La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tre Regioni leader in Europa PIL pro-capite rispetto alla media EU25.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tre Regioni leader in Europa PIL pro-capite rispetto alla media EU25."— Transcript della presentazione:

1

2 Tre Regioni leader in Europa PIL pro-capite rispetto alla media EU25

3 Tre Regioni all’insegna della Competitività e dell’Innovazione Quote sull’Italia

4 Tre Regioni all’insegna della Competitività e dell’Innovazione Quote sull’Italia Occupazione totale

5 Tre Regioni all’insegna della Competitività e dell’Innovazione Quote sull’Italia

6 Le premesse dell’accordo  Importanza strategica della ricerca e dell’innovazione per il futuro industriale e la competitività regionale e nazionale  Ruolo strategico delle politiche regionali anche in chiave nazionale  Possibilità di coordinamento e integrazione delle risorse scientifiche e tecnologiche  Apprendimento reciproco e integrazione delle politiche e degli strumenti  Esperienze avviate nelle tre regioni per la promozione di strutture per la ricerca industriale coordinate in rete

7 Le azioni previste  Sviluppo coordinato delle reti regionali per la ricerca industriale e valorizzazione delle specialità e delle eccellenze di ricerca in ogni regione (nanotecnologie, meccanica avanzata, biomedicale, biotecnologie, informatica e telematica, design)  Condivisione metodologie per l’accreditamento delle strutture di ricerca industriale  Condivisione di metodologie e strumenti per la valutazione dei progetti  Condivisione di modalità e strumenti per la collaborazione tra centri di ricerca e imprese (ad es. database delle competenze di ricerca)  Sviluppo di progetti comuni per la partecipazione a programmi di ricerca nazionali ed europei

8 Ricerca e innovazione in Piemonte

9 OBIETTIVI E STRATEGIE (art.2 l.r. 4/2006):  favorire le opportunità di finanziamento;  riconoscere agli atenei un ruolo centrale nel sistema, sostenere la creazione di poli specialistici e multidisciplinari;  investire in capitale umano e nella formazione dei giovani ricercatori;  attrarre studenti e ricercatori italiani, europei ed extracomunitari;  integrare ricerca di base e ricerca applicata;  sviluppare le connessioni tra ambienti della ricerca e sistema produttivo;  sostenere la progettazione e la tutela della proprietà intellettuale;  incrementare il trasferimento tecnologico alle piccole e medie imprese;

10 OBIETTIVI E STRATEGIE (art.2 l.r. 4/2006):  valorizzare le collaborazioni internazionali;  integrare le politiche regionali di settore e le risorse strumentali e finanziarie, pubbliche e private;  selezionare progetti innovativi e buone pratiche;  valutare secondo criteri internazionali;  verificare puntualmente i risultati ottenuti;  realizzare sistemi informativi per il supporto alle attività;  divulgare la cultura della ricerca, favorendo la conoscenza dei programmi, delle attività, delle opportunità e dei risultati ottenuti.

11 Linee generali di intervento (art.4 l.r. 4/2006) SCIENCE PUSH (settori prioritari): Scienze della vita e biotecnologie Nanotecnologie e processi di produzione avanzati Nuovi materiali Energie alternative Scienze sociali e giuridiche applicate all’attrattività e alla competitività della Regione DEMAND PULL (piattaforme tecnologiche): Mobilità intelligente e sostenibile Logistica avanzata Tracciabilità dei prodotti Industrie creative e multimediali Trasformazione e tutela dei beni culturali Aerospazio Sicurezza ambientale Agro-alimentare Servizi sanitari avanzati

12 Programma triennale della ricerca (art. 5 l.r. 4/2006) A – Risorse Umane B – Evoluzione della struttura produttiva C – Sostegno alla produzione della conoscenza D – Sostegno allo sfruttamento della conoscenza E – Azioni di sistema

13 Programma triennale della ricerca

14

15

16 Piacenza, 14 maggio 2007 – Ricerca e innovazione in Piemonte Programma triennale della ricerca

17

18  investe in ricerca l’1,7% del PIL (Italia 1,1%; UE15 -2%) ;  dispone di 380 laboratori dove lavorano oltre ricercatori;  ha la più alta quota di spesa in ricerca da parte delle imprese (circa un quinto del totale nazionale);  è leader nelle produzioni manifatturiere ad alta e medio-alta tecnologia (12,4% degli addetti contro il 7,4% dell’Italia). Alcuni risultati


Scaricare ppt "Tre Regioni leader in Europa PIL pro-capite rispetto alla media EU25."

Presentazioni simili


Annunci Google