La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ANTI-DOPING. Il DOPING è vecchio come lo sport… MILONE Inventore del carico progressivo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ANTI-DOPING. Il DOPING è vecchio come lo sport… MILONE Inventore del carico progressivo."— Transcript della presentazione:

1 ANTI-DOPING

2 Il DOPING è vecchio come lo sport… MILONE Inventore del carico progressivo

3 Il DOPING è vecchio come lo sport… MILONE 10 KG di carne di carne di antilope durante gli allenamenti!!!! CREDENZA carne di capra per il saltatore carne di antilope per il corridore carne di toro per il lottatore …tutto con una buona dose di pane e vino!!

4 doop = miscuglio di sostanze energetiche che i marinai ingerivano per affrontare le tempeste. doping: additivo che modifica il rendimento

5 In tempi più moderni… 1896: Arthur Linton vince la Parigi-Bordeaux morendo subito dopo per un mix di cocaina ed etere 1896: Arthur Linton vince la Parigi-Bordeaux morendo subito dopo per un mix di cocaina ed etere 1908: Dorandro Petri vince la maratona di Londra e muore stroncato dalla fatica per una dose di stricnina*** e cognac 1908: Dorandro Petri vince la maratona di Londra e muore stroncato dalla fatica per una dose di stricnina*** e cognac 1904: Thomas Hicks viene colto da malore dopo aver vinto la maratona olimpica avendo sniffato solfato di stricnina durante la gara 1904: Thomas Hicks viene colto da malore dopo aver vinto la maratona olimpica avendo sniffato solfato di stricnina durante la gara *** la stricnina a dosi non letali determina aumento della forza muscolare

6 Anni 40 ai piloti tedeschi viene somministrato della simipramina prima della partenza per lInghilterra per renderli più aggressivi e spericolati… ed effettivamente … ma poi…

7 È evidente che qualcosa non va… Le prime sanzioni contro il doping si hanno con limpero romano… …chi veniva scoperto a drogare i cavalli veniva punito con la morte

8 Nello sport il DOPING non è stato né combattuto né punito, almeno fino a quando non si sono avute le prime morti correlabili allassunzione di farmaci (Simpson – 1996) Alfredo Franzini (49) = simipramina e steamina Knud Jensen (60) = anfetamine Tom Simpson (67) = anfetamine Luis Quadri (68) = anfetamine

9 DOPING Somministrazione di farmaci o di sostanze biologicamente o farmacologicamente attive e la sottoposizione a pratiche mediche non giustificate da condizioni psicofisiche o biologiche dellorganismo al fine di alterare la le prestazioni agonistiche degli atleti. Somministrazione di farmaci o di sostanze biologicamente o farmacologicamente attive e ladozione di pratiche mediche non giustificate da condizioni patologiche, finalizzate e comunque idonee a modificare i risultati dei controllo anti-doping

10 MA PERCHE???? Per due motivi essenziali Tutela e promozione della salute Principi generali di lealtà e probità dello sport

11 TUTELARE SANZIONARE Per lunghi anni ogni federazione aveva un proprio regolamento, cosicché per uso di anabolizzanti, veniva punito nel calcio con 5 o 6 mesi di squalifica (Couto e Davis) nel ciclismo con 6 mesi (Casagrande) nellatletica leggera e nel nuoto con 4 anni

12 WADA Word Anti-Doping Agent (1999) Unico codice mondiale entrato in vigore il 1° gennaio 2004 Entro il 2006 tutte le federazioni sportive hanno adeguato i loro statuti e regolamenti al codice mondiale In Italia il CONI è interessato in gran parte della procedura anti-doping. La normativa anti-doping pubblicata sul sito del CONI diviene normativa vigente per tutte le federazioni sportive.

