La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

S. Rusconi: legge sul sostegno alla cultura 03.06.2013 a aa a aa TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari 03.06.2013 Punti Situazione in Svizzera.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "S. Rusconi: legge sul sostegno alla cultura 03.06.2013 a aa a aa TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari 03.06.2013 Punti Situazione in Svizzera."— Transcript della presentazione:

1 S. Rusconi: legge sul sostegno alla cultura a aa a aa TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari Punti Situazione in Svizzera - organizzazione diversificata - sistema della sussidiarietà - cifre in gioco Situazione nel Ticino - gli attori - sostegno cantonale di progetti organizzati da terzi - le cifre in gioco - punti forti e punti deboli - progetto di legge sul sostegno alla cultura

2 A quale Dipartimento è assegnato il servizio della cultura? 22DECS (formazione e cultura) 4ALTRO DIPARTIMENTO Organizzazione dei Servizi cantonali della cultura in CH: quale dipartimento ? a aa a aa TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari

3 Organizzazione dei Servizi cantonali della cultura in CH: quali leggi in quali cantoni a aa a aa Legge sulla cultura? Commissione culturale? 21SISI, colore pieno 5NO o in progressNO, tratteggiato TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari

4 Organizzazione dei Servizi cantonali della cultura in CH: Scuole di musica a aa a aa Scuole di musica 4cantonali, servizio cultura 3cantonali, servizio scuola 7comunali 6private 4conservatorio TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari

5 Organizzazione dei Servizi cantonali della cultura in CH: beni culturali a aa a aa Beni culturali Monumenti storici e archeologia 12DECS/ufficio della cultura 12Dipartimento Costruzioni / ufficio beni culturali 2altro TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari ergo la variabilità fa sì che alla fine non ci sia un cantone perfettamente paragonabile ad un altro, e pensare che non sono stati inclusi altri parametri diversificati come: la gestione dei fondi lotteria, il sostegno alle attività cinematografiche, il sostegno all'editoria eccetera che sono pure diversi da cantone a cantone

6 Confederazione Ufficio federale della cultura Ufficio degli affari esteri Pro Helvetia SEFRI (coordinamento formazione SUP) Politica culturale in Svizzera: il principio della sussidiarietà modulare a aa a aa Cantoni - istituti culturali propri (Biblioteche, archivi, musei, teatri, …) - iniziative culturali promosse in proprio (istituti culturali) - sussidi alle iniziative culturali promosse da terzi - formazione (scuole d’arte) - (…) Comuni - istituti culturali propri - organizzazione di iniziative culturali in proprio - aiuti a terzi: sussidi, contributi, sostegno con servizi - (…) Enti, associazioni, individui (= ‘Kulturschaffende’) - ideazione e conduzione di eventi culturali - creazione artistica - diffusione di prodotti artistici e culturali TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari Sponsor privati - percento culturale Migros - COOP cultura - Banche - Fondazioni Lotterie intercantonali - Loterie Romande - Swisslos - Sport-Toto ergo la procedura sembra complessa ma favorisce comunque il richiedente per via della molteplicità delle fonti di finanziamento

7 Confederazione 220 mioUfficio federale della cultura (senza PH) 20 mioDFAE 35 mioPro Helvetia 250 mioSSR/SRG Le cifre in gioco a livello svizzero a aa a aa Cantoni + Lotterie 900 mio26 cantoni + semicantoni 400 mioLotterie (Loterie Romande )Swisslos Comuni 1200 miogli oltre 5000 comuni svizzeri Privati 100 mio?ca ¼ delle oltre Fondazioni 100 mio?sponsoring delle banche 100 mio?Sponsor commerciali dettaglio (Migros Coop, Manor, altri) 50 mio?Mecenatismo e singoli nnn mio?Lavoro gratuito (volontariato) TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari Ufficio federale di statistica: (Neuchâtel 2010 ) Öffentliche Ausgaben für Kultur in der Schweiz, – Beiträge des Bundes, der Kantone und der Gemeinden, Sommario (dati 2007) Totale 2.25 mia Confederazione0.35 mia Cantoni 0.88 mia Comuni 1.05 mia Sponsors priv0.35 mia riassunto Secondo l'Ufficio federale della Cultura, In CH la cultura e l’artigianato artistico occuperebbero circa 200’000 addetti e rappresenterebbero ca il 4.5 % del PIL

8 Temi trattati - gli attori in gioco - sostegno a progetti culturali iniziati da terzi (promozione) - le cifre in gioco nel Cantone - punti forti e punti deboli - progetto di legge sul sostegno alla cultura Il Cantone Ticino: meccanismi di politica culturale a aa a aa TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari

9 Dipartimento educazione cultura e sport (DECS) - Direzione di dipartimento - Divisione della cultura e degli studi universitari - Amministrazione Fondi Lotteria intercantonale (FLI) - Istituti culturali del cantone Cantone TI, gli attori a aa a aa Dipartimento del territorio (DT) - Ufficio dei Beni culturali - Museo di storia naturale Scuole superiori e universitarie - CSIA - CISA - USI (Accademia architettura, ISI) - SUPSI (Conservatorio, Scuola teatro Dimitri) Comuni e privati - ca. 6-8 borghi principali comuni - ca. 100 fondazioni /Associazioni con scopo culturale - banche e commerci (es percento culturale Migros) - associazioni, compagnie, singoli individui ergo anche nel Cantone TI c'è una molteplicità di interlocutori gestionali della cultura il coordinamento rimane una sfida TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari

