La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il calcolo dei carboidrati. Le calorie qui indicate potrebbero: Spingere una macchina per 54.5 km Tenere accesa una lampadina per 1.5 ore Un pezzo di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il calcolo dei carboidrati. Le calorie qui indicate potrebbero: Spingere una macchina per 54.5 km Tenere accesa una lampadina per 1.5 ore Un pezzo di."— Transcript della presentazione:

1 Il calcolo dei carboidrati

2 Le calorie qui indicate potrebbero: Spingere una macchina per 54.5 km Tenere accesa una lampadina per 1.5 ore Un pezzo di torta alle fragole 2.3 kg di spaghetti Bollire una tazza di caffè 217 Big mac

3 Il peso ideale Dipende dalla statura, dal sesso e dallo spessore delle ossa Permette all’organismo un rendimento ottimale E’ associato alla maggiore durata di vita BMI: Peso in kg Altezza in m

4 I nutrienti Le fonti dell’energia alimentare

5 Carboidrati (zuccheri, glucidi, amidi) Ogni grammo fornisce 4 calorie Energia prontamente disponibile ma di breve durata Vengono immagazzinati nel fegato e nel muscolo in scorte (glicogeno) piccole e se in eccesso sotto forma di grasso

6 Proteine Ogni grammo fornisce 4 calorie Costituiscono la struttura dell’organismo e inoltre: enzimi, emoglobina, anticorpi,ormoni (insulina) Costituiscono la struttura dell’organismo e inoltre: enzimi, emoglobina, anticorpi, ormoni (insulina) Sono preziose e non vengono bruciate mai se non in casi di estrema necessità

7 Grassi (lipidi) Ogni grammo fornisce 9 calorie Energia disponibile più tardivamente ma di lunga durata Vengono immagazzinati nei depositi di grasso corporeo e vengono bruciati nel digiuno e nell’attività fisica prolungata

8 0 calorie Acqua Spezie Sali minerali Vitamine

9 Alcool Ogni grammo fornisce 7 calorie Energia “vuota” non nutritiva Alcool e Calorie in un bicchiere BevandaVolumeCalorie Vino a 12 gradi 130 ml82 Vino liquoroso 40 ml38 Birra normale 330 ml55 Champagne100 ml63 Aperitivo40 ml39 Amaro30 ml50 Brandy-Cognac40 ml91 Whiskey 90 Grappa 92 Vodka 90

10 La composizione alimentare Anche nel diabete!!!

11 La varietà degli zuccheri Sia che abbiano sapore dolce o non dolce hanno tutti bisogno dell’insulina per essere utilizzati dall’organismo. Tutti i carboidrati influenzano direttamente la glicemia con una rapidità, intensità e durata (indice glicemico) che dipendono dalla velocità della loro digestione. L’intestino può assorbire i carboidrati solo nella loro forma più elementare: il glucosio

12 Zuccheri semplici o complessi? GlucosioGlucosio FruttosioFruttosio GlucosioGlucosio FruttosioFruttosio Saccarosio Zucchero da tavola Glucosio GlucosioGlucosio GlucosioGlucosioGlucosioGlucosioGlucosioGlucosioGlucosio Amido      Miele Frutta

13 Glucosio DigestioneAssorbimento Il maggiore predittore della glicemia postprandiale è la quantità totale di carboidrati di un pasto

14 Cibi contenenti solo grassi Animali Vegetali

15 Cibi contenenti prevalentemente grassi

16 Cibi contenenti prevalentemente proteine

17 Cibi contenenti prevalentemente… acqua In media 3% di carboidrati massimo 8% delle carote

18 Cibi equilibrati Zuccheri: 5%Zuccheri: 5% Grassi: 3.6 g (intero) 1.5% (parz. scremato)Grassi: 3.6 g (intero) 1.5% (parz. scremato) Proteine: 3%Proteine: 3%