13 UN PO DI LEGISLAZIONE

14 norme Le norme anti-doping non sono soggette ai principi del diritto pubblico e del diritto del lavoro (una sospensione di 2 anni non sarebbe applicabile a nessun lavoratore non- sportivo) controlli I controlli anti-doping possono essere effettuati da: Federazioni internazionali Federazioni nazionali CONI Ministero della Salute Ogni caso di positività viene comunicato allUfficio della Procura Anti-Doping del CONI, il quale ufficio apre uninchiesta, ascolta lindagato e rappresenta laccusa in ogni procedimento disciplinare nonché processo penale trasmette gli atti alla Procura della Repubblica (cosicché ad ogni positività segue in processo penale) I procedimenti disciplinari si svolgono davanti al Giudice sportivo della Federazione di appartenenza e la Procura Anti-Doping del CONI funge sempre da pubblica accusa

15 COSA FARE SE CAPITA??? 1.Una volta scoperta e comunicata la positività ad una sostanza dopante, latleta deve chiede immediatamente di sottoporsi alla controanalisi (la procedura non è più automatica) Ovviamente ha senso richiedere la controanalisi solo se si è sicuri di non aver assunto sostanze dopanti o quando la sostanza ha una soglia limite al di sotto della quale la stessa non viene considerata dopante. 2.Iniziata la procedura disciplinare, sussiste linversione dellonere della prova 3.Verificare il doping involontario 4.Essere certi di essere stati aderenti ai principi di lealtà e probità dello sport

16 INVERSIONE DELLONERE DELLA PROVA Colpevole fino a prova contraria** ** norma valida solo nel processo sportivo è lindagato (con il proprio staff tecnico) che deve dimostrare la propria innocenza

17 DOPING INVOLONTARIO Qualcuno ha contaminato qualcosa che ho assunto Gli integratori che ho assunto erano contaminati da steroidi Si viene punti anche per poca attenzione alla propria condotta: ci sono state molte condanne per atleti che avevano assunto integratori contaminati da sostanze anabolizzanti (non approvati dal Ministero della Salute). Latleta ed il suo entourage devono controllare tutti i farmaci e tutti gli integratori assunti dallatleta e lo stesso atleta ha il dovere di non assumere farmaci, integratori, bevande o cibi di cui non conosca la provenienza.

18 LEALTA E PROBITA Latleta deve attenersi ai principi fondamentali della Carta Olimpica. Cioè… Somministrazione di farmaci o di sostanze biologicamente o farmacologicamente attive e la sottoposizione a pratiche mediche non giustificate da condizioni psicofisiche o biologiche dellorganismo al fine di alterare la le prestazioni agonistiche degli atleti. Basta aver messo in atto azioni che siano contrari alla realtà e probità, cioè E PUNITA ANCHE LA RICERCA DI SOSTANZE PER MIGLIORARE LA PRESTAZIONE SPORTIVA

19 Maradona dichiarò che faceva uso di cocaina non per aumentare le prestazioni sportive ma solo in quanto tossicodipentedente. Il Giudice sportivo sentenziò che, anche qualora non ci fosse stata alcuna azione dopante nella sostanza assunta, la squalifica andava comminata perché la sostanza era comunque vietata e la condotta dellatleta aveva violato lobbligo di lealtà e probità. Ci sono state anche condanne per quei tecnici che, pur non avendo assunto sostanze dopanti, avevano certo di reperirle o erano stati intercettati nel tentativo di chiedere aiuto o consigli per il loro acquisto e somministrazione.

20 RICORDARE CHE… Una sanzione emessa da una Federazione sportiva è valida per tutto lordinamento sportivo. Una squalifica superiore ad un anno vieta a vita la possibilità di ricoprire incarichi dirigenziali nel CONI ed in tutte le sue Federazioni. E vietato ai tesserati di servirsi della consulenza di soggetti squalificati per violazioni della normativa Anti-Doping (quindi si può essere processati per aver nominato come dirigente sportivo, accompagnatore un soggetto squalificato)

21 UN PO DI LEGISLAZIONE… PRATICA!!

22 LISTA DELLE SOSTANZE PROIBITE La lista delle sostanze proibite viene redatta dalla WADA e resa pubblica in lingua Inglese e Francese (in caso di disparità prevale sempre linglese). In Italia la lista viene anche pubblicata nella GU (in italiano). Somministrazione di farmaci o di sostanze biologicamente o farmacologicamente attive e ladozione di pratiche mediche non giustificate da condizioni patologiche, finalizzate e comunque idonee a modificare i risultati dei controllo anti-doping Ricordare…

