La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Li Pellegrini L’IPSSAR “Pellegrino Artusi” di Roma Con il patrocinio del Ministero dell'istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) e dell’ Istituto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Li Pellegrini L’IPSSAR “Pellegrino Artusi” di Roma Con il patrocinio del Ministero dell'istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) e dell’ Istituto."— Transcript della presentazione:

1 Li Pellegrini L’IPSSAR “Pellegrino Artusi” di Roma Con il patrocinio del Ministero dell'istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) e dell’ Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL) PRESENTA

2 Li Pellegrini Progetto finalizzato a far conoscere ai giovani temi sulla salute, sulla sicurezza negli ambienti di vita, di studio e di lavoro.

3 Li Pellegrini Siamo Silvia, Manuel e Martina frequentiamo la classe II B dell’ Istituto IPSSAR Pellegrino Artusi. E con questa presentazione vogliamo parlarvi della sicurezza nei laboratori di cucina e a tavola…

4 Lavorate sicuri nella vostra cucina? Nel settore alberghiero e della ristorazione È possibile ridurre notevolmente questi rischi istruendo correttamente il personale e facendo rispettare le norme di sicurezza. il 35 % degli infortuni avviene con strumenti da taglio il 25 % per scivolamento e inciampo il 5 % per ustione e scottatura

5 Li Pellegrini Oltre alle scarpe antinfortunistica Per la sicurezza nei laboratori sono necessari pavimenti antiscivolo…

6 Li Pellegrini Ragazzi non correte nei laboratori, sapete che è pericoloso! Daje prof non se preoccupi, stiamo giocando!!! Per fortuna che non mi dovevo preoccupare ! Vai in infermeria…

7 Li Pellegrini L'abbigliamento classico da lavoro del cuoco prevede: giacca bianca, pantaloni neri o a quadretti sale e pepe, foulard da collo cappello da cuoco (per gli uomini), cuffie (per le donne),grembiule e torcione bianchi, scarpe antiscivolo. Oggi in commercio si trovano molti accessori che rendono la divisa ancora più elegante: giacche con bottoni e bordi colorati, con richiami alle bandiere europee o italiane... Alcune aziende personalizzano le divise con il proprio logo mentre molti chef aggiungono le iniziali. Nei nuovi locali troviamo il cuoco con la bandana al posto del classico toque francese. LA DIVISA LA DIVISA

8 Li Pellegrini In ogni caso, è importante ricordare che sono preferibili tessuti in cotone, traspiranti e ignifughi; è bene ricordare che la divisa ha funzioni igieniche: il colore chiaro della giacca è sinonimo di pulizia, la divisa deve essere sempre linda; giacche di colore scuro devono essere cambiate di frequente; il cappello e la cuffia servono per raccogliere i capelli che è preferibile tenere corti e comunque sempre puliti. Qualunque sia la divisa, indossarla significa entrare in un ruolo che va svolto con dignità e orgoglio. LA DIVISA SICURI CON LA DIVISA

9 Li Pellegrini In Italia dal 1997 qualsiasi impresa che manipoli prodotti alimentari deve munirsi di un piano di autocontrollo che garantisca la qualità igienico-sanitaria di tutte le fasi di lavoro delle produzioni alimentari e degli ambienti ove queste si svolgono… in pratica dalle ricezione delle derrate alimentari al piatto. Il piano di autocontrollo si basa sul metodo HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points).

10 Li Pellegrini Prelievo su alimenti Kit sterile per i prelievi su alimenti e su superfici Fase di lavoro Prelievo (tampone) su superficie di lavoro

11 Li Pellegrini Analisi microbiologica su alimenti LUOGO PRELIEVODESCRIZIONE CAMPIONE RISULTATO Vassoio espositivoMozzarella di bufalaconforme Piano di lavoroPasta frescaconforme Tamponi superfici dopo sanificazione cucinaPiano lavoroconforme cucinaTagliere teflonconforme cucinaAffettatriceNon conforme * Tamponi superfici durante lavorazione cucinaPiano lavoro pasticceriaNon conforme * … Ipotesi di dati rilevati dall’ azienda preposta al controllo igienico-sanitario delle produzioni alimentari… *non conforme:evidentemente le procedure della sanificazione non sono state svolte correttamente è necessaria un’ azione correttiva… cioè essere più attenti nella pulizia…

12 Li Pellegrini Nei laboratori di cucina e sala non è nè igienico nè sicuro portare pircing, anelli, collane, bracciali e smalto, i capelli vanno sempre raccolti nel cappello o legati. Smalto Pircing Capelli sciolti

13 Li Pellegrini Le scatolette in tavola Certamente… li abbiamo colti questa mattina! Due spaghetti al pomodoro,solo se è del vostro orto!! Desiderate ?

14 Li Pellegrini Le scatolette in tavola …Si Si… proprio dell’orto…

15 Li Pellegrini Non ci verrò mai più in questo “ristorante” … Le scatolette in tavola

16 Li Pellegrini Gnam Gnam… i prodotti dell’orto sono più buoni!!! L’orto in tavola Invece in quest’ altro ristorante…

17 Li Pellegrini

18

19 Sedano, melanzane, zucchine e ravanelli oltre ad essere buoni sono anche belli.

20 Li Pellegrini Fatece largo che passamo noi, li giovinotti de sta scola bella, semo ragazzi fatti con la cucchiarella e le ragazze famo magnà, ma a noi ce frega e a noi ce m’porta non favve magnà a robba morta, e noi ve dimo e noi ve famo na bella amatriciana che cor core ve portamo…

21 Li Pellegrini Coordinamento prof.ssa De Filippis Paola Assistenza tecnica Sig. Margiotta Nino Cecchetto Silvia Regina Martina D’Angelo Manuel Realizzato da: I.P.S.S.A.R. “P. Artusi”, Roma – a.s. 2009/2010


Scaricare ppt "Li Pellegrini L’IPSSAR “Pellegrino Artusi” di Roma Con il patrocinio del Ministero dell'istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) e dell’ Istituto."

Presentazioni simili


Annunci Google