19 0-10% 11-20% 21-30% 51-60% 31-50% 71-90% % Anguria 4 Yogurt 4 Latte 5 Noci 5 Melone 8 Carote 8 Arance 8 More 8 Fragole 5 Pesche 6 Nocciole 6 Albicocche 7 Mandarini 15 Uva 15 Succo di frutta 15 Ciliegie 9 Kiwi 9 Pere 10 Mele 10 Ananas 10 Prugne 10 Fichi 10 Cocco 10 Ceci in scatola 15 Fagioli in scatola 15 Patate 18 Castagne 40 Ghiacciolo 40 Piselli 13 Banane 15 Cachi 15 Mou 70 Caramelle dure 92 Cioccolato 50 Tortellini freschi 50 Panettone 55 Cono algida 35 Pizza al pomodoro 40 Aranciata 10 Coca-cola 10 Riso 80 Miele 80 Pop-corn 80 Gelato sfuso Salsa Ketchup 25 Patatine in busta 60Pizza bianca 60 Croissant 60 Marmellate 60 Nutella 60 Pizza margherita 53 Pane 65 Crostata Grissini 70 Merendine 70 Gomme % Frollini 75 Biscotti secchi 85 Pasta 80 Corn flakes 90 Zucchero Crackers Aperitivi 18 Vermouth 14 Marsala 30 Liquori da dessert 30 La piramide dei carboidrati Quantità di carboidrati in 100 g di alimento

20 I prodotti dietetici Pane e pasta per diabetici Il loro uso è sconsigliato perché è appena meno ricco di carboidrati (solo il 15% in meno) ma ha le stesse calorie poiché arricchito di grassi; il costo è alto ed il sapore… poco soddisfacente. Prodotti integrali Consigliabile perché arricchito di fibra che rallenta la digestione dell’amido e attenua l’effetto sulla glicemia; è sempre però necessario rispettare le quantità (circa il 20% in più) Dolcificanti Consigliati Aspartame e Saccarina privi sia di zuccheri che di calorie; il Sorbitolo e il Fruttosio sono zuccheri che apportano 4 calorie/grammo come… lo zucchero che vogliono imitare Bibite “light” Vanno bene perché ipocaloriche ma, non contenendo zuccheri non sono da usare in caso di ipoglicemia Cioccolata e biscotti per diabetici Hanno entrambi sorbitolo ma soprattutto sono più grassi di quelli normali

21 Piramide dell’attività fisica. L’esercizio fisico regolare migliora il controllo glicemico, riduce i fattori di rischio cardiovascolare, contribuisce alla perdita di peso e migliora il senso di benessere Raccomandazione di base Raccomandazione ulteriore Attività di tutti i giorni: minuti di cammino a passo svelto e costante o bicicletta o cyclette o tapis roulant 150 minuti/settimana di allenamento: corsa lenta, nuoto, ciclismo Attività sportive intense Raccomandazione supplementare

22 30 g COH = 2 U U g Il conteggio dei carboidrati Conteggio della quantita’ di CHO contenuti in un pasto Utilizzato per regolare il bolo insulinico preprandiale in base ad un rapporto insulina/CHO noto 2 fette di pane = 60 g 60g = 40 g di COH 1 U:15 g di COH 40:15 =2.5 U di insulina

23 Perché contare i carboidrati di un pasto? Il % dei CHO alimentari è in circolo come glucosio poche ore dopo un pastoIl % dei CHO alimentari è in circolo come glucosio poche ore dopo un pasto La glicemia ha un picco m’ dopo il pastoLa glicemia ha un picco m’ dopo il pasto Trascurabile è l’influenza della natura dei CHO sulla glicemia dopo pasti mistiTrascurabile è l’influenza della natura dei CHO sulla glicemia dopo pasti misti Il contenuto di carboidrati del pasto è il maggiore determinante del fabbisogno insulinico dipendente dal pasto

24 La glicemia dopo il pasto è proporzionale alla quantità dei CHO e non aumenta eccessivamente se il bolo insulinico è stimato con il calcolo dei CHO L’indice glicemico, il contenuto in fibre, lipidi e calorie del pasto sono ininfluenti sulla glicemia se il bolo insulinico è stimato con il calcolo dei CHO Perché contare i carboidrati di un pasto?