23 Sostanze e Metodi proibiti sempre; Sostanze e Metodi proibiti sempre; Sostanze e Metodi proibiti In Competizione Sostanze e Metodi proibiti In Competizione Sostanze e Metodi proibiti in Particolari Sport Sostanze e Metodi proibiti in Particolari Sport Sostanze Specifiche Sostanze Specifiche CLASSIFICAZIONE

24

25 Lidentificazione di qualsiasi sostanza contenuta allinterno della lista precedente oppure di un suo metabolita e di un relativo marker – a qualsiasi contrazione (anche g/ml) – per essere POSITIVI. MA NON SOLO….

26 ATTENZIONE Alcune di queste molecole possono esse utilizzate in medicinali comuni Alcune pomate utilizzate per rimarginare le ferite contengono Clostebol perché il clostebol acetato, derivato del testosterone, esercita un effetto trofico-cicatrizzante e determina un netto accorciamento del tempo di riparazione delle lesioni cutanee e cutaneo-mucose. Esso deve questo effetto alla proprieta' comune a tutti gli steroidi anabolizzanti di attivare i meccanismi biochimici cellulari delegati alle sintesi proteiche e cioe' alla formazione del piu' importante materiale da costruzione da cui dipendono in definitiva il processo di granulazione e quello di riepitelizzazioneil clostebol acetato, derivato del testosterone, esercita un effetto trofico-cicatrizzante e determina un netto accorciamento del tempo di riparazione delle lesioni cutanee e cutaneo-mucose. Esso deve questo effetto alla proprieta' comune a tutti gli steroidi anabolizzanti di attivare i meccanismi biochimici cellulari delegati alle sintesi proteiche e cioe' alla formazione del piu' importante materiale da costruzione da cui dipendono in definitiva il processo di granulazione e quello di riepitelizzazione

27

28 Sono sostanze naturalmente presenti nellorganismo: la loro concentrazione plasmatica è soggetta a fluttuazioni (controllo a feed-back) allinterno di limiti abbastanza definiti (anche allinterno della variabilità individuale). Infatti… E sempre latleta che deve dimostrarsi innocente

29 Ma non solo, perché, anche se la concentrazione è nei limiti, si possono richiedere ulteriori analisi se… o il rapporto con gli altri ormoni endogeni (o marker o metaboliti) non è corretto (T/E > 4/1) e quindi fa presupporre lorigine esogena o con metodiche estremamente accurate (IRMS) si riesce a verificare lorigine esogena dellormone

30

31

32

33

34 Esempio…. Il POMPELMO

35

36 Gli agenti mascheranti vengono utilizzati o per facilitare leliminazione della sostanza dopante attraverso le urine aumentandone il volume (opportunamente colorate), oppure modificano le caratteristiche del sangue per sviare alcune analisi come la percentuale di globuli rossi

37

38

39

40

41 Alcuni stimolanti sono presenti in spray nasali decongestionanti.

42

43

44

45

46 CHI E SOGGETTO A CONTROLLO?? Tutti colo che partecipano a manifestazioni sportive organizzate da FIN, CONI, FINA, CIO, ILS, enti di promozione, scuole… CHI CONTROLLA?? Ministero della Salute, FIN, WADA… QUANDO?? In competizione, fuori competizione, con preavviso, senza preavviso La FIN controlla gli Assoluti con preavviso, le altre competizioni il Ministero della Salute

47 E SE LATLETA E MALATO E NECESSITA DI FARMACI PROIBITI?? Lo può fare – se lassunzione è REALMENTE giustificata – ma lo deve comunicare facendo una RICHIESTA DI ESENZIONE La FIN controlla gli Assoluti con preavviso, gli altri il Ministero della Salute Gli atleti vengono divisi in tre categorie: 1 - Atleti inseriti nel RTP** internazionale; 1 - Atleti inseriti nel RTP** internazionale; 2 - Atleti inseriti nel RTP** nazionale; 2 - Atleti inseriti nel RTP** nazionale; 3 - Tutti gli altri atleti (inclusi master e propaganda). 3 - Tutti gli altri atleti (inclusi master e propaganda). **Registered Testing Pool

