La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

pelle Sulla lingua sono situate delle minuscole protuberanze che hanno la funzione di farci sentire i sapori; esse prendono il nome di papille gustative.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "pelle Sulla lingua sono situate delle minuscole protuberanze che hanno la funzione di farci sentire i sapori; esse prendono il nome di papille gustative."— Transcript della presentazione:

1

2 pelle

3 Sulla lingua sono situate delle minuscole protuberanze che hanno la funzione di farci sentire i sapori; esse prendono il nome di papille gustative. Le papille gustative sono responsabili del senso del gusto. La nostra lingua è in grado di percepire 4 sapori diversi: amaro, acido, salato e dolce. Un cibo può stimolare più tipi di papille gustative; esse sono molto importante discriminare il cibo commestibile da altre sostanze che ad esempio potrebbero avere un sapore cattivo. esercizio

4 Scrivi i quattro sapori diversi tra; dolce, amaro, acido e salato.

5 Particelle odorose, trasportate dall’aria, che stimolano l’olfatto. Recettori dell’olfatto aria Possiamo percepire gli odori grazie al senso dell’olfatto. Gli odori sono dovuti a particelle odorose, contenute nell’aria, che percepiamo grazie ai recettori presenti nella parte superiore delle cavità nasali. Le particelle odorose entrano nel naso insieme all’aria che ispiriamo; qui stimolano i recettori, grazie alle fibre nervose, mandano impulsi nervosi al cervello. esercizio

6

7 al Noi sentiamo le voci, i suoni e i rumori grazie all’organo dell’udito: l’orecchio. E’ dotato di una parte esterna, che ha una forma adatta a raccogliere le onde sonore, e una parte interna che trasforma queste onde in impulsi che sono inviati al cervello. Le onde sonore vengono catturate dal padiglione auricolare. Attraverso un canale il condotto uditivo, vanno a colpire una sottile membrana, il timpano, che comincia a vibrare. Le vibrazioni del timpano si trasmettono prima a tre piccoli ossicini e poi a una a una struttura a forma di chiocciola detta còclea. Nella còclea le vibrazioni danno origine a impulsi nervosi. Dalla còclea partono le fibre nervose che formano il nervo acustico; questo trasmette gli impulsi nervosi al cervello che li traduce in sensazioni sonore. esercizio

8 timpano Condotto uditivo Onde sonore Padiglione auricolare ossicini Canali semicircolari Nervo acustico coclea

9 Completa con i seguenti termini; ossicini, timpano, condotto uditivo, padiglione auricolare, onde sonore nervo acustico canali semicircolari, colclea.

10 L’orecchio ha anche un’altra funzione: ci permette di mantenere l’equilibrio. Nell’interno dell’orecchio sono presenti tre piccoli tubi i canali semicircolari che contengono un liquido. Quando inciampiamo la nostra testa si muove improvvisamente e così anche il liquido nei canali semicircolari. Questo movimento viene percepito da speciali cellule dotate di ciglia e trasmesso sotto forma di impulsi al cervello. Non appena il nostro cervello riceve riceve il messaggio, manda un impulso ai muscoli che si contraggono e ti fanno ritrovare l’equilibrio. esercizio

11 Il senso che ci permette di sentire tutti gli oggetti è il

12 Il senso che ti permette di sentire tutto è il tatto; i recettori del tatto, o recettori tattili, si trovano nella pelle. Se tocchiamo un cubetto di ghiaccio o una tazza di caffè caldo ricevi sensazioni diversi grazie ad altri recettori della cute o recettori termici. Questi ci consentono di percepire la temperatura degli oggetti. Un ultimo tipo di recettori della pelle ci consentono di sentire il dolore. I recettori del dolore sono importantissimi perché permettono di percepire e localizzare un danno al corpo e eventualmente di curarlo. esercizio

13 L’uomo vede grazie agli occhi. Gli occhi sono le parti esterne di due strutture i bulbi oculari situate in due cavità ossee della faccia le orbite. Sopra e sotto l’occhio ci sono due pieghe della pelle le palpebre che hanno la funzione di proteggere l’occhio dalla luce troppo intensa e da corpi estranei. Hanno una funzione protettiva anche le ciglia poste sul margine delle palpebre. L’occhio è bagnato da un liquido prodotto dalle ghiandole lacrimali e composto da acqua, sali minerali e sostanze disinfettanti: il liquido lacrimale. Esternamente l’occhio appare costituito da tre zone: _La cornea, un tessuto trasparente che protegge le strutture più interne dell’occhio; _L’iride, un dischetto che da colore all’occhio: l’iride può essere azzurra, verde,marrone o nera; _La pupilla, rappresenta il punto d’entrata della luce: si dilata se la luce è scarsa e si restringe se la luce è intensa. esercizio

14 Palpebra superiore Ghiandola lacrimale ciglia Palpebra inferiore iride pupilla cornea

15 Stimolo luminosoRazione della pupilla


Scaricare ppt "pelle Sulla lingua sono situate delle minuscole protuberanze che hanno la funzione di farci sentire i sapori; esse prendono il nome di papille gustative."

Presentazioni simili


Annunci Google