25 Calcolare i CHO della razione Primi alimenti che si consumano più di frequente (se ne aggiungerà uno per volta man mano che si diventerà più abili) Pane e derivati Patate e legumi Frutta Dolciumi e bibite

26 Dividere il contenuto di CHO di 100 g per 10: si avrà il contenuto di 10 g Dividere il contenuto di CHO di 100 g per 10: si avrà il contenuto di 10 g Moltiplicare il contenuto di CHO di 10 g per i grammi di alimento presente nella porzione (stimata o pesata) diviso 10 ad es: in 80 g di pane ci saranno: Moltiplicare il contenuto di CHO di 10 g per i grammi di alimento presente nella porzione (stimata o pesata) diviso 10 ad es: in 80 g di pane ci saranno: in 100 g: 60 g…in 10 g: 6 g… e in 80 g: 6 x 8 = 48 g di COH)

27 Proporzioni Se in 100 g di pasta sono contenuti 80 g di carboidrati in 70 ce ne sono:Se in 100 g di pasta sono contenuti 80 g di carboidrati in 70 ce ne sono: Se in 100 g di pane sono contenuti 60 g di carboidrati in 80 ce ne sono:Se in 100 g di pane sono contenuti 60 g di carboidrati in 80 ce ne sono: Se in 100 g di uva sono contenuti 15 g di carboidrati in 150 g ce ne sono:Se in 100 g di uva sono contenuti 15 g di carboidrati in 150 g ce ne sono: Se in 100 ml di Coca cola sono contenuti 10 g di carboidrati in 330 ml ce ne sono:Se in 100 ml di Coca cola sono contenuti 10 g di carboidrati in 330 ml ce ne sono:

28 Il rapporto insulina:CHO Grammi di carboidrati alimentari che una U. di insulina è in grado di metabolizzareGrammi di carboidrati alimentari che una U. di insulina è in grado di metabolizzare Stabile per ciascun pasto nel singolo individuoStabile per ciascun pasto nel singolo individuo Generalmente 1U di insulina preprandiale per g di COH alimentariGeneralmente 1U di insulina preprandiale per g di COH alimentari

29 Stima basata sul peso PESO (Kg) U. INSULINA/COH (g) / / / / / / / / / /7 >1091/6 Da Walsh J., Roberts R. “Pumping Insulin” 1994

30 REGOLA DEL 500 (450 per chi utilizza la rapida) 500 Es. una persona che pratichi 35 U. di insulina al giorno con ULTRARAPIDA ai pasti con una U. potrà metabolizzare orientativamente: 500 : 35 = 14 g. di COH Unità totali giornaliere di insulina media settimanale

31 gr di CHO metabolizzati da 1 U di insulina ultrarapida Fabbisogno insulinico giornaliero Regola del gr di CHO metabolizzati da 1 U di insulina rapida Regola del 450 REGOLA DEL 500 (450 per chi utilizza la rapida)

32 Quante unità per un pasto? Una volta noto il rapporto I/COH per un pasto 1. Dividere i g. di carboidrati totali di quel pasto per il rapporto insulina/carboidrati Ad es. se nel mio pasto consumo 60 g di COH ed il mio rapporto è 1/15, divido 60/15 = 4, cioè 4 U mi occorrono per “coprire” quel pasto 2.Verificare il rapporto confrontando le glicemie prima e a 2 ore dal pasto del proprio diario per 5-7 gg: se la glicemia scende troppo (> 40 mg/dl) l’insulina è troppa, ridurre di ½-1 unità, se la glicemia sale troppo (>40 mg/dl) aumentare di ½-1 U.

33 Il rapporto I/CHO verificato per ogni pasto con il diario sarà il VERO rapporto per QUEL pasto Rapporto Insulina/Carboidrati = Grammi di carboidrati assunti ad un dato pasto Numero di unità di insulina somministrate a quel pasto 45 9 = 5 (1 U di insulina : 5 gr CHO)


Scaricare ppt "Il calcolo dei carboidrati. Le calorie qui indicate potrebbero: Spingere una macchina per 54.5 km Tenere accesa una lampadina per 1.5 ore Un pezzo di."

Presentazioni simili


Annunci Google