48 1 - Atleti inseriti nel RTP internazionale 1 - Atleti inseriti nel RTP internazionale Primi 50 al mondo nelle graduatorie stagionali;Primi 50 al mondo nelle graduatorie stagionali; Nuoto di fondo e tuffi: essere nei primi 25 nelle Nuoto di fondo e tuffi: essere nei primi 25 nelle maggiori competizioni internazionali; maggiori competizioni internazionali; Pallanuoto, nuoto sincronizzato: membri della Pallanuoto, nuoto sincronizzato: membri della Nazionale Assoluta. Nazionale Assoluta. QUESTI ATLETI DEVONO INVIARE LA RICHIESTA ALLA FINA

49 2 - Atleti inseriti nel RTP nazionale apparteneti al Club Olimpico; apparteneti al Club Olimpico; inseriti nellRTP internazionale; inseriti nellRTP internazionale; convocati nelle Squadre Nazionali Assolute; convocati nelle Squadre Nazionali Assolute; partecipanti ai campionati di Pallanuoto di A1 M e F partecipanti ai campionati di Pallanuoto di A1 M e F che stanno scontando una sospensione o una squalifica per doping; che stanno scontando una sospensione o una squalifica per doping; con rapporto T/E alterato (dalla notifica sino alla definizione dellesito avverso). con rapporto T/E alterato (dalla notifica sino alla definizione dellesito avverso). QUESTI ATLETI DEVONO INVIARE LA RICHIESTA ALLA FIN (che la trasmetterà al CONI)

50 ESISTONO DUE MODULI Modulo per lesenzione standard (TUE – Therapeutic Use Exemption) Modulo per lesenzione abbreviata (ATUE – Abbreviated Therapeutic Use Exemption) Modulo per lesenzione abbreviata (ATUE – Abbreviated Therapeutic Use Exemption) Che differiscono anche per la procedura di segnalazione ed approvazione

51

52

53

54 La diagnosi e la conseguente prescrizione terapeutica indicate nella modulistica dovranno essere attestate dal medico specialista competente che in calce dovrà sottoscrivere: Il sottoscritto medico specialista è consapevole che il presente certificato è rilasciato ai fini delleventuale deroga alla normativa antidoping da parte degli organi competenti tra cui il Comitato per lesenzione a Fini terapeutici (CEFT-CONI) che si riserva, sulla base della documentazione prodotta, di concedere lesenzione o di provvedere ad eventuali segnalazioni ai competenti organi di giustizia (cfr. Legge 376/2000).Il sottoscritto medico specialista è consapevole che il presente certificato è rilasciato ai fini delleventuale deroga alla normativa antidoping da parte degli organi competenti tra cui il Comitato per lesenzione a Fini terapeutici (CEFT-CONI) che si riserva, sulla base della documentazione prodotta, di concedere lesenzione o di provvedere ad eventuali segnalazioni ai competenti organi di giustizia (cfr. Legge 376/2000).

55 l moduli compilati per intero devono essere inviati: alla Commissione Federale Antidoping, FIN, Stadio Olimpico Curva Nord, ROMA, fax , tel , da parte degli atleti inseriti nel RTP nazionale alla FINA – Avenue de lAvant-Poste 4, 1005 LAUSANNE, Switzerland, fax , da parte degli atleti inseriti nel RTP internazionale. Il certificato di esenzione avrà valore anche in campo nazionale.

56 PER POTER UTILIZZARE IL FARMACO – A MENO DI USO URGENTE NON PROCASTINABILE – BISOGNA OTTENERE COMUNICAZIONE DELLAUTORIZZAZIONE

57

58 1 - Sostanze vietate ad azione stimolante ed anabolizzante. salbutamoloformoterolosalmeteroloterbutalina Consentiti per inalazione unicamente allo scopo di prevenire e/o curare lasma o la broncocostrizione indotte dallesercizio.

