La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ambienti di apprendimento on line Livia Petti 1. Apprendere oltre la presenza Repository per compiti studenti Registro dei voti degli studenti Spazio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ambienti di apprendimento on line Livia Petti 1. Apprendere oltre la presenza Repository per compiti studenti Registro dei voti degli studenti Spazio."— Transcript della presentazione:

1 Ambienti di apprendimento on line Livia Petti 1

2 Apprendere oltre la presenza Repository per compiti studenti Registro dei voti degli studenti Spazio materiali docenti Creazione test per studenti Forum Avvisi Statistiche ingressi Anche strumenti didattica collaborativa (es. Wiki) 2

3 Piattaforme e-learning (LMS) VLE  Virtual Learning Environment no costi di acquisto  open source; si costi di gestione, manutenzione e installazione; devono essere installate su un server; spazio proprio della scuola che poggia sul server della scuola medesima; 3

4 Piattaforme e-learning Web 1.0 Open source Docebo (LMS) Moodle (LMS) 4

5 Altra soluzione… LMS ma senza installazione su server; tutti gli strumenti di una piattaforma; 30 iscritti per “corso”; 50 Mega in upload; auto-iscrizione utenti; volete implementare la piattaforma solo per la classe 2.0 o pensare in prospettiva per tutto l’istituto? 5

6 Collaborare in rete Spazio materiali docenti Spazio materiali studenti (no repository) Forum Strumenti didattica collaborativa e lavori di gruppo 6

7 Google application semplici da usare; gratuite; Web 2; collaborative; embedding sempre possibile;  Serve solo account GMAIL 7

8 Strumenti - Apps Calendar; Docs; Sites; Gruppi; Talk; Maps 8

9

10 Google per la scuola Google Apps Educational offre strumenti gratuiti di comunicazione, collaborazione e pubblicazione di contenuti; ospitato sui server Gmail dominio della tua scuola (ad esempio 10

11 Abitare comunità di social network Volontà di lavorare solo con strumenti social del web 2.0 Creare comunità di apprendimento Didattica collaborativa 11

12 Piattaforme web 2.0 PLE  Personal Learning Environments Njing Es. Socialgo Es. 12

13 Condividere storie, racconti e pensieri Blog didattico Giornalino della scuola Vetrina di raccolta dei prodotti 13

14 Wordpress Blog = no installazione Installazione su server è un blog che può fare da CMS Tutorial: Es. 14

15 Condividere conoscenze Creazione e condivisione di tutorial Creazione e condivisione di brevi video Creazione e condivisione di video a puntate Creazione e condivisione di materiale didattico 15

16 Video Strumenti: (1) Youtube Blip TV (web tv) Vimeo 16

17 Video Strumenti (2) CaratteristicheYoutubeBlip TVVimeo E’ possibile aprire un canale dedicato XXX E’ possibile proteggere il contenuto con password X Puntate (video in serie) – web tv X Oltre 500 MB a settimana di upload XX Fornisce la possibilità di avere sottotitoli sul video XXX 17

18 Slideshare Caricare e condividere ppt, pdf, word Pubblico/Privato Possibilità di aprire un canale Possibilità di integrare video di youtube nelle slide 18

19 Altri strumenti utili… Mappe concettuali Timeline Album fotografico 19

20 Mappe concettuali strumento grafico per rappresentare e proprie conoscenze intorno ad un argomento, teorizzato da Novak (anni '70). C-Map Tools (software da installare) Mindmeister Es

21 Timeline Creare e condividere linee del tempo con foto e video; Storia, scienze, letteratura… Es. Revolutionary-War-1http://www.xtimeline.com/timeline/American- Revolutionary-War-1 21

22 Album fotografico? condividere e organizzare le proprie foto in album on line; modificare le foto (es. occhi rossi); cartine: permette di inserire il luogo in cui sono state scattate le foto; è possibile creare biglietti, photo-book, stampe incorniciate delle foto 22

23 E-tivity vengono definite da Salmon come attività online per l'apprendimento attivo ed interattivo, motivanti, impegnative e definite da uno scopo, basate sull'interazione tra studente, docente, partecipanti soprattutto mediante comunicazione testuale scritta. solitamente si svolgono in asincrono. Salmon, G., E-tivities: the key to active online learning. London, Kogan Page 23

24 Come progettare una e-tivity? Titolo dell’attività Strumento Informazione, stimolo (spark) E’ possibile utilizzare come stimolo o una frase, o un file audio o video, link a un sito Web,inserisci qua l’idea stimolo Numero di partecipanti L’attività è rivolta a tutto il gruppo, a un sottogruppo (es. i tecnologicamente lontani, i docenti di matematica…), diviso a sottogruppi… indica a chi è rivolta specificando le motivazioni di questa scelta Obiettivo dell’e-tivity Perché i corsisti dovrebbero partecipare a questa proposta dell’e-tutor? la partecipazione aggiunge valore (quale) al loro percorso di apprendimento? Cosa perderebbero dalla non-partecipazione? Compito Descrivere l’attività da svolgere presentando la struttura, i compiti di ciascuno, eventuali ruoli, il prodotto atteso Timing (Tempistica prevista per gli step dell’attività) Azioni dell’e-moderator Valutazione 24


Scaricare ppt "Ambienti di apprendimento on line Livia Petti 1. Apprendere oltre la presenza Repository per compiti studenti Registro dei voti degli studenti Spazio."

Presentazioni simili


Annunci Google