La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Milano, 29 ottobre 2009 Il tempo è donna? Rapporto di ricerca.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Milano, 29 ottobre 2009 Il tempo è donna? Rapporto di ricerca."— Transcript della presentazione:

1 Milano, 29 ottobre 2009 Il tempo è donna? Rapporto di ricerca

2 2 Indice Obiettivi e metodologia della ricercapag.3 Dati oggettivi4 Percezione soggettiva7 I comportamenti percepiti su di sé e per genere12 Il campione intervistato25 La scheda della ricerca27

3 3 Obiettivi: La ricerca che viene qui presentata indaga le sensazioni e i pensieri della popolazione italiana riguardo alluso e alla percezione del tempo con riferimento al genere: quali differenze vengono attribuite a uomini e donne? Chi dedica più tempo a lavoro, cura di sé e famiglia? Cè una lettura di genere del fenomeno oppure uomini e donne hanno idee simili al riguardo? E, quando parlano di se stessi, cambiano e come le percezioni? Abbiamo confrontato le opinioni con unindagine più oggettiva basata sulla raccolta di diari quotidiani sulluso del tempo, per verificare la loro corrispondenza con le dichiarazioni verbali. Metodologia: Sono state raccolte 801 interviste telefoniche (CATI), somministrate a un campione rappresentativo della popolazione italiana. È stato inoltre effettuato uno studio desk sui dati relativi allimpiego del tempo di uomini e donne in Italia. Obiettivi e metodologia della ricerca

4 44 I dati oggettivi

5 5 VERIFICA OGGETTIVA: Ogni giorno, le donne lavorano quasi unora e mezza più degli uomini, rinunciando a del tempo libero. Suddivisione giornaliera del tempo in ore e minuti di uomini e donne tra i 20 e i 74 anni nellarco di una giornata media. Dati raccolti tramite diario giornaliero. fonte: Christel Aliaga; Population and social conditions; statistics in focus 4/2006; Eurostat Divisione del tempo per uomini e donne Uomini Donne Totale tempo dedicato al lavoro in una giornata: Uomini 6:01 Donne 7:26

6 6 E considerando solo chi lavora? La differenza rimane notevole, anche se si riduce Suddivisione giornaliera del tempo in ore e minuti di uomini e donne occupati tra i 20 e i 74 anni nellarco di una giornata media. Dati raccolti tramite diario giornaliero. fonte: Christel Aliaga; Population and social conditions; statistics in focus 4/2006; Eurostat -solo tra chi lavora- Divisione del tempo per uomini e donne Uomini Donne Totale tempo dedicato al lavoro in una giornata: Uomini 7:23 Donne 8:30

7 77 Percezione soggettiva

8 8 Il tempo libero delle donne viene percepito dalla maggioranza della popolazione uguale o addirittura superiore a quello degli uomini, soprattutto dagli uomini … TESTO DELLA DOMANDA: Secondo lei, nellarco di una giornata media, chi dedica più tempo a se stesso (lettura/tv, relazioni sociali, cura del corpo, shopping …)?. Valori percentuali - Base casi: 801 Tempo dedicato a se stessi Chi dedica più tempo a se stesso? 20, ,6 37,

9 9 Riguardo al tempo dedicato al lavoro, la percezione generale è che lavorino di più gli uomini, il contrario di quanto emerso dalla rilevazione oggettiva. TESTO DELLA DOMANDA: Secondo lei, nellarco di una giornata media, chi dedica più tempo al lavoro?. Valori percentuali - Base casi: 801 Tempo dedicato al lavoro Chi lavora di più? 39,3 18,3 46,4 12,2 26,9 23,9

10 10 Nessun dubbio invece sulla famiglia: gli uomini vi si dedicano molto poco secondo entrambi i sessi TESTO DELLA DOMANDA: Secondo lei, nellarco di una giornata media, chi dedica più tempo alla famiglia?. Valori percentuali - Base casi: 801 Tempo dedicato alla famiglia Chi dedica più tempo alla famiglia? 3,3 76,4 4,9 66,4 1,9 85,6