59 Concentrazioni urinarie che devono essere segnalate come positive dai laboratori: superiore a 1000 ng/ml in questo caso la richiesta desenzione non vale perché è presumibile luso della sostanza come anabolizzante Ma attenzione…SALBUTAMOLO

60 2 – Glucocorticosteroidi Vanno segnalati i glucocorticosteroidi somministrati per via non sistemica esclusa quella dermica. In poche parole: via orale, endovenosa, intramuscolare, sottocutanea (tutte quelle che richiedono lago): per tali vie serve il TUE via cutanea: non richiede né TUE né ATUE via cutanea: non richiede né TUE né ATUE altre vie topiche (nasale, aeree, mucosale e le altre che non richiedono lago): serve lATUE altre vie topiche (nasale, aeree, mucosale e le altre che non richiedono lago): serve lATUE

61 Per lATUE non è necessario attendere lapprovazione ma lesenzione inizia dal momento della comunicazione.

62 Il CONI segnalerà successivamente allatleta ed alla federazione laccoglimento o meno della domanda e la durata dellautorizzazione ATTENZIONE !!! La durata dellautorizzazione di solito è di sei mesi e scadrà comunque alla fine dellanno solare. Se, nel frattempo, si verificherà la scadenza del certificato didoneità, lautorizzazione decade e si dovrà inviare il nuovo certificato didoneità con una copia del vecchio ATUE.

63 1. Copia del certificato medico didoneità allattività sportiva agonistica. 2. Dichiarazione di consenso sottoscritta dallatleta (reperibile sul sito federale). (reperibile sul sito federale)(reperibile sul sito federale) 3. Informativa sottoscritta dallatleta (reperibile sul sito federale). 4. Documentazione comprovante il versamento dei diritti amministrativi a favore della CONI Servizi SpA (BNL Agenzia 6309 – C/C 9000 – ABI – CAB – CIN K) in misura di 85,00 per la richiesta desenzione standard (TUE) e 45,00 per quella abbreviata (ATUE). (reperibile sul sito federale)(reperibile sul sito federale) 5. Documentazione clinica comprovante la diagnosi. Documenti da inviare alla FIN assieme al TUE o ATUE da parte degli atleti inseriti nellRTP nazionale

64

65 3 - Tutti gli altri atleti (inclusi master e propaganda) Gli atleti non inseriti negli elenchi RTP, anche se partecipano ai Campionati Italiani Assoluti di nuoto, tuffi, nuoto sincronizzato e salvamento, e la categoria master e propaganda, non devono compilare preventivamente il modulo di richiesta desenzione (TUE o ATUE) ma devono comunque, a seguito di controllo, oltre a dichiarare nel verbale i farmaci assunti negli ultimi 30 giorni, inviare alla Commissione Antidoping del CONI entro 7 giorni lavorativi la dichiarazione di uso terapeutico.

66

67

68

69 La mancata osservazione di queste regole può determinare lapplicazione di sanzioni in caso di positività al controllo antidoping. Norme per la Notifica Ricordarsi dei farmaci con bollino Anti-Doping

70 LE SOSTANZE

71 Somministrazione di farmaci o di sostanze biologicamente o farmacologicamente attive e la sottoposizione a pratiche mediche non giustificate da condizioni psicofisiche o biologiche dellorganismo al fine di alterare la le prestazioni agonistiche degli atleti. Li abbiamo già visti Integratori (sali – vitamine- AA) Farmaci diversi come i rimedi farmacognostici

72 FARMACI AD ATTIVITA DOPANTE

73 STIMOLANTI inducono gli effetti tipici delladrenalina = stimolazione del sistema simpatico*** stimolazione del sistema simpatico*** *** Attacca e scappa

74 STEROIDI ANABOLIZZANTI Sono sostanze che derivano dal colesterolo (steroidi) derivano dal testosterone ed accelerano i fenomeni diinsieme di sintesi delle proteine, dei carboidrati e dei lipidi.

