTA Non credendo in nessuna divinità personale, i buddhisti ritengono che ciò che presiede il tutto sia LA LEGGE UNIVERSALE ETERNA: il karma Le 4 nobili verità: «tutto è dolore»; «all’origine del dolore c’è il desiderio» «il desiderio si può eliminare» e «la salvezza è il nobile ottuplice sentiero». I buddhisti seguono il percorso che porta alla salvezza «il nobile ottuplice sentiero»: 1 retto intendimento 6 retto sforzo 2 retta risoluzione 7 retta consapevolezza 3 retta parola 8 retta pratica della meditazione. 4 retta azione 5 retta condotta/via

4 Il buddhismo dà particolare importanza alle reliquie che vengono attribuite al Buddha, altri santi o maestri spirituali. Vengono custodite in monumenti detti stupa, luoghi di preghiera e venerazione. In tutti i santuari buddhisti sono collocate immagini o statue del Buddha. Adorare un’immagine è considerato un atto di devozione, così come il pulirla o il cantare versi davanti ad essa. I modi di vivere il buddhismo sono essenzialmente due: LO STATO LAICALE IL MONACHESIMO Gli unici beni che può possedere un monaco sono UN VESTITO GIALLO ARANCIONE UN PAIO DI SCARPE UN RASOIO UN AGO UNA CIOTOLA L’INCONTRO TRA GLI UOMINI E IL DIVINO

5 LE PRATICHE RELIGIOSE Il buddhismo ha diverse feste tra cui il Capodanno e il giorno del Buddha. La Festa del Capodanno viene in aprile, e si usa offrire acqua agli anziani. Inoltre si usa gettare acqua ai passanti come simbolo di purificazione dal male. Il giorno del Buddha si celebra a maggio e a giugno. Questa festa si divide in tre eventi: la nascita, l’illuminazione e la morte. Il periodo della quaresima è chiamato Vassa, e durante questo periodo non si possono celebrare matrimoni e i monaci non possono viaggiare. La fine della Vassa viene celebrata con diverse celebrazioni.


Scaricare ppt "L’incontro tra gli uomini e il Divino L’incontro tra gli uomini e il Divino Il buddhismo La dottrina buddhista La dottrina buddhista Le pratiche religiose."

Presentazioni simili


Annunci Google