La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Enrico BERTI Introduzione alla metafisica capitolo I, paragrafo 1 origine e significato del termine.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Enrico BERTI Introduzione alla metafisica capitolo I, paragrafo 1 origine e significato del termine."— Transcript della presentazione:

1 Enrico BERTI Introduzione alla metafisica capitolo I, paragrafo 1 origine e significato del termine

2 due posizioni fondamentali opinione più comune

3 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria

4 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring

5 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica

6 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica

7 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi

8 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia

9 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia contro

10 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia contro la tesi non spiega perché Andronico abbia collocato la Metafisica dopo le opere di fisica

11 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia contro la tesi non spiega perché Andronico abbia collocato la Metafisica dopo le opere di fisica il catalogo di Esichio (V-VI sec. d.C.) unanimemente fatto risalire ad uno del III sec., anteriore ad Andronico, riporta 10 dei 14 libri col titolo di Metaphysikà

12 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia opinione minoritaria

13 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia opinione minoritaria [ricostruzione logico-sistematica] Alessandro di Afrodisia (II-III sec. d.C) spiega come Aristotele stesso avrebbe chiamato “metafisica” la scienza detta anche sophia «perché essa sta dopo di quella [la fisica] secondo l’ordine relativo a noi (pros hemàs)»

14 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia opinione minoritaria [ricostruzione logico-sistematica] Alessandro di Afrodisia (II-III sec. d.C) spiega come Aristotele stesso avrebbe chiamato “metafisica” la scienza detta anche sophia «perché essa sta dopo di quella [la fisica] secondo l’ordine relativo a noi (pros hemàs)» perciò Moraux e Reiner fanno risalire collocazione dei libri e nome della scienza allo stesso Aristotele

15 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia opinione minoritaria [ricostruzione logico-sistematica] Alessandro di Afrodisia (II-III sec. d.C) spiega come Aristotele stesso avrebbe chiamato “metafisica” la scienza detta anche sophia «perché essa sta dopo di quella [la fisica] secondo l’ordine relativo a noi (pros hemàs)» perciò Moraux e Reiner fanno risalire collocazione dei libri e nome della scienza allo stesso Aristotele tutti i commentatori neoplatonici hanno identificato la metafisica con quella che Aristotele chiama “scienza teologica” dando al metà il significato di hypér, oltre, sopra

16 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia opinione di Berti

17 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia opinione di Berti [ricostruzione storico-genetica] in un primo momento Aristotele ha identificato la sophìa o “scienza delle cause prime” con la scienza della natura (physikà), ma constatando che alcune di queste cause sporgevano rispetto alla natura, ha dovuto riformulare il suo progetto pensando all’oggetto della filosofia come l’ente in quanto ente

18 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia opinione di Berti [ricostruzione storico-genetica] in un primo momento Aristotele ha identificato la sophìa o “scienza delle cause prime” con la scienza della natura (physikà), ma constatando che alcune di queste cause sporgevano rispetto alla natura, ha dovuto riformulare il suo progetto pensando all’oggetto della filosofia come l’ente in quanto ente la metafisica è “dopo” la fisica perché cerca le cause partendo dalla natura per trovarle nella sostanza “sovra” sensibile

19 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia opinione di Berti [ricostruzione storico-genetica] in un primo momento Aristotele ha identificato la sophìa o “scienza delle cause prime” con la scienza della natura (physikà), ma constatando che alcune di queste cause sporgevano rispetto alla natura, ha dovuto riformulare il suo progetto pensando all’oggetto della filosofia come l’ente in quanto ente la metafisica è “dopo” la fisica perché cerca le cause partendo dalla natura per trovarle nella sostanza “sovra” sensibile la metafisica si configura così anche come la scienza della totalità del reale

20 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia ancora Berti

21 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia ancora Berti per Aristotele coincidono nella metafisica:

22 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia ancora Berti per Aristotele coincidono nella metafisica: - scienza della totalità del reale

23 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia ancora Berti per Aristotele coincidono nella metafisica: - scienza della totalità del reale - scienza del sovrasensibile

24 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia ancora Berti per Aristotele coincidono nella metafisica: - scienza della totalità del reale - scienza del sovrasensibile in sintesi: ontologia e teologia

25 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia ancora Berti per Aristotele coincidono nella metafisica: - scienza della totalità del reale - scienza del sovrasensibile in sintesi: ontologia e teologia ciò malgrado l’opinione di grandi interpreti di Aristotele, quali: Natorp, Jaeger, Heidegger, Aubenque

26 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia ancora Berti per Aristotele coincidono nella metafisica: - scienza della totalità del reale - scienza del sovrasensibile in sintesi: ontologia e teologia ciò malgrado l’opinione di grandi interpreti di Aristotele, quali: Natorp, Jaeger, Heidegger, Aubenque perciò il termine ha connotato anche dottrine che trovano le cause prime all’interno del mondo dell’esperienza

27 due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è di origine bibliotecaria sostenuta da Bonitz, Zeller, Düring Andronico di Rodi (I sec. a.C.) avrebbe posto “dopo” le opere di fisica (metà ta physikà) i libri da allora denominati Metafisica per Heidegger: Andronico avrebbe posto “dopo” tali libri perché affini alla fisica per Düring: li avrebbe posti dopo perché i 14 libri trattano di argomenti troppo diversi e così ce li tramanda la storia ancora Berti per Aristotele coincidono nella metafisica: - scienza della totalità del reale - scienza del sovrasensibile in sintesi: ontologia e teologia ciò malgrado l’opinione di grandi interpreti di Aristotele, quali: Natorp, Jaeger, Heidegger, Aubenque perciò il termine ha connotato anche dottrine che trovano le cause prime all’interno del mondo dell’esperienza la si può far nascere con i presocratici o con Platone

28 tratti della metafisica nelle due posizioni fondamentali opinione più comuneopinione di Berti

29 tratti della metafisica nelle due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è estrinseco alla materia trattata opinione di Berti il termine inerisce direttamente la materia trattata

30 tratti della metafisica nelle due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è estrinseco alla materia trattata -metà indica soltanto un “dopo” di tipo spaziale opinione di Berti il termine inerisce direttamente la materia trattata -metà indica “dopo” ed anche “oltre” nell’ordine di ricerca

31 tratti della metafisica nelle due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è estrinseco alla materia trattata -metà indica soltanto un “dopo” di tipo spaziale i 14 libri sono uniti assieme solo dal fatto di esser stati posti dopo le opere fisiche opinione di Berti il termine inerisce direttamente la materia trattata -metà indica “dopo” ed anche “oltre” nell’ordine di ricerca i 14 libri, nella loro varietà, presentano la ricerca intorno alle cause sovrasensibili del reale

32 tratti della metafisica nelle due posizioni fondamentali opinione più comune il termine è estrinseco alla materia trattata -metà indica soltanto un “dopo” di tipo spaziale i 14 libri sono uniti assieme solo dal fatto di esser stati posti dopo le opere fisiche gli argomenti trattati dai vari libri sono i più disparati … opinione di Berti il termine inerisce direttamente la materia trattata -metà indica “dopo” ed anche “oltre” nell’ordine di ricerca i 14 libri, nella loro varietà, presentano la ricerca intorno alle cause sovrasensibili del reale l’argomento dei libri è la ricerca della causa ultima della totalità del reale nel sovrasensibile (unità di ontologia e teologia)


Scaricare ppt "Enrico BERTI Introduzione alla metafisica capitolo I, paragrafo 1 origine e significato del termine."

Presentazioni simili


Annunci Google