75 ** confusione – scarsità di giudizio – impulsività - deliri – manie - violenza sintomi psicotici ( 1 3 dei consumatori) astinenza: grave depressione maggiore (fino a 3 mesi dopo la sospensione)

76

77 ERITROPOIETINA E lormone che stimola la produzione di globuli rossi (al posto della trasfusione). Si ovvia con lallenamento ad alta quota

78 rh-GH ORMONE DELLA CRESCITA (e relativi fattori di rilascio e mediatori)

79 INTEGRATORI ALIMENTARI

80

81 CLASSIFICAZIONE MINISTERO DELLA SANITA, CIRCOLARE 7 GIUGNO 1999 Prodotti finalizzati ad un integrazione energetica;Prodotti finalizzati ad un integrazione energetica; Prodotti con minerali destinati a reintegrare le perdite idrosaline causate dalla sudorazione conseguente all attività muscolare svolta;Prodotti con minerali destinati a reintegrare le perdite idrosaline causate dalla sudorazione conseguente all attività muscolare svolta; Prodotti finalizzati all integrazione di proteine;Prodotti finalizzati all integrazione di proteine; Prodotti finalizzati all integrazione di aminoacidi e derivati;Prodotti finalizzati all integrazione di aminoacidi e derivati; Altri prodotti con valenza nutrizionale, adattati ad un intenso sforzo muscolare;Altri prodotti con valenza nutrizionale, adattati ad un intenso sforzo muscolare; Combinazione dei suddetti prodotti.Combinazione dei suddetti prodotti.

82 QUEL CHE NO STROSSA INGRASSA

83 Il corpo ci fu dato senza veleno e non contiene veleno, ma ciò che diamo al corpo come nutrimento contiene veleno Tutte le sostanze sono veleno, non ce nè nessuna che non sia un veleno. La dose giusta differenzia il veleno dal rimedio Paracelso – 1500 a.C.

84 XXXXXXXYN Composizione: Vit..A 3333 U.I., tiamina mononitrato (vit.B1) 20mg, riboflavin -5 - monofosfato, sale monosodico (vit.B2) 5mg, nicotinammide (vit.PP) 50mg, piridossina cloridrato (vit.B6) 10mg, calcio pantotenato 11,6mg, biotina 2,3mg, cianocobalamina (vit.B12) 5mcg, acido ascorbico (vit.C) 150mg, ergocalciferolo (vit.D2) 400 U.I., d, l - alfa - tocoferil acetato (vit.E) 10mg, calcio glicerofosfato 262mg, ferro (oso) carbonato saccarato 12,5mg, magnesio glicerofosfato 40mg, manganese solfato tetraidrato 2,05mg, rame (ico) solfato pentaidrato 0,39mg, zinco solfato 2,3mg, sodio molibdato diidrato 0,25m Indicazioni: Stati carenziali primari e secondari; Coadiuvante negli stati convalescenziali e di debilitazione organica; Ipovitaminosi in corso di terapia antibiotica prolungata; Attenzione: In gravidanza non superare il fabbisogno giornaliero di Vit.A raccomandato ( UI), nella profilassi della carenza di Vit.D sono sufficienti 400UI/die. In caso di impiego di dosi incongruentemente elevate per periodi prolungati potrebbero verificarsi fenomeni di ipervitaminosi A e D; Interazioni di Xxxxxxxyn (A) e di altri farmaci (B) Levodopa - La vitamina B6 antagonizza lattività di B;

85 CREATINA Si trova principalmente nella carne (circa mezzo grammo per ogni etto) Il fegato ne produce circa 1 g al giorno Il fabbisogno giornaliero è di circa 2 g e non esiste nessuna prova che la creatina sia consumata di più da chi fa sport Guarda biofisiologia1

86 La creatina viene usata nelle discipline sportive che richiedono scatti brevi, ma intensi e ripetuti pensando che possa aumentare la resistenza allo sforzo In realtà, lassunzione di creatina in più non ha effetto. Essa può aumentare le riserve muscolari solo se queste sono molto scarse (vegetariani) La creatina non è inclusa fra le sostanze proibite, ma la legge ha fissato dei limiti per lassunzione (3 g al giorno)

