La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Dipartimento di Lettere e Filosofia, Scienze Politiche, Giurisprudenza, Ingegneria, Economia Corso di Laurea Interdipartimentale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Dipartimento di Lettere e Filosofia, Scienze Politiche, Giurisprudenza, Ingegneria, Economia Corso di Laurea Interdipartimentale."— Transcript della presentazione:

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Dipartimento di Lettere e Filosofia, Scienze Politiche, Giurisprudenza, Ingegneria, Economia Corso di Laurea Interdipartimentale in Comunicazione, Innovazione, Multimedialità Pubblicità online: motivi, modalità e prospettive Analisi delle motivazioni e delle metodologie attuali dell’online advertising Relatore: Chiar.mo Prof. Antonio Margoni Correlatore: Chiar.mo Prof. Fabio Muzzio Tesi di laurea di: Alessandro Savino Anno Accademico 2012/2013 1/11

2 INTRODUZIONE Sommario: Perché la pubblicità online? Tipologie di pubblicità online Video marketing, viral marketing e social selling Considerazioni finali 2/11 Obiettivi: Panoramica dello stato attuale della pubblicità online Motivi che ne hanno permesso lo sviluppo Descrizione delle tipologie pubblicitarie maggiormente utilizzate Considerazioni sul futuro

3 PERCHÉ LA PUBBLICITÀ ONLINE? DATI SUI RICAVI PUBBLICITARI (in milioni di Euro): Pubblicità sui media: Variazione % Internet: 819,001552, % Televisione: 4398,473467,52 -21,1 % Quotidiani: 1759,911141,37 -35,1 % Periodici: 1722,721001,87 -41,8 % ALCUNE PECULIARITÀ RENDONO INTERNET PIÙ APPETIBILE A LIVELLO PUBBLICITARIO RISPETTO AI MEDIA TRADIZIONALI 3/11

4 PERCHÉ LA PUBBLICITÀ ONLINE? ACCESSIBILITÀ: Maggiore accessibilità anche alle imprese minori che hanno a disposizione budget limitati per le loro campagne. COSTI: I costi di gestione dei contenuti sono inferiori rispetto agli altri media. Un investimento di pochi centesimi può permettere di acquisire un nuovo cliente potenziale (Modello CPC). TARGETIZZAZIONE: È possibile creare annunci dettagliati e personalizzati rivolti ad uno specifico target di utenti, composto dalle comunità casuali presenti sul web. 4/11

5 TIPOLOGIE DI PUBBLICITÀ ONLINE PUBBLICITÀ PUSH: Utente passivo Messaggio spinto verso il destinatario Banner marketing PUBBLICITÀ PULL: Utente attivo Il destinatario attira a sé il messaggio L’utente riceve il messaggio in un momento in cui è probabilmente ben disposto verso di esso SEM – Search Engine Marketing 5/11

6 TIPOLOGIE DI PUBBLICITÀ ONLINE PUBBLICITÀ PULL = ‘BUONA’ E UTILE? PUBBLICITÀ PUSH = FASTIDIOSA E INUTILE? I BANNER VENGONO RITENUTI FASTIDIOSI DA MOLTI UTENTI, MA VANNO CONSIDERATI UN ELEMENTO INTEGRANTE DELLA DISPLAY ADVERTISING UNA CORRETTA CAMPAGNA ONLINE DEVE TROVARE SEMPRE IL GIUSTO EQUILIBRIO TRA PUSH E PULL ADVERTISING 6/11

7 VIDEO MARKETING, VIRAL MARKETING E SOCIAL SELLING VIDEO MARKETING ci si ricorda più di un video visto Spesso ci si ricorda più di un video visto che non di un contenuto letto acquistare un prodotto Molti acquirenti trovano utili i video sul web per prendere la decisione di acquistare un prodotto smartphone Con lo sviluppo degli smartphone il bacino dei potenziali utenti è aumentato enormemente 7/11

8 VIDEO MARKETING, VIRAL MARKETING E SOCIAL SELLING VIRAL MARKETING PASSAPAROLA ONLINE PUNTA A CREARE GRANDE INTERESSE VERSO UN PRODOTTO, IN MODO CHE LE PERSONE SI SCAMBINO INFORMAZIONI SU DI ESSO MESSAGGIO VIRALE COME SI CREA UN MESSAGGIO VIRALE? Facilmente trasferibile ad altri utenti Motivazioni e comportamenti comuni Call-to-action 8/11

9 VIDEO MARKETING, VIRAL MARKETING E SOCIAL SELLING SOCIAL SELLING SOCIAL MODELLO COMMERCIALE IN CUI IL PROCESSO DI ACQUISIZIONE DELLA CLIENTELA SI BASA SUI SOCIAL OGNI PIATTAFORMA HA CARATTERISTICHE DIVERSE: FATTORI DIFFERENTI IL MESSAGGIO PUBBLICITARIO DEVE SFRUTTARE FATTORI DIFFERENTI PER ESSERE EFFICACE TWITTER = BREVITÀ; HASHTAG FACEBOOK FACEBOOK = CREARE FAN FIDELIZZATI E AMBASCIATORI PER L’ AZIENDA LINKEDIN LINKEDIN = STILE PIÙ FORMALE PER ESSERE PIÙ AFFABILI E PROFESSIONALI 9/11

10 CONSIDERAZIONI FINALI QUALI PROBLEMI E QUESTIONI NEL FUTURO DELLA PUBBLICITÀ ONLINE? DIGITAL DIVIDE DIGITAL DIVIDE: Gap tra chi ha accesso alle informazioni tramite la tecnologia e chi ne è invece escluso. BASE: Assenza di connessione ad almeno 2 Megabit = famiglie EVOLUTO: Assenza di connessione superiore a 2 Megabit = imprese COME POSSONO LE AZIENDE SFRUTTARE IL VIDEO MARKETING O IL VIRAL MARKETING IN MODO COMPETITIVO SE DISPONGONO DI UNA CONNESSIONE SCADENTE? 10/11

11 CONSIDERAZIONI FINALI PUBBLICO SEGMENTATO PUBBLICO SEGMENTATO: Scomposizione del pubblico di massa in diverse tipologie di pubblico di minore entità. TARGETIZZAZIONE DEL MESSAGGIO PUBBLICITARIO CAPACITÀ DA PARTE DELLE AZIENDE DI SFRUTTARE I SOCIAL PER COGLIERE GLI INTERESSI DEGLI UTENTI E CREARE MESSAGGI SPECIFICI PER LE VARIE TIPOLOGIE DI PUBBLICO 11/11


Scaricare ppt "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Dipartimento di Lettere e Filosofia, Scienze Politiche, Giurisprudenza, Ingegneria, Economia Corso di Laurea Interdipartimentale."

Presentazioni simili


Annunci Google