La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CELINE CITTADINE E LAVORATRICI IN EUROPA ACT DEEP SIVIGLIA 24 e 25 Ottobre 07 EQUAL II FASE Cod. IT- G2 - ABR-036.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CELINE CITTADINE E LAVORATRICI IN EUROPA ACT DEEP SIVIGLIA 24 e 25 Ottobre 07 EQUAL II FASE Cod. IT- G2 - ABR-036."— Transcript della presentazione:

1 CELINE CITTADINE E LAVORATRICI IN EUROPA ACT DEEP SIVIGLIA 24 e 25 Ottobre 07 EQUAL II FASE Cod. IT- G2 - ABR-036

2 Il Partenariato Amministrazione Comunale di Pescara Cipat Abruzzo Associazione SMILE Abruzzo IAL – CISL Enfap-UIL Confederazione Nazionale Artigiani CIA Abruzzo ANCE Abruzzo Consorzio ISEA Università degli Studi “G. D’Annunzio” EUROBIC Abruzzo & Molise EXTRA Federazione delle Associazioni di Extracomunitari in Abruzzo

3 Il messaggio chiave di CELINE Diritti, Formazione e Lavoro delle donne migranti

4 IL CONTESTO TERRITORIALE DEL PROGETTO Popolazione residente complessiva: di cui Città Pescara Totale migranti residenti: (4,8%) Totale donne migranti: Principali nazionalità femminili: Albania (1377) Romania (812) Ucraina (794)

5 Le Azioni del Progetto CELINE 1. Indaga il contesto e analizza i bisogni di natura socio economica delle beneficiarie 2. Sviluppa le competenze e facilita i processi di creazione d’impresa 3. Sperimenta un percorso di formazione professionale 4. Migliora il contesto sociale 5. Si confronta grazie alle attività transnazionali 6. Sperimenta servizi nel Centro Multietnico per il target utenti costituito dalle donne immigrate

6 La strategia di CELINE La strategia di Progetto è quella di sperimentare ed attivare vere politiche di genere capaci di contribuire fattivamente all’inserimento lavorativo delle donne immigrate,oltre ad accrescere le loro competenze. Questo processo passa anche attraverso lo sviluppo di azioni trasversali di supporto

7 IL PERCORSO REALIZZATO  E’ stata realizzata un’indagine su un campione di circa 300 donne, condotta da 10 intervistatrici migranti che ha fornito dati e spunti utili alla partnetship; il rapporto finale verrà discusso pubblicamente nel prossimo mese di Novembre;  E’ attivo dalla metà del 2006 il Centro Multietnico dove vengono sviluppate diverse attività ed azioni di sistema;  Sono stati sperimentati i servizi di Orientamento e si stanno sviluppando quelli sulla creazione di impresa;  Sono state realizzate le azioni di promozione del progetto secondo le strategie pianificate segue

8 IL PERCORSO REALIZZATO  E’ stato attivato il sito del progetto che può essere consultato mediante  Sono state sviluppate le azioni previste dagli accordi di cooperazione denominati DEEP ( con PS di Spagna e Slovacchia) ed ELGA( con PS del Portogallo);  Sono stati programmati gli strumenti della comunicazione come la News Letter;  Il progetto è stato promosso in diverse occasioni quali eventi regionali, nazionali….

9 L’obiettivo finale del progetto  Garantire al Centro Multietnico una continuità ed una sostenibilità nel tempo candidandolo come ideale gestore ed animatore di una RETE di SERVIZI efficace per l’inserimento delle donne migranti nel tessuto sociale ed economico dell’area metropolitana pescarese. Il percorso ideale e la strategia vincente passano attraverso la qualità dei servizi(legali,fiscali, previdenziali, amministrativi e di tutela) e delle azioni di consulenza alla creazione d’impresa ed alla progettazione.

10 Le azioni che si devono completare  Attivare il percorso di formazione sperimentale della durata di 200 ore che consentirà alle donne di gestire parte dei servizi del Centro o avere migliori competenze nella creazione di impresa ;  Attivare l’Osservatorio sulle discriminazioni etniche e di genere;  Completare la sperimentazione dei servizi che il centro erogherà sia durante le azioni di progetto che in una ottica di continuità e sostenibilità.

11 PROSPETTIVE, SVILUPPI, OPPORTUNITA’  La Partnership di CELINE ed il suo Capofila puntano alla costruzione di Reti Europee Stabili per la nuova programmazione Europea  E’ importante aumentare la capacità di progettazione per poter beneficare di maggiori risorse europee e nazionali così da sviluppare progetti mirati a sostegno della strategia di CELINE;  Puntare ad un patto alla pari fra portatori di interesse e beneficiari così da accorciare le distanze fra i bisogni, le risposte e gli accessi.

12 Grazie a tutti per l’attenzione!


Scaricare ppt "CELINE CITTADINE E LAVORATRICI IN EUROPA ACT DEEP SIVIGLIA 24 e 25 Ottobre 07 EQUAL II FASE Cod. IT- G2 - ABR-036."

Presentazioni simili


Annunci Google