87 Aminoacidi essenziali Aminoacidi essenziali: leucina, isoleucina, valina, lisina, triptofano, metionina, fenilalanina e treonina Aminoacidi ramificati Aminoacidi ramificati: Valina LeucinaIsoleucina

88 AminoacidiProteina NH 3 Urina Eccesso di introduzione di proteine NON ESISTE FORMA DI DEPOSITO

89 Le proteine sono formate da lunghe catene di aminoacidi. Sette dei 22 aminoacidi sono chiamati essenziali perché lorganismo non può sintetizzarli I BCAA (valina, leucina, isoleucina) sono essenziali e servono sia per produrre zuccheri sia per fornire direttamente energia ai muscoli Un etto di carne o formaggio ne contiene circa 6 g

90 Esistono in commercio molti prodotti contenenti BCAA: essi vengono reclamizzati come in grado di migliorare le qualità muscolari (volume, forza) Lesercizio fa diminuire temporaneamente i livelli dei BCAA nel sangue, ma la loro assunzione in eccesso non ha effetti diretti sui muscoli e sulle prestazioni I BCAA non sono vietati, ma la legge ha fissato dei limiti per lassunzione (5 g al giorno)

91 ALCUNI ESEMPI

92 ELEMENTOEFFETTI BIOLOGICICARENZEECCESSIFALSI MITI Potassio è indispensabile per la conduzione dei nervi e la contrattilità del miocardio Stanchezza muscolare e alterazioni del ritmo cardiaco alterazioni del ritmo cardiaco (più pericolo con determinati farmaci) Aiuta a prevenire i tumori (bias) Magnesio Indispensabile per far funzionare lATP, al contrazione muscolare e la fisiologia cellualare Ritardi nella crescita, debolezza, disturbi comportamentali, ritardo dellaccrescimento fetale Ipotensione, depressione dei riflessi e paralisi flaccida, meglio prenderne tanto (si rischia la diarrea) Calcio Serve come costituente dellosso e serve per la contrazione muscolare Disturbi cardiaci, ipereccitabilità muscolare ed osteoporosi, rachitismo Raro (può avvenire per eccesso di vitamina D): danni al rene Vanadio Non si sa (forse migliora la tolleranza al glucosio e sembra implicato nei meccanismi di immagazzinamento dellenergia – in ultra-ultratraccia) ?? CromoImplicato nel metabolismo glucidico Placche ateroscherotiche allaorta ed aumeto del colosterolo Diminuisce la glicemia

93 ELEMENTO EFFETTI BIOLOGICI CARENZEECCESSI FALSI MITI Manganese Serve per far funzionare gli enzimi che eliminano i radicali liberi Maggiore incidenza di malformazioni detali Se in eccesso durante la gravidanza sembra determinare problemi di accrescimento dopo il parto Sindorme Parkinson- simile Ferro Serve per ancorare lossigeno nei globuli rossi e nei tessuti anemia Emosiderosi e cirrosi epatica – in casi estremi nausea e vomito ematico, shock ed acidosi metabiolica Fa sempre bene RameServe per far funzionare numerosi enzimi e per il funzionamento del sistema immunitario Aneurismi aorticiForse aumento degli accidenti cardiovascolari – accumulo in vari organi (soprattutto fegato) e danno tissutale

94 ELEMENTO EFFETTI BIOLOGICI CARENZEECCESSI Vitamina A Serve per la vista e nei sistemi di protezione da stress ossidativo Visione notturna difficile – secchezza delle fauci Xerostomia e secchezza degli epiteli – disturbi dellossificazione - teratogena Vitamina DAumenta lassorbimento del calcio Rachitismo e disturbi da carenza di Ca Calcificazioni alle arterie coronarie