11 11 Le donne dicono di lavorare sia a casa che fuori più degli uomini e che gli uomini dispongono di più tempo per se stessi. TESTO DELLA DOMANDA: Secondo lei, nellarco di una giornata media, chi dedica più tempo a…?. Valori percentuali - Base casi: 801 …gli uomini …le donne Soprattutto secondo chi ha un titolo di studio basso (+8,8 p.p.), chi abita nelle grandi città (+5,2 p.p. sopra i abitanti), le donne (+4,4 p.p.) Soprattutto secondo gli studenti (+17,1 p.p.), i giovani e gli anziani (+10,2 p.p. tra 18-24enni; +5,7 p.p. tra gli ultra 65enni) Soprattutto secondo gli uomini (+7,1 p.p.); gli operai (+7,1 p.p.) e i giovani (+5,5 p.p.) Soprattutto secondo i residenti nel Nord-Est (+10,7 p.p.); chi ha un basso titolo di studio (+ 7,3 p.p.); chi abita nei piccoli paesi (+7,1 p.p. tra chi abita nei paesi con meno di ab.); gli anziani (+5,9p.p.); le donne (+5,6 p.p.) …gli uomini …le donne Dedicano più tempo a se stessi… Dedicano più tempo al lavoro… Dedicano più tempo alla famiglia… …le donne Soprattutto secondo le casalinghe (+9,3 p.p.); le donne (+9,2 p.p.); i enni (7,2 p.p.); chi vive nei paesi (+6,6 p.p.)

12 12 I comportamenti percepiti su di sé e per genere

13 13 Sette italiani su dieci si ritengono puntuali … senza distinzioni di genere TESTO DELLA DOMANDA: Pensi alla vita di tutti i giorni e ad alcuni comportamenti tipici di ognuno di noi. Mi può dire quanto frequentemente le capita di farsi aspettare?. Valori percentuali - Base casi: 801 Ti fai aspettare? 28,7 71,3 28,9 71,1 28,6 71,4

14 14 … ma sono tre su cinque a ritenere che siano le donne ad arrivare più spesso in ritardo: pregiudizio o realtà? TESTO DELLA DOMANDA: Tra i comportamenti appena visti alcuni sono generalmente associati più alle donne. Altri, invece, agli, uomini. Pensando alle persone che le sono più vicine: partner o migliore amico/amica, le chiederei di dirmi se lo associa più a …? – Farsi aspettare. Valori percentuali - Base casi: 801 E, tra uomini e donne, chi si fa aspettare?

15 15 Nei piccoli centri urbani sono percepiti come più ritardatari gli uomini, in città le donne TESTO DELLA DOMANDA: Pensi alla vita di tutti i giorni e ad alcuni comportamenti tipici di ognuno di noi. Mi può dire quanto frequentemente le capita di farsi aspettare? – Tra i comportamenti appena visti alcuni sono generalmente associati più alle donne. Altri, invece, agli, uomini. Pensando alle persone che le sono più vicine: partner o migliore amico/amica, le chiederei di dirmi se lo associa più a …? – Farsi aspettare. Valori percentuali (di spesso/talvolta per la prima domanda) - Base casi: 801 Gli studenti (+35,1 p.p.), i giovani (+31 p.p. tra i 18-24enni, +5,9 p.p. tra i 25-34enni); chi abita al sud (+5,9 p.p.); i laureati (+4,6 p.p.); gli imprenditori (+4,2 p.p.) Secondo i 35-44enni (+6,5 p.p.), le casalinghe (+5,2 p.p.), al diminuire delle dimensioni del centro abitato (+7,4 p.p. tra paesi di meno di ab.) Secondo gli operai (+7,3 p.p.), i 55-64enni (+5,7 p.p.), i giovani (+5,1 p.p.), i maschi (+5 p.p.), allaumentare delle dimensioni del centro abitato (+12,7 p.p. città tra e abitanti.) …gli uomini …le donne Ti fai aspettare? Troviamo chi si fa aspettare soprattutto tra: E, tra uomini e donne, chi si fa aspettare?

16 16 La grandissima maggioranza dichiara di fare più cose contemporaneamente … soprattutto le donne TESTO DELLA DOMANDA: Pensi alla vita di tutti i giorni e ad alcuni comportamenti tipici di ognuno di noi. Mi può dire quanto frequentemente le capita di fare più cose contemporaneamente?. Valori percentuali - Base casi: 801 Fai più cose contemporaneamente? 83,4 16,6 77,1 22,9 89,2 10,8

17 17 … Anche se metà degli uomini non è daccordo… TESTO DELLA DOMANDA: Tra i comportamenti appena visti alcuni sono generalmente associati più alle donne. Altri, invece, agli, uomini. Pensando alle persone che le sono più vicine: partner o migliore amico/amica, le chiederei di dirmi se lo associa più a …? – Fare più cose contemporaneamente. Valori percentuali - Base casi: 801 E, tra uomini e donne, chi fa più cose contemporaneamente?…

