La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Controllo di gestione, strumenti di pianificazione e step di progetto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Controllo di gestione, strumenti di pianificazione e step di progetto."— Transcript della presentazione:

1 Controllo di gestione, strumenti di pianificazione e step di progetto

2 PREMESSA 1 Controllare in maniera OTTIMALE le proprie aziende è sempre stato uno dei principali obiettivi degli imprenditori di successo. Per controllare un ’ azienda bisogna ideare un sistema che le permetta di autoregolarsi, attraverso le opportune modifiche e i dovuti aggiustamenti. Il controllo deve avvenire su tre distinti livelli : Controllo operativo Controllo di gestione Controllo strategico

3 Controllo operativo 2 Il controllo operativo riguarda compiti individuali ed ha lo scopo di garantire che le attività svolte da ciascuno siano eseguite con la necessaria efficacia ed efficienza.

4 Controllo di gestione 3 Il controllo di gestione è il processo attraverso il quale i dirigenti si assicurano che le risorse siano utilizzate efficacemente ed efficientemente allo scopo di raggiungere gli obiettivi prefissati. Tale forma di controllo si estrinseca attraverso la definizione di standard di performance, che i vari centri di responsabilità in cui si articola la struttura aziendale, sono chiamati a realizzare per consentire la verifica del raggiungimento degli stessi.

5 Controllo strategico 4 Il controllo strategico è finalizzato a verificare l ’ efficacia di attuazione delle strategie aziendali adottate ai vari livelli ed a fornire informazioni necessarie al loro rafforzamento o alla loro modifica. L ’ attività di controllo strategico non si limita a valutare i risultati conseguiti nel breve periodo, ma tende a sorvegliare l ' andamento complessivo dei fattori interni ed esterni da cui dipende l ' economicità aziendale.

6 LE ATTIVITÀ DEL CONTROLLO DI GESTIONE 5 Raccogliere i dati 40% Organizzare le informazioni 30% Condividere i risultati 20% Analizzare 10%

7 LE ATTIVITÀ DEL CONTROLLO DI GESTIONE 6 Obiettivo Aumentare Diminuire -Tempo per analisi e condivisione dati -Efficacia informazioni lette -Tempo per attività di raccolta e organizzazione dati

8 NECESSITÀ DEL CONTROLLO DI GESTIONE 7 A questo punto una domanda nasce spontanea : di cosa NECESSITA il controllo di gestione ? La risposta è situata in 5 parole : Automatizzare Certificare Omogeneizzare Supervisionare Adattare

9 NECESSITÀ DEL CONTROLLO DI GESTIONE 8 - Permette il caricamento delle informazioni da sistemi esterni eterogenei con caricamenti periodici - Gestione dei ribaltamenti - Salvaguardare la raccolta informazioni manuali - Invio dati, report, analisi ecc.., ai vari attori Automatizzare

10 NECESSITÀ DEL CONTROLLO DI GESTIONE 9 Certificare - Presidio di tutti i processi di caricamento - Controllo quantitativo e qualitativo dei dati raccolti - Controlli quadratura - Segnalazione tempestiva e verifica dati anomali

11 NECESSITÀ DEL CONTROLLO DI GESTIONE 10 Omogeneizzare - Il dato deve essere univoco e condiviso - Evitare ridondanza di informazioni - Il dettaglio delle informazioni deve essere commisurato agli obiettivi di controllo e pianificazione prefissati

12 NECESSITÀ DEL CONTROLLO DI GESTIONE 11 Supervisionare - Gli step di processo devono essere definiti preventivamente - Presidiare che tutti gli attori coinvolti eseguano le proprie attività - Processi delocalizzati nelle attività ma centralizzati nei controlli

13 NECESSITÀ DEL CONTROLLO DI GESTIONE 12 Adattare - I processi organizzativi di un ’ azienda devono cambiare in base al contesto in cui operano - Gestire eventi ambientali, economici e tecnologici - L ’ evoluzione delle strutture organizzative interne - Mercato di riferimento - Gli strumenti adottati devono permettere un repentino adattamento

14 GLI STEP DI PROGETTO Un buono strumento di pianificazione deve permettermi di poter gestire in un unico ambiente i singoli processi incrociando dati e informazione Per ogni processo gestito deve poter declinare : - Le dimensioni del processo - Gli attori coinvolti - Gli step sequenziali o paralleli con cui deve essere gestito 13

15 GLI STEP DI PROGETTO 14 Per agevolare la pianificazione, lo strumento deve permettere di dettagliare gli obiettivi con degli automatismi che siano però guidati dall ’ esperienza e dalle esigenze del cliente in modo flessibile : - Incrementi / decrementi generalizzati - Dettagli automatizzati secondo driver predefiniti e personalizzati

16 GLI STEP DI PROGETTO 15 Lo strumento deve permettere di proporre a corredo dei vari processi le informazioni specifiche di supporto e le parametrizzazioni specifiche del sistema e del processo. Stabilito cosa e in che modo deve essere gestito il sistema dovrà permettere di relazionarsi con un numero variegato ed eterogeneo di fonti dati. Tutto quello che non può potrà essere acquisito da una fonte dati strutturata dovrà poter essere inserito manualmente

17 Grazie per l ' attenzione Dott. Angelo Montella Ing. Salvatore Pecchia


Scaricare ppt "Controllo di gestione, strumenti di pianificazione e step di progetto."

Presentazioni simili


Annunci Google