95 Uno studio epidemiologico di metanalisi ha preso in considerazione lutilizzo di integratori alimentari contenenti betacarotene, vitamina A, C, E e selenio contro placebo in pazienti senza carenze nutrizionali. RISULTATI: la revisione della letteratura ha evidenziato che il betacarotene, la vitamina A ed E, assunte singolarmente o in associazione con altri supplementi di antiossidanti, determinano un aumento significativo della mortalità. Non è stato possibile esprimere alcun giudizio sulla vitamina C, in quanto non si dispone di sufficienti evidenze. Per il selenio, è stata osservata una tendenza alla riduzione della mortalità, ma solo quando sono stati inclusi nella revisione anche i trial metodologicamente meno affidabili. Non è stato possibile definire le cause specifiche che hanno determinato laumento della mortalità; è comunque probabile che le cause principali siano correlate a neoplasie e a malattie cardiovascolari Riassunto tratto da NCF – luglio 2008 de Antioxidant supplement for prevention on mortality in healthy partecipants and patients with various deseases – Bjelakovic G. et al – the Cochrane Library 2008 – Issue 2

96 INQUINANTI NON DICHIARATI

97

98

99

100 PRODOTTI DI ORIGINE VEGETALE

101

102 Attenzione: Oltre al principio attivo cè da tenere in considerazione anche la matrice Oltre al principio attivo cè da tenere in considerazione anche la matrice La quantità di principio attivo dipende dalla specie della pianta e dal momento di raccolta (periodo balsamico) La quantità di principio attivo dipende dalla specie della pianta e dal momento di raccolta (periodo balsamico) Possibilità di inquinanti Possibilità di inquinanti Possibilità di interazioni con la terapia farmacologica (ricorda il succo di pompelmo) Possibilità di interazioni con la terapia farmacologica (ricorda il succo di pompelmo)

103 Effetti farmacologici e potenziali complicazioni di alcune erbe il cui uso è largamente diffuso nel mondo (Skinner CM, Rangasami J., 2002, modificato) Nome erba Usi comuni Effetti farmacologiciPotenziali complicazioni Aglio Antiipertensivo. Diminuisce il livello dei lipidi. Antitrombotico. Inibisce laggregazione piastrinica (parzialmente irreversibile). Abbassa il livello plasmatico di lipidi e colesterolo. Può potenziare altri inibitori piastrinici. Aumenta il rischio di sanguinamento durante intervento chirurgico. Echinacea Profilassi e trattamento di infezioni virali, batteriche e fungine. Stimola il sistema immunitario.Riduce lefficacia degli immunosoppressori. Può causare epatotossicità specialmente quando usata con altri farmaci epatotossici. Efedra o Ma Huang Adiuvante della dieta.Azione simpaticomimetica diretta e indiretta. Aritmie con alotano. Tachifilassi con efedrina usata in intervento chirurgico. La dipendenza aumenta il lavoro cardiaco e la pressione sanguigna con potenziale infarto del miocardio durante intervento. Ginkgo Stimola la circolazione. Usato nel trattamento dei disturbi nella demenza di Alzheimer, disturbi vascolari periferici e disfunzioni erettili. Inibisce il fattore attivante delle piastrine. Antiossidante. Modula lattività di neurotrasmettitori centrali. Aumenta il rischio di sanguinamento durante intervento chirurgico. Può potenziare altri inibitori piastrinici. Ginseng Protegge il corpo contro lo stress e regola lomeostasi. Poco compresi. Possibile meccanismo simile a quello degli ormoni steroidei. Inibisce laggregazione piastrinica (parzialmente irreversibile). Aumenta il rischio di sanguinamento durante intervento chirurgico. Potenziale ipoglicemico. Kava AnsioliticoPossibile potenziante della trasmissione del GABA Potenzia leffetto sedativo di agenti anestetici. Ritirato dal mercato per effetti epatotossici. Iperico Trattamento dellansia e della depressione lieve o moderata Inibizione centrale di serotonina, noradrenalina e dopamina. Induzione del CYP3A4 e CYP2C9 Diminuisce lefficacia di ciclosporina, contraccettivi orali, digossina e altri farmaci. Valeriana Ansiolitico e adiuvante del sonnoPotenzia la neutrasmissione del GABAPotenzia gli effetti sedativi degli agenti anestetici.


Scaricare ppt "ANTI-DOPING. Il DOPING è vecchio come lo sport… MILONE Inventore del carico progressivo."

Presentazioni simili


Annunci Google