18 18 In entrambi i generi, dichiarare di fare più cose contemporaneamente aumenta col passare del tempo, per poi calare superati i 45 anni TESTO DELLA DOMANDA: Pensi alla vita di tutti i giorni e ad alcuni comportamenti tipici di ognuno di noi. Mi può dire quanto frequentemente le capita di fare più cose contemporaneamente? – Tra i comportamenti appena visti alcuni sono generalmente associati più alle donne. Altri, invece, agli, uomini. Pensando alle persone che le sono più vicine: partner o migliore amico/amica, le chiederei di dirmi se lo associa più a …? – Fare più cose contemporaneamente. Valori percentuali (di spesso/talvolta per la prima domanda) - Base casi: 801 Le casalinghe (+8,4 p.p.), le donne (+5,8 p.p.). Aumenta al crescere del titolo di studio (+12,1 p.p. tra i laureati e chi non ha alcun titolo) e sale allaumentare delletà fino ai anni (+7,2 p.p.) per poi scendere nuovamente. Secondo i maschi (+4,3 p.p.) Secondo le casalinghe (+10,7 p.p.), le donne (+10,5 p.p.), i residenti nel Nord-Ovest (+6,4 p.p.), nei piccoli paesi (+6 p.p. fino a 5000 abitanti), gli insegnanti (+5 p.p.) …gli uomini …le donne Fai più cose contemporaneamente? Troviamo chi fa più cose contemporaneamente soprattutto tra: E, tra uomini e donne, chi fa più cose contemporaneamente?

19 19 Sette donne su dieci ritengono di avere poco tempo da dedicare a se stesse… TESTO DELLA DOMANDA: Pensi alla vita di tutti i giorni e ad alcuni comportamenti tipici di ognuno di noi. Mi può dire quanto frequentemente le capita di avere poco tempo per sé?. Valori percentuali - Base casi: 801 Hai poco tempo per te? 70,4 29,6 65,9 34,2 74,5 25,4

20 20 … metà degli italiani ritiene che siano proprio le donne ad avere poco tempo da dedicarsi; gli uomini, però, pensano innanzitutto che non ci siano grandi differenze tra uomini e donne. TESTO DELLA DOMANDA: Tra i comportamenti appena visti alcuni sono generalmente associati più alle donne. Altri, invece, agli, uomini. Pensando alle persone che le sono più vicine: partner o migliore amico/amica, le chiederei di dirmi se lo associa più a …? – Avere poco tempo per sé. Valori percentuali - Base casi: 801 E, tra uomini e donne, chi ha meno tempo per sé?…

21 21 Ciascun genere, però, ritiene più dellaltro di avere poco tempo per sé TESTO DELLA DOMANDA: Pensi alla vita di tutti i giorni e ad alcuni comportamenti tipici di ognuno di noi. Mi può dire quanto frequentemente le capita di avere poco tempo per sé? – Tra i comportamenti appena visti alcuni sono generalmente associati più alle donne. Altri, invece, agli, uomini. Pensando alle persone che le sono più vicine: partner o migliore amico/amica, le chiederei di dirmi se lo associa più a …? – Avere poco tempo per sé. Valori percentuali (di spesso/talvolta per la prima domanda) - Base casi: 801 Gli impiegati (+8,7 p.p.), tra i 25 e i 54 anni (+7,1 p.p. in media), le donne (+4,2 p.p.). Aumenta al crescere del titolo di studio (+18,7 p.p. tra i laureati e chi non ha alcun titolo) Secondo i maschi (+5,9 p.p.) Secondo le casalinghe (+12,3 p.p.), nei piccoli paesi (+10,7 p.p. fino a 5000 abitanti), le donne (+10,6 p.p.), i residenti nel Nord-Est (+9,3 p.p.). Aumenta al diminuire del titolo di studio (+18,2 p.p. tra chi non ha alcun titolo e i laureati), …gli uomini …le donne Hai poco tempo per te? Troviamo chi ha poco tempo per sé soprattutto tra: E, tra uomini e donne, chi ha meno tempo per sé?