10 Oggetti presi in considerazione - scopo non strettamente commerciale - livello professionistico - capacità di autofinanziamento significativa Sostegno a progetti culturali iniziati da terzi: criteri per la promozione culturale a aa a aa Criteri di valutazione - valore artistico o scientifico - inserimento nel panorama culturale del territorio - impatto / ricaduta sul territorio - sostenibilità Sistema / procedura di valutazione 1. analisi di ricevibilità / conferma di ricezione / eventuali complementi di informazione 2. valutazione da parte della sottocommissione -> primo preavviso 3. valutazione da parte della commissione culturale principale, secondo preavviso 4. Decisione da parte della direzione DCSU o direzione DECS o CDS, a seconda delle cifre stanziate riassunto media del periodo : 500 +/- 20 richieste 48 % categoria A (senza riserve) 33 % categoria B (con riserve) 19 % categoria C (respinte) TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari

11 Tavola sinottica degli eventi e progetti culturali sostenuti dal Cantone - media annuale degli ultimi tre anni (2010, 2011, 2012), cifre in migliaia di fr Tavola riassuntiva dei sussidi cantonali a aa a aa riassunto mmmm TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari settore / eventototalegestione corrente SwisslosSussidio federale Fondo cinema Festival del cinema Locarno2' '544 Orchestra della Svizzera italiana3'7561'4222'334 Musica (eventi, rassegne, scuole di musica)2'127 Teatro (compagnie, nuove produzioni, rassegne) 1'3191'3163 Pubblicazioni (sussidio, acquisto, riviste) Cinema (eventi, realizzazione, aiuto alle sale) Belle arti (acquisto, rassegne, eventi) Enti e manifestazioni varie1' Ricerca e documentazione (programmi a termine, altro) 1' '503 Totali14'8771'65910'6572'240321

12 Istituti culturali cantonali (20-22 mio) AdS, SBT, BCBE, BCLU, BCLO, CDE, MCA, PZ Le cifre in gioco nel Cantone (senza il settore beni culturali) a aa a aa Sussidio a enti/ eventi maggiori (7.3 mio) 4.00 mio Orchestra della Svizzera italiana 2.75 mio Festival del Film Locarno 0.29 mioFonoteca Nazionale 0.25 mioCompagnia Finzi Pasca Ricerche e documentazione (1.2 mio) 0.6 mio borse di ricerca 0.7 mioprogrammi a termine ricerca e documentazione (OLSI, OVP, Oss. Culturale, M- archeol., Testi letterari, MDT, DRT,...) Sussidi a terzi (ca. 7 mio) 0.5 mioBelle Arti 1.4 mioTeatro e Danza 1.9 mioMusica 0.8 mioCinema 0.6 mioLetteratura / Publicazioni 0.7 mioAttività varie riassunto Nel cantone Ticino si producono attività culturali per un valore di circa milioni di Fr. all'anno. Rimane da chiarire il volume di fatturato non misurato poiché prestato gratuitamente TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari Stima del fatturato annuale della cultura cantonale miofatturato delle manifestazioni sussidiate (forchetta anni ) miofatturato FIFL + OSI + FN + Finzi Pasca miofatturato degli istituti cantonali mio ?fatturato manifestazioni non sussidiate (stima) mio fatturato totale

13 Vantaggi - costi amministrativi contenuti (personale amministrativo limitato, commissioni di milizia) meno del 2 % della somma dei contributi - decisioni formali ma senza molti vincoli legislativi per i contributi a iniziative da terzi - I contributi erogati tramite Fondo Lotteria o Sussidio federale per la promozione della lingua e della cultura italiana non soggiacciono a tagli budgetari - il sistema attuale permette una grande libertà di intraprendere iniziative Punti forti e punti deboli a livello cantonale a aa a aa Svantaggi - la dotazione attuale non permette di assumere iniziative di promozione culturale in proprio e non permette l’accompagnamento attivo di progetti culturali promossi da terzi - Il Cantone dispone di una competenza limitata nel coordinamento delle attività culturali Prospettive - legge cantonale sul sostegno alla cultura - possibilità di garantire interventi pluriennali - esplicitazione dei criteri di inclusione ed esclusione - coordinamento fra enti sostenitori - perfezionamento rilevamento statistico ergo la prospettata legge ha un buon potenziale di migliorare la gestibilità e la fruibilità del sostegno pubblico alle attività culturali TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari

14 Dipartimento - Manuele Bertoli - Michele De Lauretis - Daniele Fontana Ringraziamenti a aa a aa Divisione - Andrea Ghiringhelli - Paola Piffaretti - Commissione culturale Per ulteriori informazioni TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari


Scaricare ppt "S. Rusconi: legge sul sostegno alla cultura 03.06.2013 a aa a aa TI- DECS Divisione Cultura e Studi Universitari 03.06.2013 Punti Situazione in Svizzera."

Presentazioni simili


Annunci Google