22 22 Quasi nove italiani su dieci sentono che il tempo scorre troppo velocemente… e tra le donne la tendenza si fa ancora più forte TESTO DELLA DOMANDA: Pensi alla vita di tutti i giorni e ad alcuni comportamenti tipici di ognuno di noi. Mi può dire quanto frequentemente le capita di pensare che il tempo scorra troppo veloce?. Valori percentuali - Base casi: 801 Pensi che il tempo scorra troppo veloce? 85,9 14,1 82,8 17,2 88,711,3

23 23 … ma la paura di invecchiare è simile per entrambi i sessi TESTO DELLA DOMANDA: Tra i comportamenti appena visti alcuni sono generalmente associati più alle donne. Altri, invece, agli, uomini. Pensando alle persone che le sono più vicine: partner o migliore amico/amica, le chiederei di dirmi se lo associa più a …? – Avere paura di invecchiare. Valori percentuali - Base casi: 801 E, tra uomini e donne, chi ha più paura di invecchiare?…

24 24 Pensi che il tempo scorra troppo veloce? Troviamo chi pensa che il tempo scorra troppo velocemente soprattutto tra: I più giovani associano la paura di invecchiare alle donne, superati i 35 anni invece viene collegata più agli uomini TESTO DELLA DOMANDA: Pensi alla vita di tutti i giorni e ad alcuni comportamenti tipici di ognuno di noi. Mi può dire quanto frequentemente le capita di pensare che il tempo scorra troppo veloce? – Tra i comportamenti appena visti alcuni sono generalmente associati più alle donne. Altri, invece, agli, uomini. Pensando alle persone che le sono più vicine: partner o migliore amico/amica, le chiederei di dirmi se lo associa più a …? – Avere paura di invecchiare. Valori percentuali (di spesso/talvolta per la prima domanda) - Base casi: 801 Gli impiegati/insegnanti (+4,2 p.p.), i 35-44enni (+4 p.p.), Secondo i 35-44enni (+4,7 p.p.) e i 55-64enni (+4,2 p.p.), i residenti nel Nord-Est (+4 p.p.) Secondo gli studenti (+20,2 p.p.), i giovani (+19,2 p.p. tra i 18 e i 24 anni, +7,3 p.p. tra i 25-34enni), gli uomini (+6,8 p.p.), gli operai (+6,2 p.p.) …gli uomini …le donne E, tra uomini e donne, chi ha più paura di invecchiare?

25 25 Un esperimento … Abbiamo provato a stimare quanto lavorano le donne e gli uomini nellarco di una vita lavorativa …

26 26 … e il risultato è che, tra chi fa anche lavoro retribuito, nel corso di 40 anni … Le donne lavorano un mese allanno più degli uomini, pari a quasi tre anni e mezzo nel corso della vita lavorativa Abbiamo considerato una media di 220 giorni lavorativi allanno per una vita lavorativa di 40 anni. Il risultato è una stima ottenuta elaborando i dati Eurostat presentati in precedenza.

27 27 Il campione

28 28 Il campione intervistato V. Ass.V. % GENERE - Maschi Femmine41752 CLASSI DI ETÀ anni anni anni anni anni oltre i 64 anni18924 TITOLO DI STUDIO -Nessuno/Elementare Licenza media Diploma Laurea/Post laurea8410 V. Ass.V. % PROFESSIONE -Lavoratore autonomo709 -Lavoratore dipendente Operaio Casalinga Studente476 -Pensionato In cerca di occupazione324 AREA GEOGRAFICA -Nord Ovest Nord Est Centro Sue e Isole28335 AMPIEZZA COMUNE DI RESIDENZA -Fino a 5000 abitanti abitanti abitanti abitanti9211 -oltre abitanti18323

29 29 Nota informativa (in ottemperanza al regolamento dellAutorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa: delibera 153/02/CSP, pubblicato su G.U. 185 del 8/8/2002 e 237/03/CSP del 9/12/2003) Soggetto realizzatore: ISPO Ricerche S.r.l. /Gruppo Phonemedia Committente - Acquirente:Eberhard Italia Tipo e oggetto dellindagine: sondaggio dopinione a livello nazionale Metodo di raccolta delle informazioni: C.A.T.I. (Computer Assisted Telephone Interview) Universo di riferimento: popolazione italiana maggiorenne Campione: statisticamente rappresentativo delluniverso di riferimento per genere, età, titolo di studio, condizione occupazionale, area geografica di residenza, ampiezza demografica dei comuni di residenza Estensione territoriale: nazionale Consistenza numerica del campione: 801 casi Rispondenti: informazione allegata ai risultati dellindagine (cfr. % non sa) Elaborazione dati: SPSS Margine di approssimazione:3,5% Date di rilevazione:14-15 ottobre 2009 Indirizzo del sito dove sarà disponibile la documentazione completa in caso di diffusione: In caso di pubblicazione è obbligatorio riportare le informazioni della scheda indicata, a pena di gravi sanzioni. Ispo non si assume alcuna responsabilità in caso di inosservanza.

30 30


Scaricare ppt "Milano, 29 ottobre 2009 Il tempo è donna? Rapporto di ricerca."

Presentazioni simili


Annunci Google